Una mimosa che profuma di speranza. CORaggio Donne!

In il

Una mimosa che profuma di speranza CORaggio Donne

La Giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo.

“Onda d’urto uniti contro il cancro Corato”, in collaborazione con la Fidapa Corato, il giorno 8 marzo 2019 presso la biblioteca comunale, alle ore 18 00, vuole omaggiare l’universo femminile con una riflessione dal profondo significato simbolico su come il dramma della malattia oncologica è un ulteriore testimonianza del coraggio delle donne che non si lascia scalfire, nonostante tutto, da questa violenza interiore e fisica ancora misteriosa. Fanno riflettere le percentuali: tra le donne, il tumore della mammella (29,3 per cento), il tumore del colon-retto (12,6 per cento), il tumore del polmone (11,1 per cento), il tumore della tiroide (5,8 per cento) e quello del corpo dell’utero (4,7 per cento).

Dal 1946, per iniziativa della parlamentare comunista Teresa Mattei, in Italia il ramo fiorito di mimosa viene offerto alle donne il giorno dell’8 marzo per la Giornata Internazionale della Donna:
dove il cancro distrugge noi fiduciosi speriamo nella rinascita, come la primavera dopo l’inverno.

Nel nostro territorio registriamo tanti nuovi casi e ciò non può lasciarci più indifferenti, soprattutto quando ormai in ogni famiglia si fanno i conti con la sofferenza. Molte sono le donne che vivono il loro disagio poi nella solitudine perché la vergogna di vedersi guardate quando la propria bellezza non è più poesia ma paura. Ma il nostro impegno è un canto alla vita, alla serenità, alla voglia di farcela, di non arrendersi. Per questo invitiamo chiunque risponde a questa sensibilità a farci compagnia in questa ricerca di senso e di risposte.

Ci aiuteranno nella riflessione:
dott.ssa Ivana Pomodoro – nutrizionista
dott.ssa Maria Grazia Cirsella Sergio – psico- oncologa
dott.ssa Maria Cusmai – medicina estetica potenziativa

LabClinique presenterà “t’insegno un trucco”:
la gioia di dedicare alle pazienti oncologiche trattamenti di medicina estetica, pensate ai reali bisogni di donne speciali con esigenze particolari.

Al termine saranno distribuiti coupon per screening:
– densitometria
– esami tiroide
– marcatori tumorali
– medicina estetica

Vi aspettiamo numerose.

un grazie speciale a:
Comune di Corato per il patrocinio
Centro Diagnostico Coratino
PIvelab
LabClinique


“Donn’amor – Omaggio al nome di donna” al Castello Svevo

In il

donnamor omaggio al nome di donna

Donn’amor – Omaggio al nome di donna
Affetti ed emozioni nella monodia italiana del Seicento

Giovanna Carone – voce
Giuseppe Petrella – tiorba e chitarra barocca
Pippo D’Ambrosio – percussioni

Musiche di S. d’India, J.H. Kapsberger, C. Monteverdi, E. Radesca, T. Merula, G. Frescobaldi


Una, nessuna, centomila

In il

una nessuna centomila

In occasione della festa della donna, l’associazione intende rivalutare la festività riportandola al suo significato originario.
Una giornata in cui ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne, un’occasione per rafforzare la lotta contro le discriminazioni e le violenze, un momento per riflettere sui passi ancora da compiere. La Giornata Internazionale della Donna, che cade ogni anno l’8 marzo, è tutto questo e anche di più. È un modo per ricordarsi da dove veniamo, noi donne, e dove stiamo andando.

PROGRAMMA:

Venerdì 8 marzo
Ore 18:30 Inaugurazione della mostra di arti espressive dedicata alla figura della donna, presentazione del progetto, visione dello shortmovie “I colori delle Falene” di Leonardo Ginefra

Sabato 9 marzo
Ore 10/13 e 18:00/21:00 mostra
Ore 18:30/20:30 Reading poetico – musicale a cura di Andrea Savoia e Paola Isaja

