LUV: a Bari la prima fiera dell’uva da tavola

In il

LUV: a Bari la prima fiera dell’uva da tavola

LUV: a Bari la prima fiera dell’uva da tavola
23, 24 e 25 ottobre 2024 a Bari, presso la Nuova Fiera del Levante, la prima fiera dell’uva da tavola: tre giorni di convegni, tour ed esposizioni.

La prima fiera di filiera dell’uva da tavola si terrà in Puglia. Si chiama LUV e tra meno di un anno, dal 23 al 25 ottobre 2024, taglierà il nastro nei Padiglioni della Nuova Fiera del Levante di Bari.

Una tre giorni unica in Europa per approfondire temi legati al comparto e confrontarsi su innovazione, mercato e sviluppi futuri della filiera. La missione di LUV corre infatti lungo due direzioni. Da un lato, mira a favorire l’incontro degli operatori della filiera, creando reti e occasioni di business; dall’altro, intende fornire spunti di riflessione e approfondire i diversi aspetti legati a questo comparto: innovazioni in ambito agronomico, riduzione dell’impatto sull’ambiente delle pratiche agricole, ricerca sulla gestione in post raccolta delle uve, trend di mercato e scenari di consumo del prossimo quinquennio.

Tutto ciò nella regione leader della viticoltura da tavola che, insieme alla Sicilia, costituisce la quasi totalità della produzione nazionale (92%). Secondo i dati Istat, infatti, nel 2022 la superficie investita in Puglia per l’uva da tavola si è assestata a circa 25mila ettari, con pochi comuni del Sud-Est Barese che rappresentano il più importante polo a livello europeo di produzione di uva da tavola.

Di qui l’importanza di una fiera come LUV, che possa trovare proprio nella città di Bari il suo centro nevralgico.

In questi anni in cui il comparto deve affrontare le crescenti e mutevoli sfide imposte dal mercato globale, un’occasione di incontro come LUV è l’evento che produttori, esportatori, tecnici e tutti gli operatori aspettavano quale acceleratore per l’economia del comparto e occasione di aggiornamento.

L’idea nasce da Fruit Communication, una giovane e dinamica realtà pugliese che ha avuto l’intuizione di puntare su questo comparto e contribuire alla sua crescita, dapprima con un magazine che da oltre un decennio si occupa esclusivamente di uva da tavola, e ora con questa nuova iniziativa.

“Per la Puglia e per il ruolo che la viticoltura da tavola italiana riveste, LUV sarà un’occasione da non perdere” – spiega Mirko Sgaramella, coordinatore di Fruit Communication. “LUV nasce da una constatazione ormai consolidata: per poter affrontare le sfide in maniera strutturata e migliorare la condizione del comparto, occorre fare rete, approfondire e condividere le conoscenze. Per farlo, è fondamentale incontrarsi in un unico, grande evento dedicato. Invito dunque tutti gli interessati a diventare protagonisti di questa Fiera: tutte le informazioni sono disponibili sul sito luvfiera.com”.

LUV rappresenta infatti una vetrina di primo piano per quanti decideranno di esporre in fiera.

Incontrare possibili clienti nazionali e internazionali, far conoscere caratteristiche e novità della propria realtà, organizzare eventi promozionali e conferenze stampa: tutto all’interno di un evento unico in Europa dedicato all’uva da tavola.

Non a caso, l’evento vanta già il patrocinio di enti e associazioni come CUT – Commissione Italiana Uva da Tavola, Distretto Produttivo dell’Uva da Tavola, APEO – Associazione Produttori Esportatori Ortofrutticoli, ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile, GAL Sud-Est Barese, Copagri e di numerosi comuni di Puglia e Sicilia.

Per informazioni e contatti: https://luvfiera.com/


Bari, FIERA DEL LEVANTE 2024 – 87ª edizione

In il

fiera del levante bari

Fiera del Levante
87ª Campionaria Generale Internazionale
dal 26 Settembre al 6 Ottobre 2024
Bari

Calato il sipario sull’edizione 2023 della Fiera del Levante si pensa già a all’edizione del prossimo anno. Con una certezza: si cambia periodo. La Campionaria di Bari non si terrà più a settembre, ma slitterà ad ottobre su proposta degli espositori. Una questione di clima: settembre è ancora troppo caldo per organizzare una manifestazione al chiuso. Meglio rinviare. 


LOCUS FESTIVAL 2024: il programma completo dei concerti

In il

locus festival 2024

LOCUS FESTIVAL 2024
IT WAS WRITTEN
XX edizione
28 giugno -14 agosto

Lo storico festival pugliese tra i simboli dell’estate musicale italiana compie 20 anni. Annunciato il programma completo.

BASSOLINO | CALCUTTA | CHANNEL ONE | COCA PUMA |COCO MARIA | COLAPESCE DIMARTINO | COSMO |DANIELA PES | DEENA ABDELWAHED | FAT FREDDY’S DROP | FULMINACCI |GALLIANO | GLEN HANSARD | I HATE MY VILLAGE |KASSA OVERALL |MARCUS MILLER |MARCO CASTELLO | MASSIMO SILVERIO | MATTEO MANCUSO | MEUTE |NAS |OKGIORGIO |ROBERT PLANT SAVING GRACE|SALMO & NOYZ NARCOS | SAMA’ ABDULHADI| SERENA BRANCALE | SIMPLE MINDS | SUBSONICA |TY1| TOTO |TUPPI & MODDI MC | VINICIO CAPOSSELA | YUSSEF DAYES

Una storia gloriosa che ha saputo attraversare due decenni con musiche e voci da ogni parte del mondo, centrando coraggiose scoperte e anticipando i tempi e le mode. Una storia incisa nella terra rossa, nella calce bianca e nella pietra ruvida di un territorio che fu inesplorato e che ora è diventato ilplace to bedi chi cerca un’estate ad alta qualità musicale: la Puglia. Una storia da onorare con una nuova, indimenticabile line-up.Dal 28 giugno al 14 agosto va in scena la ventesima edizione del Locus Festival, un baluardo dell’estate musicale italiana e un antesignano del rinascimento pugliese.

