QUEEN AT THE OPERA lo show rock/sinfonico al Teatro Team di Bari

In il

queen at the opera bari

Torna a Bari dopo il sold out del 2017, il primo e più grande show Rock/Sinfonico sui Queen mai portato in scena.
Nuova scaletta, nuovo allestimento e nuovi interpreti per una data speciale!

QUEEN AT THE OPERA – TOUR 2022
Giovedì 28 Aprile
Teatro Team – Bari
>>>Acquista Biglietti

Oltre 40 Straordinari Performer Sul Palco
In scena dal 2015, il primo ed originalissimo Concerto/Show interamente basato sulle musiche dei QUEEN in una inedita e coinvolgente veste rock/sinfonica mai creata prima, con gli arrangiamenti originali del Maestro Piero Gallo.
Da un’idea di Simone Scorcelletti lo spettacolo che sta riscuotendo enorme successo, in Italia e nel mondo! Grazie alla presenza sul palco di oltre 40 straordinari performer, con Queen At The Opera il pubblico avrà la possibilità di ascoltare i più grandi classici dei Queen e riviverli assistendo ad un evento pronto a scatenare emozioni uniche. Talentuosi cantanti tra cui Luca Marconi, Alessandro Marchi e Valentina ferrari già noti al pubblico di “Notre dame de Paris”, “Romeo e Giulietta”, “Priscilla la regina del deserto”, “Hair”, “The voice” e “Roma Opera Musical”, sono pronti a confrontarsi con i più grandi capolavori del popolarissimo gruppo di Freddie Mercury, Brian May, John Deacon, Roger Taylor.

Un Evento Di Grande Rilevanza Culturale
“Classici senza tempo come We are the champions, Barcelona, Bohemian rhapsody, We will rock you, The show must go on, Radio Ga Ga, A kind of magic, Under pressure, Another one bites the dust e tanti altri rivivranno in tutto il loro travolgente splendore grazie alla perfetta fusione sonora, potente ed elegante, che solo un’ orchestra sinfonica e una rock band possono generare. Il tutto sarà impreziosito da un suggestivo visual show, che renderà l’atmosfera dello spettacolo ancora più emozionante e coinvolgente. Ritenuto dall’Assessorato alla crescita culturale del Comune di Roma un “evento di grande rilevanza ed innovazione culturale”, Queen At The Opera si preannuncia come lo spettacolo più sorprendente ed imperdibile degli ultimi anni. La versione del 2020 viene presentata con un nuovo cast, una nuova direzione artistica ed un eccellente impianto tecnico proveniente dalla Toscana. Il tour invernale prevede di passare per i più prestigiosi teatri italiani, come la Tuscany Hall di Firenze, l’Auditorium della Conciliazione di Roma, il Teatro Palapartenope di Napoli, il Teatro Alfieri di Torino e tanti altri,a testimoniare l’assoluto rilievo che lo show si è ritagliato nel mondo degli eventi, e Sinfonici e Rock, una sfida vinta al 100%.

Tour 2022 – QUEEN AT THE OPERA THE SHOWNCERT
Tutti gli spettacoli sono programmati alle ore 21:00

Genova, Politeama Genovese – 17 gennaio
Roma, Auditorium della Conciliazione – 22 gennaio
Napoli, Teatro Palapartenope – 5 febbraio
Firenze, Tuscany Hall – 18 febbraio
Torino, Teatro Alfieri – 28 febbraio
San Benedetto del Tronto, Palariviera – 25 marzo
Livorno, Teatro Goldoni – 31 marzo
Assago (MI), Teatro Repower – 1 aprile
Udine, Teatro Nuovo Giovanni da Udine – 2 aprile
Bari, Teatro Team – 28 aprile

TBA (To be announced)
Desenzano del Garda
Bologna
Cremona
Brindisi
Roccella Jonica
Catanzaro
Sanremo
Brindisi
Fermo
Senigallia
Ancona
Brescia
Padova
Cagliari
Sassari


“INFLAMMATUS” il primo Festival di Pasqua

In il

inflammatus festival di pasqua

INFLAMMATUS: IL PRIMO FESTIVAL DI PASQUA NELLA CITTA’ DI MOLFETTA

Quattro spettacoli a infiammare l’animo con struggenti momenti di pathos attraverso capolavori del ‘700 italiano ed europeo.

