Torna a Rutigliano la Fiera del Fischietto in Terracotta

In il

fiera fischietto in terracotta rutigliano bari

FIERA DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA
Città di Rutigliano (Bari)
4 e 5 Giugno 2022

Rinviata all’estate la tradizione Festa del Fischietto di Rutigliano a causa delle restrizioni legate alla pandemia. A darne notizia è il sindaco del comune barese, Giuseppe Valenzano, attraverso i suoi canali social.
“La fiera del fischietto non si farà perché non ci sono le condizioni previste dalla legge per poterla fare. Nello specifico il decreto vieta ogni evento all’aperto per il quale è presumibile una situazione di assembramento e la fiera lo è, perché ha sempre avuto forte eco, richiamando visitatori non solo dai paesi limitrofi.
Sapete quanto sia legato alla fiera del fischietto in terracotta e, credetemi, è mortificante trovarmi nella situazione di dovervi dire che anche quest’anno non potremmo ritrovarci tutti in pineta con i nostri fischietti ed invece noto che taluni abusano di questo momento fomentando e sollevando insipide polemiche che mettono in cattiva luce Rutigliano e la fiera stessa.
La scorsa settimana data la situazione, ho convocato i figuli ed insieme abbiamo deciso di posticipare la manifestazione nelle giornate del 4 e 5 Giugno del 2022. Una decisione che ritengo saggia e lungimirante.
Chiedo a tutta la comunità di ricordare comunque la giornata di Sant’Antonio Abate, il 17 gennaio, visitando le botteghe e sostenendo i figuli e questa nostra antica arte. Vi comunicherò le altre iniziative nei prossimi giorni.
Essere sindaco significa assumersi la responsabilità e spesso come in questo caso essere il capro espiatorio.”

Il Sindaco Giuseppe Valenzano


Festa di Sant’Antonio Abate e benedizione degli animali a Bari vecchia con il circolo Acli-Dalfino

In il

Il circolo Acli-Dalfino organizza, per lunedì 17 gennaio 2022 festività di Sant’Antonio Abate (San’Ande’), una visita guidata in compania degli animali domestici (cani, gatti, canarini, papagallini e altri animali) e benedizione degli animali nella chiesa di Sant’Anna.

Programma:
– raduno in piazza Cattedrale ore 18:15;
– partenza ore 18:30 con i propri animali domestici e con un campanello, che verrà suonato durante l’itinerario, per ricordare il mitico miracolo in cui Sant’Antonio Abate lo suonò durante un incendio nella foresta salvando dalla morte tutti gli animali.
Durante il percorso in piazza Mercantile verrà narrata e spiegata la storia;
– alle ore 19:30, presso la chiesa di Sant’Anna ci sarà la benedizione di tutti gli animali.

Con questa festa si apre ufficialmente il carnevale e si mangerà u calzone de cepodde.
Infotel circolo Acli-Dalfino 0805210355


I Fuochi di Sant’Antonio tra leggende e tradizioni millenarie

In il

fuochi di sant'antonio

Siamo certi che una Fiamma avrebbe portato la luce della speranza e il calore della condivisione di momenti felici e spensierati. Abbiamo sperato di poter organizzare la Festa dei Fuochi di Sant’Antonio 2022 a Giovinazzo (Bari). Anche in forma minimale, pur senza festeggiare, nell’ottica del rispetto della Tradizione e della ricerca di piccoli scampoli di spensieratezza. Purtroppo tutto ciò per il secondo anno consecutivo non sarà possibile. La pandemia non lascia nessuno spiraglio. I numeri parlano da soli. Pertanto, pur con profondo malincuore ma con senso di responsabilità nei confronti di tutti l’associazione, Culturaly ha ritirato la sua candidatura e annullato la proposta di progetto presentata dopo la pubblicazione dell’avviso pubblico per l’organizzazione della Festa 2022. Ci saranno sicuramente tempi migliori e con essi torneremo a vivere le emozioni a cui ora siamo costretti a rinunciare.
Festeggeremo ancora una volta con i ricordi del 2020.
Arrivederci al 2023!


