Bari, ULTIMO torna in concerto al San Nicola con il tour “Stadi 2025 – La favola continua…”

In il

ultimo stadi 2025 bari

A belli. Questa è casa mia“. Con queste parole, Ultimo ha preso per mano la sua amata Roma e l’ha portata “Altrove” durante la prima delle tre date sold out del suo nuovo tour “Ultimo Stadi 2024 – La Favola Continua…“. La serata ha riservato anche una grande sorpresa: l’annuncio del tour negli stadi per il 2025. “Questa serata è importante, mi ha fatto rivivere il 4 luglio 2019 quando ho fatto il mio primo stadio Olimpico. Per me è un’emozione grandissima. Ho detto che l’anno prossimo mi sarei fermato ma finché ci sarete voi io da qui non mi muovo“: Ultimo ha sorpreso così i suoi 60 mila fan – tra cui anche il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri – subito dopo aver cantato “Vieni nel mio cuore“.

Il cantautore romano, dunque, tornerà live anche nel 2025: Lignano Sabbiadoro (29 giugno – Stadio Teghil); Ancona (2 luglio – Stadio del Conero); Milano (5 luglio – Stadio San Siro); Roma (10 luglio – Stadio Olimpico); Messina (18 luglio – Stadio San Filippo); Bari (23 luglio – Stadio San Nicola).

Stadi 2025 – La Favola Continua…
29 GIUGNO – STADIO TEGHIL – LIGNANO SABBIADORO (UD) *Data zero
2 LUGLIO – STADIO DEL CONERO – ANCONA
5 LUGLIO – STADIO SAN SIRO – MILANO
10 LUGLIO – STADIO OLIMPICO – ROMA
18 LUGLIO – STADIO SAN FILIPPO – MESSINA
23 LUGLIO – STADIO SAN NICOLA – BARI

Il Principe degli Stadi continua a farci sognare, l’emozione è enorme
Biglietti disponibili online dalle ore 14:00 di lunedì 24 giugno e dalle ore 11:00 di sabato 29 giugno nei punti vendita autorizzati.


MARCO MENGONI in concerto allo stadio San Nicola di Bari – “Marco negli Stadi 2025” Tour

In il

MARCO-MENGONI-in-concerto-allo-stadio-San-Nicola-di-Bari-Marco-negli-Stadi-2025-Tour

Marco Mengoni live a Bari
stadio San Nicola
domenica 20.07.2025

“Marco negli stadi 2025”: questo è il nuovo tour annunciato da Marco Mengoni, con cui nell’estate del 2025 tornerà a riempire gli stadi di tutta Italia. Come accaduto per la tournée sold out dell’estate scorsa culminata con la gran festa al Circo Massimo di Roma, anche questa volta noi di Radio Italia solomusicaitaliana saremo radio ufficiale del tour.

L’annuncio è arrivato alla vigilia della prima volta di Marco Mengoni da co-conduttore e super-ospite della prima serata sul palco di Sanremo, dove è atteso al fianco di Amadeus.

“Marco negli stadi 2025” partirà il 26 giugno dall’iconico Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, per poi proseguire il 2 luglio a Roma (Stadio Olimpico), il 5 luglio a Bologna (Stadio dall’Ara) e il 9 luglio a Torino (Stadio Olimpico). Farà tappa il 13 luglio a Milano (Stadio San Siro), il 17 luglio a Padova (Stadio Euganeo), il 20 luglio a Bari (Stadio San Nicola) e, infine, si concluderà il 24 luglio a Messina (Stadio San Filippo).

Una serie di concerti – “per cui ho già delle idee”, ha raccontato il cantautore – che non mancheranno di raccontare 15 anni di carriera ricchi di riconoscimenti, vittorie, grandi platee ed empatia con il pubblico italiano ed europeo.

I biglietti saranno disponibili dalle ore 10.00 di martedì 30 gennaio per i titolari di carta Mastercard. Per gli iscritti a My Live Nation dalle ore 11.00 di giovedì 1 febbraio. La vendita generale, invece, aprirà alle ore 11.00 di venerdì 2 febbraio.

