Giovinazzo Rock Festival 2018: al via il Grf Contest

In il

Giovinazzo Rock Festival 2018

Giovinazzo Rock Festival: al via il Grf Contest
Tredici finalisti e quattro eventi per decretare i vincitori

Erano più di 100, alla fine sono rimasti in 13. Sono i finalisti del Grf Contest che, a partire dal 14 aprile, si contenderanno i tre inviti in palio per l’edizione 2018 del Giovinazzo Rock Festival, la kermesse musicale giunta alla19esima edizione i cui dettagli saranno resi noti a breve. Dopo un’articolata selezione, a cui si sono candidati più di 100 progetti musicali provenienti da tutta Italia, la giuria del Grf ha emesso il proprio verdetto, annunciando anche il calendario delle quattro serate finali, al termine delle quali verranno decretati i vincitori.

Si parte sabato 14 aprile dal “Brillo Parlante” di Giovinazzo, sul cui palcoscenico si esibiranno Lorenzo Di Deo, Redja e Mun. Si prosegue sabato 5 maggio alle “Officine Culturali” di Gravina in Puglia. Nella città murgiana suoneranno Elektrojezus, Ivas e Mòrrìgan. Venerdì 11 maggio a “Hastarci” di Trani invece toccherà a A Violet Pine, Brauns e Misga. L’ultima tappa del contest è invece è in programma sabato 19 maggio al laboratorio urbano “Mat” di Terlizzi con Gianluca Grazioli, Bytecore, Genf e La Gabbia.

I finalisti sono in prevalenza pugliesi, ma non mancano band provenienti da altre regioni (Campania, Abruzzo, Lombardia e Emilia). Molto vari sono anche i generi musicali, che spaziano dal rock, al pop, passando per elettronica e folk. La classifica finale sarà stilata in base ai giudizi della giuria tecnica ma anche alle preferenze del pubblico presente. La parola passa quindi al palcoscenico: il Giovinazzo Rock vi aspetta.

L’elenco dei finalisti del Grf Contest
Lorenzo di Deo (Ortona – Ch) – pop
Redja (Cerignola) – rock psichedelico
Mun (Bari) – alternative rock
Elektrojezus (San. Michele Salentino) – elettro-rock
Ivas (Salerno) rock psichedelico/post-grunge
Mòrrìgan (Latiano)
A Violet Pine (Barletta-Bergamo-Milano) post rock/shoegaze/new wawe
Brauns (Andria) rock/elettro rock/funk
Misga (Andria) pop
Gianluca Grazioli (Foggia) acustico/elettronico
Bytecore (Francavilla in Sinni) elettronica
Genf (Santeramo) cantautorato pop-folk
La Gabbia (Bologna) Indie rock/alterantive rock


MYSTERIUM DOLORIS – la mostra della Passione

In il

mysterium doloris saverio amorisco giovinazzo

Giunta alla sua sesta edizione, la mostra della Passione, è divenuta un appuntamento irrinunciabile della quaresima giovinazzese. Una mostra sensoriale, in cui si intersecano fede, arte, devozione e folklore. L’allestimento della mostra, fortemente promossa dall’Arciconfraternita Maria SS. del Carmine, è affidata alle mani sapienti dell’artista Saverio Amorisco, noto per i suoi impianti scenografici in tutta la regione non solo. Una esperienza particolare, quella che il giovane e talentuoso artista, dona ai visitatori attraverso l’impianto scenografico, sempre nuovo e mai scontato. Contenuti teologici e spirituali, pervadono questo percorso sensoriale, in cui il visitatore non è un semplice osservatore, ma un co-protagonista della Passione di nostro Signore. A custodire la mostra, la seicentesca Chiesa del Carmine, in via Cattedrale a Giovinazzo. Coloro che visiteranno la suddetta mostra, non porteranno altro con sé se non forti mozioni. La mostra si inaugura sabato 3 Marzo alle ore 20.00 e resterà visitabile fino al 31 Marzo dalle 18,30 alle 22,00. Tuttavia è possibile visitare in orari pomeridiani, previa prenotazione telefonica.
INGRESSO LIBERO
Info. 3494446892


Conoscere il vino con il sommelier Giancarlo Arcieri

In il

📢 Torna per la 2^ edizione il nostro corso “Conoscere il vino”! 🍷
Sotto la guida del sommelier di fiducia Giancarlo Arcieri, faremo un viaggio nella storia del vino, dai metodi di produzione fino agli abbinamenti col cibo.

