TERRARÒSS in concerto a Bitritto

In il

TERRARÒSS in concerto
Festa patronale di Bitritto 2020
Piazza Aldo Moro
BITRITTO (Bari)

Domenica 1 marzo 2020, in piazza Aldo Moro a Bitritto, in occasione della Festa patronale in onore di Maria Santissima di Costantinopoli, respireremo una musica che profuma di Sud, che attraversa i campi d’ulivo, i vigneti, le piantagioni di tabacco, sonorità inconfondibili che dalle alte cime del Gargano viaggiano attraverso la Murgia per toccare il Salento e infine arrivare al mare. I Terraròss vi accompagneranno durante una serata all’insegna del gusto e dei sapori tradizionali.


Festa di Maria SS. di Costantinopoli 2020 a Bitritto: Il programma completo

In il

festa patronale bitritto 2020 madonna di costantinopoli

Festa patronale di Bitritto (Bari)
29 febbraio, 1-2-3-4 marzo 2020
Festeggiamenti in onore di Maria SS. di Costantinopoli
Patrona di Bitritto dal 1656

IL PROGRAMMA:

NOVENA di preparazione:
DOMENICA 23 FEBBRAIO
Ore 19.00 S. Messa animata dalle giovani famiglie

LUNEDÌ 24 FEBBRAIO
Ore 19.00 S. Messa animata dalle famiglie del gruppo ACR
Ore 20.00 Tavola rotonda sull’iconografia mariana dello scultore napoletano Arcangelo Testa, autore della nostra statua, a cura del Prof. Emanuele D’Angelo

MARTEDÌ 25 FEBBRAIO
Ore 16.30 Il Quadro dell’Odegitria è con gli amici dell’ Arcobaleno in Via dell’Emigrante
Ore 19.00 S. Messa animata dalle famiglie del gruppo Samuele
Ore 20.00 Momento Musicale a cura dell’Artista LUCE

MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO
Ore 19.00 S. Messa animata dalle famiglie del gruppo Davide
Ore 20.00 Giornata sul Volontariato a cura del CSV Centro di Servizio al Volontariato San Nicola

GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO
Ore 16.30 Il Quadro dell’Odegitria è con gli amici della casa di riposo “S. Francisco”
Ore 19.00 S. Messa animata dalle famiglie del gruppo Emmaus

VENERDÌ 28 FEBBRAIO
Ore 19.00 S. Messa animata dalle famiglie del gruppo Tiberiade
Ore 20.00 “VERGINE MADRE, FIGLIA DEL TUO FIGLIO”
Serata organizzata dall’Azione Cattolica e presentazione del libro “Iconografia mariana e culto della Madonna di Costantinopoli a Bitritto” scritto da Vito Iacobazzi e Giuseppe Antonio Riccardi.

SABATO 29 FEBBRAIO
Ore 19.00 S. Messa presso la casa di riposo “San Francisco“  animata dai giovanissimi.
Fiaccolata con il Quadro dell’Odegitria verso la Parrocchia Trasfigurazione.
Ore  20.00 Aspettando la Festa: NOTTE BIANCA con mercatini, visite guidate  e spettacoli musicali con la Street Band CONTURBAND e SILENT DISCO.

DOMENICA 1 MARZO
Ore 08.00 Salviate
TRADIZIONALE FIERA E MOSTRA MERCATO
Ore 11.00 Intrattenimento per i più piccoli in piazza Aldo Moro con “Bon Bon Clown”
Ore 18.30 Benedizione del pane presso il Comitato Festa Patronale
Ore 19.00 S. Messa animata dai fidanzati che in questo anno celebrano il Matrimonio
Ore 19.30 Fanfara dei BERSAGLIERI a cura dell’Associazione Nazionale Bersaglieri sezione di Terlizzi (BA) “TEN. GIUSEPPE PARISI”. Commemorazione dei caduti in guerra bitrittesi presso la Villa Comunale.
Ore 21.00 Spettacolo Musicale a cura dei TERRAROSS

LUNEDI 2 MARZO
Ore 08.00 Salviate e distribuzione del pane presso le Rettorie
Ore 18.00 S. Messa animata dai Catechisti
Ore 18.45 Avvio del CORTEO STORICO RIEVOCATIVO dell’arrivo dell’icona  dell’Odegitria a Bitritto. Traslazione del quadro dalla parrocchia Trasfigurazione alla Villa Comunale con il gruppo timpanisti “NICOLAUS” e i  “FIGURANTI SANTA BARBARA” di Grumo A.