MARCO NEGLI STADI 2025 – LE DATE 
Napoli – 26 giugno @Stadio Diego Armando Maradona
Roma – 2 luglio @Stadio Olimpico
Bologna – 5 luglio @Stadio dall’Ara
Bologna – 6 luglio @Stadio dall’Ara
Torino – 9 luglio @Stadio Olimpico
Milano – 13 luglio @Stadio San Siro
Milano – 14 luglio @Stadio San Siro
Padova – 17 luglio @Stadio Euganeo
Bari – 20 luglio @Stadio San Nicola
Messina – 24 luglio @Stadio San Filippo


NIGHT FEVER il più grande tributo mondiale dei Bee Gees in concerto al Teatro Team

In il

night-fever-a-tribute-to-the-bee-gees-bari-teatro-team

NIGHT FEVER
A Tribute To The BEE GEES

I Night Fever sono considerati il più grande tributo mondiale dei BEE GEES, nessun’altra Band si avvicina così tanto al grande gruppo musicale australo-britannico.

Dal 2007 hanno calcato i palcoscenici dei teatri più importanti in tutta Europa, sono stati ospiti in numerosi programmi televisivi, deliziando gli amanti dei Bee Gees con il loro spettacolare tributo dal repertorio ricco delle più belle hit della storia del Pop.
In Olanda e Belgio i fan sono ormai dipendenti dai loro Show, tutte le sale sono praticamente sempre esaurite e molti fan si spostano regolarmente per seguire la Night Fever Band in tour nei diversi paesi europei dove si esibiscono per poter rivedere e riascoltare la Band ed il loro fantastico repertorio delle canzoni dei Beeremo Gees.
La loro interpretazione, autentica ed abbinata ad arrangiamenti moderni, è considerata da molto tempo il più grande tributo internazionale, forse l’unico vero e grande spettacolo tributo in onore ai Bee Gees.

NIGHT FEVER BAND:

Michael Zai (Barry Gibb)
Quando si parla di “autentiche interpretazioni delle leggende del pop”, da anni è uno dei cantanti più importanti ben oltre i confini del paese.
Oltre 100 eventi radiofonici e televisivi (ad es. Gala sportivo ARD, People 99, ZDF TV garden) nonché eventi di spicco a livello internazionale corollano una serie di successi che solo pochi nel settore possono vantare.
Da molti anni ha successo anche come compositore e cantautore.
Come fan dichiarato dei Bee Gees, ha creato il progetto NIGHT FEVER e incarna “Barry Gibb” alla perfezione!!!

Franco Leon (Robin Gibb)
Con un’estensione vocale di 3 ottave e mezzo e la sua enorme flessibilità, è oggi una delle migliori voci della Germania.
È già stato attivo come cantante di sottofondo per molte star delle classifiche (ad esempio Helene Fischer, Milli Vanilli, Weather Girls, Bobby Kimball, Thomas Anders … ecc.).
La sua voce è conosciuta anche da numerosi jingle pubblicitari.
Dal 2007 al 2009 è stato membro permanente della band HELENE FISCHER e può essere trovato come cantante di sottofondo in tutti i loro album.
Come solista con la VOGTLAND PHILHARMONIE, può essere visto ogni anno con programmi crossover sui palcoscenici all’aperto in Germania.
Proprietario dell’agenzia artistica eazy booking, è responsabile, tra le altre cose, dell’amministrazione dello spettacolo.
Completa il gruppo “NIGHT FEVER” nel ruolo di “Robin Gibb”.

Uwe Haselsteiner (Maurice Gibb)
Musicista, compositore e produttore musicale.
Uwe Haselsteiner interpreta il ruolo di Maurice Gibb in Night Fever.
Da molti anni lavora anche nel suo studio di registrazione come compositore e produttore musicale.
Con oltre 850 canzoni pubblicate, è una costante nel business degli hit.
Ha scritto canzoni, tra gli altri, per Roland Kaiser,  Beatrice Egly, Ross Antony, Jürgen Drews, Bernhard Brink, Ireen Sheer,  Andrea  Jürgens, Claudia Jung, Melissa Naschenweng

I Musicisti:
Cay Rüdiger (batteria)
Marc Hallbauer (chitarre)
Benedikt Rauch (basso)

ECCO LE DATE DEL PRIMO GRANDE TOUR IN ITALIA

BARI – giovedì 3 aprile – Teatro Team >>>Acquista biglietti
NAPOLI – venerdì 4 aprile – Teatro Palapartenope
ROMA – sabato 5 aprile – Auditorium Conciliazione
BOLOGNA – 7 aprile – Teatro Celebrazioni
FIRENZE – 8 aprile – Teatro Cartiere Carrara
BRESCIA – 10 aprile – Gran Teatro Morato
PADOVA – 11 aprile – Gran Teatro Geox
MILANO – 12 aprile – Teatro Repower