E’ questo che ha animato il direttore artistico Sara Allegretta nell’allestimento di “Inflammatus”, il Festival di Pasqua 2022.

Contaminazione tra arti e stili, mix tra giovani talenti locali ed artisti affermati, musica ma anche danza e recitazione: “Stabat Mater”, “Sacralità e sacro in Mozart e Boccherini”, “Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce”, “Et resurrexit” i quattro eventi che accompagneranno il pubblico durante il periodo quaresimale fino al concerto della Domenica di Pasqua, realizzato per la prima volta nella storia della città di Molfetta.

PROGRAMMA:

26 Marzo – STABAT MATER
Danza, teatro, poesia partendo dal canto liturgico Stabat Mater di Jacopone da Todi e da quel verso “Sta la Madre dolorosa presso il legno lacrimosa mentre pende il Figlio”, fonte di ispirazione dell’intero spettacolo.
La coreografia di Nicolò Abbattista e Christian Consalvo della compagnia Lost Movement di Milano diventa un dialogo continuo con lo spettatore attraverso la danza di Laura Volpe capace di riversare sul pubblico un fiume di sentimenti, colpe, invocazioni d’aiuto e ricordi in un pathos crescente ed incessante.
La musica, composta appositamente da Filippo Ripamonti, è una riscrittura inedita dello Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, che sarà poi eseguito integralmente nella sua versione originale con le voci soliste di Paola Leoci e Sara Allegretta.
La direzione è del M° Sabino Manzo.

2 Aprile – SACRALITA’ E SACRO IN MOZART E BOCCHERINI
La riscoperta dello Stabat Mater di Luigi Boccherini, masterpiece dell’autore, nella sua prima versione del 1781.
E’ il viaggio in uno struggente sentimento di malinconia e dolore a causa della morte, enfatizzato dalla tonalità del “fa minore” a rinsaldare il messaggio della “teoria degli affetti”.
Un’opera ritrovata e portata al grande pubblico nella raffinata cornice di una esecuzione privata, nell’essenzialità dei mezzi a disposizione, nella perfetta aderenza tra spiritualità e testo in sinergia tra musica e poesia.
A introduzione l’Adagio e Fuga KV546 in do minore di Mozart, esempio perfetto di equilibrio tra solennità e drammaticità, connubio di ispirazione sacra in abiti profani.
Il concerto sarà eseguito dal quintetto “Le Consonanze” con la partecipazione del soprano Anna Maria Stella Pansini.

9 Aprile – LE ULTIME SETTE PAROLE DI CRISTO SULLA CROCE
“La Musica Istrumentale sopra le sette ultime parole del nostro Redentore in croce ovvero Sette Sonate con una introduzione ed alla fine un Terremoto, Hob:XX:1/4; op. 51”, fu composta da F.J. Haydn nel 1787.
La versione proposta è quella per quartetto in un adattamento per orchestra d’archi.
Sette Adagi da eseguire nel corso della liturgia solenne del Venerdì Santo caratterizzati da un climax che nelle note segue tutti gli ultimi momenti della vita di Cristo come raccontato dal Vangelo di Matteo.
Lo “stile della conversazione” tipico della scrittura quartettista di Haydn è chiaramente riconoscibile anche in questa composizione. Isabella Ragno e Zaccaria Gallo sono le voci narranti, dirette da Nadir Garofalo, con l’Ensemble “Alter-Azioni”.

