A Giovinazzo, Puro Cioccolato Festival

In il

giovinazzo puro cioccolato festival

A causa delle avverse condizioni meteo nel centro-nord della penisola, che non consentono agli espositori delle altre regioni di mettersi in viaggio, l’evento è rinviato al 1, 2 e 3 Marzo 2024

Ami il cioccolato? Questo è l’evento giusto per te!
“Puro Cioccolato Festival” è la manifestazione golosa che riunisce maestri cioccolatieri d’Italia e del mondo, artisti del cioccolato e propone degustazioni di tutte le tipologie di cioccolato, dolci tipici al cioccolato, tutti i gusti e le tipologie di cioccolata calda.
“Puro Cioccolato Festival” arriva a Giovinazzo (Bari) in occasione della festa di Sant’Antonio Abate.
Vi aspettiamo 19, 20 e 21 Gennaio in Piazza Vittorio Emanuele II a Giovinazzo (Bari) dalle ore 10:00 alle ore 21:00.

INGRESSO GRATUITO

* Maestri cioccolatieri
* Artisti del cioccolato
* Dolci tipici al Cioccolato
* Tutti i gusti e tipologie di cioccolata calda
* Area Selfie

Info 3288398495

Con il Patrocinio del Comune di Giovinazzo
In collaborazione con Confartigianato Bari-Brindisi centro
Comunale di Giovinazzo


A Terlizzi, benedizione degli animali in occasione di Sant’Antonio Abate

In il

benedizione animali terlizzi

TERLIZZI – La Chiesa Cattolica ha celebrato il 17 gennaio scorso, la festa liturgica di Sant’Antonio Abate, in Occidente reputato potente taumaturgo capace di guarire malattie terribili, oltrechè patrono dei macellai, dei contadini, degli allevatori e protettore degli animali domestici. In effetti solitamente questo Santo viene raffigurato accanto ad un maialino con al collo una piccola campana.

A tal proposito, come da tradizione, nel corso della mattinata di domani, domenica 21 gennaio, segnaliamo iniziative relative alla benedizione degli animali, con organizzazioni diverse e che si svolgeranno in luoghi diversi.
In un caso, l’appuntamento per i fedeli terlizzesi è fissato sul sagrato della parrocchia B.M.V. Immacolata, subito dopo la messa delle ore 10.30 officiata dal parroco don Gianni Rafanelli. La benedizione degli animali, rinvenendo così l’antico rito in onore di Sant’Antonio Abate, avverrà in collaborazione con l’Associazione Nazionale per la Protezione degli Animali (ANPANA) guidata da Filomena Urbano.

Benedizione degli animali che ci sarà anche sul sagrato della chiesa San Gioacchino, alle ore 11.30, preceduta della messa domenicale delle ore 10.30.
«Tutte le cose respirano… come l’uomo, l’animale: hanno lo stesso respiro! Se gli animali non ci fossero più, noi esseri umani, moriremmo di solitudine», recita il manifesto di invito alla comunità a questo secondo appuntamento, nella chiesa del parroco don Michele Stragapede.

L’auspicio è che questi appuntamenti siano utili a sensibilizzare verso la cura e l’amore per i nostri animali da compagnia, e rinnovare il rapporto di rispetto che esiste tra uomo e animale. Gli animali che accogliamo nelle nostre case, entrano a far parte in modo molto profondo della nostra vita e della nostra sfera emozionale; e per questo meritano tutte le attenzioni e le delicatezze del caso.


Borgo Infernum – Il cammino verso la sfera del fuoco

In il

borgo infernum giovinazzo

GIOVINAZZO – “Borgo Infernum“, lo spettacolo teatrale itinerante in cui sarà messo in scena l’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, torna a Giovinazzo il 19 e 20 gennaio prossimi, prologo ai Fuochi di Sant’Antonio Abate di domenica 21 gennaio. L’evento è il più importante nel suo genere in tutto il Nord Barese ed è sotto la direzione artistica di Gianpaolo Sinesi. A recitare saranno gli attori e le attrici de Il Carro dei Comici di Molfetta. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Giovinazzo e si avvale della collaborazione di Evolve comunicazione.
Borgo Infernum” è una performance itinerante in cui i gironi danteschi tra poesia, musica, teatro e suggestione trovano la loro ambientazione più adatta tra le antiche mura di Giovinazzo.