Produzione: Night Fever
Organizzazione Tour Italia: ItaliaShow
Produzione esecutiva: Franco Di Spirito
Tour Manager: Chiara Marro
Translation Tour Operator: Isabella Di Spirito

Info: 3924550795 (WhatsApp)


Amedeo Minghi a Bari con il suo nuovo tour teatrale

In il

amedeo-minghi-teatro-petruzzelli-bari

Appuntamento a Bari nel prestigioso Teatro Petruzzelli con Amedeo Minghi il 28 gennaio 2025 per una imperdibile tappa del suo tour teatrale 2024-2025.

Il 15 marzo 2024, Amedeo Minghi ha pubblicato il singolo “Non c’è vento stasera” che anticipa l’uscita di un album di inediti. Il cantautore ha anche annunciato il suo ritorno live con una tournée.

Tanti successi nella storia di Minghi che con il suo tour festeggia “40 anni da 1950” e che proporrà nei suoi concerti pezzi storici come “Vattene Amore”, “Decenni” e “Vita Mia”, ma anche il nuovo inedito “Non c’è vento stasera” primo singolo del nuovo album. Il prossimo disco di Amedeo Minghi, la cui uscita è prevista per l’autunno 2024, metterà come sempre al centro la vita e i suoi risvolti e viene definito dallo stesso artista con questi aggettivi: onirico, appassionato, ironico, spaurito, solenne, divertito, struggente.

Amedeo Minghi in concerto
martedì 28 Gennaio 2025
ore 21:00
Teatro Petruzzelli – BARI

Biglietti disponibili online su Vivaticket al seguente link https://www.vivaticket.com/it/Ticket/amedeo-minghi-tour-teatrale/236479 e Punti vendita autorizzati


“Canto Libero” a Bari il concerto Omaggio a Battisti e Mogol

In il

Canto-Libero-Omaggio-a-Battisti-e-Mogol

Non un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Mogol – Battisti. Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati e già rodati nel corso di lunghe carriere, che portano avanti questo nuovo progetto con grande determinazione: la band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due: Canto Libero, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma cercando di non risultare mera copia, mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale facendo emergere anche tutta l’anima blues e rock che questo artista aveva molto forte dentro di sé.

In ogni tour si propone uno spettacolo diverso dal precedente ma come sempre studiato nei minimi dettagli, nulla sarà lasciato al caso: arrangiamenti curatissimi, dinamiche, scenografie e videoproiezioni.

“Questo è un gruppo straordinario” Mogol

Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l’Italia (e anche in Slovenia, Croazia e Montenegro), il primo grande riconoscimento del loro valore artistico arriva a fine 2015 con uno spettacolo sold-out al Teatro Rossetti di Trieste che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero. L’esperienza si ripete ad aprile 2017, quando Mogol torna sul palco con la band nella data udinese per l’ennesimo sold out al Giovanni da Udine, e ad agosto 2017 a Grado, riconfermando un rapporto di stima e collaborazione che si ripeterà più volte in future.

Uno spettacolo con alle spalle già 2 tour teatrali: il primo partito nel dicembre 2016 e concluso nell’aprile 2017 dopo 15 date e 8.000 spettatori in teatri di prestigio come il Del Monaco di Treviso, il Ristori di Verona, l’Archivolto di Genova, il Duse di Bologna; il secondo partito in ottobre 2017 e terminato in aprile 2018 dopo 24 date e 15.000 spettatori presenti passando storici e di primo piano come il Teatro Filarmonico di Verona, il Teatro Toniolo di Mestre, il Teatro Celebrazioni di Bologna, il Teatro Nuovo di Ferrara, il Politeama Genovese di Genova, il Teatro Goldoni di Livorno e tanti altri..

