FEDERICUS 2020 ad Altamura: il programma della Grande Festa Medievale

In il

federicus 2020 altamura

FEDERICUS E ALTAMURA…
UNA LUNGA STORIA
Federicus – Festa Medievale nasce dalla volontà di valorizzare il territorio della città di Altamura, il centro più popoloso dell’Alta Murgia. La leggenda narra che Federico II, di passaggio dalla città e diretto verso Bari per salpare verso la Terra Santa, abbia lasciato qui dei soldati malati di malaria che furono guariti grazie all’aria salubre del posto. Per celebrare la miracolosa guarigione l’imperatore Svevo fece realizzare la Cattedrale, sede del potere laico ed ecclesiastico della città medievale. In realtà, l’Imperatore volle far innalzare una chiesa per ottenere la benevolenza del Papa Gregorio IX, che lo aveva precedentemente scomunicato, in una città dalla posizione strategica verso Bari e all’interno dell’amata Puglia.

Federicus: Grande festa medievale
Federicus è incanto: una città che va a dormire nel XXI secolo e si risveglia nel Medioevo.
L’evento Federicus è una grande rievocazione medievale giunta all’ottava edizione in onore dell’Imperatore Federico II di Svevia che veste a tema e trasforma il centro storico della città di Altamura per quattro intense e coloratissime giornate.

Il tema 2020 sarà… “d’Onor sì degno”
Vi aspettiamo ad Altamura 1-2-3 Maggio 2020
A breve il programma…


Presepe Vivente ad Altamura

In il

Presepe Vivente 2019 ad Altamura

Presepe Fortis Murgia 2019
Come tradurre in un racconto che “Il verbo si fece carne e venne ad Abitare in mezzo a noi”(Gv.1,14)?
Come raccontare il più grande dei misteri: un Dio che sposa la nostra umanità?
Ci hanno provato i più grandi artisti e in ogni natività, dipinta o scolpita, abbiamo scorto il segno dei loro tempi, ma anche una scintilla di divino, perché il genio umano ha sempre qualcosa di soprannaturale.
La Natività Fortis 2019 offrirà al pubblico una narrazione che sa di antico e contemporaneo, di umano e divino, di carne e sogno, di armonia e disordine, di arte e realtà.
Si porterà dietro tutta la bellezza e tutta la miseria del mondo perché, se Dio nascendo si è voluto specchiare nel volto di ogni uomo, noi uomini possiamo comprendere che dietro il volto degli altri si cela il nostro.

Vi aspettiamo le domeniche 15-22-29 di Dicembre 2019 dalle ore 17.30 alle ore 21.30 nel Giardino dell’ex Ricovero di Mendicità ad Altamura (BA).


FEDERICUS 2019: il programma della Grande Festa Medievale ad Altamura

In il

federicus 2019 festa medievale altamura

FEDERICUS E ALTAMURA…
UNA LUNGA STORIA
Federicus – Festa Medievale nasce dalla volontà di valorizzare il territorio della città di Altamura, il centro più popoloso dell’Alta Murgia. La leggenda narra che Federico II, di passaggio dalla città e diretto verso Bari per salpare verso la Terra Santa, abbia lasciato qui dei soldati malati di malaria che furono guariti grazie all’aria salubre del posto. Per celebrare la miracolosa guarigione l’imperatore Svevo fece realizzare la Cattedrale, sede del potere laico ed ecclesiastico della città medievale. In realtà, l’Imperatore volle far innalzare una chiesa per ottenere la benevolenza del Papa Gregorio IX, che lo aveva precedentemente scomunicato, in una città dalla posizione strategica verso Bari e all’interno dell’amata Puglia.

Federicus: Grande festa medievale
Federicus è incanto: una città che va a dormire nel XXI secolo e si risveglia nel Medioevo.
L’evento Federicus è una grande rievocazione medievale giunta all’ottava edizione in onore dell’Imperatore Federico II di Svevia che veste a tema e trasforma il centro storico della città di Altamura per quattro intense e coloratissime giornate.

