Festa di San Filippo Neri a Gioia del Colle con Raf in concerto. Ecco il programma

In il

festa-san-filippo-neri-gioia-del-colle

Festa Patronale di Gioia del Colle – Festeggiamenti in onore di San Filippo Neri

A fine maggio a Gioia del Colle (Bari) si celebra la festa patronale dedicata a San Filippo Neri. La celebrazione prevede alcune messe dedicate, la processione della statua del Santo, concerti della banda nella suggestiva collocazione di Piazza Plebiscito, circondata dalle luminarie che decorano con luci tutta la città. Lungo le strade si possono trovare le bancarelle che vendono di tutto: cibi, bevande, oggetti utili e tanto altro. Poco fuori dal centro abitato ci sono le giostre che attraggono i più giovani e non solo.
Il programma della festa cambia ogni anno e spesso sono previsti eventi speciali ed ospiti musicali fino a spettacolari fuochi d’artificio nelle ore serali e notturne. Di seguito il programma civile e religioso di quest’anno:

PROGRAMMA LITURGICO:

venerdì 26 aprile

ore 18.30
S. Rosario in Chiesa Madre

ore 19.00
Celebrazione Eucaristica presieduta da don Tonino Posa

ore 20.00
Traslazione dell’immagine di San Filippo dalla chiesa Madre alla Parrocchia di San Vito Martire

giovedì 16 maggio

ore 18.30
Celebrazione Eucaristica nella Parrocchia di San Vito Martire

ore 19.30
Rientro della statua di San Filippo in Chiesa Madre

17-23 maggio

ore 19.00
Novena a San Filippo in Chiesa Madre

24-25-26 maggio

Chiesa Madre – Triduo di preparazione predicato da don Andrea Favale, parroco della Parrocchia di San Marcello in Bari

domenica 26 maggio

ore 19.00
Celebrazione Eucaristica in Chiesa Madre

ore 20.00
Traslazione del busto di San Filippo dalla Chiesa Madre alla Chiesa di San Francesco

lunedì 27 maggio: Festa di San Filippo Neri

ore 6.00 – 8.00 – 9.30
Sante Messe in Chiesa Madre

ore 7.30
Chiesa Sant’Angelo

ore 11.00
Solenne celebrazione Eucaristica

ore 17.00
Solenne concel. Eucaristica, presieduta da S.E. don Giuseppe Satriano, Vescovo dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonro

ore 18.00
Solenne processione con il rito della consegna delle chiavi della Città al Santo Patrono, presieduta da S.E. don Giuseppe Satriano, in Piazza Plebiscito, e successiva processione per le vie del paese

martedì 28 maggio

ore 18.00
In Piazza Plebiscito, Solenne concelebrazione Eucaristica per gli anziani e gli ammalati, presieduta da don Mimì Ciavarella con la partecipazione dell’associazione A.M.A.S.I. A seguire, traslazione del busto di San Filippo da Piazza Plebiscito alla Chiesa di Sant’Angelo

domenica 21 luglio

ore 18.30
Chiesa Sant’Angelo, Celebrazione Eucaristica. A seguire, traslazione del busto di San Filippo in Chiesa Madre

PROGRAMMA CIVILE:

domenica 19 maggio

ore 8.00
Fiera di Primavera presso Campo Sportivo “P. Martucci”

ore 13.00
Pranzo di San Filippo, presso il servizio mensa “Il Pane di tutti”, a cura del Centro di Ascolto “Dal Silenzio alla Parola”

sabato 25 maggio

ore 19.30
Accensione luminarie a cura della ditta Artlux

ore 21.00
RAF in concerto “Self Control 40th”
Piazza Plebiscito

domenica 26 maggio

ore 21.00
In Piazza Plebiscito, un omaggio a Ennio Morricone e alla musica anni ’70/’80, de “La Grande Orchestra Italiana”
M° Simone Mezzapesa

lunedì 27 maggio: Festa di San Filippo

ore 8.00
Diana di fuochi

ore 12.30
Pranzo per gli ambulanti, a cura del Comitato Festa Patronale

ore 16.30
Corteo delle autorità civili e militari dal Palazzo San Domenico alla Chiesa Madre

ore 18.30
Tutte le campane della città suoneranno per l’apertura dei solenni festeggiamenti

ore 20.30
Presterà servizio in Piazza Plebiscito lo storico Gran Concerto Bandistico Città di Bracigliano

ore 24.00
Spettacolo pirotecnico a cura della ditta Emotion Fireworks

martedì 28 maggio

ore 21.00
Orchestra Giuliano Spina
Piazza Plebiscito


Festa del SS. Crocifisso a Gravina in Puglia. Il programma civile e religioso

In il

festa-ss-crocifisso-2024-gravina-in-puglia

Solenni festeggiamenti in onore del Santissimo Crocifisso
25-26-27 Maggio
GRAVINA IN PUGLIA (Bari)

PROGRAMMA RELIGIOSO:

Domenica 19 Maggio

ore 17.00
Il Crocifisso Pellegrino nella Comunità parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo

ore 19.00
Santa Messa sul Sagrato

Giovedì 23 Maggio

ore 9.00
Lodi mattutine

ore 16.00
Adorazione Eucaristica

ore 18.30
Benedizione Eucaristica e Santo Rosario

ore 19.00
Santa Messa

Venerdì 24 Maggio

ore 9.00
Lodi mattutine

ore 18.30
S. Rosario

ore 19.00
Santa Messa

Sabato 25 Maggio

ore 9.00
Lodi mattutine

ore 18.30
S. Rosario

ore 19.00
S. Messa

Domenica 26 Maggio
FESTA DEL SS. CROCIFISSO

orario S. Messe: 8.00 – 9.30 – 18.30

ore 11.00
Solenne Celebrazione Eucaristica
presieduta da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Russo

ore 20.00
Solenne processione del SS. Crocifisso

Lunedì 27 Maggio

ore 19.00
Santa Messa di ringraziamento

PROGRAMMA CIVILE:

Sabato 25 Maggio

ore 8.00
Apertura della festa con tradizionale lancio di Diane

ore 17.00
Cerimonia d’intitolazione della piazzetta Baden Powel

– Piazza Pellicciari
Sagra della Focaccia e della Verdeca gravinesi

ore 20.00
Cabarettando
di Peppino Zuccaro e gli amici di merenda “A Mamm l’Ucchie”
Esibizione musicale del gruppo Radiazioni Band

– Nel Chiostro di San Sebastiano
ore 20.00
Appuntamento con tradizione e cultura:
Inaugurazione mostra di pittura di artisti vari.
I manufatti della puté a cura della coop. Questa Città.
Conferimento Onoreficenza gravinese al Principe Domenico Napoleone Orsini.
Conferimento Onoreficenza gravinese alla Prof.ssa Lorusso Domenica.
Interverranno: dr. Lagreca Fedele e Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Russo

Premiazione partecipanti alla 1° edizione del Concorso “Il Chicco e il Crocifisso. Ti racconto la Festa del Crocifisso” riservato agli alunnni delle scuole primarie del territorio.

Domenica 26 Maggio

ore 8.00
Lancio di Diane

Giro per le vie cittadine della Bassa Musica Ass. Mus. E. Silvestri di Gravina in P.