17 Aprile – ET RESURREXIT
La simbiosi tra Vivaldi e Bach con un’esplosione di musica a simboleggiare la Resurrezione nel giorno di Pasqua.
Lo stile del primo nella forma, nella scrittura audace, nello sviluppo della “cantata” sacra, quasi una commistione tra sacro e profano a servizio della profonda spiritualità dei testi.
Bach che ne trae ispirazione nelle sue oltre duecento opere fino alla “Cantata BWV 4”.
Testi differenti ma accumunati dalla musica, entrambi costruiti sulla forma cantata con l’alternarsi di arie, duetti, cori che ne caratterizzano la varietà compositiva e la natura solenne della costruzione.
La direzione è di Sabino Manzo con l’Ensemble vocale “Florilegium Vocis”, l’orchestra barocca “Santa Teresa dei Maschi”, i soprani Valeria La Grotta e Federica Altomare e il controtenore Nicolò Marzocca.

Info e prenotazioni:
0809900206
prenotazione@fondazionemusicalevalente.it

Punti vendita:
InfoPoint via Piazza 27 (centro storico)
Bar IT Corso Umberto 2
Bar Giza via Giovinazzo
Queens Caffè Bistrot via Fremantle 19

Per abbonamento e tickets: clicca qui


Al Teatro Petruzzelli ripartono gli appuntamenti con i Grandi Concerti del 2021

In il

concertistica petruzzelli 2021

CONCERTO SINFONICO
22 settembre 2021

Bentornati a teatro. Ri-suonano le emozioni della grande Musica.
 Partono i nuovi appuntamenti di settembre con i Grandi Concerti del 2021, che vedono sul podio direttori di grande calibro con solisti top star della scena musicale internazionale, al fianco dell’Orchestra e del Coro del Teatro Petruzzelli.
La Fondazione Petruzzelli annuncia che questo concerto si terrà in presenza, salvo diverse disposizioni sanitarie. Vi aspettiamo in Teatro.

Interpretato Da
ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO PETRUZZELLI

direttore JAUME SANTONJA
pianoforte BENEDETTO LUPO
soprano VALENTINA MASTRANGELO
tenore DIEGO GODOY
basso DANIEL GIULIANINI
maestro del coro FABRIZIO CASSI

Programma
Ludwig van Beethoven
Meeresstille und glückliche Fahrt, (Calma di mare e Viaggio felice),
cantata in Re maggiore, per coro misto e orchestra, op. 112

Franz Schubert
Messa n. 2, in Sol maggiore,
per soli, coro misto e orchestra, D. 167

Johannes Brahms
Concerto n. 2, in Si bemolle maggiore,
per pianoforte e orchestra, op. 83


MUNICIPI SONORI, 5 concerti gratuiti del teatro Petruzzelli dedicati a cinque luoghi della città

In il

municipi sonori

Municipi sonori. La cultura si muove con la musica del Petruzzelli. Si chiama così la rassegna di concerti gratuiti del Coro e dell’Orchestra della Fondazione Petruzzelli nei Municipi, organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bari.
L’obiettivo di portare fuori dal teatro il coro e l’orchestra della Fondazione Teatro Petruzzelli è di valorizzare i quartieri della città non soltanto dal punto di vista del decentramento ma di un più ampio lavoro di esportazione della cultura musicale fuori dai luoghi canonici. L’accessibilità alla fruizione dei contenuti culturali si estende nei quartieri dove non si è mai tenuto un concerto del Petruzzelli organizzato in collaborazione con l’assessorato alla cultura. Ringrazio per questa ampia disponibilità il sovrintendente Massimo Biscardi. Abbiamo condiviso il programma con i presidenti dei cinque municipi Lorenzo Leonetti, Grazia Albergo – presidente Municipio 4 Bari, Giovanni Lucio Smaldone, Vincenzo Brandi, Nicola Schingaro affinché ci fosse la piena condivisione, non solo nella scelta dei luoghi ma nella sinergia Inter istituzionale che rappresenta il punto di forza della ripresa. La cultura si muove e attraversa i posti più rappresentativi di ogni municipio, non si tratta di periferie ma di quartieri che come tante Matrioske sono tutti fondamentali per costruire la grande bambola che rappresenta la città e che li contiene tutti dal più piccolo al più grande.