“Li Agi” di Federicus 2019
Presentata ufficialmente l’immagine di Federicus 2019 dedicata a “Li Agi”, realizzata dall’’illustratore Michele Patruno, con la grafica di Elvio Porcelli, che illustra l’ultimo tema della triade dantesca “L’Amor cortese, li affanni e li agi” (XIV Canto del Purgatorio).

FederiCult: una nuova sfida per il 2019
“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.” (Hans Georg Gadamer)
Federicus 2019 si prepara ad aprire i battenti. Tra le tante novità di un’edizione, che si profila essere molto vivace e colorata, vi è la nascita di un gruppo di supporto e preparazione alla manifestazione di Aprile, una squadra di lavoro e studio che orienterà le scelte culturali della manifestazione e non solo: Federicult (mi raccomando: si legge come si scrive, senza inglesismi!).
Questa nuova creatura si avvale della collaborazione di tante menti brillanti, esperte in diversi settori: dalla storia alla comunicazione, dall’arte alla direzione di enti e associazioni.
Qual è l’obiettivo? Far crescere Federicus e con esso tutta la comunità. Non si tratterà solo di conferenze o di appuntamenti accademici, ma di un’apertura culturale rivolta agli interessi più diversificati, a tutte le fasce d’età, alle emergenti esigenze sociali. Il gruppo, di concerto con il direttivo della Fortis e la direzione artistica, promuoverà iniziative volte a coinvolgere i bambini, i volontari, le scuole, gli altamurani e tutti coloro che avranno l’interesse a parteciparvi. Dopo tanti anni, con una festa che ormai è una tradizione consolidata, non possiamo limitarci a ripetere un clichè per quanto esso risulti vincente. Bisogna guardare alle nuove generazioni che diventeranno il futuro di Federicus, bisogna rivolgersi ad un territorio che ha una profonda ricchezza ed è la nostra risorsa prima, bisogna promuovere il confronto con altri paesi che hanno le nostre stesse radici storiche e corroborare lo spirito d’accoglienza, bisogna integrare l’innovazione della tecnologia alla solidità del sapere tradizionale, bisogna sostenere altre associazioni che non hanno visibilità e sostegno, bisogna irrobustire l’immagine della Fortis e dare sostanza culturale ad una partecipazione e condivisione che cresce non solo nei numeri, ma anche nelle esigenze e nei bisogni formativi.
Cum grano salis, nel rispetto del principio della gradualità si vuole cominciare a tracciare una strada che consentirà a tutti di trovare la dimensione più adeguata alle proprie corde per sentirsi dentro la festa con stimoli nuovi, prospettive più lungimiranti.
La danza, la musica, il cinema, i gemellaggi, le viste guidate, le trasferte, i convegni, l’informazione e la formazione faranno da corona ad un evento che  molti sentono parte della storia cittadina e personale.

PROGRAMMA:

Mercoledì 24 aprile 2019
Ore 20.30 Porta Matera:
Cerimonia d’apertura di Porta Matera.
Ore 21.30 Cattedrale
Libre Ensamble – Concerto

Giovedì 25 aprile 2019
Dalle ore 11.00  Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Apertura degli allestimenti e dei mercati.
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 11.30 Porta Bari:
Cerimonia d’apertura di Porta Bari.
Ore 12.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di falconeria
Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 16.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di falconeria
Ore 17.00 Per le vie della città:
L’imperatore tra la gente – Corteo nei quarti e nelle piazze del centro storico.
Ore 18.00 Chiesa San Nicola dei Greci:
Las Cantigas – Concerto
Ore 20.30 Piazza Matteotti:
Presentazione Palio di San Marco  2019.
Presentazione delle squadre e giuramento dei capitani.
Ore 21.00 Piazza Matteotti:
Finale del concorso “Bianca Lancia sei tu”.
Elezione di Bianca Lancia e Madonna Altamura.
Ore 21.30 Piazza Matteotti:
Spettacoli con giullari, saltimbanchi ed istrioni.