Giro per le vie cittadine della Banda Musicale Città di Santeramo

Giro per le vie cittadine del Gran Concerto Bandistico Città di Gravina in P.

ore 10.30
Accoglienza delle delegazioni dei comuni aderenti alla Associazione città del Crocifisso

ore 11.00
Solenne Celebrazione Eucaristica
presieduta da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Russo

– Piazza Pellicciari
ore 11.30
Metinèe Musicale del Gran Concerto Bandistico Città di Gravina in P.
diretto dal M° Giuseppe Basile

ore 18.00
L’Amministrazione Comunale si unirà al Comitato Feste, partendo da Palazzo di Città, per la Solenne Processione

ore 20.30
Gran Concerto Bandistico Lirico Sinfonico E. Silvestri di Gravina in P.
diretto dal M° Giuseppe Basile

ore 23.30
Spettacoli Pirotecnici

Lunedì 27 Maggio

– Corso Vittorio Emanuele
ore 21:00
MICHELE ZARRILLO in Concerto

Luna Park nel parcheggio Fiera San Giorgio


Le Vibrazioni in concerto gratuito alla Festa patronale di Bitonto

In il

francesco-sarcina-e-le-vibrazioni

Francesco Sàrcina e Le Vibrazioni saranno in concerto a Bitonto in occasione dei Solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima Immacolata (qui il programma completo della Festa).
Saliranno sul palco di Piazza Marconi, sabato 25 Maggio alle ore 21:30. Come di consuetudine l’accesso sarà libero.

Le Vibrazioni sono un gruppo musicale pop rock italiano, formatosi a Milano nel 1999.

Il gruppo è composto dal cantante e chitarrista Francesco Sarcina (Milano, 30 ottobre 1976); il chitarrista e tastierista Stefano Verderi (Milano, 22 agosto 1974); il bassista Marco Castellani (Legnano, 25 dicembre 1978) e il batterista Alessandro Deidda (Milano, 11 gennaio 1976). La formazione ha incluso per un periodo Emanuele Gardossi, che ha sostituito Castellani dal febbraio del 2008 fino alla pausa dichiarata dalla band nel 2012.

Grazie al successo di Dedicato a te, ma anche di brani come In una notte d’estate e Vieni da me, il loro primo album, Le Vibrazioni, riesce ad arrivare a un successo clamoroso, con oltre 300mila copie vendute. Nel 2005 partecipano per la prima volta al Festival di Sanremo nella categoria gruppi con il brano Ovunque andrò, che anticipa il loro album Le Vibrazioni II.

L’ultima tappa del Vibratour 2012, il 25 ottobre 2012 ai Magazzini Generali di Milano, precederà una pausa indeterminata dalle scene del gruppo milanese, come esplicitamente detto dai componenti stessi.

Il 30 giugno 2017 il gruppo ha annunciato il proprio ritorno sulle scene musicali con la formazione originaria durante un’esibizione all’annuale Radio Italia Live. Il 15 dicembre 2017 vengono annunciati tra i partecipanti al Festival di Sanremo 2018, con il brano Così sbagliato.

Nel 2022 hanno preso parte al Festival di Sanremo 2022 con il brano Tantissimo, posizionandosi ventiduesimi nella classifica generale


THE KOLORS in piazza a Gravina in Puglia per “Road to Battiti” – INGRESSO GRATUITO

In il

the kolors

Dopo Foggia, Brindisi e Ostuni prosegue il tour di “Road to Battiti”, l’evento di avvicinamento al “Radio Norba Cornetto Battiti Live”. Prossime due tappe, sabato 18 maggio a Gravina in Puglia e domenica 19 maggio a Galatina.

A Gravina, sabato, in piazza Giuseppe Pelliciari alle ore 21:00, ci saranno i The Kolors, da qualche giorno in radio e negli store digitali con “Karma”, il singolo che inaugura l’Estate 2024. La nuova hit della band sarà anche al centro della campagna di Cornetto, che ha scelto “Karma” come colonna sonora degli spot pubblicitari che ci accompagneranno durante la prossima estate. Un brano double tempo fortemente ispirato dal mondo degli A-ha e di Michael Sembello, che svela un’altra sfumatura della loro palette. Dopo l’enorme successo della scorsa estate con “Italodisco” e quello di “Un ragazzo una ragazza”, il brano presentato al Festival di Sanremo 2024, The Kolors sono pronti a tornare con un brano che racconta l’estate italiana.

Domenica invece a Galatina, in piazza Dante Alighieri, ci sarà la regina indiscussa del momento, Angelina Mango, vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo con “La Noia” e grande protagonista, la scorsa settimana, all’Eurovision Song Contest 2024 a Malmö. Un successo inarrestabile quello dell’artista lucana, che l’ha vista infrangere record su record, macinando milioni di stream e view e raccogliendo un consenso unanime di pubblico e critica. Col brano sanremese ha ottenuto il doppio disco di platino, un risultato che segue quello dei singoli precedenti: “Ci pensiamo domani” ha dominato l’estate 2023, certificato triplo disco platino con oltre 51 milioni di streaming e 20 milioni di view, in top10 della classifica Earone dei brani più suonati dalle radio. Identitico successo per il singolo “Che t’o dico a fa’”, pubblicato ad ottobre 2023.

Una delle band italiane più amate e la cantante italiana del momento, ospiti di eccezione per “Road to Battiti”, che gode della media partnership di “Tv Sorrisi e Canzoni”, il brand punto di riferimento per gli amanti della tv e dello spettacolo, che segue tutti i momenti del tour con incontri dedicati con il pubblico e contenuti speciali sul magazine, sul sito e sui social.Lo spettacolo avrà inizio in entrambe le date alle 18, con i dj e gli animatori della radio del sud che intratterranno il pubblico con la musica più bella del momento e tanto divertimento, in attesa dell’arrivo delle interviste, che saranno realizzate sul truck in diretta in radio e in tv al canale 11 e sul 730 di Sky. Al termine del radio live show, intorno alle 21:00, l’attesa esibizione.

The Kolors sabato e Angelina Mango domenica eseguiranno due canzoni per la “performance on the road” che sarà successivamente trasmessa in una delle cinque puntate di Battiti. L’accesso al “Road to Battiti” è gratuito, come tutti gli eventi di Radio Norba, fino naturalmente al raggiungimento delle capienze consentite.


