Paolo Belli e l’Orchestra Sinfonica Abbate in concerto per la festa patronale di Giovinazzo

In il

paolo belli big band

Il Comitato Feste Patronali di Giovinazzo inonda di musica, cultura e divertimento le celebrazioni in onore di Maria SS. di Corsignano.

Martedì 20 agosto, l’Orchestra Sinfonica “Biagio Abbate” renderà omaggio, in Piazza Vittorio Emanuele, al grande compositore, Direttore e Maestro Ennio Morricone, vincitore di due Premi Oscar, scomparso nel 2020, che ha lasciato la sua indelebile impronta nel panorama musicale e cinematografico mondiale, regalandoci opere leggendarie e colonne sonore indimenticabili.

Mercoledì 21 agosto, invece, l’evento di Paolo Belli e la sua Big Band, che da sempre lo accompagna in tv, a teatro e nei concerti di piazza, in tutta Italia e all’estero, per un’esibizione dallo stile inimitabile e inconfondibile.
Il musicista, cantante e show man, protagonista da anni della trasmissione tv del sabato sera di Rai Uno “Ballando con le stelle”, si esibirà anch’egli nella centrale Piazza Vittorio Emanuele, con uno spettacolo unico nel suo genere, divertente, solare, dal ritmo coinvolgente, in un crescendo di note ed emozioni che rendono il pubblico parte integrante dello spettacolo stesso.
Per non perdersi i due succosi eventi, è possibile acquistare i biglietti online, attraverso il circuito Vivaticket!

PROGRAMMA:

Omaggio a Ennio Morricone – Orchestra Sinfonica Provincia di Bat
Piazza Vittorio Emanuele II° – Giovinazzo (Bari)
20 agosto ore 21.00
>>>Acquista biglietti

Paolo Belli e la Big Band
Piazza Vittorio Emanuele II° – Giovinazzo (Bari)
21 agosto ore 21.00
>>>Acquista biglietti

Biglietti disponibili anche presso la sede del Comitato Feste Patronali Giovinazzo, in Piazza Vittorio Emanuele 63, tutti i giorni dalle 18:30 alle 20:00


Sagra del Panino della Nonna 2024 a Giovinazzo, ecco il programma della XXVIIª edizione

In il

sagra-panino-della-nonna-2024-giovinazzo

XXVIIª Sagra del Panino della Nonna
Piazzale Salvo D’Acquisto – Area Mercatale
GIOVINAZZO (Bari)

Il 12 e 13 Agosto 2024 a Giovinazzo (BA) la ventisettesima edizione della manifestazione che celebra i sapori della tradizione tra musica, divertimento e solidarietà.

Come testimoniato dall’ultima edizione per molti versi da record, con un sempre maggior consenso di critica e pubblico, locale e nazionale, la manifestazione è diventata un appuntamento attesissimo della Estate pugliese per la sua capacità di attirare migliaia di visitatori dall’intera regione, senza trascurare il
notevole indotto sulle diverse attività economiche. L’obiettivo della manifestazione resta la valorizzazione e la conoscenza del territorio, delle sue eccellenze e tradizioni, con particolare riferimento all’ambito gastronomico.

Attraverso la degustazione delle pietanze tipiche di Giovinazzo, “il panino della nonna” diventa veicolo di conoscenza della Città, delle sue tradizioni culinarie e della sua storia. Grazie alla definitiva consacrazione nazionale, che la pone fra le più rinomate e apprezzate sagre d’Italia, e persino internazionale ottenuta a
seguito della visita dei giornalisti della BBC, la Sagra del Panino della Nonna rappresenta un’occasione quasi unica sul territorio barese per degustare il “cugno”, il super panino imbottito con gli ingredienti tipici che da intere generazioni imbandiscono le tavole locali.

Non mancheranno come ogni anno i classicissimi: dai pomodori sott’olio, alle melanzane, dalla frittata ai carciofi, ai peperoni, senza dimenticare le acciughe, la mortadella, il provolone e chi più ne ha più ne metta; confermatissimi anche i due panini “cult”, quello con la parmigiana e quello con la brasciola, oltre al filone “n picc d tutt”, un vero “must taste” di ogni edizione.

Insomma, un panino davvero per tutti i palati e per tutti i gusti, anche ovviamente in versione “gluten free”, grazie alla preziosa consueta collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia sezione Puglia.

L’appuntamento 2024 è per lunedì 12 e martedì 13 Agosto, come di consueto presso Piazzale Salvo D’Acquisto.
Come ogni anno la manifestazione sarà allietata da spettacoli musicali di grande rilievo;
lunedì 12 agosto tornano a farci cantare a squarcia gola i Paipers seguiti dalla irresistibile comicità di Renato Ciardo;
martedì 13 agosto revival anni ’70/80 con i Collage, prima di scatenarci sulle sonorità dell’Orchestra Mancina.

Non mancherà la consueta mostra mercato di antiquariato e artigianato e l’attraente parco giochi per bambini.

In ultimo, ma non per ultimo, da sottolineare l’aspetto benefico della manifestazione, visto che l’utile delle due serate sarà devoluto, come in ogni edizione e sin dalla prima edizione, a sostegno di numerosi progetti benefici e onlus, per un totale che, nell’intera storia della manifestazione, ha ormai superato la
soglia dei 120.000 euro devoluti; un impegno e un risultato straordinario che rende orgoglioso ogni singolo volontario dell’Associazione I Nipoti della Nonna Odv.

www.sagradelpanino.it


Festival in…Porto a Giovinazzo con la musica di Pino Daniele e Vasco Rossi

In il

festival-in-porto-giovinazzo-2024

Festival in…Porto 2024 – XIX^ edizione

Sono stati ufficializzati gli ospiti dell’edizione 2024 di Festival in…Porto, la rassegna organizzata dall’Associazione Amici della Musica e giunta alla sua 19esima edizione.

Sarà grande musica, in Piazza Vittorio Emanuele II a Giovinazzo, nelle serate del 10 ed 11 agosto prossimi, nel cuore di un cartellone vastissimo di eventi estivi. Il gruppo guidato dal presidente Michele Carrieri torna ad una formula collaudata, spalmata su più di una serata, dopo aver ospitato due grandi come Mogol e Dodi Battaglia nelle ultime due edizioni.