16 luglio Municipio III
cortile Istituto Pietro Alberotanza – San Paolo

19 luglio Municipio IV
Piazza Santa Maria del Fonte – Carbonara

21 luglio Municipio V
Villa Longo De Bellis – Palese

26 luglio Municipio II
Parco2Giugno – Carrassi

29 luglio Municipio I
Cortile Istituto Salesiano Ss.Mo Redentore – Libertà


“…Ripartiamo con Mozart” concerto gratuito dell’O.S.M. di Bari nel cortile del Redentore

In il

ripartiamo con mozart concerto gratuito

TORNANO I CONCERTI DAL VIVO DELL’ORCHESTRA SINFONICA METROPOLITANA

Con l’ingresso della Puglia in zona gialla, riprendono gli spettacoli dal vivo e all’aperto dell’Orchestra sinfonica metropolitana. Domani, martedì 11 maggio, alle ore 19.00, nel cortile dell’Istituto salesiano S.S. Redentore a Bari (via Martiri D’Otranto n.65) si terrà il concerto “…ripartiamo da Mozart”, con l’esibizione dell’Orchestra metropolitana diretta per l’occasione dal maestro svedese Ola Rudner, nel ruolo anche di solista al violino. In programma musiche di Wolfgang Amadeus Mozart con il Concerto n. 3 in sol maggiore K 216 e la Sinfonia n. 35 Kv 385 “Haffner”.
L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento dei posti consentiti dalle norme anti-Covid.

Ola Rudner ha iniziato la sua carriera come violinista solista (premiato anche al Concorso Internazionale Paganini di Genova), assistente del leggendario Sandor Vègh, e spalla di varie orchestre, tra cui Camerata Salzburg, Wiener Volksoper e Wiener Symphoniker. Fondatore nel 1995 della Philharmonia Wien, dal 2001 al 2003 è stato direttore principale della Tasmanian Symphony Orchestra in Australia e dal 2003 al 2007 Direttore Stabile dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Dal 2008 al 2016 è stato Direttore Stabile della Württembergische Philharmonie Reutlingen. Dirige tutte le importanti formazioni sinfoniche d’Australia: Sydney Symphony e le orchestre di Melbourne, Queensland, Tasmania, Adelaide e Perth. Collabora con le principali orchestre Scandinave quali l’Orchestra Sinfonica di Gothenburg, l’Orchestra della Radio Svedese, Oslo Philarmonic e le Orchestre di Malmö, Bergen, Trondheim, Aalborg, Helsingborg e Swedish Chamber Orchestra. Con Philharmonia Wien si esibisce regolarmente al Musikverein di Vienna ed effettua tourneè in Giappone, Polonia, Austria, Turchia, Jugoslavia e Italia.

