IL MALATO IMMAGINARIO con Gianni Colajemma al Teatro Barium

In il

il malato immaginario gianni colajemma

GIANNI COLAJEMMA NE “IL MALATO IMMAGINARIO” dal 1° Febbraio al Teatro Barium
Dopo il grande successo di “BABILONIA” con 59 (cinquantanove) repliche sold out al Teatro Barium di Bari in scena dal 5 Ottobre al 26 Gennaio con oltre 9.000 (novemila) spettatori, Gianni Colajemma dopo ben dieci anni dalla prima volta rappresentato ripropone un suo cavallo di battaglia, ovvero “Il Malato Immaginario” di Molière, dopo tante richieste da parte del suo pubblico,
il 1° Febbraio, come già anticipato nel suo calendario della stagione teatrale 2019/2020, tutti i sabati alle ore 21:00 e tutte le domeniche e festivi alle ore 18:00 e alle ore 21:00.
Ad accompagnare sul palco Gianni Colaiemma ci sarà la veterana spalla Lucia Coppola, Vittoria Amore, Antonella Radicci e Rita Pupillo.
Molière mi fa sognare e soprattutto divertire. Oltre il lavoro e passione, divertirsi su quel palco è la prima chiave per trasmettere energie positive e spensieratezza al pubblico” sostiene Colajemma, dopo 43 anni di teatro ci confida che alcuni sogni nel cassetto ci sono ancora.
Regia di Gianni Colajemma, costumi di Lucia Coppola, scenografie e allestimenti del laboratorio Teatro Barium.

Teatro Barium – Bari – Via Pietro Colletta n.6

Infotel. 0805617264 / 3935350241


BABILONIA di e con Gianni Colajemma al Teatro Barium

In il

babilonia teatro barium colajemma

BABILONIA
questo è il titolo del nuovo spettacolo di e con Gianni Colajemma in scena dal 5 ottobre 2019 per la 34ª stagione del Teatro Barium. L’eclettico Gianni Colajemma ci ha abituato da sempre a personaggi nuovi, curiosi, originalissimi per l’ambiente conservatore e per molti versi demodé del teatro vernacolare barese. Dopo la fortunata kermesse di Joe Colella e il suo mito americano, ora è la volta di Erasmo Lo Gadduso, stralunato scrittore del genere porno-erotico, gestore assieme all’ex moglie Samantha dell’agenzia Babilonia, il cui nome biblico già esprime la perdizione, il peccato, il sesso sfrenato e le perversioni a go go. Ma, naturalmente, non tema uno spettacolo osceno o carente di buon gusto l’affezionato pubblico del Barium; al contrario, nello spassosissimo intreccio di questa commedia vi troverà battute, gag e colpi di scena tali da ascriversi senz’altro alla migliore tradizione dell’avanspettacolo italiano, e barese in particolare. La premiata Compagnia Manifattura dei tabacchi non delude infatti mai, assicurando una caterva di risate e di sano divertimento a tutta la famiglia, ma soprattutto garantendo, come dire, sempre e comunque un prodotto di qualità, considerando una tradizione teatrale attenta alla recitazione e alla qualità dei testi: non a caso al Barium hanno trovato stanza autori di eccellente fama nazionale e locale come Luigi Pirandello, Vito Maurogiovanni, ecc. Gianni Colajemma, attore e regista di grande popolarità ed esperienza, si connota peraltro nel panorama cittadino come uno dei più attenti custodi della nostra tradizione barese (i suoi cortei storici di san Nicola rimangono nell’immaginario sacro di molti di noi, mentre non smettono ancora di farci scompisciare dal ridere le sue apparizioni nelle varie sit-com televisive), ma è anche molto apprezzato come sperimentatore di un teatro diverso, giovane, frizzante, sempre con quel quid di diversità rispetto alle trame trite e ritrite che si svolgono su altri palcoscenici. Babilonia, aggiunge dunque un’altra pietra miliare sul brillante percorso di un istrione sempre a caccia di caratterizzazioni fuori dall’ordinario, sempre alla ricerca di canovacci nuovi, inediti. E chi mai, se non lui, avrebbe mai pensato di esplorare il vissuto funambolico di un interno di chat-line? Ad affiancarlo, mentre si dimena nella gestione di questa Babilonia peccaminosa dove ne accadono di tutte e di più in termini di malintesi e gustosissimi incidenti, è Lucia di tutte e di più in termini di malintesi e gustosissimi incidenti, è Lucia Coppola, autentica mattatrice della piece assieme a Teodosio Barresi, a sua volta collaudato interprete della tradizione teatrale barese. Merita senz’altro una menzione con lode anche la straripante Vittoria Amore, superlativa nel ruolo della maitresse Rosina, mentre completano il cast le bravissime Antonella Radicci e Lilia Pierno. Babilonia si replica sino a gennaio. Non resta allora che rivolgersi al botteghino per scoprire che, almeno dalle parti del Barium, il sesso non è mai stato così divertente.