Programma:

Sabato 10 Agosto ore 21:30
NERO A META’ EXPERIENCE
Un viaggio musicale nell’universo di Pino Daniele con i musicisti che lo hanno conosciuto e accompagnato nel suo percorso artistico: Gigi De Rienzo, Ernesto Vitolo e Agostino Marangolo.
“Nero a metà Experience” è un incontro intimo con l’anima della musica di Pino Daniele, eseguita da coloro che lo hanno conosciuto e accompagnato nel suo percorso artistico.
Gigi De Rienzo, Ernesto Vitolo e Agostino Marangolo, collaboratori storici e parte integrante del suono unico che ha caratterizzato la carriera di Daniele, saranno al centro di questo progetto emozionante.
Attraverso di loro, l’essenza delle canzoni di Daniele – con un focus particolare sull’iconico album “Nero a metà” – sarà rivisitata e arricchita da nuove interpretazioni.
Sul palco, insieme agli storici musicisti di Pino, Jerry Popolo al sax e Osvaldo Di Dio alla chitarra.

Domenica 11 Agosto ore 21:30
VASCOPERA
Orchestra Filarmonica Pugliese + I Bambini di Vasco
Special guest il maestro Andrea Braido, chitarrista storico di Vasco Rossi.
VascOpera, questo il nome dello spettacolo in scena domenica 11 agosto in Piazza Vittorio Emanuele II a Giovinazzo, mette insieme pezzi di storia del cantautorato italiano e la professionalità dei musicisti dell’OFP – alla bacchetta del M° Giovanni Minafra, anche arrangiatore di molti dei brani eseguiti – ed è evento imperdibile per chi voglia riascoltare i brani che hanno reso immortale il Blasco nazionale.

Info e biglietti
Tel. 3467261750 (dalle ore 18:00 alle 21:00)
Mail. festivalinporto@libero.it
Piazza Vittorio Emanuele II n° 30
Giovinazzo (Bari)


La musica di Porto Rubino fa tappa a Giovinazzo e Monopoli con Morgan, Piero Pelù, Arisa, Drusilla Foer e tanti altri

In il

porto rubino 2024

Porto Rubino torna a spiegar le sue vele e si prepara a solcare i mari della Puglia con la sua sesta edizione in programma dal 15 al 21 luglio. Una serie di appuntamenti ricchi di novità, sorprese inaspettate e suggestioni che porteranno il pubblico in un viaggio evocativo in cui la musica si fonde con la bellezza del mare, la magia delle acque pugliesi e la forza della parola.

Porto Rubino si sta trasformando: avevamo la necessità di intitolare le nuove tappe per raccontare nuove storie e far vivere nuove esperienze. Il festival sarà sempre di più un luogo in cui vivere il mare sotto altri punti di vista, non solo musicale, diventando un vero e proprio spettacolo del mare. – racconta Renzo Rubino, cantautore ed ideatore del Festival.

Dalle magiche atmosfere della nuova location di Vieste al fascino senza tempo di Tricase Porto, passando per gli incantevoli porti di Giovinazzo e Monopoli, quest’anno ogni serata sarà dedicata a un tema marino ben preciso, che guiderà il pubblico in questa odissea musicale e non, tra riflessioni, scoperte e connessioni inattese.

15 LUGLIO – VIESTE (FG):
Poeti – ingresso gratuito – Un omaggio al cantautorato italiano contemporaneo, tra versi e melodie che raccontano storie di mare e di terra.
Con:
Joe Barbieri
Colapesce Dimartino
Dente
Elasi
Mannarino
Riccardo Sinigallia

17 LUGLIO – GIOVINAZZO (BA):
Pirati – Tra avventura e ribellione, un palcoscenico pronto ad accogliere le personalità corsare e intraprendenti protagoniste della serata.
Con:
Morgan
Nada
Piero Pelù
Renzo Rubino e La Sbanda
>>>Acquista biglietti

19 LUGLIO – MONOPOLI (BA):
Sirene – Un tributo al fascino senza tempo delle sirene, con un vortice di voci femminili che incantano e ammaliano.
Con:
Arisa
Bluem
Ditonellapiaga
Drusilla Foer
Gaia
Sara Penelope Robin
>>>Acquista biglietti

21 LUGLIO – TRICASE PORTO (LE):
Rosa dei Venti – Un caleidoscopio di sonorità diverse, ognuna con la sua bellezza e la sua unicità, a rappresentare la ricchezza e la varietà del panorama artistico contemporaneo.
Con:
Malika Ayane
Marco Castello
Lucio Corsi
Mace
Maria Antonietta e Colombre
Popa
Populous
Studio Murena

I biglietti per le tappe di Porto Rubino saranno disponibili in prevendita su Vivaticket.com a partire dalle ore 12:00 del 27 maggio.

Si ringraziano: San Marzano Vini, SIAE e WACEBO EUROPE SRL – main sponsor dell’evento – e Radio Capital – radio partner; Regione Puglia, Puglia Sounds, Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Promozione; i comuni di Vieste, Giovinazzo, Monopoli, Tricase; Worldrise – partner di sostenibilità; Astier de Villatte – partner commerciale; Pinsotti – sponsor tecnico. Un ringraziamento particolare va a Stefano Senardi, coordinatore dei rapporti con le istituzioni e consulente alla direzione artistica.


Conversazioni dal mare 2024 a Giovinazzo e Mattinata. Il programma e gli ospiti della rassegna

In il

conversazioni-dal-mare-2024

Due città unite dal mare, pronte ad ospitare le Conversazioni a cielo aperto tra i grandi protagonisti della cultura italiana

I libri ci fanno viaggiare, sognare, vivere avventure ma anche riflettere sui problemi attuali e sulle rotte future che siamo chiamati a perseguire. Il libro sarà il timone dell’edizione 2024 di Conversazioni dal mare, conducendo lettori e appassionati nel porto di Giovinazzo dal 21 al 23 giugno e poi a Mattinata dal 12 al 13 luglio.