Fiera del Fischietto in Terracotta 2021 Città di Rutigliano

In il

FESTA DEL FISCHIETTO 2021 RUTIGLIANO

Un fischio per allontanare l’incubo del virus. Quest’anno, come è noto, la storica festa di Sant’Antonio Abate, con la plurisecolare «Fiera dei Fischietti di terracotta», non si terrà come da tradizione il prossimo 17 gennaio (non era mai accaduto, neanche durante le due guerre mondiali): confidando in una positiva evoluzione dell’emergenza sanitaria, si svolgerà in primavera, con il concorso nazionale giunto quest’anno alla sua 33^ edizione. 
Ma Rutigliano non ci sta nel far passare questa data come nulla fosse. Per mantenere ardente il «fuoco di Sant’Antonio», sono state promosse diverse iniziative, ad iniziare da quella proposta dal giornalista e storico Gianni Capotorto, che ha trovato immediata e larga condivisione sui social: inondare Facebook con foto dei fischietti.
L’idea è molto semplice da attuare, come spiega lo stesso Capotorto: «Ho invitato tutti i miei contatti a sostituire le foto dei profili con immagini di un fischietto che abbiamo già a casa o da acquistare in questi giorni nelle botteghe figuline di Rutigliano, foto da tenere in bella mostra almeno fino al 17 gennaio per omaggiare i colorati manufatti sonanti, genuina espressione dell’arte, della tradizione e della storia di Rutigliano».
Le bacheche dei social si stanno così ricoprendo di fischietti: «è sorprendente constatare, ma non troppo – sottolinea il giornalista -, come all’appello abbiano risposto non solo molti rutiglianesi, ma anche tantissimi collezionisti e appassionati dei nostri fischietti sparsi in tutta Italia». Nelle ultime ore sono partite altre due iniziative: «A Sant’Antuon frisch e suon!» (A San’Antonio fischia e suona: antico detto locale legato alla festa del 17 gennaio) e «SelFischietto».
La prima è stata promossa dall’Amministrazione comunale e la svela l’assessora alla Cultura e al Turismo Viriana Redavid: «Non dobbiamo rinunciare ad acquistare i fischietti in terracotta in vista del 17 gennaio, simboli di un patrimonio culturale antichissimo ma fortemente vivo: fischiamo tutti insieme il 17 gennaio alle 16.30 dai balconi delle nostre case per scacciare la pandemia e auspicare una pronta ripresa, perché Rutigliano deve ripartire dal fischio della sua storia più vera». 
La seconda iniziativa è stata lanciata dalla categoria dei commercianti che in un comunicato annunciano di voler «onorare la tradizionale festa del fischietto» invitando tutti (nel rigoroso rispetto delle norme anti-contagio) ad acquistare i fischietti per partecipare al contest «Fischia con il selfie». Per il sindaco Giuseppe Valenzano, «è il momento di sostenere i nostri artigiani: acquistiamo un fischietto per vivere insieme il 17 gennaio un vero e proprio atto d’amore nei confronti della nostra tradizione».


“La Banda in Piazza!” Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano” – Apertura della 144ª Stagione Artistica

In il

gran concerto bandistico citta di rutigliano

LA BANDA IN PIAZZA!

PARTE LA 144ª STAGIONE ARTISTICA
DELLO STORICO
GRAN CONCERTO BANDISTICO
«CITTÀ DI RUTIGLIANO»

DOMENICA 19 GENNAIO 2020

Lo storico Gran Concerto Bandistico «CITTÀ DI RUTIGLIANO», “Gruppo Musicale di Interesse Comunale” (Delibera unanime del Consiglio Comunale di Rutigliano n. 7/2011), con la direzione del m° Gaetano Cellamara, aprirà ufficialmente la sua Stagione Concertistica 2020, la 144ª dal 1877, come da tradizione a RUTIGLIANO, in occasione della FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE – FIERA DEI FISCHIETTI IN TERRACOTTA.
Appuntamento DOMENICA 19 GENNAIO dalle ORE 9:00 in PIAZZA XX SETTEMBRE.

La Stagione Concertistica 2020 del Gran Concerto Bandistico «CITTÀ DI RUTIGLIANO» è promossa dall’associazione musicale Amici Anbima di Rutigliano, presieduta da Franco Diomede, con l’associazione culturale musicale “G. Verdi” di Lizzano, con il patrocinio del Comune di Rutigliano, della Pro Loco Rutigliano, del Gal del Sud-Est Barese, di Cuore della Puglia e della DIVELLA.


