NOVELLO SOTTO IL CASTELLO: vino, gastronomia e musica nel centro storico di Conversano

In il

novello sotto il castello conversano locandina

NOVELLO SOTTO IL CASTELLO
15-16-17 Novembre 2019
CONVERSANO (Bari)

“Vino, Gastronomia & Musica” è l’evento culturale ed enogastronomico per la Città di Conversano prodotto e organizzato dall’Associazione Culturale “La Compagnia del Trullo” che, avvalendosi della collaborazione di numerose altre associazioni locali, crea un vincente mix di cooperazione sociale e rete di impresa, finalizzato a rievocare gli antichi riti della vendemmia e della festa di San Martino. Vino, prodotti tipici e musica animano nella prima metà di Novembre la Città di Conversano e il suo Centro Storico. Tra calici alzati a cielo e trame di sapori, NOVELLO SOTTO IL CASTELLO accoglie gli amanti del vino vivace e della sana allegria sin dal 2009. Tre giorni di intrattenimento, degustazioni e promozione della Puglia al fine di valorizzare un intero territorio: dai Musei alle Chiese aperte, dalle Masserie agli stretti vicoli di uno dei centri storici più suggestivi del Mezzogiorno.


“All’ombra del Conte” il musical in scena nel castello di Conversano

In il

all ombra del conte musical conversano

L’affascinante vita del Conte Giangirolamo II Acquaviva D’Aragona, noto come il Guercio delle Puglie, va in scena nel musical cantato dal vivo “All’ombra del Conte” dell’associazione Onstage.

Dopo il grande successo di pubblico e critica a livello nazionale raccolti nella scorsa Primavera, lo spettacolo torna con cinque date (30 ottobre, 22 novembre, 6 – 28 e 29 dicembre) nella casa del Conte: il castello aragonese di Conversano e le sue stanze.

Lo spettacolo, infatti, si caratterizza per essere itinerante, con un racconto che si snoda tra i luoghi dove Giangirolamo ha vissuto.
Con “All’ombra del Conte” si verrà proiettati in una dimensione storica non solo per la location ma anche grazie alle riproduzioni dei costumi originali del ‘600 e alle musiche che richiamano i ritmi classici delle terre del Sud.

L’idea del regista conversanese Vito Di Leo è quella di raccontare un pezzo di storia della sua città (dal 1660 al 1665) partendo dalle vicende del più noto e potente Conte di Conversano. Uomo molto influente alla corte del Vicerè spagnolo a Napoli e valido combattente, si distinse per essere stato generoso mecenate e stratega raffinato. Un personaggio fatto di molte luci ed ombre, attorno al quale sono fiorite numerose leggende.

Lo spettacolo, interamente scritto dallo stesso Vito Di Leo con Maurizio Semeraro e con le musiche inedite di Antonio Torella, si presta a spettatori di ogni età grazie ad una drammaturgia semplice e una struttura della storia lineare.

“All’ombra del Conte” ha ricevuto supporto e patrocinio da parte della città di Conversano.

Biglietti in vendita su www.eventbrite.com


Torna il weekend con le Giornate Fai d’Autunno 2019: i luoghi visitabili a Bari e provincia

In il

giornate fai autunno 2019 bari

Le Giornate FAI d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai. Sono giovani perché animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese.

Un weekend unico, irrepetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.

Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi.

Di seguito i Luoghi aperti e visitabili nelle Giornate Fai per la provincia di Bari:

Conversano Chiesa di Santa Caterina

Giovinazzo Chiesa di San Martino e la Villa dei Vescovi: tra i casali del contado di Giovinazzo e Terlizzi

Gravina Fondazione Museo Ettore Pomarici Santomasi: tra storia e ricordi

Molfetta Chiesa del SS Crocifisso e Convento dei Cappuccini: l”architettura conventuale dei Cappuccini a Molfetta

Altamura Casale Cagnazzi

Conversano La “Giudecca” di Conversano

Bari Caserma “Chiaffredo Bergia”

Monopoli L’ipogeo a Monopoli: luogo di preghiera e di lavoro

Putignano Antica Chiesa di S. Antonio Abate

Turi Passeggiata tra le vie di Turi sotto la dominazione spagnola


Lectorinfabula 2019, il programma degli eventi e degli ospiti

In il

lectorinfabula 2019 conversano

XVª edizione di Lectorinfabula
24-29 settembre 2019
Conversano (Bari)

Il tema
La Terra vista dalla Luna

«Abbiamo fatto così tanta strada per arrivare sulla Luna, e la cosa più importante che abbiamo scoperto è stata la Terra» (Bill Anders, 1968).