Domenica 10 marzo
Ore 10/13 e 18:00/21:00 mostra
Ore 18:30/20:30 Presentazione del libro “ Disturbi di luminosità” di Ilaria Palomba, dibattito sulla psicologia femminile, disturbi mentali e il loro legame con la creatività.
Modera l’incontro la giornalista Fabia Tonazzi.
A seguire art performance a cura di Ilaria Palomba e Miguel Gomez.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Dinamiche Culturali – via Napoli, 125 – Santo Spirito (Bari)

Si ringrazia Debora Piteo per aver autorizzato l’uso dell’immagine


Festa della Donna, l’8 marzo biglietto a metà prezzo per la mostra “Van Gogh alive – The experience”

In il

van gogh alive bari 8 marzo festa della donna

La mostra multimediale Van Gogh Alive – The Experience apre le porte al mondo femminile con una special night in occasione della festa della donna, per la quale la direzione dell’evento barese ha previsto una particolare opportunità.
Venerdì 8 marzo il Teatro Margherita resterà infatti aperto fino a mezzanotte, consentendo a tutte le donne di acquistare il proprio biglietto a metà prezzo direttamente al botteghino.

Ultimo ingresso ore 23:00


“I COLORI DELLA DONNA”, voci, biografia e racconti delle donne nel tempo

In il

I COLORI DELLA DONNA voci biografia e racconti delle donne nel tempo

In occasione della Giornata Internazionale della Donna l’amministrazione del Comune di Mola di Bari propone in data 8 Marzo alle ore 19.30, presso il Teatro Angioino, l’evento “I COLORI DELLA DONNA”, voci, biografia e racconti delle donne nel tempo.

Dal passato al presente ci sono donne di tutte le età, provenienti da ogni parte del mondo, che si sono distinte per il coraggio di essere se stesse, dire quello che pensano e lasciare un segno.

Diamo voce a queste esperienze, perché siano da modello per ognuno di noi.

Ingresso libero


Dillo con una Mimosa – IIIª edizione dall’8 marzo in biblioteca

In il

dillo con una mimosa

Dillo con una Mimosa: 3ª edizione dall’8 marzo in biblioteca

L’Associazione Progetto Donna e l’Associazione culturale Trame presentano la 3ª edizione di “Dillo con una Mimosa”, iniziativa che quest’anno pone l’attenzione sui diritti dei bambini e delle donne. La tematica scelta rientra in un percorso in atto nelle scuole del territorio, volto a sensibilizzare ed educare le nuove generazioni al rispetto, alla convivenza e alla conoscenza, allo scopo di fornire loro gli strumenti culturali idonei a leggere la realtà per comprenderla e viverla da cittadini consapevoli e responsabili.

Venerdì 8 marzo alle ore 10.00 in biblioteca, si inaugura la mostra d’arte curata dagli studenti del Liceo artistico “Luigi Russo”. Intermezzo musicale a cura degli studenti del Liceo Musicale “Luigi Russo” e letture tematiche a cura dell’Associazione Fly – Laboratorio delle arti.
Interverranno: Angelo Annese, Sindaco di Monopoli; Rosanna Perricci, Assessore alla Cultura; Ilaria Morga, Assessore ai Servizi Sociali; Ludovico Abbaticchio, Garante dei Diritti dei Minori della Regione; Raffaele Buonsante, Dirigente dell’IISS “Luigi Russo”.

La mostra rimarrà aperta fino al 29 marzo, negli orari della biblioteca (martedì-sabato 09.00-20.00; domenica 15.00-20.00).

Sempre nell’ambito del progetto, giovedì 14 marzo alle ore 10.00 gli studenti degli Istituti Tecnici “Vito Sante Longo” e dell’Istituto Comprensivo “Carolina Bregante-Alessandro Volta”, dialogheranno con la scrittrice Donatella Caione sul libro “Stereotipi, arzigogoli. Divagazioni in tema di genere” (Matilde edizioni, 2017). Performance “Ninna Nanna della Farfalla” a cura degli studenti dell’IISS “Luigi Russo”.

L’iniziativa fa parte di “Voci femminili”, rassegna promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli con la Biblioteca Rendella e che darà voce a tante donne per tutto il mese di marzo: scrittrici, studiose, artiste, protagoniste di storie che racconteremo dal 3 al 30 marzo in biblioteca.