La rassegna culturale, organizzata da Artemia all’interno della programmazione di Teatro Pubblico Pugliese, è un faro in Puglia tra gli eventi letterari estivi. «L’edizione 2024 è una sfida che cogliamo con grande piacere, cercando di costruire un ponte intellettuale tra due città che sono legate dal mare: Giovinazzo e Mattinata. Due porti che dialogheranno in compagnia di grandi protagonisti della letteratura contemporanea, del giornalismo, dell’economia, per alimentare la coesione tra territori per identità geografiche legati indissolubilmente al e dal mare» dice Giulia Murolo, coordinatrice editoriale del festival Conversazioni dal mare. Gli appuntamenti, totalmente gratuiti, offriranno a cittadini e turisti – che nel periodo estivo convivono e animano le due città – un momento culturale e di confronto in uno scenario mozzafiato a cielo aperto.

Il programma si apre venerdì 21 giugno a Giovinazzo con l’aperitivo dell’innovazione, un “think tank” tra startup e stakeholder realizzato in collaborazione con Balab dell’Università Aldo Moro di Bari, per parlare di “Donne, startup e Pmi. Le storie pugliesi innovative chef anno impresa”. Si proseguirà con l’economista Azzurra Rinaldi, professoressa di Economia politica presso l’Università Unitelma Sapienza di Roma, che dialogherà di “Come chiedere un aumento. Strategie e pratiche per arrivare dove vuoi”.

La prima serata del festival letterario porterà i partecipanti in viaggio tra le strade del Messico con Anabel Hernàndez Garcìa con il suo libro “Emma, la regina del Chapo” prima di chiudere alle ore 22 con Luca Bianchini, conduttore radiofonico Italiano, ospite di Conversazioni dal mare per presentare “Il cuore è uno zingaro”.

Sabato 22 giugno alle ore 20 sarà ospite nell’area portuale di Giovinazzo destinate alla rassegna, Andrea Piva con “La ragazza eterna”. A seguire due simboli del giornalismo Italiano, l’inviata di guerra Francesca Mannocchi con “Racconti oltre confine. Conflitti e migrazione nei reportage di guerra” e Sigfrido Ranucci, conduttore di Report, con “La Scelta”.

La terza giornata di Conversazioni dal mare a Giovinazzo, domenica 23 giugno, sarà inaugurata dalla storia della famiglia di Enzo Tortora con il libro di Gaia Tortora, figlia di Enzo Tortora e conduttrice di Omnibus, “Testa alta, e avanti. In cerca di giustizia, storia della mia famiglia”. Alle ore 21 Dario Fabbri, tra i massimi esperti di geopolitica, presenta “Geopolitica umana. Capire il mondo dalle civiltà antiche alle potenze odierne”. La chiusura degli incontri giovinazzesi è affidata al giornalista Marco Damilano con un libro che traccia la storia degli ultimi 80 anni del nostro Paese, un modo per lanciare una riflessione corale per immaginare le rotte future da poter affrontare. «Anche quest’anno assegneremo il premio Conversazioni dal mare, un riconoscimento alla professionalità, all’impegno civile, ai valori trasmessi con il proprio lavoro. E non mancheranno i laboratori di pittura e lettura per i più piccoli, Conversazioni dal mare è una festa della cultura che non lascia indietro nessuno. Le famiglie potranno partecipare agli appuntamenti affidando i bimbi agli appuntamenti di Conversazioni dal mare Young» annuncia Giulia Murolo.

«Siamo entusiasti di questa nuova esperienza, un evento di respiro nazionale, che avrà luogo nella suggestiva cala porto» commenta Michele Sollecito, sindaco di Giovinazzo. «Conversazioni dal Mare ci aiuta a promuovere la lettura e a divulgare il ragionamento critico, auspico il coinvolgimento di giovani ed associazioni che possano incontrare il mondo della filiera editoriale» dice il sindaco della città del nord barese.

Curiosità e coinvolgimento sono le parole chiave del pensiero del sindaco di Mattinata, secondo porto che quest’anno ospiterà appuntamenti di Conversazioni. «L’approdo di Conversazioni dal Mare a Mattinata rappresenta un motivo di grande soddisfazione per la nostra comunità – dice Michele Bisceglia – oltre che di diffusa curiosità per la qualità culturale espressa dal festival. Un format capace di coniugare la dimensione “pop” del giornalismo di inchiesta con quella di alto livello culturale grazie alla caratura dei suoi ospiti. Conversazioni dal Mare rientra in una visione programmatica più ampia dell’amministrazione comunale che ha scelto di caratterizzare il mese di luglio come vetrina culturale nella nostra diffusa offerta turistica».

La seconda fase di Conversazioni dal mare dell’edizione 2024 si svolgerà a luglio a Mattinata, in Corso Matino. Venerdì 12 luglio alle ore 20 Silvia Visciano e Alessandro Piemontese dialogheranno sulla strategia della regione Puglia per attrarre talenti. La prima giornata garganica del festival si concluderà con gli incontri con Gino Cecchettin (ore 21) e a seguire Marcello Veneziani (ore 22), due occasioni per addentrarsi nei temi di stretta attualità e cronaca. Sabato 13 luglio sarà la volta di Federica Angeli (ore 21) e Sigfrido Ranucci (ore 22).

«La Puglia ha consolidato in questi anni una filiera della cultura con rassegne e festival di alto livello, Conversazioni dal mare ne è un simbolo e siamo convinti che la cultura possa rappresentare il nuovo volano del turismo pugliese rafforzando l’attrattività dei nostri territori» è il commento di Aldo Patruno, direttore Dipartimento Turismo, Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia alla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2024 al Salone internazionale del Libro di Torino.


ASTRATTISMO TOTALE  –  Luce, materia, geometria, spazio tempo e spazio cosmico come valori spirituali per una ricerca della realtà oltre il visibile: una nuova espressione umanistica aniconica

In il

Astrattismo-totale-mostra-collettiva

Venerdì 14 giugno 2024 alle ore 18:30, presso la suggestiva galleria SPAZIO START nel centro storico di Giovinazzo (via Cattedrale n.14), verrà inaugurata la mostra collettiva di Arte Contemporanea dal titolo
“ASTRATTISMO TOTALE  –  Luce, materia, geometria, spazio tempo e spazio cosmico come valori spirituali per una ricerca della realtà oltre il visibile: una nuova espressione umanistica aniconica”.
 