PROGRAMMA
Si parte dunque venerdì 19 gennaio con tre turni: alle 18.00, con ritrovo in piazza Costantinopoli alle 17.30; alle 19.30, ritrovo previsto per le 19.00; alle 21.00, con raduno degli spettatori alle 20.30.
Programma identico per la giornata di sabato con medesimi orari per raduno e inizio spettacolo.

BIGLIETTI
I biglietti sono disponibili sul circuito Vivaticket.


Fuochi di Sant’Antonio Abate a Giovinazzo. Ecco il programma

In il

fuochi sant antonio giovinazzo 2024

GIOVINAZZO – Quattro giorni di appuntamenti attendono i giovinazzesi e le migliaia di visitatori che arriveranno a Giovinazzo per i “Fuochi di Sant’Antonio Abate”, un appuntamento molto atteso in città, che unirà anche in questa edizione tradizione e innovazione.

PROGRAMMA

18 gennaio ore 18.00 – Sala San Felice
“L’inferno e la poesia dell’inverno”: incontro con il professor Riccardo Viel
Performance teatrali a cura de Il Carro dei Comici.

19-20-21 gennaio – Istituto Vittorio Emanuele II
dalle 18.00 alle 22.00 – Apertura straordinaria mostra presepi “Un Natale di misericordia”.
A cura dell’Associazione Amici del Presepio Giovinazzo.

19 e 20 gennaio – centro storico
Borgo Infernum
L’Inferno di Dante nel borgo antico di Giovinazzo.
Tre turni di spettacoli: 18.00, 19.30 e 21.00. Ritrovo mezz’ora prima in piazza Costantinopoli
A cura di Chiamata di Scena, Il Carro dei Comici, Evolve comunicazione. Biglietti su Vivaticket.

19-20-21 gennaio – piazza Vittorio Emanuele II
Puro Cioccolato Festival
Maestri cioccolatieri, artisti del cioccolato realizzeranno dolci tipici.
Prevista area selfie e sarà possibile consumare tutti i tipi di cioccolata calda.
A cura di Confartigianato

21 gennaio
Fuochi di Sant’Antonio Abate in tutta la città
dalle 10.00 alle 12.30 – Spettacolo street band, giocolieri, mangiafuoco, trampolieri e piccole performance teatrali;
ore 17.45: accensione Falò centrale in piazza Vittorio Emanuele II e degli altri periferici;
dalle 18.00 alle 20.00 – Esibizione di spadaccini, giocolieri e sbandieratori nel centro storico ed in piazza Vittorio Emanuele II;
ore 20.30: concerto musicale in piazza Vittorio Emanuele II;
ore 22.00: cerimonia donazione albero “Cambiamo aria”.

Siete pronti a fare una scorpacciata di fave e olive?

La mappa con tutti i falò della tradizione:
1 – Piazza Vittorio Emanuele
2 – Via Cappuccini
3 – Piazza Costantinopoli
4 – Via Marina
5 – Piazza Duomo
6 – Piazza Meschino
7 – Piazza delle Benedettine
8 – Via Santa Maria degli Angeli
9 – Pizza Garibaldi
10 – Via Dogali
11 – Via Agostino Gioia
12 – Piazza Sant’Agostino
13 – Piazza Stallone


A Rutigliano, torna la Fiera del Fischietto e la Festa di Sant’Antonio Abate. Il programma

In il

fiera del fischietto rutigliano 2024

Fiera del Fischietto in Terracotta e Festa di Sant’Antonio Abate
35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»
17, 20 e 21 Gennaio 2024

Tornano a Rutigliano i due grandi appuntamenti di Gennaio con l’arte, il folclore e il divertimento: il CONCORSO NAZIONALE DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA, giunto alla 35ª edizione, e la secolare FIERA DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA.

Il Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta, competizione artistica, unica nel suo genere in Italia, annualmente vede protagonisti i più importanti artisti italiani della terracotta.
L’edizione 2024, che ha come tema «R-ACCOGLIERE: PONTI DI DIALOGO», vede in gara 30 concorrenti, provenienti dalle seguenti regioni italiane: Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Umbria, Veneto.