Durante le passate stagioni è regolarmente invitato a collaborare con importanti formazioni orchestrali quali Wiener Symphoniker, London Philharmonic, BBC Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte, Filarmonica di Oslo, RAI di Torino, Slovenian Philharmonic, Philharmonie de Luxembourg, SWR Sinfonieorchester di Stoccarda, Hong-Kong Philharmonic, Mozarteumorchester Salzburg, Warsaw Philharmonic, Bremer Philharmoniker, Orchestra del Teatro La Fenice, Württembergische Philharmonie, Polish National Symphony Orchestra, Latvian National Symphony Orchestra, Belgrade Philharmonic, l’Orchestra Fondazione Arena di Verona, Niederösterreichisches Tonkünstlerorchester, Vienna Chamber Orchestra, Maggio Musicale Firenze, Osaka Philharmonic. Ha diretto importanti produzioni liriche a Vienna al Wiener Volksoper, Opera Australia in Sydney Opera House e Melbourne, Festspielhaus Salzburg etc. concertando opere di Mozart come Il Flauto Magico, Cosí, Figaro, Titus, Don Giovanni, Idomeneo; opere come Traviata, Trovatore, Fidelio, Carmen, Don Pasquale, Il Barbiere di Siviglia ed operette da Offenbach, Strauss, Lehar a Kalman. Le sue registrazioni lo vedono impegnato per Audite, Ars Produktion, BIS, Harmonia Mundi, ABC Classics, Camerata Tokyo, Amadeus, Venice Channel (DVD – HD). Ha ricevuto “la medaglia del centenario” per il suo lavoro musicale in Australia, e dalla repubblica austriaca ha ricevuto “l’onorificenza in argento”.


Beatles in Symphony e Renato Ciardo in concerto in streaming

In il

beatles in symphony renato ciard

BEATLES IN SYMPHONY: APPUNTAMENTO CON L’ORCHESTRA SINFONICA METROPOLITANA, RENATO CIARDO E I SUOI “THE QUARRYMEN”

Lunedì 5 aprile, alle ore 20.00, nuovo evento in streaming sulla pagina facebook della Città Metropolitana di Bari. L’Orchestra sinfonica metropolitana si esibirà “a distanza” in uno spettacolo da non perdere con il noto artista barese, Renato Ciardo ed i suoi “The Quarrymen”, la più importante ed apprezzata tribute band dei Beatles in ambito nazionale, e con la partecipazione di Nicolò Pantaleo. Per l’occasione l’Orchestra sarà diretta dal maestro Vito Andrea Morra. In scaletta i pezzi più famosi del quartetto di Liverpool.


Concerto omaggio per il 150º anniversario della morte di Saverio Mercadante

In il

concerto streaming omaggio saverio mercadante

Giovedì 17 dicembre alle 20,30 vi aspettiamo online per assistere a questo meraviglioso concerto in occasione del 150º anniversario della morte di Saverio Mercadante!
Sarà trasmesso gratuitamente su https://mercadante.ktg.it e coloro che hanno acquistato i biglietti o gli abbonamenti avranno diritto al rimborso tramite VOUCHER.

“Mercadante e i tesori di Puglia” – Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari – Concerto lirico sinfonico
Nel giorno del 150º anniversario della morte di Saverio Mercadante, l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari diretta dal M.o Marco Renzi, vuole omaggiare il grande musicista e compositore altamurano con un concerto lirico sinfonico a lui dedicato.
Nel teatro della sua città a lui intitolato, eseguirà un programma con alcune sue arie in prima esecuzione in tempi moderni. La Puglia si conferma terra di musicisti, come testimoniano gli innumerevoli teatri ottocenteschi disseminati nel territorio regionale dedicati a svariati artisti nati in questa terra suggestiva.

Programma:
Introduzione a cura di Mariateresa Dellaborra
“I motivi di una scelta”

Sinfonia in do minore
Revisione critica a cura di Mario Carbotta
Immagin del mio bene
Prima esecuzione in tempi moderni
Revisione a cura di Mariateresa Dellaborra
Loriana Castellano, mezzosoprano
Frena le belle lagrime
Prima esecuzione in tempi moderni
Revisione a cura di Mariateresa Dellaborra
Loriana Castellano, mezzosoprano
Mario Carbotta, flautista
Concerto in mi minore, op.57
Revisione critica a cura di Mariateresa Dellaborra
Mario Carbotta, flautista
Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari
Mario Carbotta, flautista
Loriana Castellano, mezzosoprano
Vito Clemente, direttore