A Giovinazzo, i Fuochi di Sant’Antonio alle quattro fontane

In il

giovinazzo fuochi sant antonio 2020

Sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020 ritorna la festa per il Fuoco di Sant’Antonio a Giovinazzo (Bari).
In Piazza della Vittorio Emanuele II si assisterà all’accensione del grande falò tra eventi, musica, degustazioni.
I fuochi di Sant’Antonio Abate sono un tradizionale evento giovinazzese che si svolge la domenica successiva alla solennità di Sant’Antonio Abate (il 17 gennaio), appena dopo la conclusione delle festività natalizie.
La tradizione coinvolge gran parte del tessuto sociale della città (associazioni, parrocchie, cittadini) che si organizzano con l’accensione di falò (i cosiddetti fuochi) per le vie della città. Sono circa venti, infatti, i falò accesi nelle edizioni precedenti in tutta la città tra cui quello nella piazza principale, in cui si svolge il tradizionale concerto di musica folk.
Leggenda e storia si coniugano in questo evento che segna l’inizio del Carnevale. Da qui il detto giovinazzese “Sant’Antonio maschere e suoni”.
L’accensione dei falò è legata alla figura di Sant’Antonio Abate, eremita del II secolo, protettore degli animali domestici e legato al culto del fuoco.
I falò sono un’occasione importante per gustare i cibi della tradizione contadina: le olive e le fave che venivano cotte lentamente al calore del fuoco in contenitori di terracotta.
Quest’anno la tradizione si arricchisce di una importante novità. Sabato 20 gennaio ci sarà infatti una anteprima, legata all’attesa dell’accensione del fuoco.
 Come da consuetudine domenica ci sarà la tradizionale accensione dei falò con esibizioni musicali e tante novità.
Non mancherà la presenza della delegazione di Guastalla (RE), comune gemellato con la città di Giovinazzo, con i suoi prodotti tipici.

Ecco il calendario completo degli eventi:

Venerdì 17 Gennaio
▪ ore 8:30 – Il Banditore annuncerà l’inizio dei festeggiamenti nelle Scuole Primarie di primo e secondo grado della Città.
▪ ore 11:00 – Conferenza stampa per la presentazione della Festa di S. Antonio Abate.

Sabato 18 Gennaio
▪ ore 17:00 – In collaborazione con il SER Molfetta, apertura del “Borgo del Fuoco”. Arrivo ed esposizione nella Sala S. Felice del “Trofeo senza Fine” per celebrare la Tappa del Giro d’Italia in partenza da Giovinazzo il 17 Maggio. Evento in collaborazione con
l’Associazione Nazionale Carabinieri in Pensione – Sez. di Giovinazzo
▪ ore 17:00 – Il Banditore e la Street Band daranno il via ufficiale alla Festa.
▪ ore 18:30 – In Piazza Vittorio Emanuele II, esibizione di Artisti di Strada con spettacoli acrobatici e giochi con il fuoco.
▪ ore 20:30 – Concerto Musicale a cura dei Vega 80.