Festa di San Francesco da Paola e Sagra dei Panzerotti a Monopoli. Ecco il programma

In il

Festa di San Francesco da Paola e Sagra dei Panzerotti a Monopoli

Solenni festeggiamenti in onore di San Francesco da Paola Patrono della città di Monopoli e della gente di mare e Sagra dei Panzerotti e delle Frittelle farcite.
Dal 9 al 12 maggio 2024
Convento di San Francesco da Paola

PROGRAMMA RELIGIOSO:

Triduo di Preghiera in preparazione della Festa
9-10-11 Maggio

Giovedì 9 Maggio
ore 17.30
arrivo presso il Comando della Polizia Locale di Monopoli
DELLA RELIQUIA DEL SANTO
proveniente da Lamezia Terme (CZ)

ore 18.00
accoglienza della RELIQUIA sul piazzale del Convento

ore 18.30 Convento
Celebrazione Eucaristica

Venerdì 10 Maggio
ore 18.30 Convento
Celebrazione Eucaristica

ore 19.30 Convento
San Francesco da paola, Patrono di Monopoli
Conferenza a cura del prof. Martino Cazzoria

Sabato 11 Maggio
ore 11.30
trasporto della RELIQUIA presso il Molo Margherita per la Benedizione del Mare e delle imbarcazioni

Il sindaco Angelo Annesedeporrà in mare una corona di alloro, in suffragio di tutti i Caduti in Mare

ore 17.30 Convento
Celebrazione Eucaristica per la Gente di Mare

ore 18.30
Processione verso Piazza Vittorio Emanuele, Via Oberdan, Largo S. Veneziana, Via O. Carmine, Via Marconi, Corso Umberto, sosta nello Stradone Centrale di Piazza Vittorio Emanuele dove il sindaco darà lettura dell’atto di affidamento della città al Santo Patrono in segno di devozione e disponibilità, rinnovando il rito della consegna delle chiavi della città e dell’omaggio floreale.

Domenica 12 Maggio
Solennità da San Francesco da Paola
ore 9.30 Convento
Celebrazione Eucaristica

ore 11.00 Chiesa di San Francesco d’Assisi
Processione verso il porto Banchina Solfatara: Largo Plebiscito, Via Vasco, Corso P. Mameli,
imbarco del simulacro e della reliquia sul motopesca Attila per la tradizionale Processione a Mare.

ore 16.00 Porto Banchina Solfatara
sbarco del simulacro e della reliquia e Processione verso la Basilica Cattedrale: Via C. Colombo, Piazza Garibaldi, Via Garibaldi, Largo Plebiscito, Via S. Vincenzo, Piazza XX Settembre, Piazza Manzoni, Via Vescovado, Cattedrale.

ore 18.00 Basilica Cattedrale di Maria Santissima della Madia
Solenne Celebrazione Eucaristica
(diretta su Canale 7)

a seguire Processione di rientro: Via Argento, Largo Portavecchia, Via Cadorna, Piazza D’Annunzio, Via Lepanto, Sottopasso Ferroviario, Piazza San Francesco da Paola.

PROGRAMMA CIVILE:

Piazza San Francesco da Paola

Sabato 11 Maggio
ore 20.00
Esibizione Baby Dance

ore 21.00
Dj set Radio Puglia

Domenica 12 Maggio
ore 21.30
Esibizione dei Cipurrid in concerto

ore 23.30
Estrazione dei biglietti vincenti della Gara di Bontà 2024

NEI GIORNI DI FESTA, SAGRA DEI PANZEROTTI E FRITTELLE FARCITE

La Cittadinanza è invitata a partecipare!


Jo Squillo in concerto a Cellamare per la Festa di Sant’Amatore

In il

jo squillo in concerto

Jo Squillo, pseudonimo di Giovanna Maria Coletti, è una cantautrice, conduttrice televisiva e attivista italiana.
Affermatasi in un primo momento come esponente della musica punk rock insieme alle Kandeggina Gang, si è progressivamente spostata verso la dance pop ottenendo un forte successo con il brano Siamo donne, presentato al Festival di Sanremo 1991 insieme a Sabrina Salerno. Negli anni ’90 ha avviato una carriera anche nel mondo della televisione, conducendo o partecipando a vario titolo a numerose trasmissioni nel corso degli anni. Negli anni 2000 ha fondato un canale satellitare chiamato Class TV Moda. Fin dagli inizi della sua carriera è stata inoltre attivista per svariate tematiche, tra cui femminismo ed ecologismo.

Domenica 5 maggio alle ore 21:00 si esibirà sul palco di Piazza Aldo Moro a Cellamare (Bari) in occasione della Sagra di Sant’Amatore.

BIOGRAFIA:
Fine anni settanta: gli esordi punk
Esordisce non ancora maggiorenne come esponente del movimento punk italiano. La sua prima incisione risale al 1980 con l’etichetta Cramps, per la quale pubblica il 45 giri Sono cattiva/Orrore in qualità di membro del gruppo interamente al femminile Kandeggina Gang, nome scelto per simboleggiare la pulizia radicale che il gruppo si proponeva di fare con la tradizione musicale. Il gruppo, che si era precedentemente formato all’interno del centro sociale Santa Marta di Milano, è caratterizzato da forti accenti anti-maschilisti, che non mancavano di ribadire durante le loro esibizioni dal vivo, come quella del marzo 1980, durante la quale lanciarono dei Tampax macchiati di rosso su uno scioccato pubblico di Piazza Duomo, a Milano.
Nel giugno 1980 Jo Squillo è capolista del Partito Rock, che arriva a presentarsi alle elezioni comunali. Un anno dopo, nel 1981, passa alla casa discografica indipendente 20th Secret, appena fondata, per la quale pubblica l’LP solista Girl senza paura, contenente 16 brani punk rock. Con questo disco conferma il suo talento ribelle e rivela un forte spirito anarchico, in linea con le avanguardie del periodo. L’artista ottiene un buon riscontro a livello commerciale sia in Italia che all’estero, soprattutto in Germania. In questo album confluiscono alcune incisioni precedenti, come il suo primo successo Skizzo skizzo, nel cui videoclip finge di rapire il cantante popolare Christian, a simboleggiare il rinnovamento radicale e violento che la sua musica propone. Fra i brani inclusi nell’album figurano Violentami e Orrore canzoni che in quel periodo suscitarono scalpore.

Anni ottanta: New wave e Italo disco
Nel corso degli anni ottanta Jo Squillo sperimenta diverse correnti musicali, abbracciando il movimento new wave tipico di quegli anni. Nel 1982 incide il 45 giri Africa, dedicato a Nelson Mandela, e collabora con il gruppo dei Kaos Rock, guidato dal suo compagno storico, Gianni Muciaccia, con i quali contribuirà all’album Shake. Nel 1983 pubblica il singolo Avventurieri con cui partecipa al Festivalbar, il cui video musicale viene girato sul vulcano Etna in eruzione. L’anno successivo incide un secondo album Bizarre, il quale è orientato verso sonorità italo disco. Il disco include la hit I Love Muchacha (scritta in quattro lingue diverse, italiano, francese, spagnolo e tedesco) e anche con questo brano partecipa con successo al Festivalbar. Dall’album viene realizzato un video sperimentale sul brano omonimo Bizarre su polaroid manipolate di Antonio Contiero e la regia di Alessandro Furlan, tratto dal fumetto Soft Streams pubblicato sulla rivista Frigidaire da un testo di Carmen Covito.
Oltre al già citato singolo I Love Muchacha, pubblicato anche in Spagna e in Germania, un buon successo è rappresentato nel 1985 dal brano Roulette, con cui partecipa al Festivalbar. Un periodo più impegnato la vedrà presentare prima un brano in latino e inglese, O fortuna, rilettura dei Carmina Burana e un nuovo disco dance che porta al Festivalbar 1987, mentre nel 1988 pubblica l’album Terra magica un album alle tematiche ecologiste; l’album viene dedicato al suo maestro Demetrio Stratos. Nel 1989 partecipa a Sanremo Rock e si esibisce nella serata in cui sono presenti ospiti internazionali. Nel 1990 partecipa per la quinta volta al Festivalbar con il brano dance Whole Lotta Love, pubblicato sia come singolo che come disco mix. Il brano viene incluso nel suo quarto album Tracce 80/90, che contiene i singoli incisi nel corso del decennio degli anni ’80, più qualche inedito.

