Festival Centro del Mundo

In il

FESTIVAL CENTRO DEL MUNDO 2016

Il 14 dicembre il concerto di ANTONELLA RUGGIERO & RADIODERVISH che aprono il FESTIVAL CENTRO DEL MUNDO 2016
L’evento organizzato a Bari dai Radiodervish.
Il programma di questa seconda edizione affronta la tematica dell’accoglienza e dell’incontro tra mondi e tra esseri umani.

Programma del Festival CENTRO DEL MUNDO 2016:

14 dicembre 2016, ore 21.00
Teatro Showville Bari – Posto unico 25 euro >>>Acquista Biglietti
“Lungo le vie del Cuore. Concerto di Antonella Ruggiero e dei Radiodervish” in versione acustica con quartetto d’archi.
“Lungo le vie del cuore” è un concerto unico che nasce dall’incontro tra la splendida voce ed il repertorio di Antonella Ruggiero e le canzoni mediterranee dei Radiodervish.
Accompagnati da una piccola orchestra d’archi Antonella Ruggiero e i Radiodervish danno vita ad un’intima grammatica musicale dell’amore declinato in mille sfaccettature da quello terreno a quello più spirituale.
Attraverso una scelta delle canzoni più conosciute e più rare dei rispettivi repertori il concerto disegna un’inedita mappa del cuore alla ricerca di emozioni oggi sempre più preziose per orientarsi in un epoca di paura e confusione.

15 dicembre 2016, ore 21.00
Teatro Sitara Bari biglietto – 10 euro
Disegnare con le parole
Reading artistico dei versi del grande poeta siriano Nizar Qabbani
con Nabil Bey e Massimo Colazzo
“Disegnare con le parole” è un progetto che nasce da un’idea di Nabil Bey (Nabil Salameh) e Massimo Colazzo, con la collaborazione di Carlo Mazzotta.
Le letture sono tratte dall’antologia “Le mie poesie più belle”, una selezione a cura dello stesso poeta e tradotta per la prima volta in italiano da Nabil Bey (voce e autore dei Radiodervish) e Silvia Moresi (studiosa arabista e docente di lingua araba). Amore, sesso e liberazione della donna sono gli argomenti principali delle poesie di Nizar Qabbani, uno dei più importanti e famosi poeti arabi contemporanei, ma ancora quasi sconosciuto in Italia.
Una cornice musicale, ambientazioni sonore e un’installazione video a cura di Carlo Mazzotta, accompagnano la lettura, facendo da ricamo emozionale ai versi del poeta siriano.
La dualità narrativa conduce l’ascoltatore dapprima dentro i suoni originali delle poesie di Qabbani, attraverso la musicalità dei versi declamati in arabo da Nabil, che riporterà in scena il loro suono autentico, per poi svelare il mistero e scoprire pian piano le immagini disegnate dal poeta con le parole, quando gli stessi versi riprenderanno forma in italiano nelle vibrazioni della voce di Massimo Colazzo. “Disegnare con le parole” è una lettura a due voci che fonde il suono primitivo delle parole di Qabbani e il senso delle stesse. Il suono che accarezza il cuore e il senso che inebria le mente.

16 dicembre 2016, ore 20.30
c/o Associazione convochiamociperBari,
Via Garruba 148 Bari – biglietto 10 euro
Conferenza Musicale multiculturale.
Con la Skanderband: laboratorio musicale ideato da Michele Lobaccaro.
Nel venticinquennale dell’arrivo della Nave Vlora a Bari una riflessione su più piani riguardo la migrazione albanese nelle sue varie fasi: l’arrivo, l’accoglienza, la convivenza, l’integrazione, la migrazione di ritorno con testimoni, esperti e il laboratorio musicale Skanderband.
Skanderband è il titolo del primo album dell’orchestra-laboratorio musicale multiculturale Skanderband che vede la partecipazione della Fanfara Tirana e un brano firmato da Ambrogio Sparagna. La Skanderband nasce da un’idea di Michele Lobaccaro, musicista e autore dei Radiodervish, con l’intenzione di far interagire le tradizioni musicali delle due sponde dell’Adriatico italiana ed albanese. Un viaggio non solo nello spazio geografico ma anche nel tempo, tenendo conto che alcuni brani sono conservati gelosamente da cinque secoli nella memoria storica delle antiche comunità arbereshe stabilitesi nel sud Italia. Infatti storicamente l’arrivo e lo stanziarsi dell’antica migrazione albanese del XV secolo, guidata dal grande eroe Skanderbeg, ha dato luogo alla nascita delle comunità Arbereshe la cui tradizione, lingua, religione e musica è ancora viva ai nostri giorni.
Quella degli arbereshe è una storia di integrazione e convivenza che prosegue, curiosamente, con la recente migrazione albanese. In particolare quella che, a partire dal 1991, ha generato nuove forme di incrocio culturale che vede protagonisti sia musicisti albanesi che artisti italiani – pugliesi, affascinati e curiosi verso la ricca tradizione albanese. In particolare nel laboratorio è stato raccolto un repertorio, al quale è stato dato un indirizzo musicale originale, grazie alla partecipazione di musicisti che sono custodi dell’antica tradizione poetica e musicale Arbereshe, ancora viva e dinamica a San Marzano (Ta), Piana degli Albanesi (Pa) e nei diversi altri centri Arbereshe diffusi nelle regioni del meridione d’Italia.