I PROTAGONISTI
Con la produzione della Good Vibrations Entertainment, Canto Libero nasce da un’idea di Fabio “Red” Rosso, e la direzione di Giovanni Vianelli. La band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due: Canto Libero, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma cercando di non risultare mera copia, mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale. Spiega il frontman della band: «Dopo aver studiato molto la sua musica, Battisti mi ha sorpreso ancor di più. Secondo me, è stato il più grande artista che abbia mai attraversato il panorama musicale italiano, per quantità e qualità di brani. E poi, io amo anche la sua voce. Quando sono sul palco, ho grande rispetto per quel che faccio, intendo nei suoi confronti, e spero sempre di farlo al meglio. Di certo ci metto tutto me stesso. E spero di trasmetterlo al pubblico. Non si trattava di fare delle belle cover di pezzi che amavamo. È uno spettacolo studiato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso, arrangiamenti curatissimi, dinamiche e scenografie, videoproiezioni. Insomma, ci abbiamo messo il cuore».

Giovanni Vianelli spiega: «Da parte mia non c’è nessuna intenzione di rendere “attuale” il sound delle canzoni di Lucio Battisti. Noi cerchiamo solo il sound giusto nei limiti delle nostre possibilità, e non lo facciamo in modo attuale, ma in modo volutamente classico: non usiamo click se non come riferimento iniziale, nessuna sequenza, ci sincronizziamo spontaneamente con i filmati, suoniamo con la strumentazione del buon vecchio rock, saliamo in dieci sul palco fregandocene delle attuali esigenze del mercato. Queste sono cose che il nostro pubblico apprezza, e io sono totalmente d’accordo con loro! (…) Ogni grande band apprende dalle altre ma deve andare alla ricerca del proprio sound, altrimenti non sarà che una brutta copia, è inevitabile. (…) Nella nostra band ogni musicista ha il suo stile ed è amato per il suo stile. Io mi preoccupo di incanalarlo nella canzone».

La voce di Fabio “Red” Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo, Alessandro Sala al basso e alla programmazione computer, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, Luca Piccolo alle tastiere, le splendide voci di Joy Jenkins e Michela Grilli, i video di Francesco Termini e l’eccezionale ingegnere del suono Ricky Carioti (fonico anche di Elisa) rileggono “La canzone del sole”, “Una donna per amico”, “Ancora tu”, “E penso a te”… e gli altri grandi successi di Battisti che hanno fatto e fanno tuttora sognare intere generazioni.

Canto Libero – Omaggio A Battisti & Mogol
sabato 4 Gennaio 2025 – ore 21:00
Teatro Team – BARI
>>>Acquista biglietti


“The best of Disney Music” a Bari un concerto-evento per celebrare i 100 anni di Disney

In il

the-best-of-disney-music-teatro-team-bari

A Bari un concerto-evento per celebrare i 100 anni di Disney

Il grande concerto-evento “The best of Disney Music”, diretto dal Maestro Gerardo Di Lella ed eseguito dalla sua “Grand Orchestra”, andrà in scena venerdì 3 gennaio 2025 alle ore 21:00 presso il Teatro Team di Bari. L’orchestra, costruita ad hoc per l’occasione, vede la compresenza di una orchestra sinfonica, di una orchestra pop e di una big band, per un totale di 92 musicisti sul palco, e comprende coro e voci solistiche.

Dopo la sigla iniziale, nel totale rispetto della tradizione Disney, il concerto omaggerà ben 15 film, per un viaggio onirico che ripercorre i suoi 100 anni di magia. In ordine sparso, l’orchestra suonerà le musiche più note di La bella e la bestia, Aladdin, Mulan, La bella addormentata nel bosco, La Sirenetta, Hercules, Rapunzel, Pocahontas, Pinocchio, Biancaneve e i 7 nani, La carica dei 101, Frozen, Cenerentola, Il re leone, Il gobbo di Notre-Dame.

“Ciò che vedrete è il risultato di uno sforzo immenso – spiega il Maestro Gerardo Di Lella – Un concerto di circa 2 ore di musica rappresenterebbe un’impresa importante per qualsiasi arrangiatore, ma io l’ho vissuta come una vera e propria sfida con me stesso. La musica dei film d’animazione, in particolare quelli Disney, contiene infatti tutti i linguaggi musicali possibili, dal jazz al pop, dalla sinfonica alla etnica. Per lo spettatore, l’evento rappresenta un’occasione unica per gustare la musica scevra dalle sue immagini, un modo per immergersi appieno nelle bellissime melodie che la “casa di Mickey Mouse” ci ha regalato in questi 100 anni”.