Anni novanta: svolta pop e carriera televisiva
Nel 1991 ottiene un grande successo partecipando al Festival di Sanremo, in coppia con Sabrina Salerno, con la canzone Siamo donne, scritta di suo pugno. Nello stesso anno debutta come conduttrice televisiva presentando su Antenna 3 il programma musicale Scorribande. L’anno successivo viene nuovamente selezionata per partecipare a Sanremo per poi venire esclusa dalla manifestazione quando si scopre che la sua Me gusta il movimento non è un brano inedito; viene sostituita dal celebre cantautore e conduttore televisivo toscano Enzo Ghinazzi in arte Pupo con la canzone rivolta a Gesù a causa dei tanti momenti di crisi che stava attraversando nella sua carriera artistica e anche nella sua vita umana, La mia preghiera. Sempre nel 1992 esce l’album Movimenti, prevalentemente orientato verso sonorità pop e dance, con un discreto risultato di vendite. Nell’estate dello stesso anno si esibisce con il singolo promozionale Aria in varie trasmissioni televisive. Sempre nel 1992 recita nel film di Pier Francesco Pingitore Gole ruggenti, dove canta la canzone Timido, inclusa nell’album Movimenti, e il 29 maggio conduce con Paolo Bonolis Caccia al ladro su Canale 5.
Nel 1993 si dedica prevalentemente alla televisione conducendo i seguenti programmi: Il grande gioco dell’oca per Rai 2, il Festival di Castrocaro e Sanremo famosi per Rai 1. Partecipa inoltre al Festival di Sanremo con la canzone Balla italiano, contenuta nell’omonimo album pubblicato dopo la manifestazione canora. Nell’album è inclusa anche il brano Voglio un microfono, presentato durante l’estate al Cantagiro di quell’anno e sigla del programma radiofonico (dall’omonimo titolo) che ha condotto su Radio Dimensione Suono. Sempre in quest’anno lavora per lo storico giornale per ragazzi Intrepido, in cui viene scelta per rispondere alla posta dei lettori ed è protagonista di una striscia di fumetti intitolati Le avventure di Jo Squillo. Nel 1994 pubblica un altro album, 2p LA – xy=(NOI), più semplicemente noto come Noi, in seguito alla partecipazione alla seconda edizione del Festival italiano di Canale 5, con la canzone Potresti essere tu. Il disco è stato promosso in varie trasmissioni con i brani Andiamo su, e Mille storie estratti come singoli promozionali. Nello stesso anno presenta nuovamente il Festival di Castrocaro su Rai 1.
Negli anni seguenti pubblica soltanto CD singoli e qualche raccolta, con una distribuzione molto limitata, concentrandosi prevalentemente sulla carriera televisiva. Nel 1995 conduce Bit Trip per la TV svizzera. Nel 1996 conduce per Rai 1 il programma di moda Kermesse, e pubblica il cd singolo Non vedo l’ora, duetto con il rapper Luca T. Nel 1997 presenta Una città per cantare per Rete 4. Nello stesso anno sperimenta il nuovo genere musicale Jungle pubblicando il cd singolo Jo In The Jungle, contenente una cover della canzone (You Make Me Feel Like) A Natural Woman di Aretha Franklin. Dal 1999 presenta per Rete 4 il programma settimanale TV Moda, dedicato al mondo delle moda, che segnerà negli anni a venire una svolta definitiva nella carriera di Jo Squillo.

Anni duemila: l’affermazione di TV Moda
Dopo tre anni di assenza di pubblicazioni discografiche, nel 2000 pubblica il cd singolo Donne al sole. Nello stesso anno è la presentatrice della prima edizione del Festival Show, manifestazione canora organizzata da Radio Birikina. All’inizio del 2002 fonda e diventa direttrice di un canale satellitare intitolato appunto TV Moda cui vengono trasmess esclusivamente sfilate, interviste, eventi e reportage dalle capitali della moda a cui la cantante prende parte; nel 2007 il canale entra a far parte del gruppo Class Editori, cambiando il nome in Class TV Moda.
Nell’estate del 2003 incide una cover dance del brano Can’t Take My Eyes Off You, che viene pubblicata come cd singolo. Negli anni successivi incide diverse canzoni accompagnate da video musicali utilizzate come sigle di TV Moda, che però non verranno pubblicate come singoli; fra di esse si segnalano i brani Il sogno, Potere all’anima, Fammi entrare, 24055 occupato 6 e Un altro amore è possibile. Nel 2005 prende parte come concorrente alla seconda edizione del reality show La fattoria, condotta da Barbara D’Urso su Canale 5, dove prende iniziative contrarie al regolamento della trasmissione tra cui l’organizzazione di digiuni collettivi e meditazioni di gruppo, nonché occupando una delle zone a lei proibite (la casa del fattore, a cui non aveva diritto d’accesso), venendo squalificata.
Nel 2009 realizza una nuova versione dance di Siamo donne, con la quale ha partecipato alla prima edizione dello show di Rai 1 Ciak… si canta! e al concerto benefico organizzato da Laura Pausini allo Stadio San Siro di Milano Amiche per l’Abruzzo, il 21 giugno 2009. Dopo dieci anni di messa in onda su Rete 4, a partire dalla stagione televisiva 2009-2010 TV Moda viene spostato su Italia 1, nella fascia mattutina.