Venerdì 26 aprile 2019
Dalle ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Apertura degli allestimenti e dei mercati. Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 12.00 Piazza Matteotti:
Spettacolo di bandiere e tamburi.
Ore 12.30 Piazza Duomo:
Spettacolo con giullari, saltimbanchi ed istrioni.
Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 17.00 Piazza Matteotti:
Spettacolo di bandiere e tamburi.
Ore 17.30 Piazza Duomo:
Spettacolo con giullari, saltimbanchi ed istrioni.
Ore 19.00 Per le vie della città:
L’imperatore  tra la gente – Corteo nei quarti e nelle piazze del centro storico.
Ore 20.30 Piazza Matteotti:
L’arte del gioco – Partita a scacchi viventi.
Ore 21.30 Piazza Matteotti:
Il tempo della bellezza – Spettacolo su trampoli.
ore 22.30 Gal Terre di Murgia:
Rota Temporis –  concerto

Sabato 27 aprile 2019
Dalle ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Apertura degli allestimenti e dei mercati.
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 12.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di Falconeria.
Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 15.30 Piazza Matteotti:
Palio di San Marco – Gare e giochi.
Ore 16.00 Piazza Duomo:
Trovadores de Romagna – Concerto.
Ore 17.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di falconeria.
ore 19.30  Dallo Stadio d’Angelo
Corteo Imperiale in notturna.
Ore 22.00 Piazza Matteotti:
Arrivo del Corteo Imperiale.
Consegna del Palio di San Marco 2019.
Spettacoli in onore dell’Imperatore.

Domenica 28 aprile 2019
Dalle ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Apertura degli allestimenti e dei mercati.
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 12.00 Piazza Duomo:
In vino Veritas – Concerto.
Ore 12.00 Piazza Matteotti:
Spettacolo di Falconeria.
Ore 12.30 Piazza Matteotti:
L’arte del gioco – Partita a scacchi viventi.
Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.
Ore 15.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di Falconeria.
Ore 16.00 Dallo Stadio d’Angelo
Corteo dei fanciulli.
Dalle ore 19.00 Piazza Matteotti:
Arrivo del corteo dei fanciulli.
Premiazione delle scuole presenti.
Spettacoli in onore dell’Imperatore.
Ore 21.00 Piazza Matteotti:
Gran finale e chiusura della manifestazione.

Festival di musica medievale
25 APRILE ORE 18.00 CHIESA SAN NICOLA DEI GRECI:
LAS CANTIGA DE HEXPERSO – VASTO
26 APRILE ORE 22.30 GAL TERRE DI MURGIA:
ROTA TEMPORIS – PESCARA
27 APRILE ORE 16.00 PIAZZA DUOMO:
TROVADORES DE ROMAGNA – RIMINI
28 APRILE ORE 12.00 PIAZZA DUOMO:
IN VINO VERITAS – CARRARA