17 dicembre 2016, ore 21.00
Auditorium Chiesa di San Sabino Bari – Ingresso libero
L’Escargot in concerto, serata di musiche e BalFolk
Il quartetto L’Escargot propone l’ascolto e la condivisione del proprio universo musicale fatto di poesia, sogno, magia, gioco, malinconia, gioia, lentezza. Un mosaico di emozioni che alla grazia della classicità intreccia i sapori e i colori della tradizione popolare mediterranea.
Una serata che unisce la musica alla danza nella pratica del Balfolk nel quale i ballerini e i suonatori occupano uno spazio consacrandolo alla lentezza e alla gentilezza dell’ascolto reciproco di menti cuori e corpi, del ballo e dello stare insieme con grazia.


Festival Silence Bari

In il

SILENCE 2016
BARI 2-3-4 dicembreFestival Internazionale di Musica Acusmatica e Sperimentale
International Festival of acousmatic and experimental music

Venerdi 2 dicembre ore 20.30
Anteprima audio-video del festival Silence: Cinema muto + musica acusmatica
presso l’Accademia del Cinema Ragazzi, Piazzetta Eleonora 1 (Quartiere S.Pio)

Sabato 3 dicembre ore 21.30
Festival Silence, concerti acusmatici
presso la Cittadella Mediterranea della Scienza, Viale Biagio Accolti Gil 2 (Zona Industriale)

Domenica 4 dicembre ore 20.30
Festival Silence, concerti acusmatici
presso la Cittadella Mediterranea della Scienza, Viale Biagio Accolti Gil 2 (Zona Industriale)

Ingresso libero

Promosso da M.Ar.E. (Associazione Musica & Arti Elettroniche)
con la partecipazione dell’Assessorato alle Culture del Comune di Bari,
in collaborazione con l’Accademia del Cinema ragazzi e la Cittadella Mediterranea della Scienza

coordinamento e programmazione Franco Degrassi
interpreti acusmatici Paul Ramage, Danilo Girardi e Giammarco Magno
organizzazione Giuseppe Errico

www.festivalsilence.it
Facebook: AcusmaticaSilence info:acusmatica@alice.it

SILENCE 2016
International Festival of acousmatic and experimental music
Bari (South Italy) december 2-3-4 2016
Organised by association M.Ar.E. (Music and Electronics arts)
with the partecipation of “Assessorato alle Culture del Comune” (Bari),
with Accademia Cinema Ragazzi and Cittadella Mediterranea della Scienza (Bari).


Festival della Salute Mentale – dal 23 al 27 Novembre

In il

“Inventori di Altri Mondi” è il titolo e il tema della seconda edizione del Festival della Salute Mentale organizzato dal DSM della ASL Bari, che si terrà nei giorni dal 23 al 27 Novembre 2016.

Il Festival, in continuità con la prima edizione, è un percorso di conoscenza e cittadinanza attiva che vuole mettere al centro della riflessione la PERSONA, con il suo mondo interiore e creativo nel suo contesto familiare e nel suo essere parte della società.
I CSM territoriali, gli SPDC, il DCA, i Centri diurni pubblici GIPPSI E CUNEGONDA, il MENS, i luoghi della NPIA sono tutti spazi di accoglienza e riabilitazione che sempre di più si strutturano in un sistema di rete di servizi e strutture in cui competenze multidisciplinari, cliniche, riabilitative, artistico culturali e sociali si incontrano e si intersecano superando barriere concettuali e procedurali.

