Gli Altarini di Ferragosto a Rutigliano

In il

Gli Altarini di Ferragosto a Rutigliano

Si rinnova una antica tradizione per le strade di Rutigliano

È uno degli appuntamenti estivi più tradizionali in Puglia: gli «Altarini di Ferragosto» di Rutigliano.
Dal tramonto di Martedì 14 alla mezzanotte di Giovedì 16 Agosto, artistici altari rimarranno allestiti per le strade del Borgo Antico e dei rioni Fragasso, Stazzuni, Sirroni, Madonna delle Grazie e Sant’Antonio Abate.
Gli «Altarini di Ferragosto», sfarzosamente addobbati con drappi, fiori e piante, vengono vegliati dai devoti e visitati dai turisti in tutte le ore del giorno e della notte.
L’origine di questo atto collettivo di fede popolare risale ai primi anni dell’800 come forma spontanea di ringraziamento in onore della Madonna delle Grazie per aver salvato la città dal saccheggio delle truppe Francesi nel 1799 e di San Rocco per aver preservato Rutigliano dal contagio della peste che nel 1816 devastò la vicina Noicattaro.

Anche quest’anno, l’Assessorato comunale alla Cultura e al Turismo ha stanziato un contributo pubblico per le spese di addobbo floreale destinato ai nove Altarini segnalati all’ufficio Cultura del Comune nei termini previsti da un apposito Avviso Pubblico: i devoti e i turisti potranno visitarli in via Gandhi nel rione Sirroni, in viale dei Pini e in viale dell’Uva nel rione Madonna delle Grazie, in via Scesciola e in vico Fornaci nel Centro Storico, in via Elsa (due Altarini) nel rione Fragasso, in via Messapia nel rione Sant’Antonio Abate e in via Fogazzaro nel rione Stazzoni.

La festa degli Altarini di Ferragosto inizierà alle ore 20 di Martedì 14 Agosto in Piazza Colamussi, nel cuore del Borgo Antico, con la manifestazione gastronomica «Conoscersi a tavola» e l’esibizione del gruppo folk Taranta Fil di Noci, iniziativa curata da Auser Rutigliano e assessorato comunale alla Cultura e al Turismo; alle ore 22 inizierà la veglia notturna sul sagrato della cinquecentesca chiesa della Madonna delle Grazie, nel cui omonimo rione l’indomani, Mercoledì 15 Agosto, si svolgerà la processione con partenza alle ore 19.30.
Giovedì 16 Agosto, invece, toccherà al rione San Rocco ad essere in festa: processione, luminarie, banda e fuochi d’artificio per onorare il santo di Montpellier, di cui Rutigliano custodisce una preziosa reliquia conservata nella chiesa dell’Addolorata.

Ingresso libero
Info. 080.4763777


“Le Notti della Contea” – rievocazione storica di Conversano

In il

le notti della contea conversano 2018

L’associazione di promozione sociale e culturale “SensAzioni del Sud di Conversano (BA),
organizza la 4° edizione dell’evento “Le Notti della Contea” – rievocazione storica di Conversano.