Anni duemiladieci: attivismo per i diritti delle donne e progetti musicali e televisivi
Nel 2010 Jo Squillo incide la canzone La vita è femmina, utilizzata come sigla di TV Moda e di Doppio femminile, programma radiofonico condotto da lei su Rai Radio 1 assieme a Maria Teresa Lamberti dal 2010 al 2014; la canzone, assieme a un secondo brano intitolato 6 la più bella storia della mia vita anche questa utilizzata come sigla di TV Moda, viene inserita all’interno della compilation Tv Moda Compilation Vol. 1, pubblicata il 28 febbraio 2011. Il 28 giugno dello stesso anno pubblica un singolo dance intitolato Never Get Down, prodotto da Ben DJ e accompagnato da un video musicale. Da settembre 2011 TV Moda va in onda sulle reti Mediaset in una formula rinnovata dal titolo ModaMania. Nel febbraio 2012 pubblica il suo settimo album, intitolato Siamo donne e composto interamente da canzoni sull’universo femminile: l’album è composto da sei cover di altri artisti e quattro sue canzoni pubblicate negli anni duemila. Da dicembre dello stesso anno presenta inoltre il magazine Mode, in onda in terza serata su Rai 2 per quattro stagioni fino al 2015.
Da giugno 2013 allarga il suo impegno da attivista per i diritti delle donne ideando e organizzando il progetto “Wall of Dolls”, un’installazione permanente in Via Edmondo De Amicis a Milano per denunciare il femminicidio e la violenza sulle donne; negli anni successivi altri “Muri delle bambole” vengono allestiti a Roma, Venezia e altre città italiane, e ogni anno in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne Jo Squillo è organizzatrice di eventi e manifestazioni al riguardo. Dal 2016 inoltre è ideatrice e regista di documentari sul tema che vengono annualmente durante i più importanti festival cinematografici italiani: Wall of Dolls alla Festa del Cinema di Roma 2016, Futuro è donna al Festival del Cinema di Venezia 2017, Donne & Libertà al Festival del Cinema di Venezia 2018 e Donne in prigione si raccontano al Festival del Cinema di Venezia 2019.
In campo musicale, nel 2013 e nel 2014 incide due brani dance in lingua inglese, rispettivamente Free Your Love e I Don’t Need You (Save the Woman), i cui videoclip vengono utilizzati come sigle di chiusura di ModaMania per quegli anni. Nell’autunno del 2014 è nel cast di Domenica in fra i cantanti del talent show interno al programma intitolato Ancora volare, in coppia con la cantante emergente Carolina Russi. Nel febbraio 2015 viene ristampato in vinile limitato dall’etichetta discografica Spittle Records il primo album dell’artista, Girl senza paura. L’8 marzo dello stesso anno, in occasione della giornata internazionale della donna, pubblica il video musicale di una nuova canzone contro la violenza sulle donne dal titolo La gabbia dell’amore, nuova sigla di chiusura di ModaMania.
Il 21 giugno 2016 pubblica un singolo di genere deep house dal titolo Spinball, accompagnato da un video musicale pubblicato lo stesso giorno. Il 21 luglio del 2017 pubblica un singolo di genere EDM intitolato Break It Off, accompagnato dal rispettivo videoclip. Nell’estate del 2018 annuncia sui propri social network l’uscita di una nuova canzone dance intitolata Happy Weekend: il brano tuttavia non viene pubblicato come singolo, ma viene utilizzato come sigla di chiusura di ModaMania. Da settembre entra a far parte del cast della settima edizione di Detto fatto, condotto da Bianca Guaccero su Rai 2, come esperta di moda; a gennaio 2019 lascia la trasmissione per tornare a Mediaset e prendere parte come concorrente alla quattordicesima edizione del reality show L’isola dei famosi, in onda su Canale 5, dove è costretta a ritirarsi dopo un mese di permanenza a causa di un infortunio. Nella stagione televisiva 2019-2020 riprende la collaborazione con Detto fatto come tutor ed esperta di moda. Dal 2019 è testimonial ufficiale dei City Angels.

Anni duemilaventi
Dal 24 marzo al 17 maggio 2020, a causa dell’isolamento in tutta Italia imposto dalla pandemia di COVID-19, dà vita ad una serie di DJ set a cadenza quotidiana intitolati Jo in the House, in diretta su Instagram da casa sua, che ottengono alti numeri di visualizzazioni catalizzando l’attenzione mediatica del periodo. Il 22 marzo 2021, in occasione del trentennale del brano Siamo donne, realizza assieme a Sabrina Salerno un nuovo videoclip del brano in collaborazione con Netflix, per promuovere la serie televisiva Sky Rojo, di cui vengono mostrati diverse scene all’interno del videoclip; la nuova versione del brano utilizzata per il video, cantata però solamente da Jo Squillo, viene pubblicata come singolo il 2 aprile 2021. Il 3 settembre 2021 presenta fuori concorso alla 78ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia il documentario da lei ideato e prodotto Matrimoni forzati. Dal 17 settembre al 5 novembre 2021 partecipa come concorrente della sesta edizione del Grande Fratello VIP, dove viene eliminata nel corso della sedicesima puntata. Il 4 novembre 2022 canta Siamo donne a Tale e quale show insieme a Alessandra Mussolini nelle vesti di Sabrina Salerno; l’anno seguente è una delle concorrenti dello stesso programma.


Battiti Live 2024, ecco le date e il cast completo degli artisti

In il

radionorba-cornetto-battiti-live-2024

Radio Norba Cornetto Battiti Live, si parte il 21-22-23 giugno da Molfetta: oltre 150 live performance e grandi sorprese

Annunciato l’attesissimo cast artistico delle prime tre puntate della kermesse. Il festival dell’estate italiana, che quest’anno sbarca su Canale 5, sarà condotto da Ilary Blasi con Alvin e la partecipazione di Rebecca Staffelli

Il conto alla rovescia può finalmente cominciare, il 21 giugno, nel giorno del solstizio d’estate, prenderà il via la 22esima edizione del Radio Norba Cornetto Battiti Live. Subito una grande novità: per la prima volta nella sua storia ultraventennale il festival più amato dell’estate italiana approda nella città di Molfetta. Tre date, 21, 22 e 23 giugno, nella cornice mozzafiato di una delle più importanti città marinare del Mediterraneo, all’ombra del Duomo, una chiesa fra Oriente e Occidente. A luglio le ultime due puntate, il cui cast artistico e location saranno svelate nelle prossime settimane.

In tutto cinque grandi serate di musica e spettacolo, nel corso delle quali saranno anche trasmesse le incantevoli immagini di tutte le altre location che hanno già ospitato le performance “on the road”, tutto, ancora una volta, all’insegna del #WeAreInPuglia, in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione.

Dopo i grandi successi ottenuti negli ultimi sette anni su Italia 1, il Radio Norba Cornetto Battiti Live quest’anno sbarca su Canale 5, per portare da luglio la musica dell’estate 24 nelle case degli italiani.

Alla conduzione dell’edizione 2024 del Radio Norba Cornetto Battiti Live, per la prima volta, ci sarà Ilary Blasi con Alvin e la partecipazione di Rebecca Staffelli. Direzione artistica di Alan Palmieri, la regia sarà ancora una volta firmata da Luigi Antonini, le scenografie sono di Marco Calzavara, la fotografia di Massimo Pascucci, la direzione tecnica di Dino D’Alessandro, la direzione esecutiva di Carlo Gallo, il casting di Pasquale Sabatelli e la regia on the road di Matteo Maggi. Il programma è scritto da Marco Pantaleo, Ennio Meloni e Antonio Tocci.

Ma veniamo finalmente al cast delle prime tre puntate di Molfetta. In ordine rigorosamente alfabetico: Achille Lauro, Alessandra Amoroso, Alex Britti, Alex Wyse, Alfa, Annalisa, Articolo 31, Baby K, Benji & Fede, Benjamin Ingrosso, BigMama, Boomdabash, Blue, Capo Plaza, Clara, Cioffi, Coma_Cose, Cristiano Malgioglio, Darin, Dotan, Emis Killa, Emma, Fedez, Francesco Gabbani, Francesco Renga, Fred De Palma, Gaia, Gabry Ponte, Gigi D’Alessio, Guè, Holden, Il Volo, Irama, Matteo Paolillo, Michele Bravi, Mida, Mietta, Mr.Rain, Nek, Olly, Orietta Berti, Paola & Chiara, Petit, Ricchi e Poveri, Rocco Hunt, Rhove, Rose Villain, Santi Francesi, Sarah, Tananai, The Kolors, Tony Effe. On the Road, tra gli altri, Angelina Mango e Geolier.

