CHOCOLAT …una commedia peccaminosamente deliziosa! al Teatro Il Saltimbanco

In il

CHOCOLAT Compagnia teatrale Costellazione

CHOCOLAT
Compagnia teatrale Costellazione
ORARIO Porte 18:00 – Sipario ore 18:30 BIGLIETTO Intero € 7,00 – Ridotto € 5,00

“Chocolat”, una storia bellissima che fa divertire e commuovere, ispirata all’omonimo film e al romanzo della Harris, una storia piena di magia, spezie, sensualità, segreti oscuri e pregiudizi in cui il confine tra apparenza e verità è inafferrabile come il vento.
Un candido villaggio, stretto attorno al campanile, si ritrova stordito quando arriva una straniera  che apre una cioccolateria, proprio durante la Quaresima . La donna è sospinta da un misterioso vento e conforta i clienti offrendo loro cioccolatini come amuleti mentre effluvi di cacao, diffuso dal vento, si propagano in tutto il paese .
La cioccolata della straniera con  la sua bonaria invadenza non dovrebbe arrecare disturbo alcuno, ma l’ordine granitico, tranquillo del paesino subisce scossoni.
Il suo negozio incantato diviene presto la meta degli abitanti del villaggio curiosi e affascinati dalla novità , mentre freme l’austero sindaco,una Contessa garante dell’integrità morale collettiva.
Nasce un conflitto insidioso tra il potere della prima cittadina, salda nell’osservanza severa di ogni norma ecclesiale, e la seduzione del luogo di piacevoli ingordigie.
Cioccolatini, biscotti, torte, pupazzetti di marzapane, aromi inebrianti e colori vivacissimi: quella pasticceria è una vera testimonianza di allegria e di vitalità, un richiamo al più semplice e innocente dei piaceri, per sentire che c’è una tregua in ogni guerra, un attimo di pausa in ogni sofferenza, una via d’uscita in ogni solitudine. Tutto ciò però è destabilizzante in un luogo in cui ognuno deve giocare un ruolo ben preciso, vestire una maschera che gli è stata attribuita fin dalla nascita, costringendolo a rimanere sempre e comunque dentro i canoni della morale corrente.
E così i legami di amicizia  iniziano a stringersi intorno alla pasticceria e alla sua proprietaria.
Pregiudizi contro libertà, tristezza contro vitalità, rancore contro disponibilità: due mentalità, due culture si scontrano attraverso la vetrina accattivante della cioccolateria.
Lo spirito di libertà che Vianne emana, si diffonde e genera un’inesauribile desiderio di ritrovare altri spazi, altri luoghi,  reali o forse solo dell’anima e del cuore: l’essenziale è che abbiano sempre quel delizioso, inebriante profumo di cioccolato.
Lo spettacolo è l’apologo dell’imposizione dei costumi, dietro la maschera della fede e della devozione , e del bisogno istintivo , umano di ricorrere a liberatorie gocce di cioccolata .
Distrugge con un pizzico di ironia i pesanti macigni del bigottismo, della chiusura mentale e dell’invidia che fanno condannare ed emarginare chi trasgredisce ed appare diverso.
Il cibo dei golosi resta la metafora delle scorpacciate gustose e schiette, dei sentimenti fra gli uomini che non obbediscono a convenzioni o stilemi.
“Chocolat”propone, da un inusuale punto di vista, il conflitto tra due realtà: quella del tranquillo villaggio, timorato di Dio e condizionato dalla morale religiosa, e quella di Vianne, ribelle e libera da ogni regola imposta.
Il racconto è denso come la materia prima di cui narra, l’indole anticlericale è solo nei cenni , perchè l’indice viene puntato piuttosto sull’uso maldestro oppure infido della religione .
Gli abitanti del villaggio, oggetti di suggestioni verbali  per ogni atto impudico, vivono come fanciulli ignari della vita reale e si rivelano personaggi molto accattivanti, ognuno con le sue ragioni, seppur limpide o fosche, ognuno coi suoi obiettivi.
Chi alla ricerca di Dio, chi della felicità.

Non è possibile acquistare i biglietti online per questo evento.
Recarsi presso la Biglietteria del teatro.

