“Dinner in the sky” a Mola di Bari arriva il ristorante a 50 metri di altezza. Ecco menù e costi

In il

dinner-in-the-sky-mola-di-bari

EVENTO ANNULLATO. Qui le procedure per i rimborsi

Banchettare ad alta quota, pranzando o cenando sospesi a 50 metri d’altezza. Torna ‘Dinner in the Sky’, il ristorante ‘tra le nuvole’ che abbina panorami mozzafiato a proposte culinarie gourmet. Dopo il successo riscosso l’estate scorsa a Bari e nel 2021 a Trani, l’attrazione internazionale è pronta ad approdare a Mola.

L’appuntamento è dal 17 al 21 luglio in piazza XX Settembre, cuore e fulcro della cittadina, dove i commensali saranno accompagnati in quota per brindare accarezzati dal vento: “in programma pranzi, cene, apericene – annunciano gli organizzatori – da gustare sospesi tra l’azzurro del cielo e l’azzurro del mare, immersi in uno scenario da favola con l’occhio che spazia fino all’orizzonte e domina il suggestivo centro storico di Mola”.

I menù sono stati affidati a due chef locali: Vito Paradiso e Michele De Rosa. Vito Paradiso ha iniziato il suo percorso professionale frequentando l’istituto alberghiero di Matera. Dopo alcune esperienze sulla riviera romagnola e in Trentino, è partito alla volta dell’Inghilterra, dove per circa un anno e mezzo ha lavorato al The Halkin Restaurant di Londra, con la consulenza di Gualtiero Marchesi. Dopo un’avventura in Usa, ha fatto rientro in Puglia, approdando alla cucina dell’hotel Palace. Attualmente gestisce quattro cucine in due diverse strutture e da due anni svolge la sua attività presso Masseria Sanrà.  Michele De Rosa, nato a Bari nella seconda metà degli anni ’70, vanta  esperienze nelle cucine di tutto il mondo: Inghilterra , Germania, Tunisia, Repubblica Dominicana, Stati Uniti, Bahamas. A partire dagli anni Duemila, ha fatto rientro nella sua terra d’origine, dando vita e collaborando a diversi progetti in alcune delle location più rinomate della Puglia, aprendosi anche al settore del wedding. Attualmente è executive chef di un gruppo alberghiero operativo tra Puglia e Basilicata e continua a lavorare a nuovi progetti in un’ottica manageriale.

L’arrivo di Dinner in the sky a Mola di Bari è stato possibile grazie all’interessamento del Comitato Festa Patronale Maria SS. Addolorata, che ha sostenuto l’iniziativa ritenendo che potesse diventare un efficace strumento di promozione turistica e di valorizzazione del territorio.

Maggiori dettagli sulla prossima tappa di Dinner in the sky, menù completi possono essere consultati sul sito www.dinnerinthesky.it dove è possibile fin da oggi acquistare anche le prevendite per gli eventi in programma a Mola.

“La Puglia è una terra che amiamo e siamo davvero felici di poterci tornare – dichiara Stefano Burotti, responsabile di DITS Italia Srl, società concessionaria in esclusiva per l’Italia di Dinner in the sky -. Il centro di Mola di Bari ci ha subito conquistati con il suo fascino e il suo panorama e siamo certi che la nostra attrazione andrà ad arricchire la proposta turistica di una località già molto amata dal pubblico. Ringraziamo l’amministrazione comunale per aver creduto nel nostro progetto e per aver deciso di sostenerlo concedendo il proprio patrocinio all’iniziativa. Ringraziamo gli chef, espressione del territorio e della tradizione gastronomica pugliese, per essere al nostro fianco con i loro menù che non mancheranno di stupire i nostri ospiti. Un grazie doveroso e sentitissimo va infine al Comitato Festa Patronale Maria SS. Addolorata, che ha avuto un ruolo determinante nel rendere possibile questo progetto, intuendo le enormi potenzialità di un binomio tra Dinner in the sky e Mola di Bari e lavorando e supportandoci sempre nel mettere in campo tutti i passi necessari”.