Tutti i sabato alle ore 21:00, domeniche e festivi doppio spettacolo ore 18:00 e ore 21:00.

cast
Gianni Colajemma
Teodosio Barresi
Vittoria Amore
Lucia Coppola
Antonella Radicci
Lilia Pierno

prodotto da MTB Produzioni
regia di Gianni Colajemma
costumi di Lucia Coppola
scenografia Laboratorio Teatro Barium
audio e luci Gianmarco Colaiemma
organizzazione Manifattura Tabacchi Barium srl

Info e prenotazioni:
0805617264 – 3935350241


“Un Barese a New York 3” con Gianni Colajemma

In il

un barese a new york tre gianni colajemma

Un Barese a New York 3
di e con Gianni Colajemma

Domenica 28 Luglio 2019
Piazza Sedile
MODUGNO (Bari)

Il terzo capitolo del racconto che da due anni, il noto attore e comico barese, porta in scena a Bari e in giro per il mondo, suddiviso in episodi, secondo un modello che prende spunto dal teatro “classico” barese. La storia è quella di Joe, un attore originario del capoluogo pugliese che si trasferisce nella Grande mela per inseguire il suo sogno di poter lavorare come attore.
Il protagonista di questa storia, sempre all’interno della sua abitazione newyorkese, vivrà nuove situazioni, con alcuni personaggi che si affacceranno per la prima volta nell’appartamento e con vecchie conoscenze, anch’esse con varie novità, ognuno di loro alle prese con la realizzazione del proprio desiderio.


“BARI LAND” con Gianni Colajemma all’Anfiteatro della Pace

In il

bariland gianni colajemma

QUARTO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA TEATRALE “RISATE BARESI”
presso l’Anfiteatro della pace della Mongolfiera di Bari-Japigia.

“Bariland” di Gianni Colajemma, due atti unici tratti da “Chidde dì du 188” e da “Aminueamare” di Vito Maurogiovanni.
Con questo lavoro, messo in scena dal comico e da Lucia Coppola, Federica Antonacci e Maria Schino, si rende omaggio all’estro del noto letterato barese, uno dei grandi autori della Baresità, in occasione proprio del decennale della sua scomparsa. Entrambe le opere riprese da Colajemma, mettono in luce scoprire il teatro popolare comico barese o “baresità” come Maurogiovanni stesso la definiva, con avvenimenti di una Bari degli anni ’30 e ’40. Due testi che vantano centinaia di repliche rappresentati dallo stesso Colajemma negli anni ’90.

QUI IL CARTELLONE COMPLETO DELLA RASSEGNA “RISATE BARESI” ALL’ANFITEATRO DELLA PACE

Organizzazione:
Gruppo Ideazione srl
Infotel 3512261088
Ingresso a pagamento € 10

Biglietti Online circuito Vivaticket.it
>>>Acquista Biglietti

Anfiteatro della Pace
Mongolfiera Japigia
Via Natale Loiacono, 20


“RISATE BARESI” una straordinaria rassegna teatrale nell’Anfiteatro della Pace della Mongolfiera di Japigia

In il

risate baresi anfiteatro della pace japigia

Dal 7 Giugno al 25 Luglio una straordinaria rassegna teatrale con grandi spettacoli, dalle ore 21:00, nell’Anfiteatro della Pace!

PROGRAMMA:

Venerdì 7 Giugno* | Evento fuori programma
RIMBAMBAND: “Il sol ci ha dato alla testa”. Costo biglietto 15 euro.
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 13 Giugno*
COMPAGNIA DEGLI AMICI: “Una villa serena”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 20 Giugno*
UMBERTO SARDELLA E ANTONELLA GENGA: “Il cabaret del Mudù”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Sabato 22 Giugno | Evento fuori programma
APULIA TANGO FESTIVAL: Concerto spettacolo di tango argentino.
Costo biglietto 10 euro. Info 339.6681668 – 347.0819101

Giovedì 27 Giugno*
NICOLA PIGNATARO: “Non dico Bugie”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 4 Luglio*
GIANNI COLAJEMMA: “Bariland”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 11 Luglio*
NICO SALATINO: “Pane, amore e pomodoro”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 18 Luglio*
DANTE MARMONE E TIZIANA SCHIAVARELLI: “Bar qui si gode”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

Giovedì 25 Luglio*
VITO SIGNORILE: “Ragù”
–> qui maggiori info sullo spettacolo

* Biglietti disponibili su vivaticket.it
Ritirabili anche dalla casetta del Playground, presso l’Anfiteatro della Pace.