MARTEDI 3 MARZO
SOLENNITA’ DI MARIA SS. DI COSTANTINOPOLI
Ore 06.30 – 07.30 – 08.30 Celebrazione Eucaristica
Ore 08.00 Salviate
Ore 08.30 Giro per le vie del paese dei Grandi Concerti Bandistici Città di BARI, Città di NOCI, Città di BITRITTO e della Bassa Musica di CARBONARA
Ore 09.00-10.00 Servizio in orchestra dei Grandi Concerti Bandistici Città di BARI e Città di NOCI (BA)
Ore 10.00 SOLENNE CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta da  S. Ecc.za Rev.ma Gjergj Meta, Vescovo di Rreshen- Albania
Ore 11.00 Lancio del pallone aerostatico offerto dalla Famiglia Pellegrino Carlo.
Ore 11.15 Consegna delle chiavi della Città alla patrona e PROCESSIONE  CON L’IMMAGINE DELLA MADONNA per le vie del paese
Ore 11.30 Servizio in orchestra dei suddetti concerti bandistici
Ore 14.30 Grandiosa gara Pirotecnica tra le ditte: FIRELIGHT, PELLICANI Fireworks e DI MATTEO Luigi. – FUOCO DELLA CARITA’ –
Ore 17.30 Servizio in orchestra dei Concerti Bandistici Città di BARI e città di NOCI
Ore 22.30 Spettaolo pirotecnico a cura della ditta PELLICANI Fireworks

MERCOLEDI 4 MARZO
Ore 08.00 Salviate
Ore 08.30 Santa Messa
Ore 19.00 Traslazione del Quadro dalla Villa Comunale alla Chiesa Madre.
Segue S. Messa

MARTEDÌ 10 MARZO – OTTAVA DELLA FESTA
Ore 08.00 Salviate
Ore 10.00 S. Messa con i pellegrini adelfiesi e distribuzione del pane presso il Comitato

GRANDE LUNA PARK

A TUTTI SARÀ RISERVATA LARGA OSPITALITÀ E ACCOGLIENZA
UN RINGRAZIAMENTO A QUANTI HANNO CONTRIBUITO 
ALLA REALIZZAZIONE DELLA FESTA IN ONORE DELLA PATRONA


I Fuochi di San Corrado: i tradizionali falò per le festa del santo patrono di Molfetta

In il

fuochi san corrado 2020 molfetta

All’interno dei solenni festeggiamenti in onore di San Corrado, Patrono della città di Molfetta e della Diocesi il tradizionale falò, a ricordare il lontano 9 febbraio quando la carovana giunse nottetempo da Modugno con le spoglie mortali del Santo Eremita davanti al Duomo, per cui trovando le porte sbarrate fu acceso un grosso falò per riscaldarsi nelle cui ceneri furono cotti fave e ceci per calmare i morsi della fame.
Era il 9 Febbraio.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEI FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SAN CORRADO


Festa di San Corrado patrono di Molfetta: il programma dei festeggiamenti

In il

festa san corrado 2020 molfetta

Solenni festeggiamenti in onore di San Corrado
Patrono della Città di Molfetta e della Diocesi
31 gennaio – 9 febbraio 2020

Domenica 2 febbraio, in occasione della Festa della Candelora, alle ore 19 in Cattedrale si terrà la Celebrazione Eucaristica con la presentazione del Comitato Feste Patronali guidato dal Presidente Leonardo Siragusa.