La cerimonia di apertura della Mostra delle opere in concorso è in programma Venerdì 12 Gennaio alle ore 18.30 nel Museo civico del Fischietto in Terracotta «Domenico Divella» (Palazzo San Domenico – Via Leopoldo Tarantini 28), con animazione musicale della storica Bassa Musica «Vito Guerra – Città di Carbonara».
All’autore dell’opera vincitrice andranno 1.300 euro; 600 euro per il fischietto secondo classificato; 400 euro per il terzo.
Previsti anche alcuni riconoscimenti speciali: «Fischietto Giovane» (scelto tra le opere di autori under 30), «Fischietto Satirico» (il fischietto più ironico), «Fischietto Popolare» (scelto dai visitatori della mostra nella giornata del 17 Gennaio attraverso una regolare votazione).
Tutte le opere vincitrici andranno ad arricchire l’esposizione del Museo del Fischietto in terracotta.

La Fiera del Fischietto in Terracotta si svolgerà invece nella Pineta comunale per tutta la giornata di Mercoledì 17 Gennaio, con il Corteo dei Cavalli di Sant’Antonio Abate per le vie della città e la Benedizione degli animali alle ore 16 in Largo Domenico Divella.
La Fiera del Fischietto in Terracotta si svolgerà anche nelle giornate di Sabato 20 Gennaio e Domenica 21 Gennaio, in Piazza XX Settembre e nel Borgo Antico, tra bancarelle della terracotta, stand di eno-gastronomia tipica, artisti di strada, concerti musicali, mostre, visite guidate e attività varie.

La 35ª Mostra Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta sarà inaugurata venerdì 12 gennaio alle ore 18:30 presso Palazzo San Domenico (piano terra). L’esposizione sarà aperta a tutti dal 17 gennaio e sarà visitabile sino al 4 febbraio 2024.

PROGRAMMA:

VENERDI 12 GENNAIO
ore 18.30 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Cerimonia di inaugurazione del 35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»
Animazione del gruppo U’sciaraball – Bassa Musica “Città di Carbonara”

MARTEDI 16 GENNAIO – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Conferenza stampa di lancio

MERCOLEDI 17 GENNAIO
dalle ore 8 alle 23 – Pineta Comunale
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica. Animazione del gruppo U’sciaraball – Bassa Musica “Città di Carbonara”

dalle ore 9 alle 13 e dalle 17 alle 22 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Voto per l’assegnazione del premio speciale “Fischietto Popolare 2024”

dalle ore 10 alle 11 – Biblioteca Comunale
Laboratorio di modellazione dell’argilla

ore 16 – Sagrato Chiesa di San Domenico
Tradizionale benedizione degli animali

dalle ore 17 alle 21 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Annullo filatelico Edizione speciale (a cura di Poste Italiane)

dalle ore 18 – Chiostro Palazzo San Domenico
La Josa: Frisch&Talk show a cura di ROOM 70018

ore 18.30 – Pineta Comunale
Inaugurazione dei Murales

ore 20 – Largo Domenico Divella
Lancio palloni aerostatici

ore 20 – Chiostro Palazzo San Domenico
La Josa: Lights&Music a cura di ROOM 70018

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 17.30 alle 22 – Trampoliere
dalle ore 19 alle 22.30 – Anna Maria Narducci Duo

SABATO 20 GENNAIO
dalle ore 17 alle 23 – Borgo Antico
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica.

dalle ore 16 alle 17 – Biblioteca Comunale
Laboratorio di modellazione dell’argilla

dalle ore 17 alle 20 – Borgo Antico
Concerto itinerante a cura della Banda “Fare Musica”

dalle ore 17.30 alle 22 (ogni 30 minuti) – Cortile Castello
Video Mapping “La Torre racconta… la cacciata dei Francesi”

ore 19 – Cortile Castello
La Josa: Lights&Music a cura di ROOM 70018

dalle ore 19 alle 22.30 – Palazzo Moccia, via Porta Nuova 26
Mostra “Suoni di argilla”, omaggio al simbolo indiscusso della tradizione figula rutiglianese: il gallo.

ore 19.30 – Museo Civico Archeologico
Proiezione del cortometraggio “Nu Ffischia”, prodotto da Liminal Space e distribuito da Premiere Film.