Ad allietar la festa
GLI ACROBATI DEL BORGO – MACERATA
I GIULLARI DI DAVIDE ROSSI – CHIETI
VOCI DAL MEDIOEVO DI TRAMBAQUE – PADOVA
KALU GIULLARE – PESARO
I GIULLARI DI SPADE – CHIETI
PICCOLA CAROVANA – PESARO
BIT MOVIES FALCONIERI – MATERA
TEATRO DELLE ISOLE – PESARO
L’INCANTATORE DI SERPENTI – ORIA
IL FACHIRO LEONE – BARLETTA
FERULA FERITA CANTASTORIE – ALTAMURA
MUSICI ROTA TEMPORIS – PESCARA
ENSAMBLE FINIS TERRAE – RAVENNA
MUSICI IN VINO VERITAS – CARRARA
ENSAMBLE LAS CANTIGAS– VASTO
MUSICI TROVADORES DE ROMAGNA – RIMINI
OMAYYADI DANZE ORIENTALI – ALTAMURA
TAMBURINI DEL SERAFINO – SARNANO
SBANDIERATORI D’AREZZO – AREZZO
MILITIA SANCTI NICOLAI – BARI
TAMBURI DELL ANTICA BANTIA – BANZI
TAMBURI DEL BARONE DI FREGANIUS – FRAGAGNANO
MUSICI E SBANDIERATORI RIONE LAMA – ORIA
MUSICI E SBANDIERATORI RIONE SAN BASILIO  – ORIA
MUSICI E SBANDIERATORI FEDERICUS – ALTAMURA
I CAVALIERI DEL GIGLIO – NOCERA INFERIORE
COMPAGNIA D’ARME  AUDAX – ALTAMURA
GRUPPO STORICO CITTÀ DI MESAGNE – MESAGNE
GRUPPO STORICO MELPHICTA NEL PASSATO – MOLFETTA
LA BOTTEGA DEI VASI BOZZI  1851 – MONTOTTONE
LIGNAURIUS KLESYK – LATINA
PELLI E PERGAMENE  MARIO CINI – FABRIANO
MESTIERI MEDIEVALI – BARI
ALCHIMISTA DANY –LATINA
MESSER ERMANNO TAMBURAIO – ASSISI
VITA ANTIQUA – CASERTA
AURIFEX CLAUDIO PASSERI – FABRIANO

Eventi Paralleli
Sabato 27 aprile  ore 12.00 – Sala congressi ristorante “Il Gattopardo” – Altamura
“A tavola con Federico II”
Presenzierà il Governatore Lions Pasquale Diciommo
A seguire spettacolo teatrale:
“Favola di un’imperatrice per qualche giorno, di un imperatore inquieto e di un principe che non ebbe fortuna”
A cura di :
Lions Club Grottaglie
Regia: Raffaele Nigro
Attori:  Pina Gravili, Roberto Burano, Pierpaolo De Padova, Vito Milito
Evento promosso da Lions Club Altamura Jesce-Murax
Info: Anna Continisio (tel.3913764291)
Mercoledì 24 aprile ore 16.00 – Gravina in Puglia
Cerimoniale d’apertura della 725° Fiera San Giorgio
Ass. Corteo Storico Conte Giovanni di Montfort
Info: www.facebook.com/corteomontfort
Domenica 28 aprile ore 17.00 – Gravina in Puglia
Cerimoniale di chiusura della 725° Fiera San Giorgio
Ass. Corteo Storico Conte Giovanni di Montfort
Info: www.facebook.com/corteomontfort

Maggiori info su www.federicus.it


VITTORIO SGARBI ad Altamura per “Federicus”

In il

vittorio sgarbi altamura federicus

“Agi e bellezza”: la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi a Federicus.
Grande attesa per l’arrivo del critico d’arte ed opinionista più famoso d’Italia.

Il prof. Vittorio Sgarbi sceglie Federicus e il format culturale “Stupor – Mese della cultura federiciana” per una lectio magistralis dal titolo “Li Agi e la bellezza nel Medioevo”.
Il noto critico d’arte sarà ad Altamura sabato 13 aprile alle ore 17:00, presso la sala convegni “Il Gattopardo” per raccontare gli aspetti effimeri del medioevo, un periodo storico in cui la ricerca di bellezza e di conoscenza conobbero grande diffusione e stimolo grazie a nomi dell’arte e delle scienze divenuti poi immortali.