In tutto oltre 150 performance, impreziosite dal corpo di ballo guidato anche quest’anno da Federica Posca. Grandissime novità anche in questo caso: ai riconfermati Maria Grazia Tallei, Martina Miliddi (reduce dal grande successo con Fiorello) e, Christian Roberto (direttamente dalla tournée di Mare Fuori ), alcuni dei migliori allievi della scuola di Amici 24: Lucia Ferrari, Giovanni Tesse e Sofia Cagnetti. Ci saranno, inoltre, Alessio Di Ponzio, Mattias Nigiotti, Eleonora Cabras, Flaminia Silanos e Claudio La Carpia. E come ciliegina sulla torta, saranno ospiti del corpo di ballo del Radio Norba Cornetto Battiti Live Mattia Zenzola (vincitore di Amici 22) e Tommaso Stanzani.

Per il quarto anno consecutivo Battiti Title Sponsor è il brand iconico dell’estate italiana, il Cornetto Algida. Main sponsor sono BMW, Fonzies, Givova. Beauty partner ufficiale Virgo. Gold sponsor Chupa Chups, Caffè Borghetti, Prime Video, Yoga.

Rinnovata la partnership con Tv Sorrisi e Canzoni, il brand punto di riferimento del mondo dello spettacolo accompagnerà tutta la kermesse con contenuti esclusivi.

Non mancherà inoltre un’area villaggio dedicata all’engagement curata dai grandi partner commerciali di questa edizione, con tanti gadget a disposizione e ulteriori attività. Partner del Radio Norba Cornetto Battiti Live anche grandi brand del territorio, quali i main sponsor Deliziosa e Supermercati Rossotono e il gold sponsor GOUP. Hair stilyst ufficiale Salvo Binetti.

Come sempre da 22 anni, anche quest’anno l’ingresso al Radio Norba Cornetto Battiti Live è gratuito, fino al raggiungimento delle capienze consentite. Le puntate saranno trasmesse in diretta su Radio Norba e Radio Norba Tv. Ogni giorno inoltre è possibile seguire l’evento anche attraverso i social di Radio Norba, con l’hashtag #battitilive. Maggiori informazioni su www.radionorba.it.

****************************

Ufficiali le ultime due date del festival dell’estate italiana, che quest’anno sbarca su Canae5. E aspettando Otranto, il 4 luglio a Bari c’è Elodie per l’ultimo appuntamento con “Road to Battiti”

L’ultimo appuntamento con Road to Battiti, per l’occasione potrebbe definirsi “Road to Otranto”, si terrà il 4 luglio a Bari con Elodie, la quale, tornata quest’estate con un nuovo singolo, “Black Nirvana”, già iscritto alla corsa dei tormentoni dell’estate 2024,registrerà due performance che saranno successivamente trasmesse.

Sarà invece la città di Otranto ad ospitare, il 6 e il 7 luglio,il main stage del Radio Norba Cornetto Battiti Live 2024. L’ufficializzazione arriva dopo il successo delle prime tre grandi serate di Molfetta. Indimenticabili le edizioni contingentate del 2020 e del 2021, in tempi di pandemia: Battiti torna offrendo ad Otranto, al Salento e all’intera Puglia una vetrina d’eccezione, la rete ammiraglia del gruppo Mediaset, Canale 5, che immediatamente dopo le due serate di Otranto proporrà il festival più amato dell’estate italiana a milioni di telespettatori in tutta Italia e all’estero, all’insegna del #WeAreInPuglia, in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione.

Sul main stage di Otranto,con i padroni di casa Ilary Blasi,Alvin e Rebecca Staffelli, arriveranno, in ordine rigorosamente alfabetico: Achille Lauro, Alfa, Angelina Mango, Annalisa, Anna, Arisa, Bnkr44, Boomdabash, Capo Plaza, Clara, Colapesce Dimartino, Coma_Cose, Elettra Lamborghini, Emis Killa, Ermal Meta, Fabio Rovazzi, Fedez, Gabry Ponte, Geolier, Gianna Nannini, Holden, Icy Subzero, Il Pagante, Il Tre, La Rappresentante di Lista, LDA, Leo Gassmann, Mahmood, Maninni, Mr.Rain, Noemi, Orietta Berti, Petit, Piero Pelù, Ricchi e Poveri, SLF, Sophie and The Giants, Tananai, The Kolors, Zerb. On the Road, tra gli altri, Elodie e Irama.

La direzione artistica è di Alan Palmieri, con la regia di Luigi Antonini, le scenografie di Marco Calzavara, la fotografia di Massimo Pascucci, la direzione tecnica di Dino D’Alessandro, la direzione esecutiva di Carlo Gallo, il casting di Pasquale Sabatelli e la regia on the road di Matteo Maggi. Il programma è scritto da Marco Pantaleo, Ennio Meloni e Antonio Tocci, coreografie di Federica Posca.

In tutto in programma ad Otranto circa 150 performance, impreziosite dal corpo di ballo composto da Maria Grazia Tallei, Martina Miliddi e Christian Robertoda Amici 24; Lucia Ferrari, Giovanni Tesse e Sofia Cagnetti; e ancora Alessio Di Ponzio, Mattias Nigiotti, Eleonora Cabras, Flaminia Silanos e Claudio La Carpia.Ciliegina sulla torta,Mattia Zenzola (vincitore di Amici 22) e Tommaso Stanzani.

Per il quarto anno consecutivo Battiti Title Sponsor è il brand iconico dell’estate italiana: Cornetto Algida. Main sponsor: BMW, Fonzies, Givova. Beauty partner ufficiale Virgo. Gold sponsor Chupa Chups, Borghetti, Prime Video, Yoga.

Rinnovata la partnership con Tv Sorrisi e Canzoni, il brand punto di riferimento del mondo dello spettacolo accompagnerà tutta la kermesse con contenuti esclusivi.

Non mancherà inoltre un’area villaggio dedicata all’engagement curata dai grandi partner commerciali di questa edizione, con tanti gadget a disposizione e ulteriori attività. Partner del Radio Norba Cornetto Battiti Live anche grandi brand del territorio, quali i main sponsor Deliziosa e Supermercati Rossotono e il gold sponsor GOUP. Hair stilyst ufficiale Salvo Binetti.

Come sempre da 22 anni, anche quest’anno l’ingresso al Radio Norba Cornetto Battiti Live è gratuito, fino al raggiungimento delle capienze consentite. Le puntate saranno trasmesse in diretta su Radio Norba e Radio Norba Tv. Ogni giorno inoltre è possibile seguire l’evento anche attraverso i social di Radio Norba, con l’hastag #battitilive. Maggiori informazioni su www.radionorba.it.