Il fine è produrre interventi multi-settoriali integrati e coordinati, condivisi tra interlocutori diversi, ciascuno dei quali compie azioni precise e concrete e ciò oltrepassando lo stigma della malattia mentale, i pregiudizi e le paure che la società (ivi compresi i pazienti psichiatrici e i loro familiari ma anche i politici, gli amministratori, gli educatori e molti stessi operatori dei servizi psichiatrici, sanitari e sociali) ancora vive.

La ricchezza del sentire e dell’essere che spesso si esprime all’interno dei laboratori e progetti resta dentro, alla portata dei pochi visitatori, per lo più familiari, che nel fruirne continuano a sentirsi soli e privati di cittadinanza, nonché diversi. In tal modo la società si priva di queste PERSONE che continuano a sentirsi stigmatizzate e i familiari, gli operatori sanitari, sociali e culturali, testimoni privilegiati che operano per assistere, curare, riabilitare, accorciare le distanze e contribuire ad abbandonare i pregiudizi,
restano frustrati e chiusi nei loro luoghi di lavoro.

L’intento di questa edizione è, in continuità con le esperienze sviluppatesi dopo la prima edizione, di portare fuori e di far fruire alla cittadinanza le PERSONE e il SENTIRE di coloro che i servizi li abitano e ciò che nei servizi territoriali si realizza, con l’intento di creare relazioni, riflettere, confrontarsi e scambiare idee, metodi e bisogni, porsi in una visione circolare di sistema allargato e complesso.

Società civile e società scientifiche, medici, psicologi, infermieri, educatori, famiglie, servizi territoriali sanitari pubblici e del privato sociale, fruitori dei servizi, operatori del sociale, del mondo della cultura e dell’arte, amministratori locali e regionali, persone con esperienza, sono tutti chiamati ad essere interlocutori di questo dialogo allargato ed esploratori di questi mondi ancora inesplorati.

In conclusione il Festival ancora una volta chiede ai protagonisti della salute mentale di non mostrare ma di dimostrare, di non enunciare ma di praticare, di stare e fare insieme alle persone, alle famiglie, agli operatori e al territorio e chiede di farlo promuovendo un coinvolgimento e scambio diretto durante gli Incontri Ravvicinati, mediante gli strumenti di dialogo e confronto, mediazione culturale, arte, sport, alimentazione e stili di vita, politiche del lavoro, che in questi due anni hanno sperimentato sui propri territori e nei propri servizi.

La prima edizione del Festival, promuovendo lo scambio e il dialogo, ha sperimentato nuovi spazi di relazione tra utenza psichiatrica e cittadinanza (giovani, anziani, famiglie, bambini, immigrati) e ha evidenziato quanto il contatto tra le diversità sia stato spontaneo e in molti casi abbia apportato benessere e valore aggiunto a tutti.

SEDI:

• “Ex Palazzo delle Poste” Università degli Studi di Bari Aldo Moro
• Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Università degli Studi
di Bari Aldo Moro
• AncheCinemaRoyal
• Piazza Cesare Battisti
• Parco Punta Perotti


IV° FESTIVAL DELLA RURALITA’ 2016

In il

Dal 22 al 25 settembre si svolgerà la 4^ edizione del Festival della Ruralità promossa dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia e da Legambiente. Nei comuni di Bari, Corato, Ruvo di Puglia e Andria si terranno incontri, workshop, agropasseggiate, spettacoli, degustazioni, laboratori didattici. Discuteremo di sicurezza agroalimentare, di agricoltura biologica, di cicloturismo e dei tesori dell’enogastronomia murgiana. Siete tutti invitati a partecipare.

Info su www.festivalruralita.parcoaltamurgia.it


SPARKS Festival a Putignano (Bari)

In il

SPARKS Festival 2016 ● 3/4 Settembre

:: INGRESSO GRATUITO ::
Sparks è un festival in cui convergono le più ricercate espressioni artistiche della nostra modernità. La musica, la cartapesta, le arti visive, grafiche e circensi si intrecciano nella meravigliosa cornice della Grotta del Trullo e del suo parco immerso nella natura. Un viaggio lungo due giorni di risposta ai più svariati stimoli culturali che il mondo contemporaneo ci propone giorno dopo giorno.