“Dinner in the Sky non è solo un’esperienza culinaria, ma anche un’occasione unica per celebrare la bellezza del nostro territorio e per promuovere la nostra tradizione gastronomica – dichiarano il sindaco del Comune di Mola di Bari, Giuseppe Colonna e l’assessore alle politiche culturali e turistiche, Angelo Rotolo – Desideriamo esprimere un sincero ringraziamento al Comitato Festa Patronale Maria SS. Addolorata per il loro impegno straordinario nel coordinare questo evento eccezionale che trasformerà la nostra piazza XX Settembre in un palcoscenico enogastronomico unico nel suo genere e la nostra città costiera in una destinazione turistica di rilievo. Siamo certi, peraltro, che questa iniziativa che debutterà qui a Mola nella seconda metà di luglio sarà occasione di crescita anche per tutto il comparto ricettivo e ristorativo della città, mettendo in bella mostra tutte le nostre eccellenze enogastronomiche”.

Dichiara il presidente del Comitato Festa Patronale Maria SS. Addolorata, Emanuele Mangiolini: “Dinner in the sky sarà il primo di una serie di grandi eventi che caratterizzeranno la ricca programmazione in occasione del 290esimo anniversario dei festeggiamenti in onore di Maria SS. Addolorata. Una festa con un’anteprima in grande stile grazie ad un’iniziativa esclusiva che contribuirà a valorizzare e promuovere le bontà gastronomiche e le bellezze culturali del nostro territorio”.

Che cos’è Dinner in the sky
Selezionato da Forbes come il ristorante più insolito del mondo, Dinner in the sky è una delle esperienze gastronomiche più uniche che si possa vivere, soprattutto per chi è alla ricerca di un romantico appuntamento serale o vuole stupire famigliari, amici o colleghi di lavoro. Presente in oltre 70 grandi città del mondo, da Las Vegas a Dubai passando per Londra e Bruxelles, con oltre 10mila eventi all’attivo, il format Dinner in the sky vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Nessuno fino ad oggi è stato però in grado di replicare la magia e il fascino unici nel loro genere che solo un evento targato Dinner in the sky è in grado di restituire al proprio pubblico. Il format ha accompagnato concerti e manifestazioni sportive, come il Campionato mondiale di Formula 1, è stato scelto per le campagne pubblicitarie di brand internazionali e da oltre 180 chef, tra cui Massimo Bottura. In Italia, la ditta concessionaria in esclusiva del format Dinner in the sky è la DITS Italia Srl, un vero e proprio punto di riferimento per l’organizzazione di eventi e manifestazioni, che dal 2019 ad oggi ha già portato con successo il ristorante tra le nuvole in alcune delle location più belle della Penisola, dal Lago di Como a Riccione, da Napoli a Brescia, da Bari a Caserta, da Pesaro a San Benedetto del Tronto. Numeri da record sui social network, grazie ai quali Dinner in the sky si trasforma in un formidabile strumento di marketing e promozionale, generando centinaia di migliaia di interazioni e garantendo una visibilità internazionale al territorio che lo ospita. Su YouTube, sono milioni le visualizzazioni totalizzate da Dinner in the sky. Sicurezza e professionalità sono le parole d’ordine degli organizzatori degli eventi targati Dinner in the sky Italia. Lo staff si impegna ad operare per garantire le massime condizioni di sicurezza al proprio pubblico, avvalendosi delle più efficienti strumentazioni e di certificazioni di altissimo profilo elaborate da professionisti e tecnici di comprovata fama. In oltre 15  anni di attività tra estero e Italia, non si sono mai registrati incidenti o malfunzionamenti e tutti i commensali hanno sempre espresso soddisfazione per la qualità dell’esperienza.