La serata di sabato 8 febbraio, vigilia della Festa, sarà dedicata all’accensione dei “fuochi d’allegrezza”, evento patrocinato dal Comune di Molfetta. Dodici tra Confraternite, Parrocchie e Associazioni realizzeranno e accenderanno i falò dedicati al Patrono in più quartieri della città. I cittadini avranno la possibilità di assistere all’accensione dei fuochi e alle diverse iniziative organizzate dai vari enti che mirano a coinvolgere adulti e bambini per riscoprire la figura di San Corrado e la storia plurisecolare legata, nel culto e nelle tradizioni, alla nostra città.

Nel centro cittadino i falò si accenderanno nei pressi del Duomo a cura della Confraternita della Purificazione e dei gruppi scout Masci e Agesci della Parrocchia San Corrado, in piazza Municipio a cura della Confraternita del Carmine, in via San Domenico a cura della comunità parrocchiale di San Domenico e sul sagrato della chiesa di Santa Teresa a cura della Confraternita di Maria SS. di Loreto.

La Confraternita di Maria SS. Assunta in Cielo accenderà il falò in piazza Paradiso, la comunità parrocchiale del Sacro Cuore su Corso Umberto, la comunità parrocchiale di San Giuseppe e quella di San Pio X nei pressi delle rispettive chiese. Anche nelle “periferie” non mancheranno i fuochi. Hanno aderito all’iniziativa, infatti, anche le comunità parrocchiali della Santa Famiglia e della Madonna della Pace.

Il gruppo scout Agesci curerà l’accensione del falò della Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria presso l’oratorio San Filippo Neri; infine l’Associazione Idea Molfetta e la comunità parrocchiale di Sant’Achille cureranno l’allestimento del fuoco che si accenderà in via Papa Montini.

Al mattino di domenica 9 febbraio, giorno della Festa di San Corrado, si comincerà ad allestire su corso Dante il gran falò a cura del Comitato Feste Patronali che sarà incendiato a sera alla conclusione del Solenne Pontificale celebrato in Cattedrale dal Vescovo S.E. mons. Domenico Cornacchia alle ore 19 con la partecipazione del Capitolo Cattedrale, del clero cittadino, delle autorità civili e militari, delle Confraternite e Associazioni religiose cittadine.

Nel corso della serata, presso corso Dante, è prevista la degustazione di prodotti tipici in collaborazione con il Ser Molfetta. Il ricavato sarà devoluto a favore della “Causa di canonizzazione del Servo di Dio, don Tonino Bello”. Non mancherà l’intrattenimento musicale affidato a un concerto dei “Fabulanova Ensemble”.


E fu splendore – 80 anni di Grotta Bianca 


In il

e fu splendore 80 anni di grotta bianca castellana grotte

E fu splendore – 80 anni di Grotta Bianca 


Un appuntamento rivolto a ricordare e celebrare la scoperta della più bella fra le caverne del sistema sotterraneo castellanese, la Grotta Bianca, ripercorrendo i passi di Vito Matarrese, pioniere della speleologia locale.
L’evento si svolgerà domenica 12 gennaio dalle ore 11.00 con momenti di approfondimento e l’inaugurazione del busto di Vito Matarrese.
Durante la giornata visite gratuite alle grotte per i cittadini castellanesi.

PROGRAMMA:

Ore 11:00 Museo Speleologico “Franco Anelli”
• SALUTI

Francesco De Ruvo – sindaco del Comune di Castellana Grotte

Victor Casulli – presidente della Grotte di Castellana srl

• INTERVENTI ISTITUZIONALI 

autorità

• FOCUS SULLA STORIA

Pino Pace – “Vito Matarrese, il pionere della speleologia castellanese”
Marco Matarrese – “Fra coraggio e passione: Vito Matarrese e la scoperta della Grotta Bianca”

• MODERA

Rossella Ivone – giornalista Mediaset

Ore 12:00 Ingresso Grotte
• inaugurazione del busto in onore a Vito Matarrese

Ore 13:00 Taverna degli Amici

• rinfresco

Domenica 12 Gennaio, in occasione della festa patronale castellanese, le visite guidate lungo il percorso carsico saranno gratis per i cittadini castellanesi, che potranno accedere presentando un documento di identità che ne attesti la residenza nel comune

Orari visite alle 10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00


Grotte di Castellana, la notte del fuoco in onore Maria SS. della Vetrana

In il

fanove grotte di castellana

La notte del fuoco di Castellana Grotte sta arrivando!