Nell’anno del Signore 2018, nei giorni 04|05 del mese di Agosto, in occasione del 402° anniversario della nomina a Conte di Giangirolamo II Acquaviva D’aragona, il borgo antico di Conversano vi accoglierà con dame e cavalieri, cuochi e artigiani, monaci e chierici, popolani e gente del contado, sbandieratori e tamburi, arcieri e falconieri. Dalla piazza piu’ importante del borgo antico, Piazza Castello, ai piedi del maestoso Castello Aragonese, partirà il viaggio de ‘Le Notti della Contea 2018 – IV edizione’, che si prolungherà in Piazza Conciliazione. In questi luoghi sarà allestito e rievocato il Mercato Medievale di Conversano, dove l’eccellenza dell’artigianato incontrerà la prelibata gastronomia del territorio pugliese. Terracotta e ceramica, legatura in pelle e fabbricazione della carta, coroncine e ghirlande, ma anche spezie ed erbe, miele e pane, zuppe e salumi, birra artigianale, idromele e vino, animeranno le piccole osterie medievali allestite negli storici luoghi dove tutto è accaduto e tutto puo’ ancora accadere. L’evento si prolungherà in stradine e vicoli del centro storico, piazze e scalinate, monasteri e cattedrali. La notte del 04 agosto il Conte Giangirolamo II Acquaviva D’aragona, dai balconi allestiti a festa del Castello di Conversano saluterà la folla giunta da ogni dove per omaggiarlo e darà ufficialmente inizio alle ‘Notti della Contea’ attraverso il ‘Chominciamento’ di festa, accompagnato da danze rinascimentali e giullari di corte. Le notti del 04 e 05 agosto vedranno il percorso animato da scene di vita quotidiana medievale: giullari e cantastorie, frati e inquisitori, maghi e stregoni, cerusici e masciare; da scene di vita da campo: cavalieri e armigeri si cimenteranno in dimostrazioni di combattimento con la spada e con l’ascia e in dimostrazioni di tiro con l’arco, banchetteranno e dormiranno in accampamento; da scene ludiche: popolani e giullari inviteranno adulti e bambini a provare gli antichi giochi medievali; da scene di falconeria: falconieri esperti daranno vita a spettacoli di rapaci notturni come il gufo reale, il barbagianni e la civetta delle nevi ma si avrà modo di ammirare anche aquile, falchi e poiane. La notte del 05 agosto il Conte e la Contessa sfileranno per le vie della citta’ nuova seguiti da un magnifico Corteo Storico Multiepoca, composto da circa 300 rievocatori, che partirà da Viale Adriatico e si concluderà in Piazza Castello.

‘Le Notti della Contea’ sarà una festa per lo spirito, per la vista e per il palato.


GALÀ DELLA FOCACCIA nel borgo antico di Bitonto

In il

gala della focaccia bitonto bari

Il prossimo 31 luglio Bitonto celebrerà uno dei sui must culinari da sempre apprezzati. Il Galà della Focaccia, organizzata dal Parco delle Arti in collaborazione con il Nuovo Gal Fior d’Olivi, offrirà la degustazione dei prodotti tipici della cucina bitontina, ma il piatto forte sarà proprio la focaccia.

Certo la nostra città può vantare, tra le altre preziose testimonianze delle epoche che si sono succedute, due forni che sono istituzioni storiche del gusto e conosciute da chiunque viva nel borgo antico. Sono senz’altro il Forno di San Giovanni e il Forno Antico, due luoghi che è riduttivo definire semplicemente panifici e che sono quel che resta di secoli di tradizioni fornaie e culinarie.

Gli alti forni in pietra, che riescono a scaldarsi fino a raggiungere gli 800 gradi, sono attivi e sfornano, secondo la tradizione, dal Medioevo. Nel Forno di San Giovanni, condotto da Rosa ed Enza Marinelli, con loro padre che ancora le guida, il pane si cuoce come si faceva un tempo. Gli impasti che ogni famiglia prepara vengono cotti tutti insieme nel grande forno. Gestito da Cesare Carlucci, il Forno Antico, che si vorrebbe aperto dal 1261, si nasconde nella acropoli dell’antica polis greca che era Bitonto. C’è chi poi, come Bove, ha legato il nome di famiglia ad un panificio storico, diventato sinonimo di altissima qualità gastronomica.

D’altronde la focaccia, che nasce come un piatto della tradizione povera – per prepararla servono ingredienti alla portata di tutti, come farina, sale, olio extravergine e pomodori -, rappresenta virtù e potenza di una comunità con origini contadine e, se oggi è impensabile un break senza un pezzo di “ruota”, ieri erano le massaie a dedicare qualche ora della domenica per preparare uno dei piatti immancabili dei giorni di festa.

Tra i main sponsor dell’iniziativa, i cui dettagli saranno resi noti nei prossimi giorni, “Sapori della Murgia”. Non possiamo quindi perdere l’occasione di assaggiare le specialità, in cui storia, tradizioni e cucina si fondono e rinnovano a ogni lievitazione. E come dice il proverbio, non c’è cibo di re più gustoso del pane.