Federicus – ‘STUPOR’: un ordinario week end di straordinaria cultura
Di seguito gli appuntamenti:

Venerdi 12 ore 20.00 – Gal Terre di Murgia 
I piaceri della gola 
In collaborazione con Fondazione Federico II Jesi

Sabato 13 ore 17.00 – Sala conferenza Il Gattopardo “
Li agi e la bellezza nel medioevo” 
Prof. Vittorio Sgarbi 
In collaborazione con Ass. Una Stanza per un Sorriso Onlus

Sabato 13 ore 21.30 – Chiesa di San Domenico
 Rosa bianca e vermiglia 
Musica Officinalis in concerto


“Federicus 2019, Ma che bel castello! Dagli agi ai disagi” appuntamenti al Museo Archeologico Nazionale di Altamura

In il

ma che bel castello dagli agi ai disagi

Anche quest’anno il Museo Nazionale Archeologico di Altamura partecipa alla grande festa medievale in onore dell’imperatore Federico II di Svevia, che veste a tema e trasforma il centro storico della città per quattro intense e coloratissime giornate dal 25 al 29 aprile 2019. 
Giunta alla sua ottava edizione, la manifestazione verterà sul tema Li Agi e si connoterà sempre più di attività culturali con mostre, itinerari tematici e conferenze. Ad anticipare gli eventi di fine aprile saranno tre tavole rotonde sul tema Federicus 2019, Ma che bel castello! Dagli agi ai disagi.
 Gli appuntamenti si terranno presso il Museo Archeologico Nazionale di Altamura secondo il seguente programma:

Venerdì 5 aprile ore 17.00
Presentazione del libro Castel del Monte. La storia e il mito di Massimiliano Ambruoso con prefazione di Francesco Violante, edito da Edipuglia nel 2018, nell’ambito della collana di studi storici Mediterranea. 
Il volume è frutto di una ricerca storica condotta dall’autore al fine di trovare una risposta scientificamente corretta ai tanti quesiti che riguardano l’imponente fortezza federiciana, patrimonio Unesco dal 1992. Per l’occasione modera il professore Pasquale Cordasco.

Venerdì 12 aprile ore 11.00

Presentazione della Nuova guida ai percorsi di visita del Sito Unesco di Castel del Monte. 
La guida è curata dall’Arch. Alfredo de Biase con prefazioni della dr.ssa Mariastella Margozzi, Dirigente del Polo Museale della Puglia, della dr.ssa Elena Silvana Saponaro, direttore del sito Unesco di Castel del Monte, con fotografie di Giuseppe Gernone, pubblicata da Claudio Grenzi Editore. 
Questa breve guida, lucida e lineare, essenziale ma completa, fornisce al visitatore uno strumento prezioso per leggere l’armonia dell’architettura, l’amenità degli spazi e la simbologia degli elementi decorativi. 
Alla presentazione interverranno con l’autore la dr.ssa Elena Silvana Saponaro, direttore del Museo Nazionale Archeologico di Altamura e del sito Unesco di Castel del Monte e il curatore delle immagini Giuseppe Gernone. Per l’occasione l’Arch. de Biase condurrà il pubblico in una visita simulata che, attraverso commenti e proiezioni di immagini, metterà in evidenza gli aspetti più peculiari e meno noti del monumento.

Info:
Museo Nazionale Archeologico di Altamura
 via Santeramo, 88 – 
70022 Altamura
 – Tel. 0803146409 – Mail. 
pm-pug.museoaltamura@beniculturali.it

Polo Museale della Puglia
Via Pier l’Eremita 25b – 70122 Bari


Presepe Vivente ad Altamura “NATIVITÀ – GESÙ PANE CHE SFAMA”

In il

Presepe Vivente NATIVITA GESU PANE CHE SFAMA

La Fortis Murgia organizza per Natale 2018 il Presepe vivente dal titolo NATIVITA’- GESU’ PANE CHE SFAMA.
Nell’anno dedicato al cibo, sembrava opportuno mettere in relazione la cultura religiosa e quella del territorio in un unico afflato di tradizioni, storia, folklore, saperi e fede.
Cristo, pane da mangiare, e l’uomo, nutrito di quel pane, si fondono in un legame creatore-creatura che guarda all’umanità nei suoi necessari beni materiali e nelle più autentiche esigenze spirituali.
Nei giorni 9-16-23 Dicembre 2018 e 6 Gennaio 2019 dalle ore 17,30 alle 20,30 nei luoghi che ospitarono l’antico ricovero di mendicità, in Altamura, verrà allestito un presepe vivente tradizionale nei costumi, ma innovativo nel messaggio e nella raffigurazione. Le scene si animeranno non solo per il racconto evangelico, arricchito dai noti personaggi che accompagnano il percorso di Maria e Giuseppe, ma anche per i simboli legati al pane e alla sua lavorazione, che irrobustiranno la storia narrata ai visitatori.
Vi aspettiamo!