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 18 alle 22.30 – Artista con ventagli infuocati e Giocolerie
dalle ore 20 alle 23.30 – Moonlight Band Duo

DOMENICA 21 GENNAIO
dalle ore 9 – Vie cittadine
Pedalata “Rutigliano fischia e pedala”

dalle ore 9 – Tensostatico Comunale
16° Torneo Nazionale del Fischietto in Terracotta

dalle ore 10 alle 13 – Borgo Antico
Concerto itinerante a cura de Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”

dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 23 – Borgo Antico
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica.

dalle ore 10 alle 12.00 – Palazzo Moccia, via Porta Nuova 26
Mostra “Suoni di argilla”, omaggio al simbolo indiscusso della tradizione figula rutiglianese: il gallo.

ore 17.30 – Sala conferenza Museo del Fischietto
Arte figula vs Arte Contemporanea “Un dialogo possibile”
A seguire Gemellaggio con la città di Giteca – Repubblica del Burundi

ore 19.00 – Sala conferenza Museo del Fischietto
GIANNI CIARDO sarà nominato ambasciatore del Fischietto 2024

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 17.30 alle 22.30 – Mangiafuoco
dalle ore 19 alle 22.30 – A Mood My duo
dalle ore 20 alle 23.30 – Deep Duo

GIOVEDI 25 GENNAIO
pre 18.30 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Cerimonia di premiazione 35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»


Festa di Sant’Antonio Abate e benedizione degli animali a Bari vecchia con il circolo Acli-Dalfino

In il

Il circolo Acli-Dalfino organizza, per mercoledì 17 gennaio festività di Sant’Antonio Abate (San’Ande’), una visita guidata in compania degli animali domestici (cani, gatti, canarini, papagallini e altri animali) e benedizione degli animali nella chiesa di Sant’Anna.

Programma:
– raduno in piazza Cattedrale ore 18:15;
– partenza ore 18:30 con i propri animali domestici e con un campanello, che verrà suonato durante l’itinerario, per ricordare il mitico miracolo in cui Sant’Antonio Abate lo suonò durante un incendio nella foresta salvando dalla morte tutti gli animali.
Durante il percorso in piazza Mercantile verrà narrata e spiegata la storia;
– alle ore 19:30, presso la chiesa di Sant’Anna ci sarà la benedizione di tutti gli animali.

Con questa festa si apre ufficialmente il carnevale e si mangerà u calzone de cepodde.
Infotel circolo Acli-Dalfino 0805210355


Festa delle Fanove a Palo del Colle

In il

fanove 2024 palo del colle

Le strade di Palo del Colle (Bari), il giorno 17 gennaio, s’illuminano con la festa delle Fanove.
Questa festa segna l’inizio del carnevale e coincide con la festa di Sant’Antonio Abate, il protettore degli animali domestici ed invocato contro ogni pericolo di fuoco.
La tradizione dice che, la sera prima dei falò, i palesi debbano raccogliere i legumi chiamati in dialetto “knniadd” per ottenere un lessato gustoso.
Le signore durante la notte hanno il compito di cucinarli dentro a pentoloni grandissimi e poi offrirli alla gente, che li consuma proprio attorno al fuoco.
Ad aprire la serata la tradizionale benedizione degli animali, a seguire le accensioni dei falò. E’ un’atmosfera magica: i falò, un piatto di knniadd, taralli, frittelle, bruschette condite con il nostro olio extravergine di oliva e un buon bicchiere di vino.


Tornano i Fuochi di Sant’Antonio nelle piazze di Giovinazzo

In il

fuochi di sant antonio 2023 giovinazzo

FUOCHI DI SANT’ANTONIO E FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE
20, 21 e 22 GENNAIO 2023
GIOVINAZZO (BARI)

A Giovinazzo torna la Festa di Sant’Antonio Abate, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia, con un programma che unisce tradizione, folklore ed arte, con l’obiettivo di celebrare la bellezza del borgo antico e della città di Giovinazzo, valorizzandone il suo ricco patrimonio paesaggistico e culturale.

La Festa di Sant’Antonio Abate, iscritta nel Registro Regionale dei rituali festivi legati al fuoco unitamente alle più importanti rappresentazioni basate sulla unicità del fuoco, si articolerà in più giornate.