Per celebrare questo incredibile traguardo, il festival nato a Locorotondo (BA) e che in questi due decenni ha messo la Valle d’Itria sulle mappe di tutti gli amanti della musica, sceglie come tema ispiratore “It Was Written”, facendo proprio il titolo del secondo album di Nas, fra gli ospiti più importanti di questa edizione del 2024.
Una scelta che rivendica la propria capacità di accogliere con coraggio e lungimiranza nuovi luoghi e nuovi suoni, senza mai dimenticare le proprie radici: sin dalla prima edizione nel lontano 2005, infatti, il festival ha saputo scoprire prima di altri la Puglia come terreno fertile dove far germogliare realtà musicali attrattive e di qualità. Come se la storia e l’impatto culturale di questi vent’anni di Locus Festival fosse in realtà già scritto nell’aria profumata di ulivi e salsedine, nel fascino antico di trulli e borghi antichi, nell’inimitabilità della luce, del cibo e dei paesaggi tra mare e collina.
Un’operazione maieutica che, a partire dalle qualità uniche di un territorio, ha saputo scrivere pagine uniche di bellezza artistica e musicale.

La ricetta segreta della longevità del Locus è la fusione perfetta fra artisti di alto profilo mondiale e i migliori nomi della scena italiana, in un’esplosiva e originale miscela tra passato, presente e futuro. Per questo, nel suo ventesimo anno di vita, il Locus Festival si regala e offre al proprio pubblico un cartellone d’eccezione per un’estate indimenticabile e mai così ricca di proposte artistiche di assoluto rilievo. Come sempre, la line-up vanta stelle brillantissime della musica mondiale come Nas (unica data italiana), Toto, Marcus Miller, Robert Plant,Simple Minds, Glen Hansard, il gradito ritorno dei Fat Freddy’s Drop, Yussef Dayes, Meute, Channel One (sound system) e alcune scelte ispirate accuratamente selezionate nel panorama internazionale più innovativo con Deena Abdelwahed, Sama’ Abdulhadi, Coco Maria.
A questi nomi internazionali si aggiungono la qualità della musica italiana con artisti come Subsonica, Calcutta, Vinicio Capossela, Salmo & Noyz Narcos, Colapesce Dimartino, Fulminacci, Cosmo ealcune fra le novità più fresche del Bel Paese come Daniela Pes, Matteo Mancuso, I Hate My Village, Bassolino, Serena Brancale, Matteo Mancuso, okgiorgio, TY1 e lelocal legends DJ Tuppi & Moddi MC.
Inoltre, grazie alla collaborazione con lo storico programma di Radio2, Musical Box, condotto da Raffaele Costantino, arriveranno al Locus anche due proposte artistiche di grande respiro internazionale come Galliano e Kassa Overalle due realtà emergenti italiane come Coca Pumae Massimo Silverio. Una programmazione di quattro concerti che sarà interamente documentata dall’emittente radiofonica RAI Radio2.

Anche per questa XX edizione, il Locus guiderà il pubblico in un imperdibile viaggio musicaleattraverso alcune delle più belle location della Puglia.
Come di consueto, le piazze e le masserie di Locorotondo-sede storica del Locus nonché suo centro propulsore -saranno il punto nevralgico del climax agostano del festival, ma nelle settimane precedenti si toccheranno alcuni degli scorci più riconoscibili e identificativi della regione.Si parte a fine giugno con alcuni fra i luoghi più rappresentativi di Bari, dal meraviglioso Teatro Petruzzelli rifiorito nella sua bellezza, alla storica Fiera del Levante, da sempre il ponte culturale e commerciale che collega il capoluogo verso il mondo. A luglio si prosegue fra entroterra e mare: Largo Martellotta e il meraviglioso Trullo Sovrano, nel cuore del centro storico costellato di trulli di Alberobello (BA), patrimonio dell’UNESCO dal 1996, per una straordinaria prima volta del Locus nella Capitale dei trulli; la storica Tenuta Bocca di Lupo di Minervino Murge (BT), immersa fra i vigneti della Murgia più profonda e ancestrale; il Campo Boario ai piedi di Ostuni (BR), con un panorama unico sulla “Città Bianca”; la piazza centrale del centro storico di Fasano (BR), il salotto per eccellenza lungo costa dei trulli.

PROGRAMMA

Il percorso della ventesima edizione del Locus Festival avrà inizio dal capoluogo di regione: si parte da Bari venerdì 28 giugnocon il concerto alla Fiera del Levante già sold-outdi Calcutta, l’artista targato Bomba Dischiche più di tutti ha saputo sparigliare le carte del panorama artistico italiano a metà dello scorso decennio. Con il suo secondo album“Mainstream” (2015), il cantautore di Latina ha rappresentato un vero e proprio spartiacque per tutta una scena musicale che, dai locali più piccoli della scena underground italiana, ha saputo conquistare palazzetti, stadi e le attenzioni del mondo musicale generalista. Con le nuove canzoni della sua ultima uscita, “Relax”, tutto il pubblico del Locus è già pronto a cantare.