La mostra è a cura di Patrizia Dinoi.
La presentazione e il testo critico sono di Francesco Creta.
Il progetto grafico è di Claudia Dagostino. 
 
La mostra è visitabile fino al 7 luglio 2024, con orario di apertura 19:00 – 21:00, oppure su appuntamento (tel. 389 191 1159).
 
ARTISTI IN MOSTRA
Giulio Calandro, Giuseppe Cotroneo, Gelsomina De Maio, Giuseppe De Michele, Mario Lanzione, Fabio Mariacci, Salvatore Oppido, Gustavo Pozzo, Myriam Risola, Antonio Salzano.
 
I dieci artisti in mostra, pur distinguendosi per i loro eterogenei codici espressivi, sentono di riconoscersi nel Movimento Internazionale dell’Astrattismo Totale del quale alcuni di essi sono stati addirittura fondatori. Provengono da Benevento, Napoli, Caserta, Salerno, Perugia e Bari. Tutti possono vantare esperienze professionali di valore che hanno consentito loro di esplorare interessanti aree di ricerca artistica che, infine, li ha spinti ad approdare nel contemporaneo, aniconico territorio dell’astrattismo. Tutti sono accomunati però dall’idea che sia necessario formulare un’inedita interpretazione dell’Arte Astratta. Pertanto coniugano il libero lirismo dell’Informale con la razionale composizione dell’Astrattismo Geometrico. Superano il “contrasto tra una visione calda e una visione fredda, tra il gesto istintivo che lascia tracce sulla tela e il lucido ragionamento delle costruzioni. Queste due dinamiche sono a lungo sembrate inconciliabili fra loro… Fin dalla sua fondazione gli artisti che hanno aderito a questa visione hanno sviluppato soluzioni differenti per trovare un’armonia tra queste due anime dell’astratto.” (Francesco Creta).
La mostra è l’occasione da cogliere per provare ad individuare l’innovativo apporto in termini di sintesi che la loro significativa ricerca artistica introduce nel panorama internazionale del contemporaneo.

Per informazioni:
Tel.:  389 191 1159
Email :  spaziostart.giovinazzo@gmail.com
Web: https://www.facebook.com/spaziostart


DRIFFest – Festival Cinema e Letteratura, il programma delle 27 serate

In il

driffest 2024

Festival Cinema&Letteratura
“Del Racconto, il Film” – DRIFFest 2024
XV edizione giugno/luglio – Bari, Giovinazzo, Mola di Bari, Sannicandro di Bari, carceri di Trani e Turi
27 serate, 6 comuni, 18 libri, 23 film, 3 spettacoli teatrali, 4 appuntamenti nelle carceri
Luciano Canfora Marco D’Amore Emma Dante Vladimir Perisic Giorgio Diritti Romana Petri Amleto De Silva Marianna Fontana
Matteo B. Bianchi Margherita Vicario Anita Kravos Alessandra Sarchi Antonia Truppo Davide Grittani Giulio Cavalli

Quindici anni nelle piazze di Puglia con il cinema e la letteratura a fare da bussola. In un presente che consuma tutto rapidamente, il festival “Del Racconto, il Film” (DRIFFest) si prende il tempo che ci vuole per ragionare sulle cose. La XV edizione dell’unico festival del Sud Italia che associa i libri e i film ai temi sociali, torna dall’11 giugno al 27 luglio in 27 appuntamenti tra Bari (un ritorno dopo due anni, tra largo Vito Maurogiovanni e l’anfiteatro del Municipio 3 al quartiere San Paolo, dove si terranno le proiezioni del Progetto Spazi civici di Comunità), Giovinazzo (piazzale Aeronautica militare), Sannicandro di Bari (corte castello Normanno-Svevo) e Mola di Bari (Chiostro monastero Santa Chiara), con quattro incontri nelle carceri (è l’unico festival pugliese a prevederlo ogni anno) di Trani e Turi.
Senza tappeti rossi, senza dive e divi, ma con “gli uomini e le donne del mondo del cinema e della letteratura che abbiano cose da dire e da mostrarci”. Parola del direttore artistico Giancarlo Visitilli che con la Cooperativa Sociale I Bambini di Truffaut, sostenuti da Ministero della Cultura e Regione Puglia, organizza un festival che sta in strada, senza vergognarsi di far Politica, offrendo, gratuitamente, alle persone uno spazio aperto e libero, per incontrare chi il cinema lo fa, chi i libri li scrive e chi crede che l’unico modo per cambiarci è incontrarsi e nutrirsi di cultura.
Un’edizione ancor più ricca di contenuti in cui confrontarsi – attraverso un film e un libro con l’ausilio di artisti, studiosi, operatori ed esperti, come da tradizione del DRIFFest e diretta evoluzione del lavoro che I bambini di Truffaut svolge sul territorio per tutto l’anno – sulle derive della politica italiana e le tentazioni revansciste, sul disagio sociale e sulle seconde occasioni, sulle famiglie (sbagliate) che ci toccano e su quelle (amorevoli) che ci scegliamo, su diversità e guerra, scoperta di sé e orgoglio femminista.
“Non mancheranno le vere star: gli educatori sociali, i maestri e le maestre, gli psicologi, assistenti sociali, insegnanti, psichiatri e tutti quelli che si occupano di infanzia e adolescenza”.

Alcuni importanti ritorni a “Del Racconto, il Film”. Come la scrittrice Romana Petri, che, l’11 giugno, a Mola, inaugura il festival con il suo romanzo “Tutto su di noi”: viaggio nell’inferno di una famiglia malata che farà il paio, a seguire, con la terza regia di Emma Dante, Misericordia. La celebre drammaturga siciliana interverrà con gli interpreti del film, Tiziana Cuticchio e Simone Zambelli.