Un anniversario è sempre la migliore occasione per fare i conti con la storia, aggiornarsi e approfondire temi, incontrare i protagonisti che forse non conosciamo abbastanza.
E in un’era dove tutti hanno opinioni su tutto, dove ciascuno può dire la sua senza tema di smentita, riscoprire i semplici fatti può aiutarci a dare un senso e ritrovare una direzione perduta.
La caduta del Muro di Berlino, il crollo di Wall street, i vent’anni dell’Euro, la strage di piazza Fontana e il delitto Ambrosoli, i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e i 130 anni dalla nascita di Giuseppe Di Vagno.
Ma tra le tante ricorrenze nel 2019, la più evocativa e la più suggestiva di tutti è senza ombra di dubbio quella legata al primo uomo sulla Luna.
La sera del 20 luglio 1969 tutti gli abitanti della Terra (o quasi), grandi e piccini, erano seduti davanti al televisore per vedere lo storico momento in cui Neil Armostrong avrebbe messo piede sulla Luna. Grazie al mezzo televisivo, l’umanità stava facendo irruzione del postmoderno, visto che l’ultra millenario sogno dell’altrove cosmico e i prodigi portentosi della tecnica ora marciavano uniti grazie ad un elettrodomestico.
Senza il quale, occorre ammetterlo, l’intera avventura spaziale avrebbe perso qualunque attrattiva e mordente.
Una sfida umana e tecnologica (iniziata qualche millennio prima) e poi politica, negli anni della Guerra fredda tra USA e URSS: testate nucleari e missili puntati l’uno contro l’altro e la testa rivolta verso lo spazio, verso nuovi territori di conquista.

Una sfida iniziata con il lancio del primo Sputnik nel 1957. Impresa che suscitò una grande impressione, tanto da essere descritta da Hannah Arendt come “un vero spartiacque nella vicenda della modernità: il momento in cui gli uomini avevano cominciato a pensare di poter fare a meno del proprio pianeta”.

Era appena cominciata la corsa verso lo spazio.
Nell’aprile del 1961 a bordo del Vostok1 l’eroe nazionale russo Juri Gagarin volava per primo nell’orbita terrestre e poteva affermare a ben donde «da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini». Prima di lui erano già stati già inviati in orbita cani e altri animali, così per provare l’effetto che fa. Dopo di lui, anche una donna, Valentina Tereškova, la prima cosmonauta della storia. Ma ai sovietici è mancata l’impresa (quella con la I maiuscola), laddove invece ci sono riusciti gli americani: mettere piede finalmente sulla Luna.
«Sì la Luna, ma non è bella come te questa Luna» avrebbe scritto Lucio Dalla nel 1980 seduto a Check Point Charlie guardando il Muro e pensando ai russi, agli americani e ad un Mondo diverso, potendo in quel momento immaginare solo di scrivere una canzone dal titolo “Futura”.
Ma aldilà di tutto, resta da capire il rapporto che noi umani abbiamo avuto con il nostro satellite. La terra e questa sfera bianca nel cielo. Dentro, il cammino dell’uomo, il senso di una storia delle idee, dalla metafisica all’arte alla politica. Non solo e soltanto perché la luna come metafora, simbolo, icona ha significato tutto, ma anche, e soprattutto, perché ha rappresentato il modo in cui ci siamo confrontati e/o rispecchiati con l’Altro da noi.

Per il programma completo clicca qui


Face’ Arts Conversano 2019

In il

face arts conversano 2019

Una collettiva di opere provenienti da tutto il Mondo per promuovere l’arte contemporanea e talenti nascosti. Fa tappa a Conversano “Face’Arts”, la manifestazione itinerante giunta alla XIII edizione. Dal 7 al 18 settembre saranno esposte le opere di 31 artisti provenienti non solo da tutta Italia, ma anche dall’estero (Germania, Austria, Messico ed Irlanda).