Sabato 29 giugnoil Locus Festival si sdoppia, esemplificando al meglio la sua versatilità. Alla Rotonda di via Paolo Pinto il festival cala due assi della scena rap italiana: Salmo & Noyz Narcos, saranno sul palco che volge lo sguardo al lungomare di Bari con le tracce del loro joint-album“CVLT”, un disco fiero che trasuda autenticità, potenza e credibilità in ogni barra e in ogni produzione.In contemporanea il 29 giugno, all’interno di uno scrigno magico e prezioso come il Teatro Petruzzelli, arriva il magnetico cantautore, chitarrista e attore irlandese Glen Hansard. Dagli esordi come frontman dei The Frames e l’apparizione nel film di culto “The Commitments”alle sperimentazioni folk rock nel duo The Swell Season, fino all’ultima fatica discografica “All That Was East Is West Of Me Now”: la voce dell’artista dublinese rappresenta una vera e propria gemma per questa edizione del Locus.

Domenica 30 giugnosi chiude la tre-giorni barese del festival con un concerto leggendario: da Glasgow tornano in terra pugliese per un’unica data nel Sud Italia i Simple Minds, capitanati dalla voce inconfondibile di Jim Kerr e dal talento distintivo del chitarrista e polistrumentista Charlie Burchill. Un’occasione preziosa per celebrare oltre quarant’anni di carriera vissuti al vertice delle classifiche in tutto il mondo grazie a hit indimenticabili come “Don’t You (Forget About Me)” e “Alive and Kicking”.

Con il mese di luglio, il Locus Festival fa un vero e proprio regalo al proprio pubblico e al proprio territorio. Sabato 13 luglio, fra i famosissimi trulli del centro storico di Alberobello (BA), va in scena un imperdibile concerto a ingresso libero con l’apprezzato duo Colapesce Dimartino. Grazie alle partecipazioni al Festival di Sanremo con brani già diventati classici della canzone italiana come “Musica leggerissima”e “Splash”, il sodalizio artistico fra i due cantautori siciliani ha saputo conquistare il grande pubblico senza perdere in qualità, personalità e autenticità: l’abbraccio della piazza pugliese saprà suggellare questa intesa perfetta. La serata gratuita alberobellese sarà anticipata e seguita da altre due notti di musica a ingresso libero a cura del programma di Rai Radio2 “Musical Box”: introdotto dalle selezioni musicali dell’host Raffaele Costantino, venerdì 12 luglioe domenica 14 luglio, all’ombra del Trullo Sovrano (l’unico storicamente su due livelli nel territorio alberobellese), si esibiranno rispettivamente la cantante romana Coca Puma, artista eclettica di formazione nu-jazz che sfugge a ogni definizione, e il musicista Massimo Silverio, con il suo personalissimo mondo sonoro fatto di poesia e melodie tra antico e contemporaneo, popolare e colto, acustico ed elettronico.

Il viaggio del Locus Festival nell’entroterra pugliese continua nelle Murge raggiungendoun’altra location cara al festival: la meravigliosa Tenuta Bocca di Lupo a Minervino Murge (BT), casa dei vini Tormaresca. Fra i filari dei vigneti sabato 20 luglioarriva l’estro inestimabile e infinito di Vinicio Caposselacon Altri Tasti –Canzoni urgenti con band, un live in cui oltre all’ultimo album del cantautore “Tredici canzoni urgenti”, Targa Tenco 2023 come miglior album in assoluto, troveranno spazio brani dal disco Camera a sudnell’anniversario del suo trentennale.

Risalendo lungo la Murgia per arrivare al mare della costa dei trulli, lunedì 22 luglio al Campo Boario di Ostuni (BR) c’è un appuntamento imperdibile con il rock immortale dei Toto. Nata come supergruppo di talentuosissimi session-men, la leggendaria bandguidata da Steve Lukather porta in Puglia 45 anni di carriera e di grandi canzoni come “Africa”, “Rosanna” e “Hold The Line”: la storia dell’arena rock al cospetto della bellezza della “Città bianca”.

Ci si sposta di pochi chilometri per tornare alle radici jazz e black del Locus Festival con un doppio concerto ad alto tasso di tecnica e intensità. A Fasano (BR), sabato 27 luglio, sul palco di Piazza Ciaia una sfida a colpi di talento con due musicisti straordinari e padroni del proprio strumento. Da un lato, una leggenda della grande black music americana, uno dei più influenti e iconici bassisti jazz/funk al mondo: Marcus Miller. Dall’altro, la sei corde del giovane chitarrista italiano Matteo Mancuso, classe 1996, già incoronato da virtuosi dello strumento del calibro di Steve Vai, Al Di Meola e Joe Bonamassa come “il futuro”della chitarra elettrica. Domenica 28 luglioè di casa la polistrumentista e compositrice Serena Brancale,una delle voci più apprezzate della musica jazz e nu-soul italiana che direcente ha spopolato con il suo ultimo singolo diventato virale oltre Italia “Baccalà”.

Agosto per il Locus Festival sarà sinonimo di Locorotondo: il consueto ritorno a casa, lì dove tutto ebbe inizio vent’anni fa. Fra il 7 e il 14 agosto il Locus Festival vivrà il proprio momento clou, allargando la rassegna non solo ai concerti di Masseria Ferragnano ma anche a incontri e film nel centro di Locorotondo, nonché con i live a ingresso libero di Piazza Aldo Moro e con la vivace area market in Masseria.