Giardino ex Ricovero di mendicità – Altamura (Bari)


Mostra e premiazione vincitori del concorso fotografico nazionale “Scatti di Storia 2018”

In il

mostra scatti di storia federicus 2018

Inaugurazione mostra fotografica 8 settembre 2018 alle ore 10.30

Premiazione vincitori del concorso nazionale “SCATTI DI STORIA 2018” domenica 9 settembre 2018 alle ore 19.00

Orari apertura mostra 8 e 9 settembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 22.00

Sala Camasta – Gal Terre di Murgia – Monastero del Soccorso – Piazza Resistenza (Altamura – Bari)


FEDERICUS: Festa Medievale ad Altamura – Il programma completo

In il

Federicus – Festa Medievale nasce dalla volontà di valorizzare il territorio della città di Altamura, il centro più popoloso dell’Alta Murgia. La leggenda narra che Federico II, di passaggio dalla città e diretto verso Bari per salpare verso la Terra Santa, abbia lasciato qui dei soldati malati di malaria che furono guariti grazie all’aria salubre del posto. Per celebrare la miracolosa guarigione l’imperatore Svevo fece realizzare la Cattedrale, sede del potere laico ed ecclesiastico della città medievale. In realtà, l’Imperatore volle far innalzare una chiesa per ottenere la benevolenza del Papa Gregorio IX, che lo aveva precedentemente scomunicato, in una città dalla posizione strategica verso Bari e all’interno dell’amata Puglia.

QUATTRO “QUARTI”

La forma del centro cittadino prevede l’incrocio dei due assi (cardo e decumano), su cui sorge il monumento più importante, la Cattedrale, con la posizione strategica sulla via principale della Chiesa di San Nicola dei Greci. Attorno a ognuno di questi due luoghi di culto si sviluppano due antichi rioni, rispettivamente Latino e Greco. Numerosa era anche una comunità ebraica all’interno del tessuto urbano, per cui sono nati i quattro quartieri (Latino, Greco, Saraceno ed Ebreo) che identificano le quattro etnie presenti nella cittadinanza.

Per questo è stata costruita una festa medievale rievocativa attorno un’unica personalità: Altamura deve la sua rifondazione a Federico II di Svevia, divenendo poi un centro agricolo e commerciale di primaria importanza.

PROGRAMMA:

28 APRILE

Ore 11.00 Porta Bari:

Cerimonia d’apertura di Porta Bari.

Dalle ore 11.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Apertura degli allestimenti e dei mercati.

Ore 12.30 Piazza Matteotti:

Spettacolo di falconeria.

Ore 13.00 Centro storico:

Pranzo nelle osterie, ristoranti convenzionati e punti ristoro.

Ore 13.30 Monastero del Soccorso:

La locanda del viandante. -Sapori medievali.

Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 16.30 Piazza Matteotti:

Spettacolo di falconeria.

Ore 20.00 Piazza Matteotti:

Presentazione del Palio 2018.

Presentazione delle squadre e giuramento dei Capitani.

Ore 20.30 Piazza Matteotti:

Finale del Concorso “Bianca Lancia sei tu”.

Elezione di Bianca Lancia e Madonna Altamura.

Ore 21.00 Piazza Matteotti:

Spettacoli ed animazioni con giullari, saltimbanchi ed istrioni.

Ore 22.30 Monastero del Soccorso:

“Et Grande Festa Sia” – La festa per i giovani.

a cura di Birbacco & Papilla.