Il Maestro Di Lella ha arrangiato personalmente tutte le partiture dei brani, rispettando fedelmente le versioni originali, regalando allo spettatore l’emozione di rivedere i film attraverso la musica.
Viste l’estrema popolarità e le caratteristiche artistiche di questo repertorio, la performance consentirà importanti momenti di condivisione tra tre diverse generazioni di pubblico.

Prezzi:
Poltronissima 75 euro + d.p.
Poltrona 65 euro + d.p.
Prima Galleria 45 euro + d.p.
Seconda Galleria 35 euro + d.p.

I biglietti sono disponibili online a questo link https://www.ticketone.it/eventseries/the-best-of-disney-music-3672630/


Fast Animals and Slow Kids in concerto all’Eremo Club di Molfetta

In il

Fast-Animals-and-Slow-Kids-Molfetta

Dopo aver calcato i palchi dei maggiori festival e rassegne estive, i Fast Animals and Slow Kids tornano con la loro musica nei club e nei teatri con il Festa Tour. L’Eremo di Molfetta non manca all’appello.

LE DATE:

4 dicembre
Alcatraz – Milano

6 dicembre
Teatro Concordia – Venaria Reale (Torino)

14 dicembre
Hall – Padova

17 dicembre
Atlantico – Roma

18 dicembre
Teatro cartiere Carrara – Firenze

20 dicembre
Estragon Club – Bologna

27 dicembre
Casa della Musica – Napoli

28 dicembre
Eremo Club – Molfetta (Bari)

30 dicembre
Land – Catania

In attesa del loro nuovo singolo “COME NO”, fuori questo venerdì, non vediamo l’ora di scatenarci nei club: be there!

Biglietti disponibili online dalle ore 14.00 di domani giovedì 6 giugno e dalle ore 14:00 di martedì 11 giugno nei punti vendita autorizzati.

I Fast Animals and Slow Kids nascono a Perugia nel 2008 e sono composti da Aimone Romizi (voce e chitarra), Alessio Mingoli (batteria e seconda voce), Jacopo Gigliotti (basso) e Alessandro Guercini (chitarra). Il loro particolare nome è invece tratto da una gag della famosissima serie animata I Griffin.

Il primo disco, Cavalli, esce nel 2011 ed è prodotto e pubblicato dall’etichetta di Andrea Appino degli Zen Circus. Grazie a questo progetto raggiungono la notorietà nell’ambiente underground italiano.

Nel 2013 viene pubblicato Hýbris che porterà il gruppo in giro per l’Italia con due anni di concerti e la partecipazione al MIAMI di Milano e allo Sherwood Festival di Padova.

Alaska esce invece nel 2014 arrivando in poche ore in cima alla classifica alternative di iTunes. Questo disco segna la maturità della band sia a livello di testi che a livello di sonorità, grazie anche all’introduzione del violino del polistrumentista Nicola Manzan di Bologna Violenta. All’uscita del disco segue un tour che si conclude con il sold out di tre mila persone all’Alcatraz di Milano.

Il 2017 è l’anno di Forse Non è La Felicità, lanciato dal singolo Annabelle, che porta i Fast Animals and Slow Kids ad essere uno dei gruppi rock più importanti in Italia.

Nel 2019 la band ha pubblicato l’album Animali Notturni realizzato con il produttore Matteo Cantaluppi (Dardust, Thegiornalisti, Exotago e molti altri). Il disco debutta al settimo posto della classifica FIMI dei dischi più venduti e al quarto per la classifica dei vinili.

Ad Animali Notturni seguiranno i due singoli Come Conchiglie e Cosa Ci Direbbe (in collaborazione con Willie Peyote), primo singolo estratto dal nuovo album della band È Già Domani pubblicato nel settembre del 2021.

L’ultimo lavoro dei Fast Animals and Slow Kids è il disco È già domani contenente i singoli Cosa ci direbbe e Lago ad alta quota. Nel 2022 la band a collaborato con Luciano Ligabue al brano Il Tempo è Una Bugia.

Forse un biglietto per i Fast Animals and Slow Kids è la felicità!


PIERO PELÙ in concerto a Bari | “Deserti” live tour

In il

piero-pelu-deserti-tour-2024-bari-modugno

Lo abbiamo visto ieri sera sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma (la dodicesima volta per lui dal 1990 ad oggi) come sempre in prima linea per condividere e sostenere battaglie sociali, politiche e ambientali, ma questa mattina si torna a parlare di musica per annunciare un importante ritorno live.