Teatro “Il Saltimbanco”
via San Domenico Savio, 20 – 70029 Santeramo in Colle (BARI)
Tel. 0803026893 – Cel. 3938917729
Email: info@ilsaltimbanco.org


LA FAMIGLIA ADDAMS – La commedia musicale con Gabriele Cirilli al Teatro Team

In il

la famiglia addams gabriele cirilli

La Famiglia Addams racconta una storia originale, che in realtà è l’incubo di ogni padre. In un’enorme e fatiscente villa di stile vittoriano, decisamente sinistra, vive una ricchissima famiglia: la Famiglia Addams, appunto. La primogenita Mercoledì, la principessa delle tenebre, è ormai diventata una piccola donna e come spesso accade in adolescenza, si è innamorata di un giovane ragazzo, dolce, intelligente, cresciuto in un’ordinaria, famiglia rispettabile. Spaventata dalla possibile reazione della madre, Mercoledì decide di confidarsi con il padre Gomez Addams che si vede costretto a fare una cosa che non ha mai fatto in vita sua: mantenere un segreto alla sua amatissima e fascinosissima moglie, Morticia. Tutto procede tranquillamente fino a quando improvvisamente qualcuno decide di imbastire una cena di gala per il fidanzato della giovane. Non ci resta altro che darvi appuntamento con l’eccentrica e macabra famiglia americana, protagonista di film, serie tv e strisce a fumetti famosa in tutto il mondo per il brillante umorismo nero, i travolgenti paradossi e la pungente satira di costume.

PREZZI
Biglietto Standard:
Poltronissima VIP: € 43 + € 2*
Poltrona: € 36 + € 2*
Galleria: € 29 + € 2*

Biglietto Ridotto (giovani fino a 26 anni):
Poltrona: € 26

Biglietto Bambini (da 4 ai 12 anni):
Poltronissima VIP: € 31,50 + € 1*
Galleria: € 21 + € 1*

*diritti di segreteria


“Finchè vita non ci separi” al Teatro Mercadante per la 16ª Bombetta d’Oro

In il

finche vita non ci separi gianni clementi

La 16ª edizione del Festival Nazionale del Teatro Comico “Bombetta d’Oro” si svolgerà nello stesso periodo della passata edizione: inizierà a dicembre e terminerà ad aprile, alternandosi con gli spettacoli dei professionisti della Stagione di prosa e di concerti del Teatro Mercadante. Altra conferma sarà la sesta edizione del concorso “47 Corto che parla”, la rassegna di cabaret in cui si esibiranno tre comici pugliesi di alto livello.
Quest’anno saranno proposti quattro spettacoli di compagnie provenienti da tutta Italia, che si daranno battaglia per vincere il premio Bombetta d’Oro, decretato dal pubblico.

Questi gli spettacoli inseriti nel cartellone 2018/2019:

– Si inizia con la rassegna di cabaret “47 Corto che parla” presentata da Franco Laico e dal direttore artistico Silvano Picerno, che andrà in scena il 22 dicembre alle ore 21,00, con ospiti i comici pugliesi: Tommy Terrafino (Made in Sud), Antonello Vannucci e Filippo Totaro.

– Il 26 gennaio alle ore 21,00 la prima compagnia finalista proporrà un testo del commediografo Gianni Clementi, uno dei più attivi in Italia, dal titolo “Finché vita non ci separi” che vedrà in scena la compagnia pugliese de I Commedianti di Putignano.

– Il 16 febbraio alle ore 21,00 sarà la volta di una compagnia campana Teatro mio di Vico Equense con lo spettacolo pluripremiato di Bruno Alvino “Chi non muore si rivede”, che assicura risate e divertimento.

– La compagnia padrona di casa La banda degli onesti andrà in scena domenica 3 marzo alle 21,00, con la nuova commedia diretta da Silvano Picerno e Raffaele Braia “2018: Odissea per lo sfizio”, parodia comica dell’opera di Omero.

– Il 9 marzo alle ore 21,00 torna la compagnia sicula molto conosciuta dal pubblico altamurano, ossia il Teatro Stabile Nisseno di Caltanissetta, con lo spettacolo “Una nonna in ostaggio” di Giuseppe Speciale.

– Ultima commedia in concorso il 6 aprile alle ore 21,00 “‘A Carabinera”, una commedia realizzata da Piero Procopio con la compagnia calabrese Teatro Hercules di Catanzaro, novità assoluta per il festival.