Il primo appuntamento nel cuore della Valle d’Itria rappresenta un gradito ritorno: già presenti nelle prime edizioni del Locus e in quella dell’anno scorso, mercoledì 7 agosto tornano a Masseria Ferragnano i Fat Freddy’s Drop, amatissima band neozelandese artefice di un connubio unico e inimitabile di reggae, soul, funk ed elettronica. Una festa imperdibile, corredata in chiusura dal dj-set in levare di Channel One, storicosound systemdel Carnevale di Notting Hill dal 1983.

In paese a Piazza Aldo Moro, la storica piazza del Locus a Locorotondo, andranno in scena due proposte internazionali a cura di Musical Box: giovedì 8 agosto si esibisce Galliano, un’icona britannica della club culture e dell’acid jazz come con la sua band, che ritorna sulla scena dopo 25 anni con un nuovo album in arrivo. Venerdì 9 agosto invece è il turno diKassa Overall, musicista jazz, MC, cantante, produttore e batterista newyorchese, che fonde la sperimentazione d’avanguardia con le tecniche di produzione hip-hop per declinare il nesso tra jazz e hip-hop in direzioni non ancora tracciate.Come per i due eventi di luglio, l’intero programma a cura di Musical Boxsarà documentato su Rai Radio2.

Sabato 10 agostoalle ore 20:00, in piazza Aldo Moro, verrà proiettato “Temporary Road -(Una) vita di Franco Battiato”, un ritratto confidenziale ed emozionante dedicato al grande Maestro, scomparso due anni fa e ospite di una delle prime edizioni del festival.A seguire ci si sposta in Masseria Ferragnano per una speciale Notte di San Lorenzo con una delle band italiane più amate: i Subsonica. Il gruppo torinese, fresco di pubblicazione del nuovo disco “Realtà aumentata”, ripercorre una carriera longeva attraverso lediverse tappe dell’incontro fra canzone ed elettronica nel nostro Paese che hanno saputo scrivere con originalità, da veri e propri precursori. In apertura, una fra le personalità più interessanti della scena musicale italiana: dalla Gallura, tutto il mondo sonoro esoterico fra elettronica e ambient di Daniela Pes, Targa Tenco 2023 come Miglior opera prima per “Spira”. Chiude la serata Deena Abdelwahed, produttrice e dj tunisina di stanza in Francia e rappresentante della musica araba più multiforme e contaminata con infinite sfumature di dance ed elettronica.

Domenica 11 agostoancora una proiezione cinematografica in Piazza Aldo Moro con “DallAmeriCaruso. Il concerto perduto”, film documentario del 2023 diretto da Walter Veltroni e realizzato grazie a filmati integrali ritrovati del concerto dell’artista bolognese al Village Gate di New York del 1986.A Masseria Ferragnano, invece, si prosegue lungo la ricerca artistica e sonora con una serata incredibilmente variopinta e sfaccettata, guidata dal talentuosissimo batterista londinese Yussef Dayes, da anni fra i protagonisti più brillanti della nuova scena jazz inglese e reduce dalla pubblicazione di un album manifesto nel 2023 come “Black Classical Music”. Nella stessa serata, fresche sonorità anche dall’Italia con il viaggio sonoro libero e imprevedibile, visionario e travolgente degli I Hate My Village, il supergruppo composto da Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion), Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours), Alberto Ferrari (Verdena) e Marco Fasolo (Jennifer Gentle) con il loro nuovo album “Nevermind The Tempo”,e il sound partenopeo fra Mediterraneo e malinconia di Bassolino. In chiusura, il dj-set a cavallo fra Caraibi, Centro e Sud America con Coco Maria, artista nativa del Messico cresciuta fra Londra e Berlino e punto di riferimento per la musica latina più effervescente.

Lunedì 12 agostoil Locus Festival scrive la storia con Nas, da decenni nel pantheon del rap mondiale. Sul palco di Masseria Ferragnano, il rapper di New York celebrerà iltrentennale dall’uscita di“Illmatic”, ampiamente considerato uno dei più grandi e influenti album hip hop di tutti i tempi. Un appuntamento con un vero e proprio monumento della cultura urban, che sarà introdotto dai vinili del dj salernitano TY1 e dall’accoppiata tutta pugliese composta dal barese DJ Tuppi e dal tarantino Moddi MC, membri della seminale Pooglia Tribe.

Si continua in Masseria anche martedì 13 agostocon uno dei nomi più amati della nuova canzone italiana: Fulminacci. Nonostante la giovane età, l’artista romano ha raggiunto rapidamente il successo grazie a canzoni sincere e a una scrittura divertente e coinvolgente, passando anche per il Festival di Sanremo nel 2021, palco su cui è tornato anche quest’anno come ospite di Gazzelle. Il suo ultimo disco “Infinito+1”è un ulteriore tassello del suo incredibile percorso cantautorale. Nella stessa sera, sul palco del Locus presenterà il suo nuovo disco “Pezzi della sera” l’artista siracusano Marco Castello, fra i più esuberanti artefici del cantautorato siciliano e membro de La Comitiva, la backing-band del norvegese Erlend Øye dei Kings of Convenience (band ospite del festival nel 2010). Chiuderà la serata uno degli astri nascenti dell’elettronica nazionale: il producer bergamasco okgiorgio, già membro degli Iside e autore di un connubio irresistibile e originalissimo di dance, post-dubstep e future garage, con un pizzico d’amore per la tradizione musicale italiana.