Palio del Viccio 2024: torna a Palo del Colle la storica cavalcata. Ecco il programma completo

In il

palio-del-viccio-2024-palo-del-colle

PALO DEL COLLE – Un’attesa trepidante accompagna la storica cavalcata, rendendo l’evento non solo un’icona locale ma anche richiamo per il turismo regionale e nazionale. Tra sfide equestri, sfilate carnevalesche, baby palio, artisti di strada e tanta musica, il Palio del Viccio quest’anno abbraccia l’inclusione come parola d’ordine, invitando tutti a sentirsi parte integrante di una comunità sempre più variegata.
Il Palio del Viccio è da sempre una delle manifestazioni più significative e attese della cittadina. Nel corso degli anni, ha guadagnato maggior rilevanza, diventando un appuntamento fisso nel calendario non solo locale ma anche regionale e nazionale. Un torneo, celebrato ogni anno nell’ultimo giorno di Carnevale che affonda le sue radici nella cultura contadina e nelle tradizioni popolari della terra di Palo del Colle, che conferisce all’evento non solo un carattere festoso, ma anche interessanti sfaccettature etnologiche e antropologiche.
«Sono orgoglioso del programma che abbiamo realizzato come amministrazione Comunale, – afferma il sindaco Tommaso Amendolara. – Sono convinto che anche quest’anno non solo i nostri concittadini ma anche tanti altri raggiungeranno Palo per vivere insieme le emozioni di questi 3 giorni intrisi di storia e divertimento».
La tre giorni di celebrazioni inizia con una maestosa sfilata carnevalesca, arricchita da artisti di strada, street band e carri allegorici, aprendo le porte a un’esperienza coinvolgente.
Inclusione è la parola chiave di quest’edizione, invitando tutti a sentirsi parte di questa straordinaria comunità. La diversità diventa una forza, unendo le persone nella condivisione di tradizioni secolari e perché no provare a mettere le basi per crearne di nuove.
Si parte domenica 11 febbraio alle 16.30 con una spettacolare sfilata carnevalesca. Artisti di strada, street band e carri allegorici animeranno le vie, dando inizio alle celebrazioni. In piazza Santa Croce, i cavalieri daranno il via alla competizione, ma l’attenzione non si concentrerà solo sugli adulti. Un’importante novità infatti è il baby palio, con la partecipazione di piccoli cavalieri che riceveranno la loro investitura.
Il lunedì sarà quindi dedicato al baby palio, con l’appuntamento alle 16 in piazza Santa Croce, seguito dalla benedizione della sella e da una mini gara equestre, che culminerà con la premiazione del baby cavaliere.
Martedì alle 15.30, sarà la volta della sfida dei fanti adulti, con una competizione che culminerà alle 19.00 con la premiazione di carri e cavalieri. Il gran finale sarà un concerto emozionante de I Cugini di Campagna alle ore 20.00, che chiuderà con maestria tre giorni intensi di festa e competizione.
Il Palio del Viccio 2024 si preannuncia come un’esperienza indimenticabile, dove la tradizione si mescola all’innovazione e l’inclusione diventa la chiave di un evento che unisce passato e presente. Una celebrazione autentica che coinvolge tutte le età, promettendo di lasciare nei cuori dei partecipanti il ricordo di tre giorni straordinariamente intensi e coinvolgenti.

IL PROGRAMMA:

DOMENICA 11 FEBBRAIO
ore 16.30
SFILATA CARNEVALESCA
con scuole, artisti di strada, street band, carri allegorici, cavalle e cavalieri. Partenza da piazzale Lenoci

ore 18.30
Dj set musicale a cura di Radio Rec Community

ore 19.30
Arrivo in piazza Santa Croce

ore 20.00
Investitura cavalieri e baby cavalieri

ore 20.30
Esibizione artisti di strada

LUNEDI’ 12 FEBBRAIO
ore 16.00
BABY PALIO
in piazza Santa Croce avvicinamento al mondo equestre, battesimo della sella, mini gara equestre – baby palio, premiazione dei baby cavalieri

MARTEDI’ 13 FEBBRAIO
ore 15.30
PALIO DEL VICCIO

ore 18.00
Intrattenimento musicale Radio Rec

ore 19.00
Premiazione cavalieri e carri

ore 20.00
I Cugini di Campagna in concerto (piazza Santa Croce)


Adika Pongo in concerto ad Acquaviva delle Fonti

In il

adika pongo acquaviva delle fonti

Aspettando il 2024!
Il conto alla rovescia per il nuovo anno è iniziato e Acquaviva delle Fonti darà il via ai festeggiamenti sabato 30 dicembre con tanta buona musica.
Saranno gli Adika Pongo a salire sul palco di via Roma e a seguire dj set con Pasquale 33.