Settimana dei Musei 2019: al Castello Svevo di Bari concerti, presentazione di libri e conversazioni a tema

In il

settimana dei musei castello svevo bari

In occasione della Settimana dei Musei prevista dal Mibac per l’anno 2019 dal 5 al 10 marzo, la Direzione del Polo Museale della Puglia e la Direzione del Castello Svevo di Bari, nell’ambito delle attività di promozione culturale del Polo Museale della Puglia, propongono una serie di iniziative quali presentazione di libri, concerti e conversazioni a tema.
Una settimana densa di appuntamenti, che vede il Castello Svevo di Bari centro propulsore e nucleo di riferimento dell’identità culturale cittadina.

Di seguito il programma degli eventi organizzati:

Presentazione del libro “ALLE ORIGINI DELLA MAIEUTICA” di Dorella Cianci.
GIOVEDÌ 07 MARZO ALLE ORE 17,00 presso la Sala Multimediale del Castello Svevo di Bari verrà presentato il libro “Alle origini della maieutica” di Dorella Cianci – ed. Marisilio Feltrinelli, di Dorella Cianci  (prefazione di Guido Guidorizzi), con l’intervento del prof. Corrado Petrocelli, ex Rettore dell’Università degli Studi di Bari e attuale Rettore dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino. L’evento verrà moderato dal giornalista RAI Mimmo Spina.
Il termine ‘maieutica’, come spiega l’autrice, si è introdotto nell’uso contemporaneo per indicare come si possa partorire anche intellettualmente. Nel chiedersi, quindi, quando è iniziato l’accostamento, nella sfera educativa, fra parto e idee, partendo dal mito greco del ‘partorire con la testa’ e passando per la formula creata da Socrate, il libro verte sulla esigenza contemporanea di riflettere sul dialogo. Ci si chiede quanto la dialogicità  oggi sia più efficace rispetto a quella socratica, quella che forse (come sottolinea Umberto Eco) cercava di sfinire l’interlocutore a sostegno delle proprie convinzioni.
Alla presentazione interverrà la stessa autrice Dorella Cianci, grecista, filologa, dottorata in storia dell’educazione, assegnista di ricerca in storia della filosofia medievale presso l’Università LUMSA di Roma e collaboratrice di alcuni quotidiani quali l’Unità, la Repubblica, il Corriere della Sera ed il Sole 24 Ore.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Concerto “DONN’AMOR”, con Giovanna Carone (voce), Giuseppe Petrella (tiorba) e  Pippo D’Ambrosio (percussioni).
VENERDÌ 08 MARZO ALLE ORE 18.00 (apertura porte ore 17.30), in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il Castello Svevo di Bari ospiterà presso la Sala Multimediale il concerto “DONN’AMOR”.
Il programma, che si muove nel complesso mondo delle emozioni al femminile, si sviluppa in una serie di canti sefarditi, arie, piccole cantate, villanelle, canzoni e mottetti di autori del primo ‘600 italiano (Sigismondo d’India, Johann Hyeronimus Kapsberger , Claudio Monteverdi, Nicolas Hotman, Robert de Visée, Girolamo Frescobaldi, Tarquinio Merula, Gaspar Sanz, Andrea Falconieri, Enrico Radesca).
Il concerto vedrà come protagonisti:
Giovanna Carone (voce),
Giuseppe Petrella (alla tiorba)
Pippo D’Ambrosio (alle percussioni).