Domenica 19 Gennaio
▪ ore 7:00 – A cura dell’Associazione ARAC, montaggio dell’accampamento medievale in Piazza Duomo.
▪ ore 10:00 – Il Banditore e la Street Band annunciano l’inizio della giornata di Festa.
▪ ore 11:00 – “Costruisci il tuo Fuoco”: i bambini delle scuole, con i loro genitori, consegnano il loro “ciocchetto” per la costruzione del Falò Centrale.
▪ ore 11:30 – Consegna degli attestati di partecipazione ai rappresentanti delle classi che hanno esposto i loro elaborati esposti nella mostra di Sala San Felice.
▪ ore 12:30 – Benedizione degli animali domestici in Piazza Costantinopoli.
▪ ore 16:00 – Esibizione della Street Band con musica e spettacolo per le vie della Città.
▪ ore 16:30 – Annuncio del Premio “U Pgnatidd” che sarà consegnato al miglior “Falò della Tradizione”. Un Comitato della Festa visiterà tutti i “Falò della Tradizione”. Partenza dei “Trenini del
Fuoco” dalla Piazza Vittorio Emanuele II. A cura dell’Associazione Pro Loco le Piccole Guide accompagneranno bambini, anziani e disabili alla visita dei “Falò della Tradizione” presenti nelle strade di Giovinazzo.
▪ ore 17:00 – A cura della Soc. Sportiva Netium Giovinazzo, partiranno i Tedofori che accenderanno tutti i “Falò della Tradizione” presenti nelle strade cittadine. L’intero percorso dei Tedofori sarà
ripreso in diretta e trasmesso sul grande ledwall presente in Piazza Vitt. Emanuele II.
▪ ore 18:00 – A cura dell’Associazione Touring Juvenatium Gli Artisti del Vernacolo leggeranno i loro
componimenti realizzati sul tema del Fuoco, della Festa e delle Tradizioni Popolari.
▪ ore 18:30 – Consegna agli Artisti del Vernacolo del riconoscimento “La Crapiete”.
▪ ore 19:00 – Consegna del Premio “U Pgnatidd” al miglior Falò della Tradizione.
▪ ore 19:30 – In Piazza Vittorio Emanuele II esibizione di Artisti di Strada con spettacoli acrobatici, duelli di spade e giochi con il fuoco.
▪ ore 20:00 – In Piazza Vittorio Emanuele II spettacolo “Le luci e il Fuoco”.
▪ ore 20:30 – Concerto finale del Gruppo Fabulanova e chiusura della Festa.


Fiera del Fischietto in Terracotta 2020 Città di Rutigliano e Festa di Sant’Antonio Abate

In il

fiera del fischietto 2020 rutigliano

FIERA DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA
Città di Rutigliano (Bari)
17 – 18 e 19 Gennaio 2019

32ª MOSTRA CONCORSO DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA
dal 14 Gennaio al 2 Febbraio 2020

Programma della Fiera del Fischietto:

MARTEDì 14 GENNAIO ORE 18.00
Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
– Cerimonia di inaugurazione Mostra 32° Concorso Nazionale “Città di Rutigliano”
– Animazione del gruppo U’Sciaraball

MERCOLEDI’ 15 GENNAIO ORE 18.00
Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
La Josa: Storie su tela. “Promessa d’Amore” di Vito Moccia
Interviene dott.ssa Paola Borracci

GIOVEDI’ 16 GENNAIO ORE 17.00
Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
La Josa: Gallo matto. Scacchiera “fischiante” di Francesco Laforgia
Interviene prof.ssa Rosanna Bianco: “Il gioco degli scacchi tra Oriente e Occidente”

VENERDI 17 GENNAIO DALLE 8.00 ALLE 22.00
Pineta Comunale
– Festa di Sant’Antonio Abate
– Fiera del Fischietto in Terracotta
– Stand di fischietti e gastronomia tipica
– Animazione itinerante del gruppo U’sciaraball
ORE 16.00 Sagrato Chiesa S. Domenico
– Tradizionale benedizione degli animali (IN GRASSETTO)

ORE 18.00 Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
“FISCHIETTI, CUCHI E CUCÙ” con i sindaci di Nove (Vi), Matera e Cutrofiano (Le)
Ricordo di Tommaso Niglio, storico figulo materano

ORE 20.00 Largo D. Divella
– Lancio palloni aerostatici

ORE 21.30 Chiostro Palazzo San Domenico
La Josa: Live Music – MOLLA
Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
DALLE 9.00 ALLE 13.00 E DALLE 17.00 ALLE 22.30
INGRESSO LIBERO

DALLE 9.30 ALLE 13.00 E DALLE 17.00 ALLE 22.30
VOTO PER L’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO SPECIALE “FISCHIETTO POPOLARE 2020”
DALLE 9.00 ALLE 22.00 ANNULLO FILATELICO

SABATO 18 GENNAIO
DALLE 17.00 ALLE 22.00 – Borgo Antico
– Fiera del Fischietto e dell’Artigianato in Terracotta Rutiglianese
– Gastronomia tipica
– Animazione del gruppo U’Sciaraball

Ore 17.30 Concerto itinerante della Banda “Fare Musica”