La serata conclusiva del DRIFFest, la Notte Bianca del Cinema&Letteratura di Puglia, il 27 luglio a Sannicandro, sarà dedicata alla speranza: ospiti che ritornano, Matteo B. Bianchi, premiato nella scorsa edizione per “La vita di chi resta”, stavolta con il suo romanzo cult “Generations of love” e l’attore e regista Marco D’Amore, autore di Caracas, splendido affresco di dolente umanità in una spiazzante Napoli noir.
Del Racconto, la Disobbedienza (Civile), il 3 luglio, porterà a Mola le riflessioni del filologo Luciano Canfora (“Il fascismo non è mai morto”) a confronto con il magistrato Nicola Colaianni e il serbo Vladimir Perisic, regista di Lost Country, potente coming of age, proiettato al DRIFF in anteprima per il Sud Italia. Margherita Vicario, il 19 luglio, accompagnerà il pubblico di Mola nella visione del suo inno alla libertà femminile in musica, Gloria! (ospiti anche le attrici Anita Kravos e Galatea Bellugi), preceduto dalla presentazione del romanzo “Scuola di solitudine”, la vita dietro di sé svelata da Crocifisso Dentello.
Primo appuntamento in carcere, il 19 giugno, nella Casa circondariale di Turi, in collaborazione con il Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Puglia. “Del Racconto, il (non) Lavoro” darà spazio al coraggioso Palazzina Laf di Michele Riondino sul primo caso di mobbing italiano nel grottesco contesto dell’Ilva di Taranto. Il regista tarantino interverrà con un videomessaggio mentre a Turi a incontrare i detenuti sarà l’attore Michele Sinisi.

DRIFFest rinnova la collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, grazie alla quale andranno in scena due spettacoli teatrali (unici appuntamenti a pagamento) a Sannicandro: il 26 giugno, lo show in tre monologhi, “Pressioni” di e con Daniela Baldassarra e, il 10 luglio, “Digiunando davanti al mare”, un progetto di Giuseppe Semeraro dedicato a Danilo Dolci poeta, intellettuale, pedagogo, attivista della non violenza, per la regia di Fabrizio Saccomanno. Sezione teatrale che si completa, il 27 giugno, con “Ulisse, uno di noi”, esito di un laboratorio organizzato da I bambini di Truffaut con i detenuti del carcere di Trani, a cura dell’attrice Ilaria Cangialosi, in collaborazione con Orizzonti Solidali di Fondazione Megamark.

Di guerra, con le sue aberrazioni razziste, e di un’amicizia che attraversa la storia d’Italia, si parlerà il 18 giugno a Giovinazzo, grazie a “Eravamo immortali” di Marco Cassardo e all’intenso Lubo di Giorgio Diritti, regista che sarà accompagnato dall’attore Filippo Giulini.
“Il ritorno è lontano” di Alessandra Sarchi il 12 luglio a Bari metterà al centro il desiderio maternità e il senso inadeguatezza di una donna alle prese con l’affido di un bambino (nella stessa serata sarà proiettato il dramma tedesco La sala professori di İlker Çatak, candidato all’Oscar al miglior film in lingua straniera nel 2024) mentre “I giorni di vetro” di Nicoletta Verna, il 25, ci parlerà di un periodo segnato dalla violenza radicale e dalla prevaricazione maschile – il Ventennio – ma anche dell’inesauribile fiducia nell’essere umano. Spazio alla distopia politica condita di femminicidi de “Il mangiafemmine” di Giulio Cavalli e all’elaborazione del lutto di una coppia di genitori in “Inventario di quel che resta dopo che la foresta brucia” di Michele Ruol.

Da non perdere, il 20 luglio, a Bari, in collaborazione con Libera Puglia, “Del Racconto, La realtà (non finzione)”, una serata che accenderà i riflettori sulla deriva della politica grazie all’acclamato romanzo “Il gregge” dello scrittore foggiano Davide Grittani; ospiti anche don Angelo Cassano, referente regionale di Libera e il magistrato Nicola Colaianni.

Storie di resistenza al femminile grandi protagoniste del DRIFFest 2024. Con il film La seconda vita di Vito Palmieri, che sarà al festival insieme alla sua protagonista Marianna Fontana, così come con Vittorio Moroni, e il lungometraggio L’invenzione della neve, con Elena Gigliotti, attrice rivelazione nel personaggio di una madre vitale ed eccessiva che lotta per sua figlia. E ancora, con L’anima in pace di Ciro Formisano, ambientato in un duro quartiere di periferia e illuminato dalla presenza della protagonista Livia Antonelli. Regista e attrice saranno a Giovinazzo, il 18 luglio, in una serata dedicata anche alle ipocrisie della provincia italiana, esaminate con piglio arguto da “Una banda di scemi” dello scrittore, vignettista e autore teatrale, Amleto De Silva, a colloquio con l’avvocato e candidato a sindaco di Bari, Michele Laforgia.
Dell’infanzia che deve per forza finire e dell’adolescenza che cerca il proprio spazio si parlerà nel doppio incontro incentrato sul film Piano Piano di Nicola Prosatore, ospite il 16 luglio nella Casa circondariale di Trani e, il giorno dopo, a Sannicandro, con gli attori del film, Antonia Truppo, due volte David di Donatello, e Antonio De Matteo, uno dei volti più amati della serie Mare Fuori. Quella sera, “Del Racconto, la Vita (violata)”, accoglierà anche lo scrittore barese Andrea Piva, autore dello psichedelico excursus nella sofferenza attraverso i riti di morte e rinascita de “La ragazza eterna”.

I premi, realizzati appositamente per il DRIFF dall’artista pugliese Gianni Marsico, andranno al Miglior film sezione I quattrocento colpi (6 film in lizza), al Miglior film sez. La terra vista dalla luna, il Premio “Francesco Laudadio” al Miglior Interprete e al Miglior libro Non ci resta che leggere (12 romanzi in lizza): riconoscimenti che vengono assegnati in base ai giudizi degli spettatori del festival espressi ogni sera e che verranno consegnati nel corso della serata conclusiva.