Il corso prevede 7 incontri della durata di 90 minuti:
⭕ la vinificazione in bianco
⭕ la vinificazione in rosato
⭕ la vinificazione in rosso
⭕ Spumanti e Champagne
⭕ I vini passiti e liquorosi
⭕ Tecniche di abbinamento con cibi dolci
⭕ Tecniche di abbinamento con cibi salati
In ogni incontro verranno degustati 2/3 vini.
I posti sono limitati. Affrettatevi!

Per info e iscrizioni potete scriverci qui o contattare
📞 il 3498707201 (Agostino)
📞o il 3409315665 (Luciana)

LED Giovinazzo Via Andrea Molino, 3, 70054 Giovinazzo


Da Sud a Nord: solo andata?

In il

DA SUD A NORD: SOLO ANDATA?
Ragioni, analisi ed effetti dello spopolamento meridionale

▶ Lo spopolamento delle regioni meridionali ormai è un fenomeno con cui conviviamo da decenni, con l’aggravante che nell’ultimo periodo il viaggio di sola andata sulla direttrice Sud-Nord sembra essere diventato una certezza pressoché per la totalità dei giovani in cerca di un futuro più solido. Un flusso unidirezionale che vede privare il Meridione di tante delle sue forze migliori, dirette verso le Regioni Settentrionali o oltre confine.

▶ Quali sono le cause? E quali le possibili soluzioni?
Di questo argomento e delle implicazioni che ne derivano, ne discutiamo con:
👉 Prof. Onofrio Romano, docente di Sociologia Generale:
👉 Prof. Gianfranco Viesti, docente di Economia Internazionale;

entrambi presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Ecco la prima tappa del nostro percorso “Fate(ci) Spazio”, che continuerà successivamente con altri due appuntamenti, partito già da qualche mese con il concorso letterario “Arrivederci Sud”.

Si ringrazia il Comune di Giovinazzo per il patrocinio.

sabato 24 febbraio Sala San Felice – Giovinazzo (Bari)

Nel corso degli anni la nostra comunità ha visto sempre più giovani lasciare Giovinazzo. E, allargando lo sguardo all’intero paese, la situazione sembra non essere per nulla differente.
Come affrontare una tematica così complessa e allo stesso tempo così vicina?
Abbiamo deciso di partire dal proporre un concorso letterario a tema, “Arrivederci Sud”, per provare a riflettere su un fenomeno di così ampio respiro.
Consapevoli della vastità dell’argomento e che le ragioni che guidano la scelta di un giovane giovinazzese di abbandonare la propria terra possono essere altre e ben più importanti, la mancanza di lavoro, una diversa scelta universitaria, la semplice e d’altronde necessaria tendenza ad andare per il mondo legata alla curiosità, abbiamo deciso di concentrarci su quello che per noi rappresenta una criticità per il nostro paese: la mancanza di spazi.