L’11 Gennaio per le grandiose Fanove in onore di Maria Santissima della Vetrana, una tradizione cittadina secolare, anche alle Grotte di Castellana sarà acceso un falò che illuminerà la notte, accompagnato dalla musica dei Tammorra Felice e da assaggi enogastronomici.

Accensione del falò alle ore 20.00 sul piazzale antistante la torre.

Per l’occasione visite guidate alle Grotte, mattutine e pomeridiane, in questi orari:
10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 18.00

Inoltre, tutti i possessori del biglietto che visiteranno il falò saranno accolti con un assaggio food e un bicchiere di vino.

Riempi il tuo sabato con lo splendore delle Grotte e il calore dei falò. Ti aspettiamo!


Castellana Grotte, torna la notte delle Fanove in onore della Madonna della Vetrana

In il

fanove castellana grotte 2020

Dopo la “Diana”, suggestiva questua notturna alla ricerca dell’olio della lampada della Madonna della scorsa notte, imminenti le Fanove, la splendente manifestazione di fede dei castellanesi in onore della Patrona. Nella trecentoventinovesima edizione dei solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Vetrana, la Santa Liberatrice dalla peste del 1691, nella notte tra l’11 e 12 gennaio 2020, centinaia di pire arderanno nella città e nell’agro, fulgido emblema della devozione, ma anche momento di festa per le migliaia e migliaia di visitatori che giungono nella Città delle Grotte in corrispondenza dell’ultrasecolare evento.

Nella “Rete dei Fuochi di Puglia”, istituzione regionale sorta allo scopo di valorizzare e promuovere i tratti identitari del territorio, le sacre pire appaiono già ultimate in previsione dei prossimi appuntamenti. Si inizierà lunedì 6 gennaio quando, in collaborazione con le associazioni Apulia Fitwalking, Atletica Castellana “Freedogs” e Apulia Trek, avrà luogo la IV edizione de “Sulla scia delle Fanóve”. Con partenza alle ore 9:30 da largo Porta Grande e arrivo al Santuario Madonna della Vetrana, la passeggiata consentirà di ammirare le cataste votive in tutta la loro maestosa imponenza. Sabato 11 gennaio, al mattino la visita della Giuria per l’individuazione delle Fanove vincitrici della trecentoventinovesima edizione. A sera, l’attesa manifestazione. Come da tradizione, al termine della celebrazione eucaristica, alle ore 19:00 accensione della fanova di largo San Francesco presso il Santuario Madonna della Vetrana. A seguire, il lungo fiume di luce alimentato dalle fiaccole dei fedeli, dal colle sacro giungerà in città per l’accensione delle fanove allestite nelle strade e nelle piazze. Poi, fuoco a quelle delle aree rurali, tra canti, musica popolare e gastronomia.

L’invito è a visitare i luoghi memori del significato squisitamente religioso dell’evento. Servizio musicale della Banda “Castellana-Grotte” diretta dal m° Vito D’Elia. Comitato Feste Patronali di Castellana-Grotte via Marconi, n. 5 – 70013 Castellana-Grotte (Ba) Italia www.comitatofestepatronali.it – email info@comitatofestepatronali.it – C.F./P.I.V.A. 07800900727 Domenica 12 gennaio, alle 8:00 diana pirotecnica della Fireworks di Martino De Carlo. Alle ore 9:00, giro per le vie cittadine della banda musicale “Vito Semeraro” di Castellana-Grotte. Alle ore 16:00, a cura dell’Amministrazione Comunale di Castellana-Grotte, con partenza da piazza Nicola e Costa, visita guidata gratuita alla scoperta della città di Castellana-Grotte. Alle ore 18:00, presso il Santuario Madonna della Vetrana, solenne celebrazione eucaristica presieduta dal m. rev. fra Alessandro Mastromatteo con la cerimonia d’offerta delle corone auree alla Vergine Maria. Alle ore 19:00, processione della venerata immagine mariana dalla sua dimora abituale alla chiesa di San Leone Magno.