Info e prenotazioni: 3512261088

EVENTI AD INGRESSO GRATUITO:

Venerdì 14 Giugno: Concerto “Poohstop” tribute band

Sabato 6 Luglio, ore 18.00: Teatro Abeliano “Japigia invisibile”, evento realizzato in occasione dei festeggiamenti del 50° del Teatro Abeliano.


Trofeo Mimmo Bucci – IIIª edizione

In il

trofeo mimmo bucci 2019

COMUNICATO STAMPA
3 TROFEO MIMMO BUCCI CITTA’ DI BARI

Il 15 maggio 2019 nel 12 anniversario della tragica scomparsa del Giovane Rocker barese Mimmo Bucci, una delle pagine più nere della cronaca cittadina, alle ore 11 presso la sala “Marco Baleno” dell’Oratorio Salesiano del Redentore verrà presentato in Conferenza Stampa il 3 Trofeo di Calcio a 7 “Mimmo Bucci” Città di Bari, che si svolgerà sui campi dell’Istituto Salesiano del Redentore di Bari il giorno 21 maggio alle ore 18 tra le rappresentative delle Vecchie Glorie Biancorosse, gli Amici di Mimmo,Barimania&Friends e del Redentore. Alla Presentazione del Trofeo giunto alla Terza Edizione e promosso dalla Associazione “Smart per Mimmo Bucci”,in collaborazione con il gruppo Solyda parteciperanno vari volti noti e rappresentanti delle squadre tra cui, don Francesco Preite direttore dell’Opera Salesiana del Redentore, Antonio e Francesca Lozito Bucci, i genitori del compianto Mimmo, Maurizio Corrieri, Trainer Director Gruppo Solyda, Sergio Fanelli e Michele Cellamare (responsabili delle Vecchie Glorie Biancorosse), il maestro Antonello Vannucci, i giornalisti sportivi Enzo Tamborra, Michele Salomone, Giosè Monno, Maria Stefania Di Michele, Marco Iusco, gli attori baresi Gianni Colaiemma, Nicola Pignataro, Franco De Giglio, Gianni Ippolito, Tonio Lucatorto, gli ex giocatori Toto’ Lopez, Antonio Di Gennaro, Pasquale Loseto, insieme a Gigi Frisini, capitani e giocatori delle rappresentative.
L’obiettivo che il Trofeo si prefigge è di ricordare l’assurda tragedia che ha tolto la vita ad un giovane di soli 30 anni e di come bisogna sempre più sensibilizzare e promuovere il Rispetto del Codice della Strada rispettando norme…. e Vite Umane!
Gli Amici di Mimmo non sono stati citati volontariamente, perché siamo tutti amici del grande e compianto Mimmo che vive tra di noi e sarà con noi anche il 21 Maggio!

L’evento del 21 Maggio sarà in diretta fb su Barimania con la collaborazione di Mediterranea tv, lo speaker e telecronista, sarà un altro grandissimo amico di Mimmo, ovvero Errico Presicci.


“BARILAND” Omaggio a Vito Maurogiovanni con Gianni Colajemma al Teatro Barium

In il

bariland gianni colajemma

BARILAND
con Gianni Colajemma
al Teatro Barium

Colajemma omaggia Vito Maurogiovanni e la baresità con “Bariland”

Sabato 6 alle 21 e domenica 7 aprile, alle 18 e alle 21 al teatro Barium debutterà “Bariland” di Gianni Colajemma, due atti unici tratti da “Chidde dì du 188” e da “Aminueamare” di Vito Maurogiovanni.