Uno spazio, inteso come luogo fisico, può essere un luogo di lavoro, un luogo di studio o un luogo di produzione culturale.
Basta guardare alle esperienze di coworking, o alle realtà di aula studio e biblioteche, o ancora sale prove, sale concerti, teatro e quant’altro. Può essere un luogo che attrae, stimola e fa fare esperienze, anche lavorative.
Siamo certi che uno spazio pubblico non sia la soluzione allo spopolamento, ma possa sicuramente rappresentare un contenitore che funga da collante per i giovani rimasti e possa contribuire alla crescita di una comunità.
Negli ultimi anni, inoltre, si fa un gran parlare di riqualificazione, rigenerazione, di recuperare l’esistente, il non utilizzato, l’abbandonato. In questo panorama però, la realtà giovinazzese stenta ad emergere, passano gli anni, si accumulano le occasioni perse e con esse spazi inutilizzati ed appartenenti a noi cittadini, diventano ruderi e la nostra comunità muore un altro po’.
Da qui nasce “Fate(ci) spazio!”
Il percorso prevede appuntamenti di approfondimento in cui, guidati da relatori di volta in volta esperti sul tema, affronteremo le ragioni e gli effetti dello spopolamento meridionale, analizzeremo esempi e buone pratiche di gestione e condivisione degli spazi, fino ad arrivare alla progettazione e realizzazione di una proposta di recupero di uno spazio a Giovinazzo.
Parallelamente a questi momenti di riflessione, abbiamo strutturato un questionario (clicca qui) da sottoporre ai giovinazzesi per capire quale sia la loro percezione e l’utilizzo dei luoghi già esistenti e quali migliorie sarebbe necessario apportare per riqualificarli.
Il fine ultimo di “Fate(ci) spazio è quindi, sì quello di provare a recuperare e condividere uno spazio pubblico a Giovinazzo, ma non solo. Ci appelliamo, quindi, all’intera comunità, giovani, meno giovani, professionisti e sognatori per dare uno “scossone” collettivo al nostro paese e per provare a dare insieme una possibile, piccola, risposta ai problemi dei centri come il nostro.


Fuochi di Sant’Antonio a Giovinazzo

In il

Sabato 20 e domenica 21 gennaio 2018 ritorna la festa per il Fuoco di Sant’Antonio a Giovinazzo.

In Piazza della Vittorio Emanuele II si assisterà all’accensione del grande falò tra eventi, musica, degustazioni.

I fuochi di Sant’Antonio Abate sono un tradizionale evento giovinazzese che si svolge la domenica successiva alla solennità di Sant’Antonio Abate (il 17 gennaio), appena dopo la conclusione delle festività natalizie.

La tradizione coinvolge gran parte del tessuto sociale della città (associazioni, parrocchie, cittadini) che si organizzano con l’accensione di falò (i cosiddetti fuochi) per le vie della città. Sono circa venti, infatti, i falò accesi nelle edizioni precedenti in tutta la città tra cui quello nella piazza principale, in cui si svolge il tradizionale concerto di musica folk.

Leggenda e storia si coniugano in questo evento che segna l’inizio del Carnevale. Da qui il detto giovinazzese “Sant’Antonio maschere e suoni”.

L’accensione dei falò è legata alla figura di Sant’Antonio Abate, eremita del II secolo, protettore degli animali domestici e legato al culto del fuoco.

I falò sono un’occasione importante per gustare i cibi della tradizione contadina: le olive e le fave che venivano cotte lentamente al calore del fuoco in contenitori di terracotta.

Quest’anno la tradizione si arricchisce di una importante novità. Sabato 20 gennaio ci sarà infatti una anteprima, legata all’attesa dell’accensione del fuoco.
Come da consuetudine domenica ci sarà la tradizionale accensione dei falò con esibizioni musicali e tante novità.
Non mancherà la presenza della delegazione di Guastalla (RE), comune gemellato con la città di Giovinazzo, con i suoi prodotti tipici.


Paesaggi senza ombre, mostra fotografica di Giorgio Skoff

In il

Dal 13 gennaio, alle ore 18.30, nel Chiostro della Cittadella della Cultura di Giovinazzo, la mostra fotografica ‘Paesaggi senza ombre’ dell’architetto Giorgio Skoff . Si tratta di un lavoro dedicato al fenomeno dei ‘lavoratori migranti nell’agricoltura’ e ai loro territori.
Un viaggio ricco di immagini suggestive, catturate da Skoff tra Puglia e Basilicata, teso a far luce sul fenomeno vissuto dai migranti nelle campagne più nascoste in cui “anche le ombre vengono negate”: sotto i tendoni, nei ghetti, lungo le strade alle prime luci dell’alba su cui passano i pulmini dei caporali, restituendo visibilità e dunque dignità umana alle loro vite.
Il reportage fotografico vuole dare visibilità ai territori toccati dal lavoro nero in agricoltura, facendo uscire allo scoperto il delicato intreccio tra prestazioni professionali e paesaggio.
Ma non solo. La mostra documenta un territorio tra la Puglia e la Basilicata interessato da due fenomeni analizzati in una nuova relazione: i paesaggi della riforma fondiaria e le nuove migrazioni contemporanee.
La mostra, patrocinata dal Comune di Giovinazzo, si potrà visitare fino al 27 gennaio dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 21.00.