Dopo le date del DESERTI TOUR 2024 che lo vedranno protagonista questa estate sul palco delle principali rassegne estive, PIERO PELU’ tornerà alle origini del rock ‘n’ roll per un club tour dove pubblico e artista si ritroveranno uno accanto all’altro, pronti a sudare e pogare insieme.

Dopo un lungo di silenzio forzato a causa di problemi legati all’acufene, Piero Pelù torna sulla scena musicale con un nuovo album e un tour estivo. Il cantautore toscano ha annunciato l’uscita di Deserti, il suo decimo album in studio, in arrivo il 7 giugno su Epic Records/Sony Music Italy. Deserti rappresenta il secondo capitolo della Trilogia del disagio, un progetto musicale iniziato nel 2020 con la pubblicazione di Pugili fragili. Il nuovo disco esplora tematiche profonde e attuali, come la solitudine, l’alienazione e la disillusione, con la tipica grinta e l’intensità che contraddistinguono Pelu da sempre. 

Per presentare il suo nuovo lavoro, Pelu ha pubblicato la prima traccia estratta dall’album, Novichok. Il brano, che prende il nome dall’agente nervino utilizzato nell’attacco di Salisbury del 2018, è una riflessione sulla guerra e la violenza, con un messaggio di speranza e di lotta contro l’ingiustizia. Novichok è stata registrata in un luogo speciale per Pelù: la cantina di via De’ Bardi a Firenze, dove i Litfiba, la storica band di cui Pelù è stato frontman, sono nati e hanno mosso i primi passi. Un omaggio alle sue origini e un ritorno alle radici del suo rock.

Per vedere Piero Pelù dal vivo dovremo attendere qualche mese ma sarà un’occasione imperdibile per ascoltare il nuovo disco dal vivo.

Sabato 14 dicembre sarà in concerto sul palco del Demodè Club a Modugno (Bari). Il rocker toscano sarà accompagnato da una band di super musicisti del calibro di Giacomo Castellano “Castillo” alla chitarra, Luca Martelli “Mitraglia” alla batteria e Max Gelsi “Sigel” al basso. Una formazione d’eccezione per un grande ritorno che si preannuncia come uno degli eventi musicali più attesi dell’estate 2024.

Ecco le nuove date indoor del DESERTI TOUR 2024 che si aggiungono a quelle già carichissime del tour estivo:

4/11 FIRENZE Viper Theatre
5/11 FIRENZE Viper Theatre
11/11 MILANO Magazzini Generali
12/11 MILANO Magazzini Generali
17/11 TORINO Hiroshima Mon Amour
18/11 TORINO Hiroshima Mon Amour
24/11 PADOVA Hall
28/11 BOLOGNA Estragon Club
1/12 ROMA Largo Venue
2/12 ROMA Largo Venue
7/12 NAPOLI Casa Della Musica
14/12 MODUGNO (BARI) Demodè Club

I biglietti saranno disponibili sul circuito Ticketone da oggi alle ore 12.00 in esclusiva per gli iscritti a pieropelu.net e domani, venerdì 3 maggio alle ore 12.00 per la vendita generale


Bari, ALESSANDRA AMOROSO in concerto al Palaflorio – “Fino a qui” Tour 2024

In il

alessandra-amoroso-bari-2024-tour-fino-qui

BARI – Per la prima volta nella sua carriera, Alessandra Amoroso sarà tra gli artisti in gara al Festival di Sanremo. La cantante porterà sul palco dell’Ariston il brano ‘Fino a qui’, da mezzanotte disponibile su tutte le piattaforme e in radio. Per l’occasione, Alessandra Amoroso ha annunciato le date del ‘suo nuovo ‘Fino a qui tour’, che la vedrà nei palasport delle principali città italiane dal 1° dicembre.

IL TOUR DI ALESSANDRA AMOROSO
1 dicembre – EBOLI – PALA SELE

3 dicembre – BARI – PALA FLORIO

4 dicembre – BARI – PALA FLORIO

6 dicembre – BOLOGNA – UNIPOL ARENA

7 dicembre – PADOVA – KIOENE ARENA

9 dicembre – MILANO – FORUM

10 dicembre – MILANO – FORUM

12 dicembre – FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM

15 dicembre – TORINO – INALPI ARENA

18 dicembre – ROMA – PALAZZO DELLO SPORT

19 dicembre – ROMA – PALAZZO DELLO SPORT

21 dicembre – NAPOLI – PALA PARTENOPE

22 dicembre – NAPOLI – PALA PARTENOPE

I biglietti per le date saranno disponibili in prevendita a partire dalle ore 16.00 di domani, mercoledì 7 febbraio, su Ticketone e punti vendita abituali. 