Le opere, tra pittura, scultura, fotografia, saranno allestite al Castello dei Conti Acquaviva d’Aragona di Conversano (sede della Pinacoteca comunale, in Corso Domenico Morea).

Il vernissage della collettiva è previsto per sabato 7 settembre alle 19.00 al Castello dei Conti Acquaviva d’Aragona di Conversano. All’appuntamento prenderanno parte l’ideatrice e curatrice della collettiva Mary Sperti, il sindaco di Conversano, Pasquale Loiacono, l’assessore alla Cultura del Comune di Conversano, Ciccio Magistà, il drammaturgo austriaco, regista e direttore di teatro Reinhard Auer. Interverranno, inoltre, la ballerina e performer Veronica Calati, ed il chitarrista Massimiliano De Marco, che si esibiranno in una performance dal vivo.

“Face’ Arts è sempre alla ricerca di talenti nascosti, per promuovere l’arte contemporanea – sottolinea Mary Sperti -. L’ evento è finalizzato alla promozione e valorizzazione delle opere e degli autori, con l’intento di creare un contenitore mobile dove si intrecciano pittura, scultura, fotografia e spesso anche danza, letteratura, performance live e installazioni. Proprio per questo, Face’Arts è un avvenimento totale e totalizzante. Si tiene ogni volta in una regione d’Italia diversa, all’interno di location suggestive e di prestigio”.

Ingresso Libero



Castello Acquaviva d’Aragona
Corso Domenico Morea
 – Conversano (Bari)
Info. 3393401050


Mandorle e Sapori a Corte – È festa sotto il Castello a Conversano

In il

mandorle e sapori a corte conversano

E’ nostro piacere invitare chiunque all’edizione 2019 di Mandorle e Sapori a corte: vera e propria festa di enogastronomia, degustazioni ed eventi che si rinnova a Conversano dal 6 all’8 settembre 2019.
L’evento vuole riscoprire e rilanciare un prodotto di eccellenza dell’agroalimentare del sud-est barese: la mandorla.

Organizzato dall’Associazione Culturale “Il Sud-Est nel Cuore”, l’evento si snoda tra numerosi stands allestiti nel cuore della città dei conti, nei pressi del Castello. Durante i tre giorni di questa festa Conversano vive momenti intensi grazie ad un ricco programma di iniziative.

Convegni, concerti, artisti di strada, attività sportive, apertura di musei, chiese e siti di interesse storico-culturale con visite guidate, la mostra di antichi attrezzi e mestieri contadini; raduni di auto storiche e moto; una ciclo passeggiata nelle campagne tra campi di mandorli e antichi muretti a secco con sosta in una masseria didattica per conoscere la qualità e la versatilità di questo frutto buono e nutriente. Tante attività sportive e salutari nonché grande attenzione ai bambini anche con laboratori in lingua inglese.

Al futuro agricolo della mandorla, tra produzione e alimentazione, sarà, dedicato un seminario specifico con l’intervento di tecnici, studiosi e produttori. La seconda giornata dell’evento darà spazio ad un meeting gastronomico con la partecipazione di noti chef.

Per tutti e tre i giorni ricca proposta enogastronomica tra primi piatti, panini, dolci e frutta accompagnati da ottima birra.

PROGRAMMA:

Venerdì 6 settembre 2019

17:00
Visite organizzate dalla Pro Loco. Chiese, monumenti e castello.

17:00
Prunus dulcis… in fundo. Il mandorlo tra usi e leggende. Percorso naturalistico.

18:00
Mandorle e tipicità gastronomiche – Anfiteatro, Corso Domenico Morea

18:00
Le mandorle vero combustibile per il corpo, parliamo e agiamo con nutribiocoach e personal trainer. Giardino dei Limoni

19:00
L’arte incontra gli ospiti di Mandorle e Sapori a Corte: Personale di Niko D’Accolti – Chiostro San Benedetto

20:00
Convegno “Il mandorlo lancia l’SOS: un ospite fastidioso ne minaccia l’esistenza?” Ristorante le Terrazze

21:00
“L’arte da strada”, spettacoli itineranti di artisti di strada – Anfiteatro, Corso Domenico Morea.