Chiude il festival la serata di pre-Ferragosto di mercoledì 14 agosto, ancora unavolta all’insegna dell’incontro tra suoni internazionali e protagonisti della scena musicale italiana. A Masseria Ferragnano arrivano in marcia i Meute, la “techno marching band”nata fra le strade del quartiere anticonformista di St. Pauli ad Amburgo e rapidamente diventata un vero e proprio fenomeno mondiale. Il collettivo di ottoni presenterà al Locus il quarto album “Empor”,pubblicato a febbraio. Un concerto a cui sarà impossibile resistere, così come non si potrà non farsi ammaliare dall’acclamatissimo live di Cosmo: dopo un tour sold-out primaverile, l’artista di Ivrea porta la sua festa di liberazione in Puglia con le tracce del suo nuovo disco “Sulle ali del cavallo bianco”. Un inno alla libertà, all’unione e alla festa, senza pregiudizi e possibilmente senza cellulari (nel corso delle date di questo tour venivano consegnati degli adesivi per coprire le fotocamere all’ingresso del concerto, per non farsi distrarre dagli schermi). Chiuderà la serata e il festival l’incisiva dj e attivista palestineseSama’ Abdulhadi, per una notte tutta da ballare con la sua techno minimale e musicale al contempo.

Locus Festivalvivrà inoltre attraverso due mostre. Ad Alberobello, per celebrare il matrimonio tra il festival e la città dei trulli, è stata allestita “Andy Warhol. Life, Pop & Rock”, mostra organizzata da Bass Culture srl e Rjma Progetti culturali, con il patrocinio del Comune di Alberobello e in collaborazione con l’Associazione Locus Festival, che sarà aperta al pubblico dal 18 maggio al 20 ottobre 2024. Attraverso una ampia selezione di circa 150 opere provenienti da collezioni private, la mostra ripercorre tutta l’evoluzione artistica e umana, di uno dei più grandi protagonisti dell’arte del nostro tempo, uno dei più poliedrici e influenti, dei più amati e discussi.

Per suggellare ulteriormente i propri vent’anni di storia a Locorotondo dal 15 luglio al 14 agostosarà allestita la mostra fotografica celebrativa “LOCUS ROTONDUS 2005-2023”: un percorso itinerante attraverso diversi luoghi di Locorotondo (Piazza Aldo Moro, Largo Mitrano, Largo Mazzini, Stazione FSE, Laboratorio Urbano G-Lan e Masseria Ferragnano), che tramite le immagini mostrerà come quegli stessi luoghi hanno ospitato il festival, e sono cambiati insieme al festival.

Infine,un ultimo grande evento sigilla il ventennale del Locus l’8 ottobre allo storico Teatro Petruzzelli: dopo l’affetto dimostrato dalla città di Bari nella memorabile esibizione al Locus festival la scorsa estate, torna nel capoluogo pugliese per la prima data del nuovo tour italiano Robert Plant con il progetto Saving Grace, insieme a Suzi Dian(voce), Oli Jefferson(percussioni), Tony Kelsey (mandolino, baritono e chitarre acustiche), e Matt Worley(banjo, chitarre acustiche e baritono, cuatro). Un viaggio musicale tra folk, spiritual e blues, ispirato al paesaggio onirico delle marce gallesi, alla scoperta delle influenze musicali di uno dei frontman più iconici della storia della musica.

Ancora una volta ma più delle altre volte, con una line-up di altissimo profiloLocus Festival festeggia i suoi primi vent’anni e si proietta nel futuro, dal 2024 e oltre. Una storia nata da un sogno vent’anni fa, e che oggi rappresenta l’orgoglio di un territorio e il biglietto da visita dell’estate musicale italiana.

È possibile seguire tutti gli aggiornamenti su locusfestival.it e sui canali social ufficiali.

Calendario Locus Festival 2024 – IT WAS WRITTEN

Venerdì 28 giugno –Bari -Fiera del Levante
CALCUTTA

Sabato 29 giugno -Bari -Rotonda via Paolo Pinto
SALMO & NOYZ NARCOS

Sabato 29 giugno –Bari -Teatro Petruzzelli
GLEN HANSARD

Domenica 30 giugno -Bari -Rotonda via Paolo Pinto
SIMPLE MINDS

Venerdì 12 luglio -Alberobello (BA) Trullo Sovrano –ingresso liberoMusical Box presenta:
COCA PUMA

Sabato 13 luglio -Alberobello (BA) Largo Martellotta –ingresso libero
COLAPESCE DIMARTINO

Domenica 14 luglio -Alberobello (BA) Trullo Sovrano –ingresso liberoMusical Box presenta:
MASSIMO SILVERIO

Sabato 20 luglio -Minervino Murge -Bocca di Lupo
VINICIO CAPOSSELA

Lunedì 22 luglio -Ostuni (BR) Campo Boario
TOTO

Sabato 27 luglio -Fasano (BR) Piazza Ciaia
MARCUS MILLER, MATTEO MANCUSO

Domenica 28 luglio -Fasano (BR) Piazza Ciaia -ingresso libero
SERENA BRANCALE

Mercoledì 7 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
FAT FREDDY’S DROP, CHANNEL ONE

Giovedì 8 agosto -Locorotondo (BA), Piazza MoroMusical Box presenta:
GALLIANO

Venerdì 9 agosto -Locorotondo (BA), Piazza MoroMusical Box presenta:
KASSA OVERALL

Sabato 10 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
SUBSONICA, DANIELA PES, DEENA ABDELWAHED

Domenica 11 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
YUSSEF DAYES, BASSOLINO, I HATE MY VILLAGE, COCO MARIA

Lunedì 12 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
NAS, TY1,DJ TUPPI & MODDI MC

Martedì 13 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
FULMINACCI, MARCO CASTELLO, OKGIORGIO

Mercoledì 14 agosto -Locorotondo (BA), Masseria Ferragnano
MEUTE, COSMO, SAMA’ ABDULHADI