Menù:

– PRANZO 17-18-21 luglio:
Tartare di salmone marinato all’ouzo e mango su biscotto di patate e maionese di riccio di mare,
Gnocchetto alla borragine con frutti di mare, su ristretto di scampi e polvere di cappero,
Pesce spada in crosta di mandorla, insalata di verdure crude, agrumi e dressing di pomodoro secco,
Mousse alla mandorla e cioccolato bianco con gel di lamponi.
Chef Vito Paradiso

– PRANZO 19-20 luglio:
Piccola tartare di Podolica, sedano in osmosi e pesche grigliate,
Tortello farcito alla braciola barese, fonduta di pecorino, infuso al cerfoglio e crumble di pomodoro,
Pescatrice in trasparenza, piselli novelli e carote Polignano in crema,
Morbido al cioccolato al latte e frutti di bosco.
Chef Michele Derosa

– APERITIVO 17-18-21 luglio:
Tartare di tonno con avocado, mandorle e zenzero,
Blinis con salmone marinato e gel di limone,
Piccolo paninetto alla curcuma con manzo affumicato, crema di bufala e tartufo nero,
Tacos di parmiggiano con capocollo di Martina Franca, burrata e cipolla rossa caramellata,
Dry snack.
Chef Vito Paradiso

– APERITIVO 19-20 luglio:
Tartare di tonno con avocado, mandorle e zenzero,
Blinis con salmone marinato e gel di limone,
Piccolo paninetto alla curcuma con manzo affumicato, crema di bufala e tartufo nero,
Tacos di parmiggiano con capocollo di Martina Franca, burrata e cipolla rossa caramellata,
Dry snack.
Chef Michele Derosa

– APERICENA 17-18-21 luglio:
Cheesecake di fiori di zucca e tarallo, manzo affumicato e sfilacci di burrata,
Orecchietta di grano arso con pesto di pistacchio agli agrumi e melanzana arrostita,
Filetto di Lattante cbt, albicocca scottata e riduzione di Negroamaro.
Chef Vito Paradiso

– APERICENA 19-20 luglio:
Cheesecake di fiori di zucca e tarallo, manzo affumicato e sfilacci di burrata,
Orecchietta di grano arso con pesto di pistacchio agli agrumi e melanzana arrostita,
Filetto di Lattante cbt, albicocca scottata e riduzione di Negroamaro.
Chef Michele Derosa

– CENA 17-18-21 luglio:
Ostrica scottata, verdure crude e tour alla soia,
Riccio di polpo arrosto gazpacho di pomodoro e spuma di mozzarella di bufala,
Risotto selezione carnali mantecato alla crema di asparagi, assoluto di gambero rosso e panna acida,
Trancetto di ombrina arrosto, acqua di pomodoro, agrumi e chips di zucchina,
Cupoletta al pistacchio, cioccolato fondente e rhum.
Chef Vito Paradiso

– CENA 19-20 luglio:
Bon bon di caciocavallo e cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti,
Sappia cbt con pomodoro San Marzano in purezza e colatura di mozzarella di bufala,
Fregula mantecata alle vongole veraci e fiori di zucchina,
Ricciola in olio cottura, scarola in tre consistenze e nettare di cozze,
Brownie al cioccolato, nameka al caffè e crema vaniglia.
Chef Michele Derosa

Orari:

Pranzo ore 12:50
Aperitivo ore 17:00
Apericena ore 18:00
Apericena ore 19:00
Cena al tramonto ore 20:15

Biglietti:
159,00€ (Pranzo)
109,00€ (Aperitivo)
139,00€ (Apericena)
198,00€ (Cena)

Prenota qui


Dinner in the Sky, annullato il ristorante sospeso a Mola. Ecco le procedure per i rimborsi

In il

dinner in the sky mola

Niente più “Dinner in the Sky” a Mola di Bari previsto dal 17 al 21 luglio. L’attesa cena sospesa tra cielo e terra è stata annullata “per cause totalmente indipendenti dalla volontà degli organizzatori”, spiega in una nota, con grande amarezza, l’azienda. Un dispiacere, per chi aveva già prenotato, che sarà risarcito con l’accredito automatico dei rimborsi, che avverranno quanto prima.