– Evento collaterale sarà la quinta edizione del concorso di poesie «Giovanni Carlucci», riservato alle scuole secondarie di I grado di Altamura che, dopo una serie di semifinali, culminerà in uno spettacolo finale il 31 marzo alle ore 17,30, in cui sarà decretata la poesia vincitrice.
L’iniziativa è promossa dalla Regione Puglia e dal Comune di Altamura, patrocinata dalla Fita, con la direzione artistica dell’Arch. Silvano Picerno (regista e attore).
Per l’ennesima volta l’organizzazione del Festival si è impegnata al massimo per dare un’offerta variegata, che possa soddisfare i gusti più disparati, con un unico comune denominatore: la comicità, in memoria di Totò.

PREZZI Abbonamenti 6 Spettacoli (compreso prevendita):
-Poltronissima: Intero € 60,00
-Poltrone / Palchi centrali: Intero € 50,00
-Palchi laterali (Sedia) / Loggione (File B – E): Intero € 29,00
-Posti a scarsa visibilità – Palchi laterali (sgabello) / Loggione (Fila A): Intero € 19, 00
Riduzioni per studenti under 26.

Gli abbonamenti saranno in vendita fino al 22 dicembre.
I biglietti dei singoli spettacoli saranno in vendita a partire dal 16 novembre. Ogni 4 biglietti acquistati, il quarto lo paghi € 2,00!

Prevendita presso:
Box Office Teatro Mercadante
Via dei Mille, 159 – Altamura
(dal martedì al sabato: 10,00 / 13,00 – 17,00 / 20,00)
tel. 080 3101222 – www.teatromercadante.com


“DUE UOMINI IN PROVA” con Pinuccio Sinisi al Teatro Duse

In il

due uomini in prova pinuccio sinisi

Due uomini in prova

“Due uomini in prova” è uno spettacolo scritto da Pinuccio Sinisi e Marcello Introna, e diretto da Pinuccio Sinisi.
Il titolo è la sintesi stessa della rappresentazione, che vede non a caso due attori cimentarsi nelle prove di un presunto spettacolo, verso cui non nutrono alcuna certezza e molti timori.
Commedia in un atto unico della durata di circa un’ora e venti, “Due uomini in prova” riproduce in scala reale un pomeriggio tipo dedicato alle prove, tra sprazzi di commedia Plautina, recitativi troppo aulici, pezzi musicali e scambi personali tra i due protagonisti che finiscono puntualmente a litigare, perché hanno una visione e una concezione della vita profondamente differenti, legate soprattutto alle divergenze generazionali.
Mentre Sinisi si pone giustamente come deus ex machina, legato ad una visione seria e missionaria della dimensione teatrale, Introna lo irrita con le sue continue approssimazioni che mediano attraverso l’onnipresenza dello smartphone e una certa disabitudine all’abnegazione. Alla fatica.
Ne deriva un contesto comico in cui i due attori si scambiano “gentilezze” ed epiteti sfregianti, salvo poi ritornare al loro pensiero comune, fisso: non fare una figuraccia quando e se ci sarà mai una prima di “Due uomini in prova”.

Teatro Duse
Via Domenico Cotugno, 21 – Bari
Info e prenotazioni: 0805046979 / 3713791440
info@duseteatrobari.it
Biglietto: €12,00 intero, €10,00 ridotto (over 65 e under 21)


Miseria e Nobiltà al teatro Forma con la Compagnia Instabile Napolinscena

In il

miseria e nobilta compagnia instabile napolinscena

La COMPAGNIA INSTABILE NAPOLINSCENA in MISERIA E NOBILTA’

L’Associazione culturale d’Eduardo presenta la Compagnia Instabile Napolinscena in Miseria e nobiltà, commedia in due atti di Eduardo Scarpetta, con la regia di Ascanio Cimmino.

PERSONAGGI E INTERPRETI (in ordine di apparizione):

Pupella – Monica Gambardella
Concetta – Bettina Calcagno
Luisella – Paola Langella
Don Gioacchino – Antonio Fago
Don Luigino – Andrea Mancini
Peppeniello – Ginevra Cimmino
Pasquale – Ascanio Cimmino
Felice – Francesco D’Andria
Marchesino Eugenio Favetti – Antonio La Gioia
Vicienzo – Davide Palma
Gaetano Semmolone – Mimmo Macrì
Biase – Achille Zizzi
Gemma – Simona Lezzi
Bettina – Margherita Buono
Marchese Ottavio Favetti – Martino Granaldi

Miseria e nobiltà è diventata un cult soprattutto per l’universalità del suo contenuto, la tragicomica lotta contro la fame e la miseria, e per la diretta semplicità del suo linguaggio.
Non troverete domande, ancor meno spiegazioni alla condizione dei protagonisti, ma solo il dipinto di un’umanità varia e infinita nelle sue sfumature.
Intrecci ed equivoci continui trascinano lo spettatore in un’esilarante storia a lieto fine.