Concerto di presentazione del disco “IncontroTempo Suite” di Orazio Saracino

In il

Il pianista Orazio Saracino presenta il suo primo lavoro discografico, IncontroTempo Suite, pubblicato per l’etichetta Workin’ Label.
Il disco, ispirato alle danze ed ai ritmi del mondo, contiene 9 tracce costituite quasi tutte da composizioni originali, in un alternarsi di musica strumentale e canzoni, parentesi in pianoforte solo e brani affidati ad organici di più ampio respiro.
Il concerto, organizzato in collaborazione con LED Giovinazzo e patrocinato dal Comune di Giovinazzo, vedrà l’intervento di
Eugenio Venneri (contrabbasso)
Michele Marrulli (percussioni)
Paolo Debenedetto (sax)
Fedele Depalma (chitarra)
Giovanni Chiapparino (fisarmonica)
Federica D’Agostino (voce)
Michelangelo Bufi (voce)
Fabi Aniello (voce recitante)
Orazio Saracino (pianoforte)

Appuntamento a martedì 2 gennaio 2018 presso la Sala S. Felice di Giovinazzo (BA). Ingresso libero.
Orazio e LED ringraziano sentitamente gli amici
Mirko Emiliano – Amministrazione Condomini
Coreutica Scuola Di Balletto
Sunflower di Stufano Gianfranco
Fiorentino Assicurazioni
B&B Terrazza Blu
Mastandrea Servizi per la sicurezza
Studio Fotografico Dino Mottola


A Giovinazzo la Rievocazione storica della natività

In il

Il prossimo Natale a Giovinazzo prenderà forma una grande rievocazione della natività con 80 figuranti, 7 scene recitate, animali e scenografie imponenti. Il direttore artistico del progetto, nato da un’idea di un gruppo di cittadini, sarà l’artista giovinazzese Saverio Amorisco.

Teatro dell’iniziativa, aperto al pubblico il 26 e 29 dicembre e il 5 gennaio (dalle 18,30 alle 21,00 con ingresso da piazza Garibaldi), sarà il giardino dell’Istituto Vittorio Emanuele II e l’attiguo oratorio Giovanni Paolo II. Qui verranno allestite sette scene recitate, che vanno dall’annunciazione alla nascita di Gesù, collegate tra loro da un percorso in cui verranno ricostruite le ambientazioni tipiche (alle quali stanno lavorando alcuni artigiani giovinazzesi) che vedranno impegnate circa 80 persone tra attori e figuranti.

Trattandosi di un progetto di ampio respiro gli ideatori hanno chiesto a parrocchie, all’ordine francescano secolare di Giovinazzo e a alcune associazioni di partecipare all’iniziativa che vedrà in prima fila anche la Pro Loco, con il compito di fare da trait d’union tra tutti i soggetti coinvolti.

Gli organizzatori necessitano di figuranti e di collaboratori. Chi fosse interessato a partecipare può contattare il numero di telefono 3494446892.


“I Volti della Notte Bianca della Poesia” di Danilo Bragazzi

In il

Mostra Fotografica – I Volti della Notte Bianca della Poesia

Dopo la preziosa esperienza a Bitonto curata dal Cenacolo dei Poeti
di Nicola Abbondanza, si replica a Giovinazzo la mostra fotografica di Danilo Bragazzi “I Volti della Notte Bianca della Poesia” presso l’Istituto Vittorio Emanuele II, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari e del Comune di Giovinazzo.