Gli utenti attendevano da tempo di salire sul ristorante più insolito del mondo. Gli organizzatori erano certi che non ci sarebbero stati problemi. Invece il Comune di Mola avrebbe comunicato soltanto tre mesi dopo l’ultima pec inviata che lo spazio individuato, piazza XX Settembre, non era idoneo alla tipologia di attività, secondo quanto raccontato dagli organizzatori. Che ricostruiscono la vicenda in una lunga e dettagliata nota.

“In data 28 febbraio 2024 il Comune ci ha comunicato via pec l’intenzione di patrocinare l’evento a questa disponibilità, ha fatto seguito da parte nostra una richiesta per la concessione della licenza temporanea per spettacoli viaggianti, trasmessa agli uffici competenti il 25 marzo 2023. Da quel momento in poi silenzio assoluto e totale”. Fino al 3 luglio, ovvero tre mesi dopo. In questa data “veniamo informati dal settore Suap che la location individuata in accordo con l’amministrazione, piazza XX Settembre, non risulta idonea alla tipologia di attività. Tre mesi e mezzo per una semplice comunicazione”. L’azienda non ha smesso di trovare soluzioni alternative pur di realizzare quanto promesso, ma il Comune avrebbe “richiesto una documentazione aggiuntiva e adempimenti burocratici estremamente dispendiosi e complessi” a ridosso delle date programmate: una relazione geologica fatta da un tecnico abilitato, “praticamente impossibile da produrre in un lasso di tempo così ridotto”.

“Restiamo perplessi, disorientati e amareggiati di fronte a questa metodologia di lavoro totalmente slegata dalla realtà e poco rispettosa del lavoro e del sacrificio della nostra azienda e dei nostri collaboratori è l’accusa degli organizzatori. A malincuore, abbiamo quindi dovuto quindi rinunciare alla nostra iniziativa, con tanto dispiacere per tutti coloro che avevano già prenotato l’esperienza e desideravano tanto vivere questa splendida avventura insieme a noi”.


“Dinner in the sky” a Bari arriva il ristorante a 50 metri di altezza

In il

dinner in the sky bari

Cena da sogno sopra i tetti di Bari con Dinner in the Sky – Nuova tappa straordinaria!

Siete pronti per un’esperienza culinaria senza precedenti? Dinner in the Sky Italy arriva a Bari in Largo Giannella!

È con grande entusiasmo che annunciamo la prossima tappa di Dinner in the Sky a Bari!
Non perdere tempo, prenota subito la tua esperienza unica: dal 21 al 25 Giugno.

Vivi l’ebbrezza di una cena gourmet sospesa a 50 metri di altezza con una vista impareggiabile su Bari. Preparati a rimanere affascinato da maestri della cucina, i quali prepareranno piatti squisiti sotto i tuoi occhi, avvolti da uno scenario unico e indimenticabile.

Non perdere l’occasione di essere parte di questa straordinaria avventura, tra ottima cucina e viste mozzafiato!
Salta a bordo e preparati per un’esperienza indimenticabile… il cielo sopra Bari ti aspetta!

Menù:
– PRANZO: entrée dello chef con frisella e carpaccio di pesce all’olio extravergine di oliva coratina. A seguire tartara di ombrina, lattughini novelli, gazpacho e mandorle, riso carnaroli mazzancolle e fonduta fredda di stracciatella. Infine bavarese alla ricotta caramello e amaretti. A cura dello Chef Mario Cimino.