Con questo lavoro, messo in scena dal comico e da Lucia Coppola, Federica Antonacci e Maria Schino, si rende omaggio all’estro del noto letterato barese, uno dei grandi autori della Baresità, in occasione proprio del decennale della sua scomparsa. Entrambe le opere riprese da Colajemma, mettono in luce scoprire il teatro popolare comico barese o “baresità” come Maurogiovanni stesso la definiva, con avvenimenti di una Bari degli anni ’30 e ’40. Due testi che vantano centinaia di repliche rappresentati dallo stesso Colajemma negli anni ’90.

“Ho selezionato i secondi atti delle due opere – spiega Colajemma – per ricostruire due storie distinte, con un inizio e una fine. Raccontiamo, attraverso gli occhi della coppia barese, la società del tempo, con usi e costumi differenti per la diversità del periodo storico che intercorre”.

Le due opere che hanno dato spunto a Colajemma per il suo lavoro, sono commedie in lingua barese dalla facile evoluzione drammaturgica in cui Maurogiovanni, sfruttando una messa in scena a stacchi, ripropone i propri ricordi di infanzia vissuta a Bari negli anni trenta, durante il periodo fascista e i quaranta. Si tratta di un periodo storico che ha segnato fortemente la città e i suoi abitanti per via degli eventi storici, in particolare quelli legati alla seconda guerra mondiale. L’autore, tra i più bravi e i più romantici del secolo passato, ha saputo tracciare una panoramica sociale con opere divertenti e spassose, seppur con un ampio respiro intellettuale, capace di avvicinare la gente al teatro e dar vita alla comicità popolare barese.

“Chiaramente sono molto legato a Vito Maurogiovanni, sia artisticamente che umanamente. Una delle sue caratteristiche, a mio avviso, era la capacità di permettere al lettore di vedere attraverso la sua scrittura. Era una gioia per lui assistere alla rappresentazione dei suoi testi”.

Bariland sarà riproposto al teatro Barium ogni fine settimana, con gli stessi orari, fino a domenica 2 giugno.


“Un barese a New York 2” in scena a Conversano

In il

locandina un barese a new york 2

“Un barese a New York 2” in scena a Conversano
Venerdì 30 novembre al teatro Norba di Conversano (Ba), andrà in scena “Un barese a New York 2”, di e con Gianni Colajemma, secondo episodio della fortunata saga che a ottobre scorso è stata applaudita anche in America nella grande mela.
“Ho provato a immaginare – ha spiegato Colajemma – come si può comportare un barese in una grande città estera. Ho immaginato New York perchè è un simbolo dell’America, è il sogno americano che per chiunque ha un significato personale. Per Giovanni è fare l’attore, per altri è aprire un grande negozio, qualcun altro vuole costruire un altro grattacielo e via dicendo. È un sogno”.
In questo percorso per la realizzazione del suo obiettivo, Joe Colella si imbatte in una serie di personaggi, suoi coinquilini o vicini di casa, tutti impegnati a realizzarsi. C’è Dudù, un eccentrico ragazzo dalla dubbia sessualità, la proprietaria di casa Sandra, una signora di mezza età molto arcigna, dura e misteriosa ed Hellen una frizzante ragazza americana. Ancora, a portare un maggiore brio all’interno dell’appartamento newyorkese dove si svolge la storia, la cui scenografia è a cura di Gianmarco Venanzio Colaiemma, irrompe Carmela la sorella di Joe, che ha raggiunto il fratello con la speranza di vederlo lavorativamente e sentimentalmente sistemato.
“Quello che mettiamo in mostra è un mondo vario, ma allo stesso tempo bello comunque. È certamente uno spettacolo molto comico, ma che contiene anche una morale. Il mondo va affrontato e accettato, i lavori vanno accattati, dal ragazzo delle pizze al sognatore, al ballerino e ballerina, o chi fa altro tipo di mestiere”.
Sul palco con il noto attore barese ci saranno anche gli attori della compagnia Manifattura Tabacchi. In questo secondo capitolo sono impegnati Lucia Coppola e Federica Antonacci, Luca Mastrolitti, Maria Schino e Anna Vittoria Amore, esperta attrice che copre un ruolo rilevante nella storia di questo episodio, il cui sottotitolo è “…batter man…”.
Adatto a tutta la famiglia, “Un barese a New York” ha come punto di forza il linguaggio, strutturato su più livelli e cucito sui vari personaggi. Si passa da una parlata popolare, che punta a riscoprire termini e tradizioni della cultura barese, all’italiano di chi è da poco giunto nella grande mela e vuole insediare stabilmente a New York, all’inglese – americano dei personaggi originari della grande mela o in essa radicati.