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Conferenza “LE DONNE DEL MARE” a cura di Enrica Simonetti e Tina Ottavino.
SABATO 09 MARZO ALLE ORE 10.00 presso la Sala Multimediale del Castello Svevo di Bari si terrà la conferenza “Le donne del mare” a cura di Enrica Simonetti, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno e scrittrice di libri sui fari e sul mare, Tina Ottavino dell’associazione “Alexott” ed il Festival “Mare d’Inchiostro” della Vedetta sul Mediterraneo.
In questa conferenza saranno trattate le storie di coloro che vivono il mare perché professionalmente coinvolte, come le donne in divisa impiegate sulle navi della Marina Militare, ma anche le veliste e altre che lo vivono indirettamente come, ad esempio, le mogli dei pescatori.
Interverrà e racconterà la sua esperienza anche Rita Di Loreto l’unica donna guardiano di un faro in Italia.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Concerto del Trio “GIOCONDA DE VITO”, con Liubov Gromoglasova (pianoforte), Silvia Grasso (violino) e Gaetano Simone (violoncello).
SABATO 09 MARZO ALLE ORE 17.30 (apertura porte ore 17.00), il Castello Svevo di Bari, in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca, ospiterà all’interno della Sala Multimediale il concerto del Trio “Gioconda de Vito”, con introduzione di Nicola Santoro.
Attraverso le musiche di Robert Schumann e a 200 anni dalla nascita della moglie Clara, il tema delle ‘musiche periferiche’ sarà interpretato in relazione al ruolo spesso secondario assegnato alla donna nella musica e nell’arte in generale. Clara Schumann fu una delle pianiste più importanti e virtuose dell’epoca romantica, nonostante, all’epoca, si consentisse solo raramente ad una donna di esibirsi in concerti che non fossero privati. Anche dopo la morte di Robert, nel 1856, Clara continuò a girare per il mondo in tournée, cercando di valorizzare sia i lavori del marito che quelli dell’amico Brahms.
Durante il concerto verranno eseguite: di Robert Schumann ‘Fantasiestucke op.73’, di Clara Schumann ‘Tre Romanze op.22’ e il celebre ‘Trio in sol minore per pianoforte, violino e violoncello op.17’.
Il concerto vedrà come protagonisti:
Liubov Gromoglasova (al pianoforte),
Silvia Grasso (al violino) e
Gaetano Simone (al violoncello).
Introduce: Nicola Santoro.
Nel corso dell’evento l’attrice Valeria Pinto  leggerà alcune pagine del diario tenuto da Clara Wieck e Robert Schumann.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Per info:
Castello svevo di Bari
Piazza Federico II di Svevia, 4
Tel. 3285499757
Mail: pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it


“MIULLI IN ROSA” 5 giorni di visite gratuite per le donne: infertilità, mammella, tiroide, ginecologia e menopausa

In il

miulli in rosa

Porte aperte per una settimana di consulti e visite gratuite

Dal 4 all’8 marzo il Miulli si tinge di rosa! Nella settimana della Festa della Donna, inizia un viaggio dedicato alla salute femminile, dall’adolescenza alla menopausa.

Una Open Week di visite ed esami gratuiti con servizi e un team interdisciplinare dedicati ogni giorno a un diverso tema della salute femminile:
– 4 marzo: infertilità
– 5 marzo: mammella
– 6 marzo: tiroide
– 7 marzo: ginecologia
– 8 marzo: menopausa

Prenota la tua visita gratuita o visita il sito per scoprire il progetto Miulli in Rosa:
Tel. 0803054410
Web. www.miulli.it
Acquaviva delle Fonti (BA)


Carnevale e Festa della Donna, aperture straordinarie e promozioni alle Grotte di Castellana

In il

Carnevale e Festa della Donna aperture e promozioni alle Grotte di Castellana

Aperture straordinarie e promozioni alle grotte di Castellana (Ba), complesso carsico pugliese, tra i più importanti attrattori turistici della regione, tra i primi siti turistici a pagamento in Italia, in occasione del Carnevale 2019 e della Giornata Internazionale della Donna.

CARNEVALE 2019

Tra giovedì 28 febbraio e martedì 5 marzo, si amplia notevolmente il ventaglio delle visite guidate possibili, così da consentire ai tanti turisti e ai tanti visitatori in arrivo di completare la propria esperienza di viaggio in Puglia, abbinando al divertimento del vicino Carnevale di Putignano anche le emozioni di un’esperienza a 70 metri di profondità.

Le grotte di Castellana, infatti, saranno visitabili ogni giorno alle ore 10 e alle ore 12 con guide in lingua italiana sull’itinerario completo fino alla Grotta Bianca. Sabato 2, lunedì 4 e martedì 5 marzo, inoltre, grotte di Castellana visitabili anche nel pomeriggio: ai due orari della mattina (ore 10 e ore 12), infatti, si aggiungono anche le visite guidate in lingua italiana fino alla Grotta Bianca nel pomeriggio, alle ore 14 e alle ore 16.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Venerdì 8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna, promozione per tutte le donne che vorranno visitare le grotte di Castellana: a loro sarà riservato un ingresso con biglietto ridotto (13 euro al posto di 16 euro). Sarà possibile accedere al complesso carsico pugliese con visite guidate in lingua italiana fino alla Grotta Bianca alle ore 10 e alle ore 12.