L’esposizione si arricchisce di altre due raffinate e interessanti mostre fotografiche:
– “I Luoghi della Notte Bianca della Poesia” di Danilo Bragazzi
e
– “Alta Murgia: i paesaggi dell’anima” di Maurizio Cimino.

Durante le serate espositive sono previsti reading poetici dei più illuminati e creativi poeti pugliesi.

Vernissage il 21.12.2017 alle ore 19.00.

La mostra rimarrà aperta fino al 21.01.2018, quando a Giovinazzo saranno accesi i fuochi di Sant’Antonio Abate.

Per info Danilo Bragazzi – 3493457149


Maratona delle Cattedrali – Percorriamo la Puglia

In il

REGOLAMENTO IV EDIZIONE MARATONA DELLE CATTEDRALI
(agg.to del 08 Marzo 2017)

La Puglia Marathon ASD organizza la “IV Edizione della Maratona delle Cattedrali”, valida come Campionato Italiano AICS di Maratona. La gara, inserita nel calendario nazionale FIDAL, si disputerà domenica 17 Dicembre 2017 con partenza unica alle ore 09:30.

Informazioni generali
Data e ora: Domenica 17 dicembre 2017 con partenza alle ore 09:30
Partenza: Barletta – Mura San Cataldo
Arrivo: Giovinazzo – Piazza Vittorio Emanuele II
Distanza: 42,195 km
La gara si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica.

Requisiti di partecipazione
L’iscrizione alla gara è consentita agli atleti che alla data del 17 dicembre 2017 abbiano compiuto il 20° anno di età; in particolare:

A tutti gli atleti regolarmente tesserati per l’anno 2017 con società affiliate alla FIDAL
Atleti in possesso di Runcard (valevole come assicurazione sportiva e permesso a competere), limitatamente alle persone da 20 anni in poi. La partecipazione è comunque subordinata alla presentazione di un certificato medico di idoneità agonistica specifica per l’atletica leggera, in corso di validità, che dovrà essere esibito agli organizzatori in originale e conservato, in copia, agli atti della Società organizzatrice di ciascuna manifestazione.
Atleti tesserati per un Ente di Promozione Sportiva (Sez. Atletica), in possesso di Runcard-EPS; la partecipazione è comunque subordinata, oltre che al possesso della “Runcard”, alla presentazione di un certificato medico di idoneità agonistica specifica per l’atletica leggera, in corso di validità, che dovrà essere esibito agli organizzatori in originale e conservato, in copia, agli atti della Società organizzatrice di ciascuna manifestazione.
Atleti stranieri con tessera di club affiliati a Federazioni Estere di Atletica Leggera riconosciute dalla Iaaf. All’atto dell’iscrizione dovranno caricare la scansione di questa tessera riconosciuta dalla Iaaf, valida alla data della manifestazione. Questa tessera deve essere conforme alla pratica agonistica della corsa su strada secondo la vigente normativa del paese di residenza.
Gli atleti stranieri in possesso di Runcard abbinata a un certificato medico d’idoneità agonistica specifico per l’atletica leggera, in corso di validità.
Modalità di iscrizione
Le iscrizioni potranno essere effettuate esclusivamente online, al seguente indirizzo: www.tempogara.it
Per completare l’iscrizione è necessario:

compilare la scheda di iscrizione on-line in ogni sua parte
inviare obbligatoriamente copia della ricevuta di pagamento
gli atleti italiani/stranieri tesserati con Enti di Promozione Sportiva dovranno inviare copia del certificato medico di idoneità agonistica per ATLETICA LEGGERA e copia della tessera di appartenenza all’E.P.S.
Quote di iscrizione
Atleti singoli

€ 30,00 fino al 30/07/2017
€ 40,00 dal 01/08/2017 al 31/10/2017
€ 50,00 dal 01/11/2017 al 30/11/2017
€ 55,00 dal 01/12/2017 al 10/12/2017
Al fine della determinazione della quota d’iscrizione farà fede la data di avvenuto pagamento.