Saranno con noi anche gli autori Alice Valeria Oliveri, Stefano Bon, Alberto Ravasio, Adrián N. Bravi. Dal cinema arrivano anche Tiziana Schiavarelli, Umberto Sardella, Corrado Azzollini (produttore Draka), Beppe Cino, Marco Risi, Lucia Rossi, Irene Magnani, Giuseppe Gimmi, Fabio Leli. Inoltre, Antonio Giampietro (Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia), la psicologa Silvia Godelli, i docenti Fausta Demichele, Mella Sciancalepore, Graziana Moro e Toni Demario, i lettori forti Anna Cantatore e Maila Cavaliere, l’interprete Lara Maroccini, l’editrice Giorgia Antonelli, Grazia Vulpis, presidente Coop GEA, gli studenti dell’I.C. Sarnelli De Donato Rodari e le giornaliste Claudia Bruno, Gilda Camero, Alessia De Pascale, Antonella Gaeta, Anna Puricella e Francesca Savino.

Questa edizione di “Del Racconto, il Film” è sostenuta da Regione Puglia, da Apulia Film Commission, dai Comuni di Bari, Giovinazzo, Mola di Bari, Sannicandro di Bari, Carceri di Trani e Turi, dall’ufficio Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale Regione Puglia, dal Teatro Pubblico Pugliese.

Tutti gli incontri sono alle 19.30 a ingresso libero, fino a esaurimento posti. 
Info: 3284071538 o su ibambiniditruffaut.com

PROGRAMMA:

Martedì 11 Giugno 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Famiglia
Del Racconto: Tutto su di noi di Romana Petri (Mondadori) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: Misericordia di Emma Dante in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Romana Petri, scrittrice dialoga con Francesca Savino, giornalista la Repubblica; Emma Dante (in diretta streaming) regista; Simone Zambelli, attore; Tiziana Cuticchio, attrice

Venerdì 14 Giugno 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, il peso delle Vittorie
il Film: Dolcissime di Francesco Ghiaccio

Lunedì 17 Giugno 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, i Giovani
Del Racconto: Sabato champagne di Alice Valeria Oliveri (Solferino) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: Il punto di rugiada di Marco Risi in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Marco Risi, regista; Lucia Rossi, attrice; Alice Valeria Oliveri, scrittrice, dialoga con Anna Puricella, giornalista la Repubblica

Martedì 18 Giugno 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, le guerre (idiote)
Del Racconto: Eravamo immortali di Marco Cassardo in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Lubo di Giorgio Diritti in Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Marco Cassardo, scrittore, dialoga con Giovanni Mariani, lettore forte; Giorgio Diritti, regista; Filippo Giulini, attore

Mercoledì 19 Giugno 15.00
Casa circondariale Turi in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, il (non) Lavoro
il film: Palazzina Laf di Michele Riondino
Ospiti: Michele Sinisi, attore; Michele Riondino (in video)

Giovedì 20 Giugno 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni in collaborazione con Libera Puglia
Del Racconto, la realtà (non finzione)
Del Racconto: Il gregge di Davide Grittani (Alter Ego) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Spoiler alert di Michael Showalter Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Davide Grittani, scrittore dialoga con Toni Demario, docente; don Angelo Cassano, referente regionale Libera; Nicola Colaianni, magistrato

Lunedì 24 Giugno 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, l’Impegno
il Film: Non ci resta che vincere di Javier Fesser

Martedì 25 Giugno 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, il seme (del bene e del male)
Del Racconto: Il mangiafemmine di Giulio Cavalli (Fandango) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
Corto: Al di là dell’ombra di Giuseppe Gimmi
il film: Il maestro giardiniere di Paul Schrader Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Giulio Cavalli, scrittore, dialoga con Anna Cantatore, lettrice forte; Giuseppe Gimmi, regista; Antonio Giampietro, garante dei diritti delle persone con disabilità regione Puglia

Mercoledì 26 Giugno 21.00
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese
Del Racconto, le Donne
il Teatro: Pressioni di e con Daniela Baldassarra
* Ingresso a pagamento €.2,00

Giovedì 27 Giugno 15.30
Casa circondariale Trani (sez. maschile) in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia e Orizzonti Solidali di Fondazione Megamark
Del Racconto, Ulisse
il Teatro: Ulisse, uno di noi laboratorio con i detenuti di Trani, a cura di I bambini di Truffaut, a cura di Ilaria Cangialosi, regista

Venerdì 28 Giugno 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, gli (In)separabili
Del Racconto: Ascolta oltre l’oceano di Stefano Bon (Clown bianco) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: L’invenzione della neve di Vittorio Moroni in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Stefano Bon, scrittore, dialoga con Graziana Moro, docente; Vittorio Moroni, regista; Elena Gigliotti, attrice;

Martedì 2 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, i Perdenti
il film: Banana di Andrea Jublin

Mercoledì 3 Luglio 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Disobbedienza (Civile)
Del Racconto: Il fascismo non è mai morto di Luciano Canfora (Dedalo) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Lost Country di Vladimir Perisic Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna anteprima Sud Italia
Ospiti: Luciano Canfora, filologo, storico e saggista, dialoga con Nicola Colaianni, magistrato; Vladimir Perisic, regista (in diretta streaming); Lara Maroccini, interprete

Venerdì 5 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, l’Identità
Del Racconto: La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera di Alberto Ravasio (Quodlibet) fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
Corto: Il silenzio uccide di Irene Magnani
il film: 20.000 specie di api di Estibaliz Urresola Solaguren Fuori Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Alberto Ravasio, scrittore dialoga con Claudia Bruno, giornalista Rai; Irene Magnani, regista

Lunedì 8 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, la Scelta
il film: Ti va di ballare di Liz Fridlander

Martedì 9 Luglio 15.00
Casa circondariale Turi in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, l’Umano
il film: Gli agnelli possono pascolare in pace di Beppe Cino Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Tiziana Schiavarelli, attrice; Umberto Sardella attore, Corrado Azzollini, produttore Draka film

Mercoledì 10 Luglio 21.00
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, Danilo Dolci, attivista della Nonviolenza
il teatro: Digiunando davanti al mare un progetto di Giuseppe Semeraro; regia Fabrizio Saccomanno
drammaturgia Francesco Niccolini con Giuseppe Semeraro
* Ingresso a pagamento €.2,00