Ulteriori informazioni sui canali sociali facebook e instagram di Grotte di Castellana srl e sul sito www.grottedicastellana.it


“FLO” Floriana Cangiano in Concerto al Teatro Showville

In il

FLO (Floriana Cangiano) in Concerto con il Chitarrista MARCELLO GIANNINI, il Violoncellista MARCO di PALO e il Percussionista MICHELE MAIONE 

>>>Acquista Biglietti

Floriana Cangiano splendida voce napoletana che in pochi anni ha fatto importanti esperienze con musicisti di altissimo livello. E’ di sicuro una delle personalità più eclettiche e versatili tra le nuove leve del panorama musicale italiano.

Inizia a studiare canto lirico nel 1995 passando, qualche anno più tardi, allo studio del canto moderno e popolare per poi appassionarsi alla musica tradizionale e alla world music. Cita tra le sue influenze artisti come Billie Holiday, Elis Regina, Violeta Parra, Amalia Rodriguez, Cesaria Evora, Rosa Balistreri, ma anche Cesare Pavese, Pablo Neruda, Frida Kahlo, Pina Bausch e tanti altri.

Tra le sue esperienze come interprete la più significativa è senz’altro quella al fianco del compositore e musicista Daniele Sepe, che le affida il ruolo di voce solista nei Rote Jazz Fraktion e con il quale incide nel 2012 “Canzoniere Illustrato” e nel 2013 “In Vino Veritas”.

In teatro ha debuttato nel 2006 grazie a Claudio Mattone e Gino Landi  nel pluripremiato musical “C’era una volta Scugnizzi”: una tournèe ricca di successi durata ben due anni.

Dal teatro musicale approda al teatro d’avanguardia grazie al regista Davide Iodice, che la sceglie come protagonista in “A’Sciaveca” (nomination miglior attrice under 30 al premio Eti e Nike per il teatro) e “La Fabbrica dei Sogni”.

Nel 2010 è tra le i protagonisti di “S.E.P.S.A.”diretta dal regista e drammaturgo Mimmo Borrelli.

Nel 2011 la giuria presieduta da Mogol la seleziona tra i 5 finalisti del TMF nella sezione cantautori.

Nel febbraio 2016 veste i panni di Eleonora De Fonseca Pimentel al Teatro Mercadante nell’”Inizio” di donna Lionora, primo di tre spettacoli in forma di trittico sulla vita della scrittrice e intellettuale.

“D’amore e di altre cose irreversibili” è stato il suo disco di esordio, uscito nel 2014. Oltre all’Italia, il disco è stato pubblicato anche in Francia e Benelux, Inghilterra, Giappone, Austria, Germania, Spagna e Portogallo. In ognuno di questi paesi è stato ottimamente recensito. Il successo del disco l’ha portata in tour in Spagna, Portogallo, Francia, Germania.

Negli ultimi anni si è esibita in numerosi Festival in ambito musicale e teatrale (Villa Ada incontra il mondo, Festival Adriatico Mediterraneo, Primavera dei Teatri, Festival dei due mondi, Napoli Teatro Festival Italia, Time in Jazz, La nuit des fées, Calles Antiguas, Saarbrucken Festivals).

Alcuni suoi brani sono stati utilizzati nei film “Noi siamo Francesco” di Guendalina Zampagni e in “Ultima Fermata” di Francesco Dainotti.

“Il mese del rosario” è il suo secondo album.

PREMI:

– Premio Musicultura 2014

– Premio “Radio Rai 1” per la migliore musica a Musicultura 2014

– Premio “Un Certain Régard” Gennaio 2014 nelle selezioni di Musicultura XXV

– Vincitrice assoluta del Premio Andrea Parodi 2014

– Migliore musica al Premio Parodi 2014

– Miglior Arrangiamento al Premio Parodi 2014

– Miglior testo al premio Bianca d’Aponte 2014

– Premio “un certain régard” Febbraio 2015 nelle selezioni di Musicultura XXVI

– Premio Musicultura 2015