22:00
Concerto “Tradizionale Ensamble, Musica Popolare dalla Puglia” ANFITEATRO

Sabato 7 settembre 2019

17:00
Visite organizzate dalla Pro Loco. Chiese, monumenti e castello.

17:00
Sulla via dei Pellegrini: escursione sensoriale sui cammini rurali di Conversano, i mandorli ci fanno cornice”.

18:00
Mandorle e tipicità gastronomiche – Anfiteatro, Corso Domenico Morea

18:00
Momento meditativo sportivo dedicato al benessere: lezione di Pilates. GIARDINO DEI LIMONI

19:00
L’arte incontra gli ospiti di Mandorle e Sapori a Corte: Personale di Niko D’Accolti – Chiostro San Benedetto

20:00
Convegno “10.000 anni fa la mandorla divenne commestibile” Ristorante le Terrazze

21:00
“L’arte da strada”, spettacoli itineranti di artisti di strada – Anfiteatro, Corso Domenico Morea.

22:30
Concerto “Orchestra Mancina”. Anfiteatro

Domenica 8 settembre 2019

09:30
Keep calm and Walk, passeggiata tra natura, arte e cultura, per il benessere fisico e dell’anima – Avis Conversano

17:00
Visite organizzate dalla Pro Loco. Chiese, monumenti e castello.

18:00
Mandorle e tipicità gastronomiche – Anfiteatro, Corso Domenico Morea

18:00
Momento meditativo sportivo dedicato al benessere: lezione di Pilates. GIARDINO DEI LIMONI

19:00
L’arte incontra gli ospiti di Mandorle e Sapori a Corte: Personale di Niko D’Accolti – Chiostro San Benedetto

21:00
“L’arte da strada”, spettacoli itineranti di artisti di strada – Anfiteatro, Corso Domenico Morea.

22:00
Concerto “Konverband” ANFITEATRO

Pagina facebook: Mandorle e Sapori a Corte
Infotel 3735067129 – 3471251787


“Il Guercio di Puglia” opera buffa in scena a Conversano

In il

il guercio di puglia conversano

“Il Guercio di Puglia, tra parole e musica”: in scena ad Alberobello e a Conversano la prima opera buffa 100% made in Puglia
Il 5 settembre 2019 alle 20:30 presso Sagrato della Cattedrale “Santa Maria Assunta” di Conversano, esecuzione de “Il Guercio di Puglia, tra parole e musica”, opera buffa relativa al Conte Giangirolamo II Acquaviva d’Aragona. Il progetto rappresenta un unicum nello scenario culturale di questa Regione, oltre che nel panorama internazionale dell’opera. Per la prima volta, la Puglia e la sua storia diventano il soggetto di un’opera lirica, organizzata da Associazione Culturale Ventotto e cofinanziata dalla Regione Puglia e dal Comune di Alberobello. L’intento è quello di promuovere le giovani eccellenze artistiche del territorio, affidando ad un team 100 % pugliese ed interamente under 35 la realizzazione dell’opera, scritta per l’occasione dal compositore pugliese Nicola Scardicchio (compositore e direttore d’orchestra – diretto allievo di Nino Rota).

La realizzazione del progetto ha avuto inizio negli scorsi mesi grazie al concorso di scrittura creativa “I dialoghi del Guercio”, indirizzato alle scuole di ogni ordine e grado. Gli studenti hanno inviato un testo contenente una scena, un dialogo, una narrazione immaginari relativi alla storia de Il Guercio di Puglia ed i 21 elaborati finalisti sono stati trasformati nel libretto operistico. Con la regia di Davide Gasparro e la direzione di Danila Grassi, i giovani cantanti Paola Leoci (Soprano), Manuel Amati (Tenore), Carlo Sgura (Baritono) e Alberto Comes (Basso), accompagnati da talentuosi musicisti pugliesi, daranno vita all’opera buffa. La tradizione dell’opera italiana unita al “Made in Puglia” ed ai talenti di questa Regione si misceleranno armoniosamente in uno spettacolo fresco, giovane e di qualità.