● PROGRAMMA ●

➜ 3 SETTEMBRE ● SABATO
start ore 19:30 @ Parco Grotte di Putignano
FRANK SENT US Live Audio Visual
ANUDO Live
IISO Live Audio Visual
GIANNI PINTO Live
Medicamentosa Live
Chappaqua Live
ANDREA MI dj Dj Set
VI KI KI aka Vincenzo Palazzo Dj Set
Æmris Dj Set

➜ 4 SETTEMBRE ● DOMENICA
start ore 16:00 @ Parco Grotte di Putignano
Federico Albanese Live
CRLN Live
Bruno Belissimo Live
A Copy For Collapse Live
TERZO PIANO Live
Ciccio Vinella Dj Set

● PERFORMERS ●
FIRE CIRCUS
Fireworks
LE FLAMBÈ
Corde e hula hoop infuocati
GIANTS LIGHTER
Trampolieri luminosi
AERIAL DANCE
Danza aerea a cura di Candice Lippolis

● LABORATORI ●
CARTAPESTA
a cura del maestro cartapestaio Deni Bianco
MUSICALE
a cura della prof.ssa Gemma Elefante
GIOCOLERIA e ARTI CIRCENSI
a cura di Marco Campanella e Candice Lippolis
YOGA DELLA RISATA
a cura di Francesco Chimenti

● ATTIVITA’ ●
BOSCO INCARTATO
scenografia in cartapesta a cura di Deni Bianco
VISITA ALLA GROTTA DEL TRULLO
a cura del Gruppo Ricerche Carsiche – Putignano
OSSERVATORIO ASTRONOMICO
a cura della Ass. A.D.I.A Astronomia, Galileo e del Prof. Laera Sebastiano
ZONA MARKET
a cura di Pop Up The Sunday
ZONA RELAX
a cura di Sofa Bag
COLOR YOUR LIFE
creazione di un dipinto dinamico a cura di Centro Danza Luana Porta in collaborazione con Finish Village srl e Sikkens
ARTI GRAFICHE
a cura di Davide Bradipe Curci e Gianvito Gentile
GONFIABILI
a cura di Kaboom
GARDEN GAMES

● SOUL FOOD ●

● MEDIA PARTNER●
Dance Like Shaquille O’Neal
Traipler
Ubique
MIXOLOGY
Pop Up The Sunday
Radio JP
Coworking Barsento10
Grotta Del Trullo Putignano
TACCO DI BACCO

● CON IL PATROCINIO E IL SOSTEGNO ●
Comune Di Putignano
Assessorato alla Cultura, Turismo, P.I. e Agricoltura – Putignano

● INFO ●
Associazione Culturale SPARKS
info@sparksfestival.it
Web: www.sparksfestival.it/
da sabato 3 a domenica 4 settembre 2016
Putignano (Bari)
Grotta del Trullo – Via Turi, 90
3 Settembre start ore 19:30 – 4 Settembre start ore 16:00
ingresso libero
Info. 0804054243


5° FARM Festival a Castellana Grotte

In il

Il FARM Festival compie cinque anni.
5 anni di scoperta, 5 anni di musica sorprendente e arte che affascina, di natura incontaminata e di sorrisi sempre nuovi.
Quest’anno vivremo il FARM più bello ed emozionante di sempre.

Il FARM è un festival di scoperta, nel quale gli artisti più interessanti della scena musicale indipendente nazionale e internazionale, le esposizioni di arti visive dei talenti pugliesi, le esibizioni di danza aerea e la proiezione di cortometraggi, danno vita ad un incontro emozionale, che per tre giorni riempirà di suoni, di movimento e di colori, l’aria incontaminata della Masseria Papaperta.
Web: www.farmfestival.it

Castellana Grotte (Bari)
Masseria Papaperta
S.S.172 Km 27,900
ore 19:00
Info. 3398987178


XIX° Festival del Folklore città di Bitonto

In il

Il festival internazionale del folklore è un appuntamento che ogni anno si rinnova, e regala alla città e ai cittadini un incontro con altre culture .
RUSSIA, TAIWAN , BOLIVIA e MOLDAVIA sono le nazioni che , con le loro danze caratteristiche , animeranno a ritmo di musica poplare l estate bitontina : l ‘evento organizzato dal Gruppo Folklorico “Re Pambanelle” , avrà luogo nei giorni 8 e 9 agosto in piazza Cavour alle ore 21,00.
Due giorni di puro divertimento per la nostra città che regalerà ai propri cittadini un incontro con altre culture provenienti da piu parti del mondo .
Scambi di prodotti tipici , contatto diretto con la gente, possibilità di far apprezzare le specialità locali: un modo piacevole e utile aal tempo stesso per riscoprire le tradizioni locali con canti e danze tipiche della n0stra terra, ma anche la possibilità di apprezzare e godere della varietà di costumi, musiche e danze tali da trasportare lo spettatore direttamente nella terra di provenienza dei gruppi, appassionandolo verso quei tipi di musica che raccontano il sapere e la storia dei popoli.
Suoni, colori, danze che raccontano tradizioni lontane , ma cosi vicine perchè il folklore rinsalda la pace e l’amicizia tra i popoli del mondo.