29 APRILE

Ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Apertura degli allestimenti e dei mercati.

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 12.30 Piazza Matteotti:

Spettacolo di Falconeria

Ore 13.00 Centro storico:

Pranzo nelle osterie, ristoranti convenzionati e punti ristoro.

Ore 13.30 Monastero del Soccorso:

La locanda del viandante. -Sapori medievali.

Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 16.00 Stadio D’Angelo:

Partenza del Corteo Imperiale.

Ore 20.30 Piazza Matteotti:

Inizio degli spettacoli in onore dell’Imperatore.

Evento con la presenza di operatrici che renderanno accessibili i contenuti alla comunità sorda.

Ore 21.30 Piazza Matteotti:

“Esta selva selvaggia” spettacolo su trampoli a cura di Voci dal Medioevo – Padova

Ore 22.30 Monastero del Soccorso:

“Et Grande Festa Sia” – La festa per i giovani.

a cura di Birbacco & Papilla.

30 APRILE

Ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Apertura degli allestimenti e dei mercati.

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 12.30 Piazza Matteotti:

Spettacolo di Falconeria.

Ore 13.00 Centro storico:

Pranzo nelle osterie, ristoranti convenzionati e punti ristoro.

Ore 13.30 Monastero del Soccorso:

La locanda del viandante. -Sapori medievali.

Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 16.00 Stadio D’Angelo:

Partenza del Corteo dei Fanciulli.

Ore 20.30 Piazza Matteotti:

Inizio degli spettacoli in onore dell’Imperatore.

Ore 21.30 Piazza Matteotti:

“Esta selva selvaggia” spettacolo su trampoli a cura di Voci dal Medioevo – Padova

Ore 22.30 Monastero del Soccorso:

“Et Grande Festa Sia” – La festa per i giovani.

a cura di Birbacco & Papilla.

1 MAGGIO

Dalle ore 10.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Apertura degli allestimenti e dei mercati.

Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 12.30 Piazza Matteotti:
Spettacolo di Falconeria.

Ore 13.00 Centro storico:
Pranzo nelle osterie, ristoranti convenzionati e punti ristoro.

Ore 13.30 Monastero del Soccorso:
La locanda del viandante. -Sapori medievali.

Dalle ore 15.30 Per le vie della città, nelle piazze e nei quarti:
Spettacoli ed animazioni con giullari, musici e buffoni.

Ore 16.00 Piazza Matteotti:
Spettacolo di Falconeria.

Ore 16.30 Piazza Matteotti:
La disfida del Palio di San Marco.

Ore 17.30 Per le vie della città:
L’Imperatore della gente – Corteo nei quarti e nelle piazze del centro storico.

Ore 19.30 Piazza Matteotti:
Cerimonia di consegna del Palio di San Marco 2018 alla squadra vincitrice.

Dalle ore 20.00 Piazza Matteotti:
Spettacoli in onore dell’Imperatore.

www.federicus.it


Concorso Fotografico Nazionale Federicus 2018: Scatti di storia!

In il

Concorso Fotografico Nazionale Federicus 2018 Scatti di storia

Documentare la kermesse dedicata a Federico II di Svevia in una Mostra Fotografica, è anche un volano promozionale per Altamura e il suo territorio.

La FortisMurgia in occasione dell’evento storico-culturale Federicus – Festa medievale ha indetto un Concorso fotografico nazionale “Scatti di storia” per raccogliere gli attimi più suggestivi della rievocazione medievale che si terrà ad Altamura nel giorni 28 aprile e 1° maggio 2018, in collaborazione con Domiad Photo Network, Canon Club Italia e Nikon Club Italia.

“Avremo artisti da ogni parte che verranno a fotografare Altamura in festa, allestita per l’occasione di bandiere e strumenti medievali che potranno cogliere le espressioni di entusiasmo, tensione, concentrazione sui volti degli artisti, ma anche le espressioni di stupore nel pubblico presente” ha dichiarato il Presidente Carlo Camicia.