Qui la ricetta della focaccia Barese

ITINERARIO DEL GUSTO:

LILÓ – Piazza Cattedrale, 27
Un ticket per trancio di focaccia con mortadella di cinghiale al tartufo; Un ticket bicchiere da 0.33 di birra forst;
Un ticket degustazioni formaggi;
Un ticket degustazione di salame d’ asino.
Olio extravergine d’oliva fruttato.

CAMERA A SUD e CORVOTORVO da 10 €
Piazza Marconi, 21 – Vico Giovanni Paisiello, 8/10
Trancio di focaccia con farina oro fibra tipo 1 molino Vigevano con germe di grano vitale farcita con pomodoro San Marzano, capperi e cipolla di Acquaviva delle fonti
Trancio di focaccia con farina tipo 1 molino Vigevano con germe di grano vitale e moreschina multicereali farcita con pomodoro San Marzano, origano e sale
Trancio di scrocchiarella con farina riso venere italmill con crema di pomodori secchi, capocollo di Martina e rucola di campo
Birra artigianale 0,2l cattedrale Golden Ale del birrificio i peuceti della città di Bitonto.
L’olio utilizzato Frantoio Dellorusso Mariotto

CAVEAU – Piazza Marconi, 24,
TICKET 2,50 € per Trancio di focaccia home made a scelta tra i 2 seguenti tipi e un bicchiere da 35 cl di sangria bianca con frutta, vino bianco malvasia tenute rubino e prosecco bollé.
1) focaccia integrale home made (fatta con farina 00 e farina integrale molino Spadoni)
con pomodorini basilico e pesto di canapa bio e verdure grigliate; 2) focaccia home made alla curcuma e sesamo nero (fatta con farina 00, farina tipo 2 e semola rimacinata molino Spadoni) con stracciatella e tonno rosso marinato
TICKET 2,50 €: Birra alla spina da 20 cl Wienninger Helles
TICKET 10 € (al tavolo):
trancio di focaccia a scelta tra i due elencati, 2 bicchieri di sangria da 35 cl, primo al piatto Strascioni crema di zucchine e basilico, stracciatella e pesto di pomodori,
Tutte le focacce hanno lievitazione 24/36 ore e viene utilizzato l’Olio extra vergine d’oliva linea mediterranea collection estratto a freddo Frantoio D’orazio

il PATRIARCA

Via Beccherie Lisi, 15
Focaccia di Bitonto al tegamino, bevanda, gelato all’olio (Coratina). Ticket 10 euro

COENOBIUM

(chiostro San Domenico) Via Dottor Francesco Ambrosi, 12
Un ticket focaccia Bianca con parmigiana di melanzana, spuma di ricotta e pesto di basilico fresco
4 ticket: Focaccia bianca Mortadella e provolone, supplì e panzerotto classico. BIRRA Ichnusa 33 cl
Olio evo biologico cima di Bitonto

TORRIONE DEI SAPORI – Piazza Cavour 26
Ticket da € 10 propone focaccia con Tocchetti di mortadella pistacchio e stracciatella o tipica focaccia barese con pomodorini infornato il tutto cotto nel forno a legna, cruditè con Provolone, una birra alla spina 33 e anguria
Olio Frantoio Minenna

MORNA – Piazza Cattedrale 30/32
Trancio di focaccia con farina oro fibra tipo 1 molino Vigevano con germe di grano vitale farcita con pomodoro San Marzano, capperi e cipolla di Acquaviva delle fonti
Birra artigianale 0,2l cattedrale Golden Ale del birrificio i peuceti della città di Bitonto
L’olio utilizzato Frantoio Dellorusso Mariotto

SALE IN ZUCCA (Gambrinus) – Piazza Marconi 3
Menu’ da 4 ticket 10 euro:
Trancio di Focaccia bianca farcita con straccetti di maialino speziato cotto a bassa temperatura, cipolla rossa caramellata, scamorza e rucoletta di campo + polpettine homemade farcite + birra peroni cruda cl 33