Giovedì 11 Luglio 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, l’Erranza
Del Racconto: Inventario di quel che resta dopo che la foresta brucia di Michele Ruol (TerraRossa) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: L’imprevedibile viaggio di Harold Fry di Hettie MacDonald Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Michele Ruol, scrittore dialoga con Gilda Camero, giornalista di la Repubblica;

Venerdì 12 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, il Potere
Del Racconto: Il ritorno è lontano di Alessandra Sarchi (Bompiani) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: La sala professori di İlker Çatak Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Alessandra Sarchi, scrittrice dialoga con Antonella Gaeta, giornalista la Repubblica

Lunedì 15 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, la Corsa (di chi rimane)
il film: L’afide e la formica di Mario Vitale

Martedì 16 Luglio 15.30
Casa circondariale Trani (sez. femminile) in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, la Vita (violata)
il film: Piano piano di Nicola Prosatore
Ospiti: Nicola Prosatore, regista; Antonia Truppo, attrice

Mercoledì 17 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, la Vita (violata)
Del Racconto: La ragazza eterna di Andrea Piva (Bompiani) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Piano piano di Nicola Prosatore in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Andrea Piva, scrittore dialoga con Maila Cavaliere, lettrice forte; Nicola Prosatore, regista; Antonia Truppo, attrice; Antonio De Matteo, attore

Giovedì 18 Luglio 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, il Cambiamento
Del Racconto: Una banda di scemi di Amleto De Silva (Rubbettino) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: L’anima in pace di Ciro Formisano in Concorso sez. La terra vista dalla luna
il corto: Storie di Fabiano Tagarelli insieme alle ospiti della Comunità Educativa GEA
Ospiti: Amleto De Silva, scrittore, dialoga con Michele Laforgia, magistrato; Ciro Formisano, regista; Livia Antonelli, attrice; Grazia Vulpis, presidente Coop GEA; ospiti Comunità GEA

Venerdì 19 Luglio 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Rivoluzione (Femmina)
Del Racconto: Scuola di solitudine di Crocifisso Dentello (La Nave di Teseo) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Gloria di Margherita Vicario in Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Crocifisso Dentello, scrittore dialoga con Alessia De Pascale, giornalista; Margherita Vicario (in diretta streaming); Anita Kravos, attrice; Galatea Bellugi, attrice

Giovedì 25 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, la Strada
Del Racconto: I giorni di vetro di Nicoletta Verna (Einaudi) Fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: A passo d’uomo di Denis Imbert Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
il corto: In un mondo di lupi di Israa Ben Hassine
Ospiti: Nicoletta Verna, scrittrice, dialoga con Giorgia Antonelli, editrice; gli studenti dell’I.C. Sarnelli De Donato Rodari autori del corto; Fabio Leli, docente corso cinema; Mella Sciancalepore, docente

Venerdì 26 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, la Rinascita
Del Racconto: Adelaida di Adrián N. Bravi (Nutrimenti) Fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: La seconda vita di Vito Palmieri Fuori Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Adrián N. Bravi, scrittore dialoga con Silvia Godelli, psicologa; Vito Palmieri, regista; Marianna Fontana, attrice

Sabato 27 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari – Notte Bianca del Cinema&Letteratura di Puglia
Del Racconto, la Speranza
Del Racconto: Generations of love di Matteo B. Bianchi (Fandango)
il film: Caracas di Marco D’Amore
Ospiti: Matteo B. Bianchi, scrittore dialoga con Fausta Demichele, docente; Marco D’Amore, regista e attore


NOSTALGIA ’90 arriva a Giovinazzo lo spettacolo più potente d’Italia

In il

nostalgia 90 show

Lo spettacolo dance Anni ’90 più forte e potente d’Italia con oltre 200 spettacoli ogni anno. Un dj set esplosivo unico nel suo genere. Uno show/party con musica, spettacolo, animazione a tema, allestimenti anni ’90, scenografie, ballerine, mascotte, gadgets e effetti speciali per rivivere una notte piena di ricordi ed energia.

Vi aspettiamo domenica 9 Giugno alle ore 21.00 in Piazza Vittorio Emanuele a Giovinazzo (Bari) per una serata da trascorrere nel divertimento e nella spensieratezza a ritmo degli indimenticabili anni ’90. Vietato mancare!

INGRESSO LIBERO

Format ormai noto su scala nazionale, condurrà i presenti in un’esperienza indimenticabile, ricca di emozioni e divertimento, attraverso la musica e l’atmosfera degli anni ’90. Gli amanti del genere potranno vivere una serata unica, immersi nei successi indimenticabili di quel decennio. Le hit più famose, i brani che hanno segnato un’intera generazione e le melodie che hanno fatto ballare il pubblico di tutto il mondo risuoneranno in quel di Giovinazzo, riportando in vita la magia di quegli anni.


Battiti Live 2024, ecco le date e il cast completo degli artisti

In il

radionorba-cornetto-battiti-live-2024

Radio Norba Cornetto Battiti Live, si parte il 21-22-23 giugno da Molfetta: oltre 150 live performance e grandi sorprese

Annunciato l’attesissimo cast artistico delle prime tre puntate della kermesse. Il festival dell’estate italiana, che quest’anno sbarca su Canale 5, sarà condotto da Ilary Blasi con Alvin e la partecipazione di Rebecca Staffelli

Il conto alla rovescia può finalmente cominciare, il 21 giugno, nel giorno del solstizio d’estate, prenderà il via la 22esima edizione del Radio Norba Cornetto Battiti Live. Subito una grande novità: per la prima volta nella sua storia ultraventennale il festival più amato dell’estate italiana approda nella città di Molfetta. Tre date, 21, 22 e 23 giugno, nella cornice mozzafiato di una delle più importanti città marinare del Mediterraneo, all’ombra del Duomo, una chiesa fra Oriente e Occidente. A luglio le ultime due puntate, il cui cast artistico e location saranno svelate nelle prossime settimane.

In tutto cinque grandi serate di musica e spettacolo, nel corso delle quali saranno anche trasmesse le incantevoli immagini di tutte le altre location che hanno già ospitato le performance “on the road”, tutto, ancora una volta, all’insegna del #WeAreInPuglia, in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione.