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio, come anticipato dalla nostra redazione, si parte con “Borgo Infernum” (Il cammino verso la sfera del fuoco), performance itinerante in cui i gironi danteschi, tra poesia, musica, teatro e suggestione, troveranno la loro ambientazione più adatta tra le antiche mura del borgo antico di Giovinazzo. Con il Laboratorio urbano “Scuola Filippo Cortese” e il Carro dei Comici, grazie alla collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese di cui l’Amministrazione comunale è socia, si porteranno in scena i versi più intensi del sommo poeta Dante ed il nostro borgo diventerà complice di una narrazione poetica nella quale il pubblico potrà scorgere personaggi archetipi come Caronte, Paolo e Francesca, il Conte Ugolino, Minosse, Ulisse ed altro ancora.
L’evento è articolato in due giornate, 20 e 21 Gennaio con tre repliche giornaliere:
Primo turno: ore 18:00 (ritrovo ore 17:30)
Secondo turno: ore 19:30 (ritrovo ore 19:00)
Terzo turno: ore 21:00 (ritrovo ore 20:30)
Le due date rappresentano il preludio alla tradizionale domenica dei fuochi.
Per info e prenotazioni 0803031227
Dal lunedi al venerdì
Segreteria Scuola di Musica Filippo Cortese dalle 15 alle 20
Lunedi, mercoledi e venerdì
Dall 18 alle 20 sede Proloco

Domenica 22 gennaio, con la collaborazione dell’Associazione Culturaly e di tutti i fuochi periferici, torna la festa che rinverdisce l’antica tradizione a cominciare dal grande falò in piazza Vittorio Emanuele II , assieme agli espositori e amici di Guastalla – città gemellata a Giovinazzo e tradizionalmente presente alla manifestazione – per poi dare spazio all’arte musicale folkloristica.
Nelle 14 zone dove i grandi fuochi saranno accesi e si potranno gustare fave, olive e vino rosso.

ATTENZIONE: Le condizioni metereologiche e la pioggia consistente di queste ore non hanno impedito lo svolgimento dei fuochi tradizionali che continuano a illuminare le vie del borgo antico e non solo, regalando allegria, insieme al buon vino e al cibo della tradizione.
Per consentire un regolare e tranquillo svolgimento dello spettacolo musicale programmato per stasera 22 gennaio, per ragioni di sicurezza e motivazioni tecniche, siamo costretti a rinviare a domani sera il concerto dei Terraròss che animeranno la nostra Piazza Vittorio Emanuele II a partire dalle ore 20.30.
Vi aspettiamo numerosi!

Programma:
– ore 17.30
Accensione del grande fuoco in piazza Vittorio Emanuele II
– dalle ore 17.30 alle 20.00
Musica di sottofondo ed intrattenimento
– dalle ore 19.00
Apertura gazebo con inizio somministrazione
– dalle ore 20.00 alle 22.30
Concerto e spettacolo musicale del gruppo folkloristico Terraròss
– dalle ore 23.00 alle 24.00
Attesa del nuovo giorno accanto al grande fuoco

PARCHEGGI GRATUITI
– Area Mercatale (zona 167)
– Ex Pronto Soccorso Asl (via Papa Giovanni XXIII)

Di seguito la mappa completa di tutti i falò:
01. piazza Vittorio Emanuele II
02. piazza Umberto I
03. via Marina
04. piazza Duomo
05. piazza Meschino
06. piazza Benedettine
07. Arco Cattese – via Gelso
08. via Madonna degli Angeli
09. via Cappuccini
10. piazza Garibaldi
11. via Agostino Gioia
12. piazza Sant’Agostino
13. via Dogali
14. piazza Stallone


Rutigliano, tornano la Fiera del Fischietto in Terracotta e la Festa di Sant’Antonio Abate

In il

fiera del fischietto 2023 rutigliano

Festa di Sant’Antonio Abate – Fiera del Fischietto in Terracotta
34° Concorso Nazionale «Città di Rutigliano»
17, 21 e 22 Gennaio 2023