Olio extra vergine di oliva

L’ANTICO FORNO DI SAN GIOVANNI Corte Martino da Bitonto, 10/11
Ticket 2,50, focaccia con peperoni o con zucchine o con pelati – Olio Cima di Bitonto

PANIFICIO ANTICO DI CARLUCCI CESARE Piazza Minerva, 5
Ticket da 2,50 degustazione di focacce a scelta
Olio Cima di Bitonto

RERUM – via MERCANTI 26
Menù da 4 ticket € 10
Quadretti di Focaccia del forno San Francesco con mousse di stracciatella e tocchetti di prosciutto crudo profumano all’olio extravergine d’oliva del frantoio Mancazzo
Pizza a scelta tra: Bufala campana con basilico Margherita con basilico crudaiola, pesto, panna e gamberetti
Il tutto accompagnato con Olio evo Olio piccante Olio al limone
Birra san miguel cl33O Bevanda analcolica

GRADISCA – Via Vittorio Alfieri 7
Un ticket per cuculo con guacamole fatta in casa e gambero.
Un ticket per cuculo con stracciatella e cipolla rossa caramellata fatta in casa.
Un ticket per cuculo con capocollo di Martina Franca presidio slow food e paté di olive nere fatto in casa.
Un ticket per birra da 33 cl.
Olio extra vergine di oliva biologico Tricarico.
Solo menù degustazione da 4 ticket (10€)

Contatti: 080 876 63 21 – 080 375 63 15


Cancelli aperti… aspettando la Sagra dell’Impanata

In il

cancelli aperti aspettando sagra dell impanata

Domenica 29 luglio a Castellana Grotte torna “Cancelli aperti… aspettando la sagra dell’Impanata”.
In occasione della seconda edizione della manifestazione, l’associazione “Castellana Conviene” e la Pro Loco “Don Nicola Pellegrino”, con il patrocinio del Comune di Castellana Grotte, organizzano una camminata guidata ludico-culturale con partenza dal borgo antico (piazza Nicola e Costa) ed arrivo presso la Masseriola De Bellis (in contrada Fanelli), passando attraversando vecchi tratturi, percorrendo la Via dell’Acqua e riscoprendo antichi manufatti.
Fra muretti a secco e piccole oasi verdeggianti, la camminata ha lo scopo di far conoscere e apprezzare quegli squarci di campagna e cultura contadina ormai dimenticate, che sono parte e patrimonio delle nostre radici culturali.
Una delle tappe del tour sarà la neviera di Genna, che per l’occasione sarà accessibile con una visita guidata concessa dal Comune di Castellana Grotte.
Dopo la vista alla neviera il giro proseguirà con diverse soste fino al bosco della Masseriola, dove i partecipanti potranno prendere parte ad una piccola festa rurale tra musiche popolari e degustazioni di prodotti tipici locali, fra cui anche la famosa “Impanata”.

La partenza è fissata per le ore 17.00 da piazza Nicola e Costa, mentre il rientro è previsto in prima serata e sarà effettuato tramite bus navetta, che accompagnerà i partecipanti in largo Porta Grande per assistere, se lo vorranno, allo spettacolo del World Dance Movement.
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi al numero : 3333721762 o direttamente presso €uro Shop in Largo Porta Grande a Castellana Grotte.


NOT(T)E DI MUSICA – 23ª edizione

In il

bitonto notte di musica 2018

MERCOLEDI’ 18 LUGLIO 2018

dalle ore 21.15 nel Borgo Antico a Bitonto

“NOT(T)E DI MUSICA – 23ma edizione” – musica live, zone pedonali e buon cibo all’aperto.

