Enzo Gragnaniello e Marisa Laurito in “Vasame”

In il

Vasame Enzo Gragnaniello e Marisa Laurito

Enzo Gragnaniello e Marisa Laurito in Vasame
sabato 23 marzo 2024
Teatro mercadante – Altamura (Bari)

Uno spettacolo che parla d’amore e che ha come filo conduttore la musica del cantautore Enzo Gragnaniello e la spumeggiante presenza di Marisa Laurito che canta e recita ”l’ammore” nelle sue tenere struggenti e divertenti sfaccettature. Una musica originaria, atavica e istintiva che si rivela al pubblico attraverso sonorità e ritmiche sincere, dirette e che ha lo scopo di ricondurlo alle sue radici più remote e ancor di più a punti di riflessione sulla condizione attuale che il mondo sta vivendo. Un invito al sentimento più semplice e complesso: l’ammore, la chiave di tutto.

>>>Acquista Biglietti


SOVERETO FESTIVAL 2022 a Terlizzi, il programma

In il

sovereto festival terlizzi

SOVERETO FESTIVAL – Xª edizione
diretto dal M° Paolo Lepore
29-30-31 Luglio 2022
Terlizzi (Bari)

Il ricco programma avrà come cornice il bellissimo borgo medioevale appena fuori dal centro abitato terlizzese. Dal 29 luglio al 31 luglio una tre giorni dedicata alla musica ed alla cultura in genere, per un’edizione che diverrà inevitabilmente l’evento di punta dell’Estate terlizzese 2022. Nel frattempo la nuova Amministrazione guidata da Michelangelo De Chirico sta provvedendo al calendario completo degli eventi culturali estivi che inevitabilmente si andranno ad intersecare con quelli dell’attesissima Festa patronale in agosto.

I concerti e tutti gli appuntamenti del Sovereto Festival si svolgeranno all’interno del Borgo di Sovereto a partire dalle ore 20:30.

PROGRAMMA:

Venerdì 29 Luglio – Borgo di Sovereto:

Ore 20:30
Banda Gioacchino Ligonzo città di Conversano, M° Angelo Schirinzi

Ore 22:00
Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo in “Il cotto e crudo”

Sabato 30 Luglio – Borgo di Sovereto:

Ore 20:30
Banda “G.V. Millico” città di Terlizzi, M° Salvatore Campanale

Ore 21:15
Duo Martini, voce Annalisa Marella (Deva) e Leonardo D’ambrosio (chitarre)

Ore 22:00
“Rhapsody in Blue” di George Gelshwin Jazz Studio Orchestra: vocalist Patrizia Conte; pianista Pasquale Jannone; direttore M° Paolo Lepore

Domenica 31 Luglio – Borgo di Sovereto:

Ore 20:30
Associazione Culturale Omphalos di Terlizzi: “Note d’autore, armonie di Folklore” con Benedetta Lusito, Marilisa Casarano, Leonardo Lospalluti, Michele Lusito e gli alievi della scuola di musica Omphalos

Ore 22:00
Enzo Gragnaniello trio
Mandolino: Pino Gallo
Violoncello: Erasmo Petringa


ENZO GRAGNANIELLO in Concerto a Bitonto “Misteriosamente” Tour

In il

Arealive
Enzo Gragnaniello
MISTERIOSAMENTE
con Enzo Gragnaniello – voce e chitarra acustica, Piero Gallo – Mandolina, Marco Caligiuri – Batteria, Erasmo Petringa – Violoncello

Uno spettacolo che ha come filo conduttore la musica del cantautore Enzo Gragnaniello e della Napoli che lui rappresenta, vive e respira ogni giorno, quella città che non ha mai abbandonato e nel cui cuore pulsante, i Quartieri Spagnoli, continua orgogliosamente a vivere e creare. Il cantautore napoletano riprende e amplifica la dimensione spirituale della sua musica, l’essere emozione primigenia, concepita ed eseguita per entrare in contatto con la sfera più intima dell’ascoltatore, un richiamo preciso a quella parte di anima che accende tutte le esistenze, la ricerca di un’etnia profonda, universale, lontanissima da ogni possibile forma di fraintendimento folkloristico o strumentale. Un richiamo ancestrale alla dignità di ogni essere uomo nel suo sentire autentico.