Come ogni anno, a Rutigliano (Bari) la seconda metà di Gennaio è interamente dedicata alla celebrazione dei Fischietti di Terracotta: variopinti manufatti sibilanti d’argilla realizzati dagli abili artigiani locali che riproducono in svariate forme il “Gallo” e noti personaggi locali, della politica, dello spettacolo e dello sport, tutti raffigurati in pose caricaturali. Opere d’arte celebrate con una singolare Fiera e un Concorso Nazionale che ogni anno seducono migliaia di turisti provenienti da tutta Italia.
Una produzione artigianale, le cui origini si perdono nel tempo, dai molteplici significati che si snodano tra sacro, profano e antica tradizione figulina.
Tra le rappresentazioni più diffuse vi è il “Gallo”, indiscusso protagonista nella Festa di Sant’Antonio Abate.
Per antica e radicata usanza, infatti, qui gli uomini di tutte le età donano alle proprie donne il gallo-fischietto come dichiarazione d’amore.
Ma il 17 Gennaio è anche l’inizio del Carnevale: gli artigiani rutiglianesi della terracotta ne approfittano per schernire le personalità più in vista della città e, per estensione, della politica nazionale, dello sport, della televisione; personaggi riprodotti in furbesche e ironiche terrecotte sonore.

Pippo Mezzapesa, regista bitontino del film “Ti mangio il cuore” con protagonista Elodie, sarà ambasciatore del fischietto per il 2023.
Domenica 22 Gennaio alle ore 18:00 ospiteremo Pippo Mezzapesa presso il Museo del Fischietto in terracotta “Domenico Divella” per onorarlo di questo riconoscimento.

Programma:

FIERA DELL’ARTIGIANATO IN TERRACOTTA
– Martedì 17 Gennaio dalle ore 17:00 alle 23:00
– Sabato 21 e Domenica 22 Gennaio dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 17:00 alle 23:00
Borgo Antico

BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI
– Martedì 17 Gennaio ore 16:00

34ª MOSTRA CONCORSO NAZIONALE FISCHIETTO IN TERRACOTTA
– dal 17 Gennaio al 5 Febbraio 2023
Palazzo San Domenico – Inaugurazione Sabato 14 Gennaio ore 18:00
– Giovedì 26 Gennaio
Cerimonia di premiazione 34° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta “Città di Rutigliano”.

PROGRAMMA SABATO 21 GENNAIO

ore 11.00 – Museo del Fischietto “Domenico Divella”
– Il Fischietto in terracotta e l’uva da tavola: due elementi distintivi per la crescita di Rutigliano / Tavola Rotonda

dalle ore 16.00 alle 17.00 – Piazza Umberto I
– Laboratorio di modellazione dell’argilla (a cura di Lup – Laboratorio Urbano Paese)

dalle ore 17.00 alle 20.00 – Concerti
– Doni Antonelli – Piazza XX Settembre
– Vito Gasparro – Piazza Colamussi

dalle ore 17.00 alle 23.00 – Borgo Antico
– Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta
– Stand di gastronomia tipica (a cura delle associazioni rutiglianesi)
– Artisti di strada e musica

dalle ore 17.00 alle 23.00 – Borgo Antico
– Concerto itinerante a cura della Banda “Fare Musica”

dalle ore 17.30 alle 22.00 – Cortile Castello
– Video mapping “La Torre racconta…” (a cura di Hermes Mangialardo, testi a cura di Tonio Lombardo e SAC, Mari tra Le Mura)

dalle ore 18.00 alle 21.00 – Via L. Tarantini
– Progetto fotografico solidale “Un ritratto e un fischio per un Sorriso”( a cura di officina FotoGrafica). Realizzazione di ritratti per singoli, coppie e famiglie.

dalle ore 18.00 alle 23.00 – Palazzo Moccia/via Porta Nuova, 26
– Le Notti dei Fischietti – Esposizione permanente del progetto illustrativo “ànemos” a cura di Aurelia Leone

dalle ore 18.00 – Museo Civico Archeologico
– “Donna: un altro genere di arte”. Laboratorio di scrittura creativa e di riciclo creativo seguito da improvvisazione teatrale, a cura dell’ass. Biancofiore (evento organizzato da Rotary Club Terre dell’Uva)

dalle ore 19.00 alle 20.15 – Artisti di strada
– Mr Big Circus Cabaret – Piazza Umberto

dalle ore 19.30 e 21.00 – Palazzo Moccia/Via Porta Nuova, 26
– Mo’- il Palazzo delle 100 storie, in collaborazione con Vaghis viaggi e turismo Italia, Aurelia Leone, scultrice della terracotta, pittrice e illustratrice e Maria Antonietta Catamo presentano
– Concerto gruppo musicale Keltica. Concerto “Hymn to hope”, musiche dei Secret Garden e di tradizione celtica
– Conversazioni sulla storia dell’arte figula: poesia del suono – la cultura del fischietto in terracotta dalla preistoria fino ai giorni nostri a cura di Maria Antonietta Catamo, recitate da Michele Vittorio del Vecchio, attore.