ORE 19.00 Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
Arte Figula vs Arte Contemporanea: “Un dialogo possibile”. Presentazione delle opere dei Maestri d’Arte Contemporanea Franco Dellerba, Franco Mauro Franchi e Lello Esposito.
Interviene prof.ssa CLARA GELAO – Storico dell’Arte

Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
DALLE 17.00 ALLE 22.00
INGRESSO LIBERO

DOMENICA 19 GENNAIO DALLE 10.00 ALLE 22.00
Borgo Antico
– Fiera del Fischietto e dell’Artigianato in Terracotta Rutiglianese
– Gastronomia tipica
– Animazione del gruppo U’Sciaraball

ORE 10.00 Piazza XX Settembre
Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano” diretto dal Maestro Gaetano Cellamara

Ore 11.00 Museo Civico Archeologico
Tavola Rotonda sull’istituzione del Museo del Fischietto a cielo aperto e sull’adesione all’Associazione Italiana “Città della Ceramica”

Museo Civico del Fischietto “D. Divella”
DALLE 9.30 ALLE 13.00 E DALLE 17.00 ALLE 21.00
INGRESSO LIBERO

VENERDI’ 24 GENNAIO
ORE 18.00 Museo Civico del Fischietto
CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL 32° CONCORSO NAZIONALE DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA
– Targa alla storica bottega figulina LASORELLA di Rutigliano
– Targa all’artista AURELIA LEONE, autrice del bozzetto dell’Annullo Filatelico

Altri eventi
Dall’11 al 19 Gennaio – Museo Civico Archeologico
CROSSING OVER ART – 2020
a cura dell’Associazione Contaminazioni d’Arte

Sabato 18 e Domenica 19 Gennaio – Tensostatico Comunale
14° Torneo Nazionale Minibasket “Fischietto in Terracotta”
a cura di Olympia Club Rutigliano

Sabato 18 Gennaio – Museo Archeologico
Ore 20: presentazione squadre

Sabato 18 Gennaio – Borgo Antico
Innesti sonori – Un fischietto nel ventre del paese
A cura di Aps Macrohabitat

Sala Conferenze Museo del Fischietto – Ore 18
Galloforie – Un Museo partecipato
A cura di Aps Macrohabitat
OST – Open Space Tecnology
– 20 Gennaio
Filosofia della Terracotta
– 21 Gennaio
Storia della Terracotta
– 22 Gennaio
Manualità e Manipolazione dell’Argilla
– 23 Gennaio
Marketing Territoriale

Museo Archeologico – Piazza XX Settembre
“ELEMENTA” – Workshop di co-progettazione
per la valorizzazione della produzione della ceramica tradizionale
– 25 Gennaio: dalle ore 10.00 alle ore 20.30
– 26 Gennaio: dalle ore 10.00 alle ore 20.00
(Info: Facebook/elementa)

17 – 18 – 19 Gennaio
ALLA SCOPERTA DI RUTIGLIANO
Visite gratuite in collaborazione con Pro Loco, Archeoclub e Staff di Palazzo Settanni
(Museo Archeologico, Museo del Fischietto, Borgo Antico, Torre Normanna, Mudias)
Info: tel. 3209041603

17 Gennaio
Dalle 18.00 alle 20.00 sarà aperto al pubblico il Museo della Scuola
(Istituto comprensivo “Settanni-Manzoni”)
Visite guidate a cura degli alunni delle classi terze
della Scuola Primaria “G. Settanni”

Programma della 32ª Mostra concorso del Fischietto in Terracotta:

Gli artisti della terracotta dovranno far pervenire le ADESIONI al Concorso all’Ufficio comunale Cultura e Turismo entro le ore 12.30 del 5 DICEMBRE; le opere dovranno invece essere inviate o consegnate al Museo del fischietto in terracotta entro le ore 12.30 del 3 Gennaio 2020.

L’opera vincitrice sarà scelta da una giuria tecnica presieduta dal segretario generale del Comune di Rutigliano (o da suo delegato) di cui faranno parte un docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bari, un giornalista nominato dal direttore di una testata che abbia ampia diffusione in tutta la Puglia, il direttore (o suo delegato) del Museo di Arte Contemporanea «Pino Pascali» di Polignano a Mare e un docente di Storia delle Tradizioni Popolari del corso di laurea in Scienze per i Beni Culturali dell’Università di Bari.