Intero: € 15,00
 – Ridotto (Echo Events): € 12,00
INFO E PREVENDITE:
 biglietteria@teatroforma.org – tel. 080 5018161
 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle 18:00) – 

Associazione Echo Events: 345 2682772


“Una Villa Serena” al Teatro Fava con la Compagnia degli Amici

In il

una villa serena teatro fava modugno

Perché più volte ho fatto rappresentare degli anziani agli attori della Compagnia degli amici? L’ho fatto prima di tutto per mettere alla prova la loro abilità, non si finisce mai d’imparare e di mettersi in gioco.
Perché gli anziani insieme ai bambini sono la fascia d’età che non ha filtri, poter parlare liberamente sempre.
Perché con l’avanzare degli anni è bene cominciare ad esorcizzare la paura della vecchiaia e delle conseguenze che ne porta in qualche modo, noi ci proviamo con la risata.
Spero di riuscire, ancora una volta, in questo mio intento.
Giulia Fornarelli

In una casa di riposo “Villa Serena” dove la vita trascorre tranquillamente per collaboratori e ospiti, una presenza improvvisa, insolita e straordinaria per il luogo, stravolge la routine di tutti loro.
Una serie di incomprensioni creerà gags divertenti ed esilaranti.
Una commedia per tutta la famiglia dove si ride, si ride e si ride… Provare per credere!

Biglietto 12 euro

Info e prenotazioni 3384241070


“DUE UOMINI IN PROVA” con Pinuccio Sinisi al Piccolo Teatro di Bari

In il

due uomini in prova pinuccio sinisi

Due uomini in prova

“Due uomini in prova” è uno spettacolo scritto da Pinuccio Sinisi e Marcello Introna, e diretto da Pinuccio Sinisi.
Il titolo è la sintesi stessa della rappresentazione, che vede non a caso due attori cimentarsi nelle prove di un presunto spettacolo, verso cui non nutrono alcuna certezza e molti timori.
Commedia in un atto unico della durata di circa un’ora e venti, “Due uomini in prova” riproduce in scala reale un pomeriggio tipo dedicato alle prove, tra sprazzi di commedia Plautina, recitativi troppo aulici, pezzi musicali e scambi personali tra i due protagonisti che finiscono puntualmente a litigare, perché hanno una visione e una concezione della vita profondamente differenti, legate soprattutto alle divergenze generazionali.
Mentre Sinisi si pone giustamente come deus ex machina, legato ad una visione seria e missionaria della dimensione teatrale, Introna lo irrita con le sue continue approssimazioni che mediano attraverso l’onnipresenza dello smartphone e una certa disabitudine all’abnegazione. Alla fatica.
Ne deriva un contesto comico in cui i due attori si scambiano “gentilezze” ed epiteti sfregianti, salvo poi ritornare al loro pensiero comune, fisso: non fare una figuraccia quando e se ci sarà mai una prima di “Due uomini in prova”.

Piccolo Teatro “E. D’Attoma” – Strada Privata Borrelli, 43 – Bari
Info e prenotazioni: 0805046979 – 3713791440
Biglietto: €12,00 intero, €10,00 ridotto (over 65 e under 21)


“RISO, PATATE E SUSHI” il Gruppo Teatrale Amici Nostri in scena a Castellana Grotte

In il

riso patate e sushi castellana grotte

Il Gruppo Teatrale Amici Nostri torna in scena con
“RISO, PATATE E SUSHI”
commedia in due atti tratta da “Bedda Maki”
di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano

IN SCENA: Stefano Campanella, Arianna Logreco, Gregorio Saracino, Marezia Cazzolla, Cav Rosita, Paolo Del Drago