Società

Fino a 9 atleti cambio pettorale gratuito fino al 30/11/2017
Da 10 a 39 atleti 10% sconto e cambio pettorale gratuito fino al 30/11/2017
Da 40 atleti in poi e Club Supermaratoneti 30,00 € fino al 30/11/2017
La Puglia Marathon ASD si riserva il diritto, per limitati periodi di tempo e/o in occasione di partecipazioni a manifestazioni nazionali ed internazionali, di applicare tariffe scontate senza possibilità di rivalsa da parte di atleti iscritti precedentemente alla promozione.
Non sono ammesse partecipazioni a qualsiasi titolo di atleti NON ISCRITTI e/o privi dei requisiti sanitari certificati e/o non tesserati e/o senza la ricevuta dell’avvenuto pagamento.
L’accettazione delle iscrizioni è legata al giudizio insindacabile dell’organizzazione.
L’iscrizione per gli atleti disabili delle categorie Handbike, Carrozzina, Paraplegici, Tetraplegici e Non Vedenti sarà consentita entro il 2 dicembre 2017; la quota d’iscrizione verrà rimborsata in occasione del ritiro del pettorale.
La quota d’iscrizione comprende i seguenti servizi:

assistenza medica;
assicurazione;
medaglia ufficiale di partecipazione (per gli atleti classificati al traguardo);
maglia tecnica ufficiale della manifestazione;
pettorale di gara;
noleggio del chip per la rilevazione del tempo di gara;
servizio di cronometraggio;
servizio pacemaker;
ristori e spugnaggi lungo il percorso;
ristoro finale all’arrivo;
servizio di trasporto in pullman degli atleti dal luogo di arrivo a quello di partenza (solo in mattinata prima della partenza)
servizio di deposito borse con sacca contenitore apposita consegnata dall’organizzazione;
servizio di trasporto all’arrivo degli atleti ritirati lungo il percorso.
Gli atleti regolarmente iscritti entro la scadenza del 31/10/2017 potranno indicare preferenza di taglia della maglia tecnica ufficiale della manifestazione.

Modalità di pagamento
La quota di iscrizione potrà essere versata con le seguenti modalità:

Bonifico Bancario: IBAN IT82D0311141491000000000442
intestato a: “Puglia Marathon Associazione Sportiva Dilettantistica”

Carta di Credito e Paypal sul sito tempogara.it alla voce “ISCRIZIONI ONLINE ATTIVE”
In contanti presso la nostra sede: PUGLIA MARATHON ASD – CITTADELLA DELLA CULTURA, PIAZZA S. AGOSTINO, 2 – STANZA N° 10 – 70054 GIOVINAZZO (BA) Tel: 080/4039826 (martedì e giovedì dalle ore 18,00 alle ore 20,30).
Nella causale del versamento è necessario indicare obbligatoriamente nome, cognome e Società di appartenenza dell’atleta.
La ricevuta del pagamento dovrà essere inviata al seguente indirizzo mail: info@tempogara.it
La verifica dell’iscrizione può essere effettuata sul sito http://www.tempogara.it alla voce “ISCRIZIONI ONLINE ATTIVE”.
Il termine ultimo per formalizzare le iscrizioni è fissato improrogabilmente alle ore 23:59 del 10/12/2017.
Farà fede in ogni caso la data del pagamento.

ISCRIZIONI PRIVE DELLA COPIA DI PAGAMENTO E/O DELLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA NON SARANNO RITENUTE VALIDE.

Conferma iscrizione ed assegnazione del numero di pettorale
A partire dal 11 dicembre 2017, ad iscrizioni chiuse, a quanti avranno inviato correttamente la documentazione richiesta, completate le opportune verifiche da parte della società organizzatrice, sarà inviata una LETTERA DI CONFERMA di iscrizione tramite e-mail, con l’indicazione del numero di pettorale assegnato. L’invio della lettera di conferma di iscrizione è garantito per tutti gli atleti che avranno indicato una e-mail personale sul modulo di iscrizione.
Il pettorale di gara è personale ed è vietato scambiarlo con altri concorrenti.
Il pettorale va attaccato sulla maglia con la quale si gareggia, davanti ed in modo ben visibile. Non possono essere in nessun caso occultate le scritte, previo squalifica.