– APERITIVO: prevede un dry snack di benvenuto, una selezione di sushi roll poi sashimi di salmone e tonno. Per le bevande il cliente potrà scegliere tra cocktail, vino e bevanda analcolica. A cura dello Chef Mario Cimino.

– CENA: entrée dello chef prevede focaccia tonno e pepe, salmone leggermente marinato agli agrumi su salsa allo yogurt e foglie di misticanza, riso carnaroli con filetti di cernia bianca, spinaci e bottarga di muggine, mazzancolle agli agrumi e vellutata fredda di zucchine alla menta. E per chiudere bavarese al limone, biscotto al burro e vin cotto. A cura dello Chef Mario Cimino.

Orari:
Pranzo ore 13:00
Aperitivo ore 17:00
Aperitivo ore 18:15
Aperitivo ore 19:30
Cena ore 20:45
Cena ore 22:30

Biglietti:
159,00€ (Pranzo)
99,00€ (Aperitivo)
189,00€ (Cena)

Per prenotazioni clicca qui


“Dinner in the sky” a Trani arriva il ristorante a 50 metri di altezza

In il

dinner in the sky italy trani

Mangiare sospesi a 50 metri d’altezza, con il rumore del mare e lo scorcio del porto di Trani come sfondo. Un’esperienza resa possibile grazie a ‘Dinner in the Sky’, che arriva per la prima volta in Puglia, portando nella Bat l’adrenalinico format gastronomico su una piattaforma tenuta in aria da una gru. Uno speciale ristorante aereo che ha già conquistato più di 70 Paesi in tutto il mondo e nomi illustri come il principe Alberto di Monaco.

Per farlo, però, bisognerà attendere il periodo estivo: Dinner in the Sky farà tappa a Trani dal 2 al 4 luglio, secondo appuntamento dopo quello di Dervio, in provincia di Lecco, che promette di regalare ai commensali uno scorcio speciale del Lago di Como. Per la tappa pugliese sono già attive le prenotazioni sul sito dedicato (https://dinnerinthesky.it/eventi/dinner-in-the-sky-trani/) che permettono di assicurarsi un posto per una colazione all’alba (della durata di 45 minuti), un pranzo (della durata di un’ora), un aperitivo (50 minuti) o una cena (un’ora e 15 minuti totali). In questi ultimi due casi, sono anche previste due diverse fasce orarie prenotabili.

A spiegare come funziona l’esperienza, è lo stesso portale: “I commensali arrivano sul posto alcuni minuti prima, accolti delle hostess che ne effettuano la registrazione prima di accompagnarli nella zona ‘hospitality’ – spiegano – Successivamente vengono accompagnati due alla volta alla piattaforma dove vengono allacciati ai sedili, in stile Formula 1, dal personale di sicurezza. Una volta che tutti hanno preso posto, inizia un countdown di 10 secondi per salire in cielo ad un’altezza di 50 metri, dove si svolge l’evento”. La piattaforma comprende un tavolo da 5 tonnellate, che viene sollevato su 16 cavi di acciaio da una gru da 120 tonnellate, così da assicurare la stabilità e la sicurezza di coloro che prendono parte all’esperienza.

I costi? Si passa dai 50 euro per la colazione ai 160 euro per la cena, comprensivo anche di un aperitivo di benvenuto in attesa di essere trasferiti a 50 metri d’altezza. Non bassi, certo, ma non capita tutti i giorni di potersi scattare un selfie sospesi sul molo Santa Lucia mentre lo chef prepara davanti a voi le portate del menu gourmet, per quello che la rivista Forbes ha definito ‘il ristorante più insolito del mondo’.  “Abbiamo avuto un ottimo riscontro – assicura Stefano Burotti, titolare della società Dits Italia srl di Riccione, concessionaria esclusiva per l’Italia di Dinner in the Sky – In poche ore abbiamo ricevuto una marea di ordini, e visto il periodo non possiamo lamentarci. Contiamo perciò di organizzare anche altre tappe in Puglia in futuro”.