All’autore dell’opera vincitrice andranno 1.300 euro; 600 euro invece per la seconda classificata e 400 euro per la terza.

Sono previsti tre riconoscimenti speciali: premio «Giovane», che mette in palio 200 euro tra i concorrenti di età compresa tra i 18 e 30 anni di età; premio «Satira», per il manufatto che più incarna la tradizione ironica del fischietto; premio «Fischietto popolare», per l’opera più votata dai visitatori del Museo del Fischietto nella giornata del 17 Gennaio, durante la tradizionale Fiera del Fischietto.

Le opere ammesse al Concorso saranno esposte al pubblico nel Museo!!!!

La mostra sarà inaugurata il 14 Gennaio 2020 e sarà visitabile, con ingresso libero, fino al 2 Febbraio; la cerimonia di premiazione si svolgerà il 24 Gennaio.

Per altre informazioni sul concorso bisogna rivolgersi all’ufficio Cultura e Turismo: 
tel. e fax 0804767306, mail: cultura@comune.rutigliano.ba.it


A Giovinazzo, i Fuochi di Sant’Antonio: degustazioni, musica e balli popolari davanti ai falò

In il

fuochi di santantonio giovinazzo tra leggende e tradizioni millenarie

Anche quest’anno l’Associazione Amici della Musica animerà il fuoco di Piazza della Vittoria a Giovinazzo (Bari)

CENNI STORICI: Il giorno 17 gennaio, nel rispetto di una antica tradizione, ricorre la festa di S. Antonio Abate; in questo giorno in Puglia è tradizione allestire grandi falò intorno ai quali, nei caratteristici “pegnatìdde” (tegami in terracotta) vengono messe a cuocere le “caprjéte” (grosse fave), mentre in altri tegami si cucinano delle succulente braciole preparate con carne di cavallo.
È consuetudine offrire agli ospiti un piatto di “caprjéte” accompagnate da olive verdi, ed un bicchiere di buon vino rosso locale; attorno a questi fuochi si improvvisano musiche e balli popolari.
Anticamente le ceneri dei falò venivano sparse nei campi per invocare la protezione del Santo.
Il 17 gennaio, come ci ricorda il detto popolare dialettale: “Sand’Andunje mascechere e sune” è anche il primo giorno di carnevale.


Apertura della 143ª Stagione Artistica dello Storico Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”

In il

Apertura della 143 Stagione Artistica dello Storico Gran Concerto Bandistico Citta di Rutigliano

DOMENICA 20 GENNAIO 2019

LA BANDA IN PIAZZA!

PARTE LA 143ª STAGIONE ARTISTICA
DELLO STORICO
GRAN CONCERTO BANDISTICO
«CITTÀ DI RUTIGLIANO»

Lo storico Gran Concerto Bandistico «CITTÀ DI RUTIGLIANO», “Gruppo Musicale di Interesse Comunale” (Delibera unanime del Consiglio Comunale di Rutigliano n. 7/2011), con la direzione del m° Gaetano Cellamara, aprirà ufficialmente la Stagione Concertistica 2019, la 143ª dal 1877, come da tradizione, a RUTIGLIANO in occasione della FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE – FIERA DEI FISCHIETTI IN TERRACOTTA.
Appuntamento DOMENICA 20 GENNAIO alle ORE 10 in PIAZZA XX SETTEMBRE.

Infotel 0804763776


A Monopoli, la benedizione degli animali 2019

In il

benedizione degli animali monopoli

In occasione del Santo protettore degli animali domestici, Sant’ Antonio Abate il 17.01.2019 Supernatura Store Tauro e Company, organizzano presso la Chiesa Sant’Anna di Monopoli insieme al Parrocco Don Nico, un momento di preghiera e benedizione a favore degli animali da compagnia, in tutte le loro sfumature!!

Tutti gli animali sono i benvenuti, ovviamente accompagnati con le prescrizioni del caso.

Ci vediamo alle ore 16.00 nel piazzale adiacente all’entrata della Chiesa di Sant’ Anna, Monopoli (Bari).

Puntuali!!
Non mancate.

Sono ammessi tutte le specie animali viventi!!!!