REGIA: Adriana Coletta

Giovedì 17 gennaio – ore 20:30
Venerdì 18 gennaio – ore 20:30
Sabato 19 gennaio – ore 20.30
Domenica 20 gennaio – ore 17:00 e ore 20:30

presso Oratorio anspi santa rosa
Via dell’Unità, 30 – Castellana Grotte

TRAMA
Prendete un giovane ragazzo pugliese, Nicola, e trapiantatelo a Milano con la sua trattoria “Il Priscio di Puglia”; aggiungete un paio di sorelle: una non troppo sveglia, ma sicuramente buona forchetta, Anna, e un’altra tutta intenta a inseguire il sogno di diventare un’artista e poco interessata ai problemi di famiglia, Madia; mischiate per bene con una cameriera storica, un po’ mamma e un po’ moglie, Maria, e un fidanzato milanese, Piergiorgio, ben farcito di bugie; aggiungete una bella manciata di problemi economici e un’idea geniale quanto folle, in linea con le nuove mode di cucina fusion; sul finire, insaporite il tutto con un critico gastronomico, Yannis, a cui spetterà il compito di valutare piatti giappo-pugliesi e … la commedia è servita!

PER INFO: 3341439920 – www.amicinostri.it – gtamicinostri@gmail.com

BOTTEGHINO
presso la Tabaccheria di via Bovio di Antonio Bernardi – Castellana Grotte
lun-ven 18:30 – 20:30 e sab 10:30 – 12:30
a partire dal 2 gennaio


IL BERRETTO A SONAGLI di Luigi Pirandello al Teatro Il Saltimbanco

In il

il berretto a sonagli

IL BERRETTO A SONAGLI commedia in due atti di Luigi Pirandello
Associazione Teatrale Piccolo Palcoscenico
ORARIO Porte 18:00 – Sipario ore 18:30 BIGLIETTO Intero € 7,00 – Ridotto € 5,00

Ci sono dei classici che, quando vengono riproposti, prendono una nuova vita. Questo lavoro vuole essere un tentativo di leggere un classico che non stravolge, ma avvolge. Uno spettacolo che non vuole reinventare Pirandello, ma solo “metterlo in scena”.
‘Il Berretto a Sonagli’ ha compiuto 100 anni. Un secolo. Intanto, è cambiato il mondo, ma non le mentalità.
Tutto è permesso, a patto che si salvino le apparenze e che ognuno possa mostrare il proprio ‘pupo’, come lo definisce Pirandello. La ossessiva dinamica della contrapposizione tra l’essere e l’apparire, tra verità e finzione.
Il titolo si riferisce al berretto portato dal buffone, il copricapo della vergogna ostentato davanti a tutti.
La trama è semplice: una ricca signora siciliana, Beatrice Fiorìca è convinta che suo marito la tradisca con la moglie del loro scrivano Ciampa. Per appurare il tradimento e far scoppiare lo scandalo, con una scusa, manda lontano Ciampa e, in sua assenza, tende una trappola al marito. Il giorno dopo Ciampa torna a casa e trova sua moglie in carcere per adulterio.
Per ristabilire l’ordine apparente, lo scrivano con una logica inoppugnabile dalla società dell’apparire, ottiene che si sacrifichi l’unica persona che dice la verità: la signora Beatrice.
Trionfo della corda civile che insieme a quella seria e a quella pazza, come spiega Ciampa, è una delle tre che alloggiano nella mente umana.
Pirandello, come sempre, è di una attualità sconcertante. Narratore puntuale del suo tempo, risulta a noi come precursore dell’ipocrisia contemporanea; omologati come un gregge ad un’immagine che di noi ci danno oggi i media e che un secolo fa ci dava “il paese”. Quella stessa ipocrisia che, oggi come allora, ci induce ad indossare“maschere” che nascondano i veri “volti”.
Giuseppe Mariani

Non è possibile acquistare i biglietti online per questo evento.
Recarsi presso la Biglietteria del teatro.

Teatro “Il Saltimbanco”
via San Domenico Savio, 20 – 70029 Santeramo in Colle (BARI)
Tel. 0803026893 – Cel. 3938917729
Email: info@ilsaltimbanco.org


“PASQUALINO” con Leo Rutigliano in scena a Bitetto

In il

PASQUALINO con Leo Rutigliano in scena a Bitetto

LEO RUTIGLIANO E LA BOTTEGA DEL TEATRO
presentano:
“PASQUALINO”
ispirato da “DITEGLI SEMPRE DI SI”.
Commedia in due atti.

Date:
29-30 dicembre h.20.00
01 gennaio h.20.00
06 gennaio h.20.00
13-20-27 gennaio h.19.00

Info e prenotazioni3282135109 – 3480374093
Whatsapp 3461868981

Auditorium Liceo “E. Amaldi”
via Abbruzzese, 38 – Bitetto (Bari)