Dopo i grandi successi ottenuti negli ultimi sette anni su Italia 1, il Radio Norba Cornetto Battiti Live quest’anno sbarca su Canale 5, per portare da luglio la musica dell’estate 24 nelle case degli italiani.

Alla conduzione dell’edizione 2024 del Radio Norba Cornetto Battiti Live, per la prima volta, ci sarà Ilary Blasi con Alvin e la partecipazione di Rebecca Staffelli. Direzione artistica di Alan Palmieri, la regia sarà ancora una volta firmata da Luigi Antonini, le scenografie sono di Marco Calzavara, la fotografia di Massimo Pascucci, la direzione tecnica di Dino D’Alessandro, la direzione esecutiva di Carlo Gallo, il casting di Pasquale Sabatelli e la regia on the road di Matteo Maggi. Il programma è scritto da Marco Pantaleo, Ennio Meloni e Antonio Tocci.

Ma veniamo finalmente al cast delle prime tre puntate di Molfetta. In ordine rigorosamente alfabetico: Achille Lauro, Alessandra Amoroso, Alex Britti, Alex Wyse, Alfa, Annalisa, Articolo 31, Baby K, Benji & Fede, Benjamin Ingrosso, BigMama, Boomdabash, Blue, Capo Plaza, Clara, Cioffi, Coma_Cose, Cristiano Malgioglio, Darin, Dotan, Emis Killa, Emma, Fedez, Francesco Gabbani, Francesco Renga, Fred De Palma, Gaia, Gabry Ponte, Gigi D’Alessio, Guè, Holden, Il Volo, Irama, Matteo Paolillo, Michele Bravi, Mida, Mietta, Mr.Rain, Nek, Olly, Orietta Berti, Paola & Chiara, Petit, Ricchi e Poveri, Rocco Hunt, Rhove, Rose Villain, Santi Francesi, Sarah, Tananai, The Kolors, Tony Effe. On the Road, tra gli altri, Angelina Mango e Geolier.

In tutto oltre 150 performance, impreziosite dal corpo di ballo guidato anche quest’anno da Federica Posca. Grandissime novità anche in questo caso: ai riconfermati Maria Grazia Tallei, Martina Miliddi (reduce dal grande successo con Fiorello) e, Christian Roberto (direttamente dalla tournée di Mare Fuori ), alcuni dei migliori allievi della scuola di Amici 24: Lucia Ferrari, Giovanni Tesse e Sofia Cagnetti. Ci saranno, inoltre, Alessio Di Ponzio, Mattias Nigiotti, Eleonora Cabras, Flaminia Silanos e Claudio La Carpia. E come ciliegina sulla torta, saranno ospiti del corpo di ballo del Radio Norba Cornetto Battiti Live Mattia Zenzola (vincitore di Amici 22) e Tommaso Stanzani.

Per il quarto anno consecutivo Battiti Title Sponsor è il brand iconico dell’estate italiana, il Cornetto Algida. Main sponsor sono BMW, Fonzies, Givova. Beauty partner ufficiale Virgo. Gold sponsor Chupa Chups, Caffè Borghetti, Prime Video, Yoga.

Rinnovata la partnership con Tv Sorrisi e Canzoni, il brand punto di riferimento del mondo dello spettacolo accompagnerà tutta la kermesse con contenuti esclusivi.

Non mancherà inoltre un’area villaggio dedicata all’engagement curata dai grandi partner commerciali di questa edizione, con tanti gadget a disposizione e ulteriori attività. Partner del Radio Norba Cornetto Battiti Live anche grandi brand del territorio, quali i main sponsor Deliziosa e Supermercati Rossotono e il gold sponsor GOUP. Hair stilyst ufficiale Salvo Binetti.

Come sempre da 22 anni, anche quest’anno l’ingresso al Radio Norba Cornetto Battiti Live è gratuito, fino al raggiungimento delle capienze consentite. Le puntate saranno trasmesse in diretta su Radio Norba e Radio Norba Tv. Ogni giorno inoltre è possibile seguire l’evento anche attraverso i social di Radio Norba, con l’hashtag #battitilive. Maggiori informazioni su www.radionorba.it.


Festa di San Patrizio: a Giovinazzo birra artigianale, street food, gadget e tanta musica

In il

festa-di-san-patrizio-giovinazzo

Festa di San Patrizio – II^ Edizione
Centro storico – Piazza San Salvatore
Giovinazzo (Bari)

Domenica 17 Marzo 2024

BIRRA – STREET FOOD – GADGET A TEMA – MUSICA

San Patrizio è stato un vescovo e missionario irlandese, di origini scozzesi, nato col nome di Maewyin Succat, vissuto tra il IV ed il V secolo d.C. È venerato sia dalla Chiesa cattolica, sia dagli ortodossi ed assieme ai Santi Columba e Brigida è il patrono dell’Irlanda.

In quel Paese il 17 marzo è festa nazionale, ma anche in molte città italiane il culto del Santo si è sviluppato, prima tra tutti Orvieto. Al suo nome però nei decenni è stata associata una festa del tutto laica, con fiumi di birra che scorrono e tanto divertimento.

Dopo il successo dello scorso anno, domenica 17 marzo, in piazza San Salvatore, nel borgo antico di Giovinazzo, una serata con buona birra artigianale, street food, gadget a tema e tanta musica. Si parte alle 18.00 con l’animazione per bambini e poi alle 20.00 ci sarà il concerto della cover band di Vasco Rossi, i Killerkom.

Vi aspettiamo!

PARCHEGGI GRATUITI
Domenica 17 marzo si potrà parcheggiare gratuitamente in tutta la città, non ci sono zone di sosta a pagamento

AMPIE AREE DI SOSTA NELLE VICINANZE
Ex Pronto Soccorso ASL
Lungomare Marina Italiana
Lungomare Esercito Italiano

DEFIBRILLATORI
Piazza San Salvatore
Comando Polizia Locale
Palazzo di Città

BAGNI PUBBLICI
Piazza Porto
Villa Comunale “G. Palombella”