Ritiro pettorale
Il pettorale dovrà essere ritirato personalmente sabato 16 dicembre 2017 dalle ore 10:00 alle ore 20:00 presso il villaggio maratona, dietro presentazione della lettera di conferma di iscrizione e di un documento d’identità.
Solo per comprovati e validi motivi che l’organizzazione valuterà, dopo che sia pervenuta via e-mail specifica richiesta, potrà essere data la possibilità di ritiro del pettorale il giorno della maratona nella zona partenza a Barletta entro e non oltre le ore 8:00 (per ovvi motivi verranno accettate solo un ristretto numero di richieste in ordine cronologico).

Mancata partecipazione e rimborso delle quote di partecipazione
In caso di mancata partecipazione alla gara, le quote d’iscrizione non sono in nessun caso rimborsabili. Tuttavia, all’atleta che abbia documentato l’impossibilità a partecipare alla gara saranno offerte due alternative:

trasferire l’iscrizione alla V edizione della Maratona delle Cattedrali. Previo versamento di un supplemento di € 5,00 per diritti di segreteria e previa comunicazione scritta entro il 30 novembre 2017, è possibile usufruire dell’agevolazione del trasferimento all’edizione dell’anno successivo una sola volta. Il trasferimento dell’iscrizione all’edizione 2018 non è cumulabile con altre agevolazioni tariffarie;
trasferire l’iscrizione ad altra persona previo versamento di un supplemento di € 15,00 per diritti di segreteria e previa comunicazione entro il 30 novembre 2017. La persona iscritta in sostituzione dovrà fornire tutte le informazioni personali e relative al tesseramento come se si trattasse di una nuova iscrizione, quindi gli verrà assegnato un nuovo numero di pettorale disponibile. E’ possibile usufruire dell’agevolazione del trasferimento ad un altro atleta solo nell’edizione corrente ed in ogni caso una sola volta. Il trasferimento dell’iscrizione ad altra persona non è cumulabile con altre eventuali agevolazioni tariffarie.
Tempo limite
Il tempo limite per concludere i 42,195 km è fissato in 6 ore;
Il tempo limite per il passaggio alla mezza maratona (km 21,097) è fissato in 2h30;
Il tempo limite di passaggio al km 30 è fissato in 3h40.
Gli atleti che corrono a più di 8’00 minuti al km saranno tenuti ad osservare le regole del codice stradale.

Timing e chip
Il servizio di cronometraggio sarà effettuato mediante microchip che consente di registrare il tempo effettivo conseguito. Il chip è strettamente personale e non può essere scambiato.
Il “Real time” inizierà con il passaggio sulla linea di partenza e finirà con il passaggio sulla linea d’arrivo. Verrà registrato almeno 1 tempo intermedio di ogni atleta ed inoltre verranno effettuate rilevazioni ulteriori a sorpresa a garanzia della corretta stesura delle classifiche.

NIENTE CHIP, NIENTE TEMPO!

Il chip non dovrà essere per nessun motivo rimosso, pena l’esclusione dalla classifica.
Il chip va riconsegnato ai box in zona arrivo al nostro personale, anche per gli atleti non partiti. Per gli atleti ritirati invece, la restituzione del chip sarà possibile anche lungo il percorso nei punti di ristoro.
N.B. Il chip è utilizzabile soltanto per la presente manifestazione per la quale è stato programmato.
La mancata riconsegna del chip comporterà un debito di € 15,00 con l’Organizzazione, che si riserverà di addebitarlo in seguito. In caso di mancata partecipazione o di ritiro dalla gara, il chip dovrà essere spedito a cura dell’iscritto entro 15 gg. dalla maratona a mezzo posta a:
PUGLIA MARATHON ASD – CITTADELLA DELLA CULTURA, PIAZZA S. AGOSTINO, 2 – STANZA N° 10 – 70054 GIOVINAZZO (BA).
In caso di smarrimento, dovrà essere versato l’importo di € 15,00 a titolo di risarcimento a mezzo bonifico bancario, IBAN IT82D0311141491000000000442.
Nel caso di utilizzo da parte dell’organizzazione di chip “usa e getta” tutte le precedenti indicazioni non saranno più necessarie.