Immutato l’itinerario: da largo san Francesco, a via Alberobello, via Selva di Fasano, sosta in largo Gravinella per la consegna delle chiavi della Città, viale Virgilio, via 3 novembre, corso Italia, piazza Nicola e Costa, via N. de Bellis, via Bovio, piazza Garibaldi, piazza della Repubblica, via Trento, largo san Leone Magno. Servizio musicale della Banda “Vito Semeraro” di Castellana-Grotte diretta dal m° Carlo Maria Clemente. Fantasia pirotecnica della Fireworks di Martino De Carlo. Sabato 18 gennaio, alle ore 19:30, nella chiesa di San Leone Magno, Concerto per la Patrona della Banda “Castellana-Grotte” diretta dal m° Vito D’Elia con la Schola Cantorum “don Vincenzo Vitti” diretta da Vittorio Petruzzi.

Domenica 19 gennaio, alle ore 8:00, diana pirotecnica della Fireworks di Martino De Carlo di Gioia del Colle. Alle ore 9:00 giro per le vie cittadine della Banda “Castellana-Grotte” diretta dal m° Vito D’Elia, alle ore 10:30 solenne celebrazione eucaristica nella chiesa di San Leone Magno presieduta dall’arciabate di Montecassino, segretario della Commissione episcopale per la liturgia Donato Ogliari, animazione della Schola Cantorum “don Vincenzo Vitti” diretta da Vittorio Petruzzi. Alle ore 11:45, processione di rientro della venerata immagine di Maria Santissima della Vetrana dalla chiesa di San Leone Magno al Santuario Madonna della Vetrana.

Consueto l’itinerario: da largo san Leone Magno, a via Trento, piazza della Repubblica, piazza Garibaldi, via Bovio, via N. de Bellis, piazza Nicola e Costa, via R. Netti, via dell’Unità, largo Porta Grande, piazza Caduti Castellanesi, via Selva di Fasano, via Alberobello, largo San Francesco, Santuario Madonna della Vetrana. Servizio musicale della Banda “Castellana-Grotte” diretta dal m° Vito D’Elia, fantasia pirotecnica della Fireworks di Martino De Carlo


Il programma dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Vetrana a Castellana Grotte

In il

festa madonna della vetrana 2020 castellana grotte

FESTA PATRONALE A CASTELLANA GROTTE (BARI)
FESTA DELLA MADONNA DELLA VETRANA – LA NOTTE DELLE FANOVE
DA SABATO 11 GENNAIO A DOMENICA 19 GENNAIO 2020

PROGRAMMA COMPLETO:

SABATO 11 GENNAIO 2020
Ultrasecolare manifestazione di devozione per Maria Santissima della Vetrana, con canti, musica popolare e gastronomia.
Come da tradizione, alle ore 19:00 accensione fanóva di largo San Francesco – Convento, seguirà l’accensione di tutte le altre fanóve allestite nelle strade e piazze di Castellana.
Associazione Banda “Castellana-Grotte”, M° Vito D’Elia

DOMENICA 12 GENNAIO 2020

8:00 – Diana pirotecnica ditta Fireworks di Martino De Carlo di Gioia del C.

9:00 – Giro per le vie cittadine della banda musicale
Associazione Banda “Vito Semeraro” – Castellana-Grotte

16:00 – Visita guidata gratuita alla scoperta della città di Castellana-Grotte a cura dell’Amministrazione Comunale di Castellana-Grotte, con partenza da piazza Nicola e Costa.
Prenotazioni: cultura@comune.castellanagrotte.ba.it

18:00 – Solenne Celebrazione Eucaristica
Santuario Madonna della Vetrana
presieduta dal M. Rev. Fra Alessandro Mastromatteo,
offerta delle corone auree alla Vergine Maria