Martedì 8 ottobre -Bari, Teatro Petruzzelli (EVENTO EXTRA)
ROBERT PLANT SAVING GRACE

Biglietti in vendita sul circuito Ticketone e sull’app Dice.fm

Gli incontri:
Sabato 10 agosto
Ore 20, piazza Moro, Locorotondo (BA)
TEMPORARY ROAD (UNA) VITA DI FRANCO BATTIATO
Ingresso libero, in occasione del Locus festival

Domenica 11 agosto
Ore 20, piazza Moro, Locorotondo (BA)
DALLAMERICARUSO. IL CONCERTO PERDUTO
Ingresso libero

I film saranno preceduti da incontri di approfondimento

Storia del Locus
Sin dalle sue prime edizioni, già allora devote alle sonorità jazz e alle nuove frontiere della black music, il Locus Festival di Locorotondo (BA) si è imposto come un festival dal respiro internazionale, in cui i suoni che definiscono gli orizzonti musicali del futuro mettono radici. Al Locus si sono esibiti grandi artisti come David Byrne, Franco Battiato, Ben Harper, Kings of Convenience, Lauryn Hill, George Clinton; proprio a Locorotondo un gigante del jazz e padrino del rap comeGil Scott-Herontenne uno dei suoi ultimi concerti italiani; qui sono arrivati in rampa di lancio alcuni dei producer che hanno delineato l’elettronica dei nostri tempi, da Floating Pointsa Bonobo passando per Nils Frahm e Caribou. Il Locus è un festival che crea legami, come potrebbe raccontare il plurivincitore di Grammy Awards Robert Glasper-che a Locorotondo si è esibito addirittura in tre edizioni diverse -e come testimonia ogni anno chi raggiunge la Puglia anche dall’estero alla ricerca di un’oasi felice di musica e benessere.

È proprio quello col territorio pugliese il legame più forte costruito dal Locus Festival, in una storia d’amore che dura sin dal 2005. Se Locorotondo, meraviglioso borgo di forma circolare che domina la Valle d’Itria, ha rappresentato la prima casa della rassegna, da diversi anni la formula del Locus ha abbracciato nuove aree del territorio pugliese: non solo Valle d’Itria, ma anche costa adriatica, grandi città come Bari e perle da far scoprire a turisti e locali.

Contatti:
Email info@locusfestival.it
Website http://locusfestival.it
Facebook http://www.facebook.com/locusfestival/
Instagram http://www.instagram.com/locusfestival/
Youtube https://www.youtube.com/user/locusfestival


L’Astronomia dei Coldplay al Planetario di Bari

In il

l-astronomia-dei-coldplay-al-planetario-di-bari

Cari Amici,
a grande richiesta al planetario ritorna l’astronomia raccontata anche dalla musica:

Sabato 22 Giugno ed in replica Domenica 23 Giugno alle ore 20:00 presso il Planetario di Bari la narrazione dell’universo incontra le note musicali nell’evento “L’Astronomia dei Coldplay”.

La musica dei Coldplay contiene numerosi riferimenti astronomici che verranno spiegati attraverso le straordinarie immagini del planetario passando all’ascolto dei brani suonati dal vivo dai Loveplay – Coldplay Tribute, in un perfetto connubio tra scienza e musica.

Ticket € 15,00 con acquisto online del ticket  al link https://planetariobari.it/

Per informazioni 3934356956


“La corsa della vita” al Planetario Sky Skan di Bari

In il

Cari amici,
Sabato 1 Giugno dalle ore 19:00 alle ore 20:00 ricercheremo le nostre origini tra le stelle con lo spettacolo “LA CORSA DELLA VITA”:
dalle polveri interstellari alla nascita delle prime cellule, passando per l’estinzione dei dinosauri, scopriremo il legame indissolubile tra le stelle e le forme di vita sulla Terra.
Indagheremo il mistero delle fasi iniziali della vita e degli sconvolgimenti che decretarono le grandi estinzioni di massa del passato sino alla comparsa dell’uomo.

Ticket € 8,00 per adulti e bambini con pagamento direttamente al botteghino del planetario.
L’ingresso è gratuito per i bambini con età inferiore ai 4 anni previa esibizione di un documento di riconoscimento.
Prenotazione OBBLIGATORIA tramite mail a bariplanetario@gmail.com solo per informazioni 3934356956

A presto!


Programmazione settimanale del Planetario Sky Skan di Bari

In il

il planetario di bari sky skan

Cari amici,
questa settimana il planetario sarà aperto per questi appuntamenti:

Sabato 1 Giugno dalle ore 18:00 alle ore 19:00 laboratorio scientifico per bambini “Mattoncini nello Spazio”:
Nel nuovo laboratorio multimediale del Planetario attraverso i mattoncini Lego e le straordinarie proiezioni olografiche del nuovo palco multimediale i bambini conosceranno tutte le curiosità sulla vita nello spazio all’interno della Stazione Spaziale Internazionale. Come piccoli astronauti dovranno cimentarsi nella costruzione di modellini Lego per mettere in atto una vera e propria “sopravvivenza spaziale”. Il laboratorio è destinato ai bambini dai 4 ai 10 anni.