In collaborazione con i locali pubblici


22ª Festa del Grano Buono di Rutigliano

In il

festa del grano buono rutigliano 2018

La passione per le tradizioni, la bontà del grano buono di Rutigliano, la bellezza del cuore del nostro Paese… questi sono i pilastri della Festa del Grano di Rutigliano!
Vi aspettiamo Domenica 1 Luglio, alle ore 19.00, presso il borgo antico di Rutigliano… potrete ammirare vere e proprie opere d’arte, degustare le pietanze preparate con cura da oltre 50 compaesane accompagnate da un ottimo vino, musiche e balli popolari.

Novità 2018: show cooking! Chi saranno i cuochi che ci delizieranno? Venite a scoprirlo!


Rievocazione storica “Conte Roberto Gurguglione: tra leggenda e realtà”

In il

Rievocazione-storica-Conte-Roberto-Gurguglione-tra-leggenda-e-realta

CONTE ROBERTO GURGUGLIONE: TRA LEGGENDA E REALTÀ

Sabato 30 Giugno dalle 20:00 in Piazza dei Martiri 1799 va in scena la rievocazione storica “Conte Roberto Gurguglione: tra leggenda e realtà” ambientata alla metà del XIII Secolo da un’idea di Maria Antonietta Favia.
Grazie alle sinergie tra l’Associazione Culturale Teatrale “Fili d’Argento” e la Pro Loco “Curtomartino”, con la collaborazione di Opus Milites e il Centro Polivalente per Anziani, con il patrocinio del Comune di Acquaviva Delle Fonti – Assessorato alla Cultura, dalle 20.00 sarà possibile ammirare uno spaccato del XII Secolo ad Acquaviva, con balli, stand gastronomici con pietanze locali, danze, cortei storici, dimostrazioni di antichi mestieri, il tutto animato da falconieri e sbandieratori.

La rappresentazione che andrà in scena per ben 3 volte (alle ore 20:00, 20:45 e 21:30) è a cura di Maria Antonietta Favia, già autrice del Presepe Vivente del Centro Antico in collaborazione con la Pro Loco “Curtomartino” e di spettacoli itineranti anche in altre città della Puglia.

L’ingresso è gratuito.

Per l’occasione, l’Info-Point Turistico di Acquaviva delle Fonti organizzerà gratuitamente visite guidate al Centro Antico con partenza dall’Ufficio. A breve i dettagli e gli orari di visita.

PROGRAMMA:

• Ore 20:00: PRIMO SPETTACOLO
• Ore 20:45: SECONDO SPETTACOLO
• Ore 21:30: TERZO SPETTACOLO

INFORMAZIONI:
Info-Point Turistico Acquaviva delle Fonti
P.zza Maria SS. di Costantinopoli 16 – Acquaviva delle Fonti
Orari: dal Martedi alla Domenica 10-13 e 17-20. Chiuso Lunedì
392.3369394 (Tel. Sms o Whatsapp) • Mail: iat.acquaviva@gmail.com


“Domani è Festival” La notte di San Giovanni ad Adelfia, special guest Gianni Ciardo ed Erica Mou

In il

notte di san giovanni adelfia

Giunto alla II Edizione e reduce dal grande successo d’esordio dello scorso anno “Domani è Festival” torna a riempire di arte e di artisti il borgo antico di Adelfia (BA) in occasione della notte di San Giovanni 2018.
Il concept innovativo e di spiccato interesse culturale punta tutto sulla valorizzazione del centro storico e dei talenti della terra pugliese.
Tale iniziativa, possibile grazie al Comune di Adelfia, è nata dalla sintonia di idee tra Pro Loco Adelfia e l’associazione ArteSonante. In collaborazione con Live in Art che ha contribuito alla selezione dei partecipanti e con la Parrocchia Immacolata.
Cinque postazioni corrispondenti a cinque piazze ospiteranno esponenti della fotografia, della musica, delle arti figurative e della scrittura permettendo al pubblico di calarsi nelle opere.