dalle ore 19.30 alle 20.50 – Artisti di strada
– Live Gravity – Largo S. Vincenzo

dalle ore 20.00 alle 21.30 – Artisti di strada
– Volcanalia – Via Martinelli

ore 21.00 – Cortile Castello
– La Josa: dj set a cura di ROOM 70018

PROGRAMMA DOMENICA 22 GENNAIO

dalle ore 9.00 – Vie Cittadine
– Pedalata “Rutigliano fischia e pedala” (a cura dell’associazione “Rutigliano ASD Azetium Bikers”)

dalle ore 9.00 – Tensostruttura
– 16° Torneo del Fischietto in Terracotta (a cura della Polisportiva Olympia Club Rutigliano)

dalle ore 10.00 alle 13.00 – Borgo antico
– Concerto itinerante a cura del Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”

dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 23.00 – Borgo antico
– Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta
– Stand di gastronomia tipica (a cura delle associazioni rutiglianesi)
– Artisti di strada e musica
– Fischietti viventi

ore 11.00 – Sia Conferenze Museo del Fischietto in Terracotta
– Arte figula vs Arte Contemporanea “Un dialogo possibile”
– Presentazione dell’opera di Michele Zaza, Interviene l’architetto Nico Lioce, esperto d’arte.
– Rutigliano “Città della Ceramica”. Presentazione del dossier “Città della Ceramica” a cura di Gianni Capotorto e Gianluca Giugno
– Patto di amicizia con il comune di Cerreto Sannita

dalle ore 11.00 alle 12.00 – Largo San Vincenzo
– Laboratorio di modellazione dell’argilla (a cura di Lup – Laboratorio Urbano Paese)

dalle ore 17.30 alle 21.30 – Cortile Castello
– Video mapping “La Torre racconta…” (a cura di Hermes Mangialardo, testi a cura di Tonio Lombardo e SAC, Mari tra Le Mura)

dalle ore 18.00 alle 21.00 – Via L. Tarantini
– Progetto fotografico solidale “Un ritratto e un fischio per un Sorriso”( a cura di officina FotoGrafica). Realizzazione di ritratti per singoli, coppie e famiglie.

dalle ore 18.00 alle 23.00 – Palazzo Moccia/via Porta Nuova, 26
– Le Notti dei Fischietti – Esposizione permanente del progetto illustrativo “ànemos” a cura di Aurelia Leone

ore 21.00 – Cortile Castello
– La Josa: dj set a cura di ROOM 70018

EVENTI COLLATERALI:

In occasione della “Fiera del Fischietto in Terracotta 2023”, Palazzo Settanni, il MuDiAS e LUP – Laboratorio Urbano Paese tornano a collaborare per celebrare insieme l’antichissima arte figula di Rutigliano con un’esposizione temporanea inedita nel museo!
“Dialoghi. I Fischietti in Terracotta raccontano il MuDiAS” è il titolo di questa speciale iniziativa che vede intrecciarsi il sacro e il profano, in un viaggio tra artistica religiosità e colorata ironia.
Gli originali fischietti, creati dal genio e dalle sapienti mani dei maestri artigiani locali, incontrano, nelle sale del museo di Palazzo Settanni, le opere d’arte sacra e, all’unisono, raccontano la tradizione e la storia della meravigliosa terra di Rutigliano.

Un ringraziamento caloroso agli artisti espositori:
Trifone Altieri
Patrizia Capasso
Giuseppe Lombardo
Pippo Moresca
Franco Valenzano

La mostra sarà visitabile gratuitamente in tutti i giorni dedicati alla festa!

Mar. 17/1 dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 20.00
Sab. 21/1 dalle 10.30 alle 12.30
Dom. 22/1 dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 18.00 alle 20.00
Info: 0804761848 – 3518918798 – museopalazzosettanni@gmail.com