Le opportunità, in questa prima edizione, sono tante. I fotografi che si iscriveranno al concorso potranno immortalare alcuni dei momenti di vita quotidiana nei vari quartieri del centro storico, che quest’anno ha come tema “Li Affanni” danteschi ( XIV canto del Purgatorio), gli spettacoli che si svolgeranno nelle varie piazzette, il suggestivo Palco Arena in Piazza Castello, i tanti giochi di strada, tra cui il gioco di San Marco. Potranno raccontare il Medioevo che si nasconde dietro i gesti dei figuranti e la teatralità del Corteo Storico, i cui vestiti sono stati curati da Franco Damiano, mentre sfilano tra i vicoli e le antiche stradine del centro cittadino dove il tempo per quei giorni, inesorabilmente, si ferma.

“Il nostro intento è quello di testimoniare la nostra festa utilizzando i tanti punti di vista personalizzati che” – ha concluso Carlo Camiacia – “ messi insieme ci permettono di ricostruire la trama della manifestazione federiciana in una mostra fotografica da allestire nel periodo estivo e che documenti Federicus”.

Il contest, la cui direzione artistica è affidata ad Alessandro Martello, è aperto a tutti: dilettanti, fotoamatori e professionisti, che abbiamo compiuto il 18° anno di età al momento dell’iscrizione e non prevede nessuna quota di iscrizione.

Ogni singolo partecipante, previa iscrizione sul sito www.federicus.it/scattidistoria potrà presentare in forma elettronica fino a n. 3 fotografie (a colori e in b/n) contestuali al tema del concorso per ciascuna sezione tematica ( Luoghi, Persone) e ha diritto alla scelta di partecipare ad una solo sezione o a entrambe. E’ previsto anche un premio speciale della giuria, composta da esperti nel campo della fotografia e delle arti applicate, sottoposta a vigilanza sul corretto svolgimento delle operazioni di selezione delle immagini in concorso. La chiusura delle iscrizioni è fissata per il 24 aprile, mentre il file, contenente il materiale fotografico in formato Jpg , deve essere inviato tassativamente entro le ore 24 del prossimo 15 giugno all’indirizzo di posta elettronica scattidistoria@federicus.it insieme alla scheda di iscrizione al concorso scaricabile dal sito.

Ai vincitori sarà assegnato come premio la somma di 230,00 euro, un soggiorno (2 notti in hotel con colazione, per due persone) e il pass di accesso a tutti gli eventi promossi in occasione dell’edizione 2019 della manifestazione di Federicus. Il verdetto della giuria sarà comunicato il 30 giugno 2018 sul sito ufficiale di Federicus.

Per chi partecipa al concorso fotografico sarà comunque una esperienza unica e indimenticabile tra la gente e i vicoli che traspirano il medioevo, dove uno scatto non è solo immagine. Se si è bravi si possono catturare gli aspetti sensoriali di Federicus, come le sue passioni, i suoi colori, le sue musiche, i suoi rumori, i suoi profumi e i suoi silenzi.


Boscosauro apertura straordinaria per Federicus

In il

boscosauro apre per federicus

Il Boscosauro, prima dell’apertura ufficiale della stagione, aprirà i cancelli in occasione della festa medievale Federicus.
Quello che vedrete e farete a Boscosauro è qualcosa che non avete mai visto né fatto. Camminerete accanto ai dinosauri, riprodotti a grandezza naturale, in grado di muoversi ed emettere versi grazie alla tecnologia animatronics.
Le nostre guide vi accompagneranno in un percorso di circa 1 ora, raccontandovi tutto sulla vita dei dinosauri.

I biglietti si potranno acquistare nei 4 giorni presso gli info point nel centro storico di Altamura (Porta Bari e Porta Matera) o in biglietteria presso il Boscosauro.

Per chi vuole pranzare tra la natura potrà fermarsi nell’area picnic o nell’area camper per gli amici camperisti.

Vi aspettiamo numerosi!!!