SANTI FRANCESI
 in concerto a Molfetta

In il

santi francesi 2024 club tour molfetta eremo club

SANTI FRANCESI
IN AUTUNNO TORNANO LIVE
con il loro
CLUB TOUR 2024

Martedì 3 dicembre 2024
Eremo Club – Molfetta (Bari)

A pochi giorni dalla conclusione della 74° edizione del Festival della Canzone Italiana, che ha visto i SANTI FRANCESI come rivelazione della manifestazione grazie agli ottimi riscontri ottenuti dal brano “L’AMORE IN BOCCA” e dall’esibizione da standing ovation con Skin sulle note di “Hallelujah”, il duo composto da Mario Francese e Alessandro De Santis annuncia oggi un “CLUB TOUR 2024” che in autunno li vedrà protagonisti sui più importanti palchi d’Italia.

Il tour farà seguito a “L’AMORE TORNA. Piccole liturgie musicali”, quattro showcase intimi che hanno registrato il sold out in pochi secondi e che a marzo prenderanno forma in due luoghi sconsacrati ma dalla bellezza sacra: il 15 e 16 marzo a Milano nella Chiesa di San Vittore e 40 Martiri e il 20 e 21 marzo a Napoli nella Chiesa San Giuseppe Le Scalze.

Questo il calendario completo del club tour:
20 novembre | Venaria Reale (TO) – Teatro della Concordia
23 novembre | Padova – Gran Teatro Geox
26 novembre | Firenze – Tuscany Hall
29 novembre | Bologna – Estragon
03 dicembre | Molfetta (BA) – Eremo Club >>>Acquista biglietti
05 dicembre | Napoli – Casa della Musica
10 dicembre | Milano – Fabrique
13 dicembre | Roma – Atlantico Live

I biglietti saranno in vendita online sul circuito Ticketone dalle ore 14.00 di venerdì 16 febbraio.
Apertura prevendite nei punti vendita autorizzati alle ore 11.00 di mercoledì 21 febbraio.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Dopo un’esperienza come quella del Festival di Sanremo i SANTI FRANCESI hanno scelto come prima cosa di raccontare e raccontarsi attraverso la musica con quattro show intimi nelle chiese, per poi dare sfogo alla loro energia live sui palchi dei club.

«La prima esigenza è stata quella di ritrovarsi in luoghi piccoli e speciali come le chiese da riempire di poesia, suoni, parole ed emozioni, luoghi dove guardarsi negli occhi e confrontarsi con persone che possano condividere le stesse intenzioni. – Spiegano i SANTI FRANCESI – Sanremo ci ha fatti crescere, come una maratona affollatissima che ti spinge a cercarti dentro la verità. Abbiamo provato a raggiungervi attraverso uno schermo, e ora scalpitiamo all’idea di sentirvi vicini, se lo vorrete, anche nei club.»

“L’AMORE IN BOCCA”, presentato alla 74° edizione del Festival della Canzone Italiana, è un brano che nasce da un fortunato errore di scrittura de ‘l’amaro in bocca’.
“Siamo rimasti affascinati da quell’espressione che è poi rimasta in un cassetto alcuni mesi” raccontano i SANTI FRANCESI.
“Durante una sessione con Cecilia Del Bono, con cui lavoravamo per la prima volta, ci siamo trovati a riaprire quel cassetto e scrivere in un pomeriggio “L’AMORE IN BOCCA”. Il brano è un piccolo mistero, una raccolta di diapositive, momenti e suggestioni senza meta o direzione precisa che ruotano attorno a quell’immagine. 
Romantica e sensuale allo stesso tempo, “l’amore in bocca” è l’espressione attorno alla quale noi e Cecilia abbiamo raccontato momenti delle nostre rispettive vite private, senza lasciarci andare a troppe spiegazioni, ed è perciò che la natura di questa canzone rimane nascosta, sepolta sotto strati di allegoria, perfino a noi stessi. È affascinante il non sapere, il non esserci mai detti cosa intendessimo davvero, a chi stessimo indirizzando quelle parole”.