Ticket € 8,00 con pagamento direttamente al botteghino del planetario solo per i bambini, gli adulti accompagnatori accedono gratuitamente.
Prenotazione OBBLIGATORIA attraverso mail a bariplanetario@gmail.com per informazioni 3934356956

Sabato 1 Giugno dalle ore 19:00 alle ore 20:00 ricercheremo le nostre origini tra le stelle con lo spettacolo “LA CORSA DELLA VITA”:
dalle polveri interstellari alla nascita delle prime cellule, passando per l’estinzione dei dinosauri, scopriremo il legame indissolubile tra le stelle e le forme di vita sulla Terra.
Indagheremo il mistero delle fasi iniziali della vita e degli sconvolgimenti che decretarono le grandi estinzioni di massa del passato sino alla comparsa dell’uomo.

Ticket € 8,00 per adulti e bambini con pagamento direttamente al botteghino del planetario.
L’ingresso è gratuito per i bambini con età inferiore ai 4 anni previa esibizione di un documento di riconoscimento.
Prenotazione OBBLIGATORIA tramite mail a bariplanetario@gmail.com solo per informazioni 3934356956

A presto!


LEGO ON MARS al Planetario Sky Skan di Bari

In il

lego on mars planetario bari

Cari amici,
Sabato 1 Giugno dalle ore 18:00 alle ore 19:00 laboratorio scientifico per bambini “Mattoncini nello Spazio”:
Nel nuovo laboratorio multimediale del Planetario attraverso i mattoncini Lego e le straordinarie proiezioni olografiche del nuovo palco multimediale i bambini conosceranno tutte le curiosità sulla vita nello spazio all’interno della Stazione Spaziale Internazionale. Come piccoli astronauti dovranno cimentarsi nella costruzione di modellini Lego per mettere in atto una vera e propria “sopravvivenza spaziale”. Il laboratorio è destinato ai bambini dai 4 ai 10 anni.

Ticket € 8,00 con pagamento direttamente al botteghino del planetario solo per i bambini, gli adulti accompagnatori accedono gratuitamente.
Prenotazione OBBLIGATORIA attraverso mail a bariplanetario@gmail.com per informazioni 3934356956

A presto!


“Avventure nello Spazio” ritorna al Planetario Sky Skan

In il

Cari amici,
Sabato 25 Maggio dalle ore 19:00 alle 20:00 spettacolo di astronomia “AVVENTURE NELLO SPAZIO”:
dopo aver rivolto lo sguardo al cielo stellato visibile ad occhio nudo effettueremo un percorso mozzafiato tra gli oggetti più temuti dell’universo.
Sfioreremo la superficie incandescente del Sole, osserveremo da vicino la fascia degli asteroidi, ci avvicineremo ad una stella di neutroni e sfideremo la forza di gravità di un buco nero.

Ticket € 8,00 per adulti e bambini con pagamento direttamente al botteghino del planetario.

L’ingresso è gratuito per i bambini con età inferiore ai 4 anni previa esibizione di un documento di riconoscimento.

Prenotazione OBBLIGATORIA a bariplanetario@gmail.com per informazioni 3934356956

A presto!


Levante For 2ª edizione, torna Bari l’appuntamento per gli appassionati di comics, giochi da tavolo e cosplay

In il

levante for 2024 bari

Torna la manifestazione incentrata sulla cultura pop, dai comics ai cosplay, appuntamento con il mondo nerd tra fumetti, giochi e concerti. Tra gli ospiti Stevan Subic, Playerinside, Il Masseo, Riccardo Suarez ed Emanuela Pacotto

25-26 Maggio 2024
Fiera del Levante – Bari

Dopo il successo dell’anno scorso sabato 25 e domenica 26 maggio, torna l’appuntamento con Levante For, l’evento imperdibile per gli appassionati di fumetti, manga, giochi da tavolo e cosplay, che si svolgerà all’interno del Nuovo Padiglione e nei piazzali esterni della Fiera del Levante a Bari. Alla sua seconda edizione, la manifestazione, organizzata dalla Nuova Fiera del Levante, si conferma l’evento Pop più imponente della Puglia, con oltre 30.000 m² di stand, aree tematiche e attività.

La manifestazione si dividerà tra il Nuovo Padiglione che ospiterà stand ed esposizioni, artisti e mostre e ben quattro diverse Aree Talk, e l’area esterna che sarà totalmente dedicata alle associazioni locali, alla vasta Area Food e al palco Main Stage che durante le due giornate ospiterà importanti contest a livello nazionale, incontri con autori e grandi concerti.
Levante For riporta quattro grandi realtà come sottotitolo: Comics, Cosplay, Game & Fun e per questa edizione, questi quattro temi sono stati resi grandi grazie alla presenza di artisti di fama nazionale e internazionale.

Il settore Fumetto sarà capeggiato da Pasquale Qualano, autore anche del manifesto dell’evento, “F is for Future”, attualmente al lavoro per la DC Comics ma che è stato fra gli altri copertinista e disegnatore per Marvel e Titan Comics. Tra gli altri importanti autori presenti in fiera ci sarà Stevan Subic, disegnatore serbo e apprezzatissimo graphic designer che presenterà L’Enigmista – Anno Uno, la miniserie scritta dall’attore Paul Dano; Davide Gianfelice la cui matita ha dato vita allo storico incontro fra Flash e Zagor e che ha disegnato Flash, Conan, X-Men, Ghosted, Northlanders insieme ad autori di primissimo piano come Mark Millar, Peter Milligan e Brian Wood; Giovanni Timpano che disegna e lavora attivamente alternando il mondo del fumetto classico a quello dell’illustrazione per videogiochi collaborando con case di produzione come Activision per i titoli di Call of Duty, Warzone e Cold War; Katerina Ladon pluripremiata illustratrice e concept artist che ha lavorato al più recente manuale di Dungeons & Dragons intitolato Dragonlance – L’ombra della Regina dei Draghi; Federica Di Meo una delle più note e influenti mangaka italiane che presenterà a tutti i fan la sua nuova serie Oneira, manga dark fantasy su testi di Cab.