“NAPULE È” concerto tributo a Pino Daniele con Enzo Gragnaniello e Tony Esposito

In il

napule e omaggio a pino daniele molfetta

Pino Daniele – Il tempo resterà” di Giorgio Verdelli tra i migliori film-documentari, vincitore ai Nastri d’argento 2018.

Grande successo dell’Orchestra Magna Grecia considerato che proprio nei prossimi giorni sará Giorgio Verdelli a curare e condurre il concerto “Napule è”, il tributo a Pino Daniele che si svolgerà in concomitanza del compleanno dell’indimenticabile artista napoletano (19 marzo), scomparso nel 2015.

Il docu-film vincitore “Pino Daniele – Il Tempo Resterà” è girato a Napoli, prodotto da Sudovest con Rai Cinema, distribuito in esclusiva da Nexo Digital e vede tra i protagonisti i musicisti dalla storica band di Pino Daniele “Vaimò” : Joe Amoruso, Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese e Rino Zurzolo. Tante le testimonianze di un film che ha raccolto il favore del pubblico e della critica, tra questi: Renzo Arbore, Jovanotti Cherubini, Eric Clapton, Clementino, Enzo Decaro, Stefano Bollani, Francesco De Gregori, Pat Metheny, Eros Ramazzotti, Enzo Gragnaniello, Massimo Ranieri, Ron, Vasco Rossi.

La voce di Enzo Gragnaniello, le percussioni di Tony Esposito, piano e voce di Mario Rosini, la chitarra di Martino De Cesare, il basso di Daniele Brenca, la batteria di Francesco Lomagistro e l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Renato Serio saranno guidate dalla voce narrante di Giorgio Verdelli, per le quattro date da non perdere di “Napule è”:

– 18 marzo a Potenza

– 19 marzo a Matera

– 21 marzo a Taranto

– 26 marzo a Molfetta

Il concerto è organizzato dall’Orchestra ICO Magna Grecia e Comune di Taranto, Regione Puglia e Mibact.

>>>Acquista Biglietti


ENZO GRAGNANIELLO in Concerto a Bari – Teatro Team “Misteriosamente Tour”

In il

“MISTERIOSAMENTE TOUR 2015/2016”
Venerdì 22 Gennaio 2016 ore 21:00

Teatro Team (Bari)

>>>Acquista Biglietti

Uno spettacolo  che ha come filo conduttore la musica del cantautore  Enzo Gragnaniello e della Napoli che lui rappresenta, vive e respira ogni giorno, quella città che non ha mai abbandonato e nel cui cuore pulsante, i Quartieri Spagnoli, continua orgogliosamente a vivere e creare.

Il cantautore napoletano  riprende  e amplifica  la dimensione spirituale della sua musica, l’essere emozione primigenia, concepita ed eseguita per entrare in contatto con la sfera più intima dell’ascoltatore, un richiamo preciso a quella parte di anima che accende tutte le esistenze, la ricerca di un’etnia profonda, universale, lontanissima da ogni possibile forma di fraintendimento folkloristico o strumentale. Un richiamo ancestrale alla dignità di ogni essere uomo nel suo sentire autentico.

Una performance live, quella di Gragnaniello in cui la forma assoluta e radicale di una musica originaria, atavica e istintiva, scevra dall’angusto bozzettismo oleografico, si rivela al pubblico per ricondurlo alle sue radici più remote attraverso sonorità e ritmiche sincere e dirette.

L’atmosfera magica che riesce a creare miscelando la sua intensa e graffiante voce con una musica che spazia dalle antiche origini napoletane a quelle africane per arrivare ai più tipici suoni mediterranei con accenni di melodie più che suggestive. Nel concerto infatti sono previsti sia momenti di richiamo alla musica classica napoletana quali ad esempio “Passione” “Scetate”; che altri in cui l’autore interpreta i cuoi classici come “O’ mare e tu” famosissima canzone  scritta tempo fa per Andrea Bocelli, “Senza Voce” e “Cu’ mmè”.

“Cu’mmè” è uno dei brani più famosi all’estero di Gragnaniello;  è stata tradotta in otto lingue entrando  nelle hit in Grecia e America Latina.