Festival dell’Arte Pirotecnica 2016

In il

Si inaugurerà quest’estate a Trani un nuovo ed affascinante appuntamento, stiamo parlando della prima edizione del Festival dell’Arte Pirotecnica. Il 30 e 31 luglio e il 1 agosto sul palcoscenico naturale del Porto della cittadina conosciuta come la “perla dell’adriatico” si sfideranno le tre maggiori scuole pirotecniche italiane: quella napoletana, quella siciliana e, naturalmente, quella pugliese.

Organizzata dal dott. Cristoforo Todisco con la collaborazione dell’Associazione InMovimento e patrocinato gratuitamente da Comune di Trani, Provincia Bat e Regione Puglia, la manifestazione diventa realtà grazie al contributo di sponsor-siph e crowdfunding (ovvero realizzato totalmente con fondi privati) di aziende, imprenditori, artigiani, attività commerciali, della ristorazione ed alberghiere della Città e non solo,  che sinergicamente con tutte le associazioni di categoria (Confcommercio – Confindustria – Confesercenti)hanno creduto ed investito in un progetto/evento che darà ancora una volta lustro alla nostra Città.

Il Festival dell’Arte Pirotecnica, per la prima edizione, coincide con i giorni della Festa Patronale ma si tratta di una manifestazione assolutamente svincolata da quella organizzata dal Comitato Feste Patronali. Già dal prossimo anno, infatti, l’evento potrebbe esser destagionalizzato per rappresentare un nuovo ed ulteriore appuntamento di richiamo turistico come già avviene per altri festival pirotecnici organizzati in altre località d’Italia.

Per questa prima edizione ci saranno quattro appuntamenti: uno spettacolo il 30 luglio alle ore 23.45, due spettacoli il 31 luglio dalle ore 23.45 ed, infine, uno spettacolo il 1 agosto alle ore 21.30. Per l’occasione sono state scelte quattro importati aziende pirotecniche del panorama nazionale: Pirotecnica San Severo di Giacomo Del Vicario e figli; Europirotecnica del Cav. Gerardo Scudo; i F.lli Romano di Salvatore e Stanislao; la Firemotion di Nino Belardo aziende storiche ma anche giovanissime, che hanno conseguito numerosi ed importanti premi e riconoscimenti, ognuna con le proprie peculiarità e impegnate nel realizzare spettacoli “tradizionali” ed “innovativi” dai colori e dagli effetti incredibili, con lanci multi-postazioni dalle sorprendenti coreografie, bombe da tiro, giochi d’acqua e finali coreografici.

Abbinata al Festival è stata anche organizzata, in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Orizzonti, una lotteria a premi che vedrà l’estrazione di tre fortunati vincitori, il 1 agosto alle ore 23.30 in piazza della Libertà. Parte del ricavato sarà devoluto proprio in beneficenza alla medesima Associazione, una realtà quotidianamente impegnata dalla parte dei più deboli.  Alzate gli occhi al cielo di Trani, indimenticabili emozioni vi attendono!!


Giovinazzo Rock Village: street food, vintage e vinili

In il

Il GIOVINAZZO ROCK FESTIVAL non è solo un’occasione per passare tre serate ricche di musica proveniente da tutta Italia ma da sempre dà spazio nella sua area concerti a diversi stand di artigianato, arte e creatività!
Per l’edizione 2016 c’è una grande novità: il GIOVINAZZO ROCK VILLAGE, l’area del Festival dedicata in maniera più specifica all’esposizione di artisti, artigiani, vintage shop, comics, dischi in vinile e un’area riservata allo street food di qualità, con lo scopo di creare nuove sinergie e rendere ancora più accogliente la location del Festival.

La musica c’è, la gente non manca mai…se rientrate in una delle categorie (ARTIGIANATO, COMICS, VINTAGE, VINILI, ARTE) prenotate subito il vostro spazio cliccando su questo link:

http://www.giovinazzorockfestival.com/event/details/grf-village-2016/

Qui troverete il regolamento ed il form da compilare per l’iscrizione.

Non perdete l’occasione!!! :))

Per avere maggiori informazioni scriveteci su facebook o mandateci una mail all’indirizzo giovinazzorockfestival@gmail.com