Teatro Norba – Piazza della Repubblica, 25 – Conversano (Bari)
Infoline: 0805617264 – 3935350241


“Un Barese a New York 3” di e con Gianni Colajemma al Teatro Barium

In il

un barese a new york 3 gianni colajemma

A partire dal 6 Ottobre, tutti i sabato alle 21.00 e tutte le domeniche e i festivi alle 18.00 e alle 21.00 al teatro Barium, che giunge quest’anno alla sua trentatreesima stagione teatrale, saranno proposte le repliche del nuovo spettacolo “Un barese a New York 3”, di e con Gianni Colajemma.

Come in una sitcom, anche i capitoli di questo racconto, non sono concatenati tra di loro, ma caratterizzati dall’uso di una singola ambientazione, in questo caso l’appartamento del protagonista Joe Colella, un barese trasferitosi a New York per diventare un importante attore. La scenografia curata da Gianmarco Venanzio Colaiemma, figlio del noto attore, è curata nei dettagli. In scena il solito divano con la copertura in stile americano, come del resto l’arredamento. Guantoni da boxe alla Rocky, bottiglie di whisky, la maglia del grande Michael Jordan e tanti altri simboli che richiamano il “sogno americano”.

“Ho voluto far vedere – ha spiegato Colajemma – come si può comportare un barese in una grande città estera. Ho immaginato New York perchè è un simbolo dell’America, è il sogno americano che per chiunque ha un significato personale. Per Giovanni è fare l’attore, per altri è aprire un grande negozio, qualcun altro vuole costruire un altro grattacielo e via dicendo. È un sogno”.

Così come generalmente le sitcom sono basate sulla rappresentazione dell’interazione emotiva e sociale di un ristretto numero di personaggi immersi, in un ambiente familiare e sostanzialmente ordinario, anche in questo terzo capitolo abbiamo la presenza di personaggi che si sono già visti nei precedenti spettacoli. C’è Hellen, la vicina di casa di Joe, giovane ragazza rappresentata da Federica Antonacci, che in questo capitolo affronta le sue prime esperienze lavorative, sebbene non abbia molta esperienza. Si ritrova anche Lucia Coppola nei panni di Carmela, la simpaticissima sorella del protagonista, anch’ella trasferitasi ormai nella Grande Mela dove ha trovato anche un lavoro. Inoltre in questo episodio numero 3 ci sono tre nuovi personaggi interpretati da Luca Mastrolitti, Maria Schino e Magda Fanelli.

“Questa nuova commedia è abbinata al precedente spettacolo, ne è il sequel. Da parte nostra è un nuovo modo di fare teatro, perché non è il solito spettacolo popolare, quello in vernacolo, che ci ha fatto acquisire molta esperienza negli anni. È un modo di evolverci teatralmente, utilizzando sempre il dialetto, inserendolo in storie diverse e soprattutto in questo momento di globalizzazione, arricchendolo di interventi anche in inglese e americano, lingue che con il barese hanno un bell’effetto, perché molto musicali”.

Info e prenotazioni: 0805617264 – 3935350241


“Donare è vita”, al Demodè Club una serata di solidarietà per Gabriele Arcangelo

In il

donare e vita demode club

La compagnia teatrale  “La Paranza” ha organizzato per la giornata di giovedì 4 ottobre, a partire dalle ore 20,30 presso il Club DEMODE’ (via dei Cedri, n°14 – Modugno) una manifestazione di solidarietà per raccogliere fondi in favore di Gabriele Arcangelo, affetto da una rara patologia, che necessità di particolari cure riabilitative in centri specializzati.
La famiglia non dispone delle risorse finanziarie necessarie per curare Gabriele e “La Paranza”, come già hanno fatto altre realtà baresi, vuole contribuire a sostenere questa causa. Alla serata parteciperanno noti comici baresi che hanno raccolto il nostro invito.
Come da sempre dimostrato in circostanze di particolare difficoltà che affliggono i bambini e le loro famiglie, il mondo della cultura barese vuole rispondere con atti concreti mettendosi in gioco ma, soprattutto proponendo e producendo campagne di sensibilizzazione su temi che non trovano riscontri oggettivi e risposte efficaci da parte degli Enti preposti.
Confidiamo, pertanto, in una larga partecipazione di pubblico per sostenere economicamente Gabriele e la sua famiglia e, soprattutto, per farli sentire meno soli in questa loro battaglia.
Si ringraziano, inoltre, i tanti sponsor che hanno voluto sostenere l’iniziativa.