L’ingresso è gratuito

Il progetto, inoltre, può essere sostenuto con azioni di crowdfunding da inviare all’IBAN IT 14 Q 08469 41440 0000000 35803

L’associazione Culturale Ventotto ringrazia per il supporto e il sostegno: Regione Puglia, Comune di Alberobello, Comune di Conversano, Associazione Pugliesi nel Mondo, Associazione per la Legalità – Ultimi, Associazione Arteca, Marangi Strumenti Musicali, BCC Castellana Grotte, Grafiche Vito Radio Editore, Wellcome HTS di Alberobello e la Bottega dei Fischietti e Opera Don Guanella – Casa Sant’Antonio.

Cast:
Paola Leoci – Soprano
Manuel Amati – Tenore
Carlo Sgura – Baritono
Alberto Comes – Basso
Regia – Davide Gasparro

Ensemble:
Federica Del Gaudio – Violoncello
Asia Ventura – Violino
Giulia Palmisani – Pianoforte
Matteo Erba – Clarinetto
Luigi Tannoia – Tromba
Gabriele Balsamo – Percussioni

Direzione d’orchestra – Danila Grassi


Gran Ballo dell’800 – Moda a Corte

In il

moda a corte gran ballo dell 800

Durante il programma estivo State a Conversano
Gran Ballo in costume dell’Ottocento della Compagnia Nazionale Danza Storica diretta dal maestro Nino Graziano Luca in Piazza Castello.
Gruppo pugliese “Silhouette” Santeramo – UTE Acquaviva – Cassano – Sannicandro
a cura della maestra Monica Pichichero, Ambasciatrice
Regione Puglia
Compagnia Nazionale Danza Storica
Evento inserito nel programma della manifestazione Moda a Corte organizzato dall’Associazione L’Arte della Bellezza.

Programma:
ore 20:00 conferenza sulla moda e la danza dell’800 presso la Ex Chiesa di San Giuseppe in Piazza Castello

ore 22:00 Gran Ballo sotto il Castello Aragonese in corso Domenico Morea

ore 22:30 Esibizione di Vito Solfrizzo e la terra dei re

A seguire, esibizione di Vito Solfrizzo e la terra dei re.
Cantautore di conversano, presentata il suo CD con canzoni inedite. Progetto da lui realizzato e prodotto


Conversano Magic & Fantasy

In il

Conversano Magic e Fantasy

Arriva a Conversano il primo Evento Fantay del Sud Italia!
Inizia a preparare il tuo outfit e vieni a divertirti con noi!
Raduno conviviale degli amanti dello stile Fantasy nella splendida realtà del borgo di Conversano.
Un tuffo nel mondo dell’immaginario.
Tutti gli appassionati del genere sono invitati a trascorrere la sera del 24 Agosto nel suggestivo borgo di Conversano, dove potranno incontrarsi e confrontarsi con idee e progetti.
Per l’occasione verranno presentate alcune creazioni dell’Atelier FedeMorgana.
Sarà inoltre allestito un mercatino tematico e presso la Ex Chiesa di San Giuseppe si terrà una Sfilata a Tema, alla quale si potrà assistere e partecipare gratuitamente.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale L’Arte della Bellezza ed è nato dall’esempio di “Gradara Magic Castle” .

Info tel 3383730334 – artemodaspettacolo@gmail.com


Tavolata a Corte 2019 a Conversano

In il

tavolata a corte 2019 conversano

E poi c’è la magia dell’estate, con il suo sole caldo e i suoi cieli stellati. La convivialità, la buona musica e la giusta compagnia rendono tutto ancor più speciale.

Questo è lo spirito di Tavolata A Corte che torna in scena con la VI edizione, dal 22 al 25 agosto. Quattro serate spettacolari ambientate nell’incantevole scenario della scalinata del Vicciarolo di Conversano.

A seguire il programma della VIª edizione:
22.08 // Omaggio a BUD SPENCER con l’animazione di Leo Lillo & Frank Lerry
23.08 // RINO ARGERI in concerto | Non sono Zero
24.08 // I CIPURRID
25.08 // ANTONIO DA COSTA con Latin Show by Silvio Sisto y Leidy Cuba

Specialità enogastronomiche

Concerti e artisti di strada

Area giochi con gonfiabili
Scalinata del Vicciarolo | Conversano (BARI)