Gabbie e procedure di partenza
La partenza è alle ore 09:30 ma potrebbe essere anticipata o posticipata di alcuni minuti causa esigenze televisive.
Ritrovo a Giovinazzo dalle ore 6:00 presso la zona mercatale, per partenza bus per Barletta (ultima corsa alle 8:15).
Fin dalle ore 8:00, presso la zona partenza a Barletta, sarà possibile lasciare le borse presso il deposito borse che chiuderà improrogabilmente alle 9:00. L’ingresso nelle gabbie di partecipazione è consentito dalle ore 9: fino alle ore 9:15; i ritardatari saranno invitati a partire in coda alla corsa.

Deposito borse

Le borse – sacca contenitore apposite consegnate dall’organizzazione dovranno essere depositate dagli atleti c/o il ‘deposito borse’ in zona partenza a Barletta e saranno riconsegnate in zona arrivo a Giovinazzo negli spazi preposti a tale servizio, suddivisi per gruppi di pettorale. La borsa dovrà essere consegnata all’interno delle aree prestabilite a cura del personale di servizio. E’ obbligatorio che la borsa sia ben contrassegnata con apposita segnalazione del proprio numero di pettorale. E’ sconsigliabile lasciare oggetti di valore nelle sacche (l’organizzazione non risponde di eventuali furti).

Premiazione

✓ I primi tre uomini assoluti;

✓ le prime tre donne assolute classificate;

✓ i primi tre atleti di ogni categoria, con esclusione di atleti RUNCARD

✓ i primi tre classificati con tesseramento AICS;

✓ al campione nazionale di maratona AICS verrà consegnata la maglietta di campione nazionale.

La premiazione ufficiale avrà luogo a partire dalle ore 12,30, in Piazza Vittorio Emanuele II. I premi non ritirati sul palco durante la premiazione non verranno in alcun modo spediti a domicilio. Resteranno a disposizione per il ritiro presso la sede sociale della Puglia Marathon ASD per i 15 giorni successivi alla data della manifestazione, previo appuntamento. Trascorso tale tempo, non verranno più consegnati.

Diritto d’immagine
Con la sottoscrizione della scheda d’iscrizione alla “IV edizione della Maratona delle Cattedrali”, l’atleta, sin da ora, autorizza espressamente l’organizzazione all’utilizzo gratuito di immagini, fisse e/o in movimento, ritraenti la propria persona e prese in occasione della sua partecipazione all’evento. L’autorizzazione alla utilizzazione della propria immagine deve intendersi prestata a tempo indeterminato e senza limiti territoriali in tutto il mondo, per l’impiego in pubblicazioni e filmati vari, ivi inclusi, a mero titolo esemplificativo e non limitativo, materiali promozionali e/o pubblicitari e realizzati su tutti i supporti. L’organizzazione potrà, inoltre, cedere a terzi, propri partner istituzionali e commerciali, i diritti di utilizzazione previsti nel presente accordo.

Dichiarazione di responsabilità
Con la firma della scheda d’iscrizione l’atleta dichiara di conoscere ed accettare il regolamento della Puglia Marathon ASD, pubblicato sul sito Maratona delle Cattedrali e di aver compiuto i 20 anni alla data del 17 dicembre 2017. Dichiara inoltre espressamente sotto la propria responsabilità, non solo di aver dichiarato la verità (art. 2 legge 04/01/1968 n° 15 come modificato dall’art. 3 comma 10 legge 15/05/1997 n° 127), ma di esonerare gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile che penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati. Vedi Informativa Art. 13 DLGS 196/2003 – Tutela della privacy.

Avvertenze finali
La Puglia Marathon ASD si riserva di modificare, in qualunque momento, ogni clausola del presente regolamento per motivi di forza maggiore. Eventuali modifiche a servizi, luoghi ed orari saranno opportunamente comunicate agli atleti iscritti tramite il sito Maratona delle Cattedrali