Nel settore cosplay invece verrà ospitata per i due giorni dell’evento l’ucraina Sai Westwood, cosplayer per professione che ha conseguito anche importanti riconoscimenti nel mondo cosplay competitivo arrivando a diventare la rappresentate della propria nazione per manifestazioni come l’ICL e il WCS – World Cosplay Summit. Ed è proprio al World Cosplay Summit 2024, i mondiali del cosplay competitivo, che Nero Cosplay e Diaboliko Cosplay, gli altri celebri volti dell’Area Cosplay di questa edizione di Levante For, rappresenteranno l’Italia come duo dopo aver conseguito importantissimi riconoscimenti tra cui il secondo posto proprio al WCS 2021.

Il mondo del gioco da tavolo regalerà la presenza in fiera di Emiliano Sciarra, l’autore del gioco “Bang!”, il gioco da tavolo italiano più venduto al mondo, oltre la presenza di case editrici di giochi da tavolo che porteranno le loro ultime novità sul mercato e organizzeranno tornei ad hoc. 
Per il settore videoludico sarà allestita un’area gaming con postazioni PC e Play Station a cura di Wired, simulatori di guida e Formula 1 a cura di Apulia Gaming, una vasta zona dedicata ai cabinati dai più moderni ai più vintage fino ad arrivare alla novità di questa edizione: una zona VR e Laser Tag. Saranno organizzati inoltre tornei dei titoli videoludici più in vista del momento come League of Legends, Beat Saber, Tekken e tanti altri. Tra gli ospiti legati a questo mondo, spiccano i “Playerinside”, “Federic95Ita” e “Il Masseo”, veri punti di riferimento per il gaming e lo streaming in Italia.

Largo spazio sarà dato anche al mondo del doppiaggio con ospiti quali Riccardo Suarez, che ha donato la voce al personaggio di Angel Dust nella serie animata Hazbin Hotel; Emanuela Pacotto , una voce storica che non ha bisogno di presentazioni, ha dato la sua voce a personaggi del calibro di Bulma in Dragon Ball, Nami nella celebre serie di One Piece e infine Massimo Triggiani, attore e doppiatore la cui voce è legata ad Emmet, il protagonista di The LEGO Movie.

Tra le realtà che animeranno il Nuovo Padiglione immancabili PugliaBrick, associazione pugliese per gli appassionati dei più famosi mattoncini al mondo, che con la loro Area Gioco gratuita porteranno divertimento oltre che in mostra opere originali e set LEGO® per ricoprire una vastissima esposizione. 
Il Main Stage esterno sarà invece il cuore pulsante del “Fun” e quindi, oltre i grandi contest in programma, anche della musica. Per quest’anno il Levante For, in collaborazione con Comicon, K-ble Jungle, Coreapoli e KapuliaPop, ha deciso di accendere un riflettore sul mondo del K-Pop, il pop coreano, organizzando il “K-Pop Dance Fight Fest”, importante contest a livello nazionale e internazionale. I concerti saranno tre e avranno come protagonisti il gruppo Disneiamo, composto da Pietro Ubaldi, Stefano Bersola, Giulia Ottonello ed Elisa Rosselli che porteranno in scena sabato 25 maggio un grande concerto a tema Disney. Sempre sabato si esibirà The Spleen Orchestra che porterà in scena un concerto dedicato alle grandi colonne sonore dei film del regista Tim Burton.

Orari 10.00 – 20.00 (Nuovo Padiglione Fiera del Levante) – Area esterna con concerti fino alle 22.30

Biglietti
* Intero 1 giorno: 12€
* Intero 2 giorni: 20€
* Ridotto 1 giorno: 8€ (valido solo per bambini dai 5 ai 13 anni)
* Ridotto 2 giorni: 15€ (valido solo per bambini dai 5 ai 13 anni)

A questi biglietti “standard” si aggiungono altre tipologie di accesso a prezzo ridotto:
* Ridotto Cosplayer 1 giorno: 10€
* Portatore di Handicap: gratuito
* Omaggio Accompagnatore: gratuito
* Bambini 0-4: gratuito

L’accesso sarà possibile solo tramite la biglietteria collocata all’Ingresso Agricoltura (viale Vittorio Emanuele Orlando).
Per garantire un accesso più rapido ed evitare le code è possibile acquistare online il biglietto sul sito VivaTicket.

Info su www.levantefor.it


“PERSEO E LA MAGIA DELLE STELLE CADENTI” al Planetario Sky Skan

In il

Cari Amici,
Domenica 19 Maggio dalle ore 19:00 alle ore 20:00 ritorna lo spettacolo di teatro-scienza “PERSEO E LA MAGIA DELLE STELLE CADENTI” :
Perseo è un eroe, figlio nientemeno che di Zeus e Danae, che fu sedotta sotto forma di pioggia d’oro. Perseo e Andromeda sono anche due costellazioni ed in particolare dall’elmo dell’eroe sembra cadere lo sciame meteoritico delle stelle cadenti denominate Perseidi.
Ci sono tutti gli ingredienti per uno spettacolo per adulti e bambini nel quale le vicende dei protagonisti si fondono con la didattica dell’astronomia.

Ticket € 8,00 per adulti e bambini con pagamento direttamente al botteghino del planetario.
Per i bambini al di sotto dei 4 anni l’ingresso è gratuito previa presentazione della tessera sanitaria.
Prenotazione OBBLIGATORIA attraverso mail a bariplanetario@gmail.com per informazioni 3934356956.

A presto!