“Symphonic jazz standards” concerto in streaming dal palco del Teatro Team

In il

concerto teatro team streaming

QUINTO APPUNTAMENTO IN STREAMING CON L’ORCHESTRA SINFONICA DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI BARI
Prosegue con successo la programmazione in streaming dei concerti dell’Orchestra sinfonica della Città metropolitana, organizzati in collaborazione con la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO).
Prossimo appuntamento è lunedì 30 novembre, alle ore 20.00, sulla pagina facebook della Città Metropolitana di Bari, con il concerto “Symphonic jazz standards”.
Dal palco del Teatroteam di Bari, il maestro Vito Andrea Morra, nel ruolo anche di arrangiatore, dirigerà l’orchestra e prestigiosi solisti: Guido Di Leone alla chitarra, Giampaolo Laurentaci al contrabasso, Fabio Delle Foglie alla batteria, Enzo Falco alle percussioni, i cantanti Francesca Leone e Beppe Delre e il giovane compositore di Corato, Antonio Molinini.
Ospite d’eccezione il noto trombettista torinese, Fabrizio Bosso. 
Il programma prevede l’esecuzione di musiche di: Y. Young, G. Gershwin, D. Ellington, C. Porter, A. Molinini, J.Styne, L. Bonfà, W. Montgomery, H. Carmichael e C. Veloso.


Dal palco del Teatro Petruzzelli un concerto in streaming dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana

In il

concerto streaming teatro petruzzelli

Giovedì 26 novembre, alle ore 20.00, sulla pagina facebook della Città Metropolitana di Bari, nuovo appuntamento in streaming con l’Orchestra sinfonica della Città metropolitana. Dal palco del teatro Petruzzelli, il maestro Vincenzo Perrone dirigerà l’orchestra ed un solista di eccezione, il violoncellista Giovanni Gnocchi che interpreterà il concerto di E.Elgar op.85, brano di rara esecuzione. Chiuderà il programma la celebre danza ungherese n.1 di J.Brahms. Anche questo nuovo concerto in streaming dell’Orchestra sinfonica metropolitana è realizzato in collaborazione con la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO).


“Pierino e il Lupo”, l’Orchestra sinfonica metropolitana di Bari in un concerto in streaming dal Teatro Piccinni

In il

pierino e il lupo teatro piccinni

Domenica 22 novembre, alle ore 20.00, andrà in scena in streaming sulla pagina facebook della Città metropolitana di Bari (https://www.facebook.com/cittametropolitanabari) lo spettacolo Pierino e il lupo, che vedrà sul palco del Teatro Piccinni di Bari l’Orchestra sinfonica metropolitana, diretta dal maestro Giovanni Rinaldi, con la voce narrante dell’attore barese Alessio Giannone, in arte “Pinuccio”.
L’iniziativa rientra nella programmazione “a distanza” dell’Orchestra sinfonica della Città metropolitana realizzata in collaborazione con la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri. La favola musicale senza tempo di Sergej Sergeevic Prokof’ev è il terzo spettacolo in streaming dopo il successo di visualizzazioni sui social dei due precedenti concerti dedicati ai medici e agli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid 19 e a tutti gli studenti in didattica a distanza.
Con la spontaneità che lo caratterizza, Alessio Giannone, famoso per le sue dissacranti telefonate ai politici diventate virali suoi social, racconta la storia di Pierino e dei suoi amici animali rivisitandola in chiave ironica.
I riferimenti chiari all’attualità, la localizzazione della vicenda in un contesto cittadino, l’improvvisazione e l’interazione irriverente con il maestro e l’orchestra rendono unica questa interpretazione. Ed è proprio questa nota satirica che avvicina il pubblico a questa meravigliosa opera musicale.
Se nel 1936 Prokofiev compose l’opera per avvicinare il mondo dell’infanzia alla musica, oggi Pinuccio, in un’epoca in cui la musica classica fatica a trovare un posto nel cuore del grande pubblico, ha provato a compiere un passo in più aggiungendo l’ironia del racconto alla solennità della musica.