Start ore 20:30

BIOGRAFIA
Gli Adika Pongo si sono formati a Roma nel 1993 dalla volontà di Niccolò Fabi, Lorenzo Salvatori, Aidan Zammit, Leonardo D’Angelo e Alessandro e Eleonora Benedetti.
Nasceva come cover band e si è subito imposta all’attenzione del pubblico romano per la grinta dimostrata dall’allora giovanissimo Niccolò Fabi.
Nel 1994, grazie all’amicizia che lo legava a Aidan e Niccolò (con i quali era cresciuto musicalmente nella band dei “Sei Suoi Ex”) entra (prima come ospite e poi come membro fisso) il sax di Costantino Ladisa.
Dopo poco la band subirà un momento di pausa a causa anche della decisione di Niccolò di concentrarsi sui propri progetti, decisamente lontani dal mondo degli Adika Pongo. Alla ricerca di un cantante, s’imbattono in un personaggio che poi sarà fulcro della loro produzione Live e in studio: Baruch Chadwick. Ballerino-cantante di Los Angeles era approdato in Italia grazie alla trasmissione della Carrà “Saranno Famosi”, in quanto nel cast dei musical “Fame” e “Dirty Dancing” negli USA. Inoltre, aveva partecipato anche a numerosi video di successo (“La Isla Bonita” con Madonna, “Barman” con Prince, e tanti altri).
Dopo poche date la band ha un momento di pausa e, per circa un anno, Eleonora, Alessandro, Costantino e Baruch creano “The BabaBlacksheep”, formazione che si discosta dal repertorio classico anni ’70 per sonorità più funk e acid-jazz. A quel progetto parteciperà anche la voce di Natasha King (sua la Hit “AM/FM degli anni ’80).
Ma il richiamo degli Adika è ancora molto forte e rifondano la band ancora con Lorenzo e Aidan.
Seguiranno anni di successi e concerti in tutta Italia. Dopo qualche tempo sia Lorenzo che Eleonora prendono altre strade e la band si assesta in una formazione “a 5”. Da qui nascerà l’idea del loro primo lavoro in studio.
E’ il 1997 quando gli Adika Pongo registrano presso il proprio Pongo Nation Studio di Roma sette brani originali per una produzione a metà tra il soul, il funk e la musica pop.
Per rendere il prodotto internazionalmente appetibile, si recano a New York per missarlo insieme al Sound Engineer Michael Landy nei prestigiosi studi ‘The Review Room’ dell’etichetta di fama mondiale GRP.
Il prestigioso lavoro prodotto negli States porta gli Adika Pongo ad essere la prima band europea ad aver missato presso la Grusin/Rosen Production ove si sono avvalsi della collaborazione di musicisti del calibro di Steve Khan (già con Steely Dan, Chaka Khan, Michael Franks, Brecker Brothers etc.).
Il lavoro è a tutt’oggi inedito.
In seguito, per l’etichetta Dance New Music, la band pubblica nel 1999 il loro primo singolo, cover famosissima di un “80’s” da discoteca; quel Wordy Rappinghood dei Tom Tom Club già successo internazionale in quegli anni. Le quattro versioni del singolo comprendono anche una versione suonata in stile 70’s dagli Adika Pongo oltre le consuete Dance Versions.
Congiuntamente al proprio lavoro solistico gli Adika Pongo avviano una collaborazione artistica con il produttore Alessandro Colombini (grande scopritore di talenti quali Lucio Battisti, Edoardo Bennato etc. nonché produttore di grande esperienza al fianco di Antonello Venditti, Michele Zarrillo e tanti altri) per la realizzazione di due brani che li vede al fianco alla giovane cantante esordiente Erèsia (al suo attivo l’album “Erèsia” realizzato per la RTI/S4 e co-prodotto da Stefano Magnanensi e Stefano Acqua) in una inedita mistura tra le sonorità prettamente ‘Soul’ degli Adika Pongo e la melodica interpretazione di Erésia.
Nel 2000 arriva a sostenere la voce di Baruch la cantante americana Wendy Lewis, amica del solista della band, direttamente da New York.
E’ proprio in quel periodo che gli Adika Pongo hanno l’occasione di iniziare il loro sodalizio con Mike Francis.
Anche Leonardo lascia la band (proprio durante il tour con Mike Francis) ed allora gli Adika chiamano di gran lena un talentuosissimo batterista italiano: Simone Prattico.
Nel 2001 la band decide di fermarsi per qualche tempo anche a causa delle precarie condizioni di salute di Baruch.
Aidan inizierà una proficua carriera con altri artisti del panorama musicale italiano e internazionale, mentre gli altri richiamano Lorenzo per provare a ricostituire una band ancora molto richiesta.
Non è molto facile sostituire un personaggio e un artista come Baruch, ma dopo poco gli Adika Pongo scelgono la voce di Randy Roberts. Figlio d’arte del famoso Rocky, egli duetta con Wendy in occasione di molte date in giro per l’Italia.
Questa formazione li porterà ad essere la band del “Coca Cola Beach Tour” di quell’anno; ed esso è l’anno del successo italiano di Valeria Rossi, con il suo “Dammi tre parole”. Grazie all’amicizia che la lega al chitarrista Lorenzo, la band prova ad unire la propria capacità di compagine dalla solida esperienza al fulmineo successo della canzone. Ma il progetto si arena e la band si ferma ancora.
Alessandro e Costantino, allora, si concentrano nella produzione artistica (e nella conseguente tournee che li vedrà ancora al fianco di Lorenzo e Simone) delle Fingerprints, gruppo vocale formato da quattro modelle per le quali curano il singolo “When I Fall In Love” (prodotto da Adriano De Santis).
Successivamente a questa esperienza, gli Adika Pongo si riformano aggiungendo al loro organico il percussionista argentino Pablo Oliver e il batterista (succeduto a Simone) Andrea Merli. Sarà la voce della sudafricana Ms. Tia a far ritornare sui palchi italiani la band.
Infatti, farà ancora una volta il “Coca-Cola Beach Tour del 2003, anno in cui approda il tastierista Alessio Scialò, segnalato dal pianista Stefano Sabatini come un giovane di indubbio talento.
Sono anni in cui la formazione si confronta con show prestigiosi come lo spettacolo da loro ideato e organizzato per conto del colosso assicurativo Alleanza Assicurazioni: Adika Pongo & Friends. Esso è stato uno spettacolo in cui la band ha avuto il piacere di avere sul palco in giro per l’Italia, una serie d’artisti e d’amici per uno show sempre pieno di sorprese e novità. Dal Mago Alivernini a Mike Francis, dal ritorno di Baruch e Wendy ad un corpo di ballo vero e proprio, tra giochi di prestigio (eseguiti talvolta anche dai membri della band) e musica in pieno stile Adika Pongo. In una delle serate vengono notati dallo staff organizzativo di Radio Dimensione Suono che li ingaggerà per una data che rimarrà per sempre nella mente degli Adika Pongo: quella che li ha visti condividere il palco con un grande della musica Soul: Lionel Richie.
Visto lo straordinario successo, saranno proprio i vertici della radio a volerli per l’imminente Tour dei Pirati che nel 2004 proponeva 42 date estive in tutte le migliori località balneari italiane. A causa della défiance di Lorenzo il percussionista Pablo chiama dall’Argentina il fratello Guillermo che si unisce alla band per i due mesi di tour.
Sarà un’esperienza piacevole per il riscontro avuto dalla band e sotto il profilo musicale ma che purtroppo avrà un epilogo non felice.
Tornati a Roma apprendono che il loro ex cantante Baruch, da giorni ricoverato in un ospedale romano, ritorna negli States per curare una malattia molto grave. Si spegnerà a Los Angeles il 6 ottobre 2004.
Sull’onda del successo riscontrato nell’anno precedente, anche nel 2005 Alleanza Assicurazioni si rivolge agli Adika Pongo per un nuovo tour.
Questa volta la band vuole portare in giro un suo vecchio sogno: costituire una vera orchestra con archi e fiati per dare vita alla “Adika Pongo Dance Orkestra”.
Ms. Tia deciderà di accomiatarsi dalla band ed allora vengono chiamati tre formidabili voci: Orlando Johnson, Wendy Lewis e Kiki. Per le dieci date portate in tutta Italia per promuovere l’attività della compagnia, lo spettacolo riscontra un successo clamoroso, per avere la sua punta massima durante uno show tenutosi a Roma nel mitico Piper, vero tempio della musica.
Per cercare di proseguire il non facile percorso intrapreso, la band riceve la collaborazione professionale di tanti protagonisti della scena musicale romana. Dalle voci di Fulvio Tomaino, Gioia Biasini, Cristiana Tugnoli, Sara Berni, Max Pasquarelli, Simona Rizzi ai fiati di Settimio Savioli, Sergio Vitale, Walter Fantozzi, Enzo de Rosa, Franco Santodonato, Rocco Ventrella ed altri.
In quel periodo, stringono una bellissima collaborazione musicale con le due cantanti che hanno fatto parte di una delle formazioni più celebri della musica Dance americana: gli Chic. Norma Jean Wright e Luci Martin ne fanno preso la loro band di fiducia per i loro concerti europei.
Queste rinomate collaborazioni fanno sì che la band venga scelta per partecipare alla “notte della Disco Music”, la Disco Fever 2006, che si svolge tutti gli anni a Lisbona, capitale del Portogallo. Sarà l’occasione per condividere il palco con un’altra icona della musica R&B: la Kool & The Gang, che non disdegnerà complimenti e meraviglia per la provenienza tutta italiana degli Adika Pongo.
L’arrivo dell’affascinante Francesca Silvy come Lead Vocalist della band ci fa arrivare ai giorni nostri. Già voce nelle “Fingerprints”, ella unisce all’avvenenza propria del mondo della moda da cui proviene, una indiscussa capacità vocale e una indubbia presenza scenica che porterà ancora in giro la musica degli Adika Pongo.

www.adikapongo.it