19:00 – Processione della venerata immagine di Maria SS. della Vetrana dal Santuario alla chiesa Matrice San L. Magno
ITINERARIO: largo san Francesco, via Alberobello, via Selva, largo Gravinella (consegna delle chiavi della Città), viale Virgilio, via 3 Novembre, corso Italia, piazza Nicola e Costa, via N. de Bellis, via Bovio, piazza Garibaldi, piazza della Repubblica, via Trento, largo san Leone Magno Associazione Banda “Vito Semeraro” – Castellana-Grotte, M° Carlo Maria Clemente
Fantasia pirotecnica ditta Fireworks di Martino De Carlo di Gioia del Colle

SABATO 18 GENNAIO 2020

19:30 – Concerto per la Patrona
Chiesa di San Leone Magno
Associazione Banda “Castellana-Grotte”
M° Vito D’Elia
animazione della Schola Cantorum “don V. Vitti”
diretta da Vittorio Petruzzi

DOMENICA 19 GENNAIO 2020

8:00 – Diana pirotecnica ditta Fireworks di Martino De Carlo di Gioia del C.

9:00 – Giro per le vie cittadine della banda musicale
Associazione Banda “Castellana-Grotte”, m° Vito D’Elia

10:30 – Solenne Celebrazione Eucaristica in chiesa di San Leone Magno, presieduta da Sua Ecc.za Rev.ma Donato Ogliari, Arciabate di Montecassino, Segretario della Commissione Episcopale per la Liturgia, animazione della Schola Cantorum “don V. Vitti” diretta da Vittorio Petruzzi

11:45 – Processione della venerata immagine di Maria Santissima della Vetrana dalla chiesa Matrice San Leone Magno al Santuario
ITINERARIO: largo san Leone Magno, via Trento, piazza della Repubblica, piazza Garibaldi, via Bovio, via N. de Bellis, piazza Nicola e Costa, via R. Netti, via dell’Unità, largo Porta Grande, piazza C. Castellanesi, via Selva, via Alberobello, largo san Francesco, Santuario Madonna della Vetrana.
Associazione Banda “Castellana-Grotte”, M° Vito D’Elia
Fantasia pirotecnica ditta Fireworks di Martino De Carlo di Gioia del Colle


VIª edizione Aspettando San Nicola sul Sagrato della Basilica

In il

aspettando san nicola 2019

Giovedì 5 dicembre, dalle 17 alle 20, torna “Aspettando San Nicola”, la veglia animata dedicata al Santo, con musica e cioccolata calda per tutti i bambini e le bambine.
Veglia all’insegna dell’arte, del gioco, delle luci e della cioccolata calda. I bambini e le bambine che porteranno una candelina per illuminare una grande illustrazione dell’artista Viive Noor sul tema “San Nicola e i bambini” riceverannno in cambio un bicchiere di cioccolata calda e potranno scrivere la loro lettera a San Nicola.

La Storia di San Nicola di Bari


A Terlizzi, i Solenni Festeggiamenti in onore di San Nicola

In il

festa san nicola 2019 terlizzi

Solenni Festeggiamenti in onore di San Nicola 2019
Segno di Unione tra Oriente e Occidente
Terlizzi (Bari)

PROGRAMMA RELIGIOSO:
Il programma religioso prevede il triduo, che inizierà il 3 e terminerà il 5 dicembre, con il rosario celebrato alle ore 18 e, a seguire, alle 18 e 30, la messa.

Il 6 dicembre, giorno della festa liturgica in onore del santo, definito “segno di unione fra Oriente e Occidente”, comincerà con due messe, alle 8 e 30, alle 10 e 30 e alle 18 e 30; quest’ultima celebrazione, amministrata da don Gianluca D’Amato, sarà preceduta dal santo rosario, alle 18.

PROGRAMMA CIVILE:
Per quanto riguarda il calendario delle celebrazioni liturgiche, alla vigilia della festività, alle ore 19 del 5 dicembre, si muoverà la caravella con a bordo il simulacro del santo di Myra; poco dopo, alle 19 e 30, inizierà la sagra a base di sgagliozze, popizze e cartellate, tipici manicaretti locali natalizi; infine, alle 21, la serata si concluderà con una sessione di fuochi pirotecnici.