SPECIAL GUEST 2018 – PIAZZA GALTIERI

Ore 20.30 presentazione del libro di Gianni CiardoBari, scusate il termine

A seguire alle ore 22.00 si esibirà sul palco Erica Mou, cantautrice pugliese e una delle voci più singolari del panorama musicale italiano che da anni si dedica ad una intensa attività live in tutta Italia. Porta ad Adelfia il suo repertorio di successi e presenta anche la sua ultima produzione musicale dal disco “Bandiera sulla luna”.

Il festival apre le sue porte alle ore 19.00 del 23 Giugno 2018.

MUSICA: Erica Mou, Gerardo Tango, Gigi Cimini, Capotasto, Luka Sensi
SCRITTURA: Gianni Ciardo, Vito Nicassio, Gigi Lagugu, Giuseppe Di Matteo, Natale Cassano
FOTOGRAFIA: Alessandro Cirillo, Gianni Cenerino, Dario Dealto, Iolanda Pompilio
ARTI FIGURATIVE: Francesca Pastore, Margherita Ronghi, Antonella Barucchelli, Loredana Campo, Fran Vale, Rocco A. De Sario, Emanuele Ciavarrella, Patty Di Molfetta, Umberto Colapinto, Teo Castellino


Musica in Festa, nel borgo antico di Bari tanti eventi di cultura e spettacolo per celebrare la musica

In il

musica in festa bari

Il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, si celebra in Europa la “Festa della Musica”, uno degli appuntamenti annuali più noti nel settore cultura e spettacolo, volto a celebrare la musica come linguaggio universale in grado di creare valore nella collettività, incrementare la socialità e superare barriere politiche, etniche ed economiche.

L’Associazione Polifonica Barese Biagio Grimaldi, in collaborazione con Opera Pia Arciconfraternita di Maria SS. del Carmine e con il Comune di Bari, presenta, in occasione di questa grande festa, un programma ricco di eventi imperdibili.

Ad inaugurare “Musica in festa” sarà, inevitabilmente, la musica: venerdì 22 giugno p.v., alle ore 20.30, nel borgo antico di Bari, presso il Salone dell’Istituto Carmine, è previsto l’evento “Salotto musicale”, in cui il Coro della Polifonica Barese “Biagio Grimaldi” diretto e accompagnato al pianoforte dal Maestro Sabino Manzo, porterà in scena musica d’autore.

Domenica 24 giugno p.v., alle ore 20.30, nella Chiesa del Carmine di Bari, si terrà l’evento “la forma del suono, polifonia ieri e oggi”, in cui si esibirà l’Ensemble Vocale Apulia Cantat, diretta dal Maestro Alessandro Fortunato.

Mercoledì 27 giugno p.v., dopo la celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Alberto D’Urso, che si terrà alle ore 17.45, sempre nella Chiesa del Carmine di Bari, Opera Pia Arciconfraternita di Maria SS. del Carmine ricorderà l’insegnante Ida Del Vecchio, a dieci anni dalla sua scomparsa, tramite una conferenza dal titolo “Alleanza Educativa tra Scuola e Famiglia”. L’incontro si terrà alle ore 19.00 nel Salone dell’Istituto Carmine a Bari e vedrà la partecipazione di illustri relatori, quali la prof.ssa Vittoria Bosna, la prof.ssa Giuseppina Solazzo Rafaschieri, la dott.ssa Silvia Malerba, il dr. Victor Laforgia e il Maestro Sabino Manzo. Durante la conferenza, introdotta da Mons. Alberto D’Urso e moderata dal Prof. Ing. Vito Lafortezza, vi saranno i saluti di S.E. Mons. Francesco Cacucci, della dott.ssa Paola Romano, del prof. Franco Mazzei, della prof.ssa Anna Maria Amoruso e della prof.ssa Concetta Fazio Bonino. Il dialogo verterà sull’impegno educativo nella realtà odierna, con uno sguardo particolare ai contesti svantaggiati e, naturalmente, al ruolo della musica nell’ambito formativo.

Sabato 30 giugno p.v., a chiusura della festa, alle ore 18.30 si terrà una visita guidata al complesso di Santa Maria del Carmine, a cura delle dott.sse Eugenia De Palo e Lucrezia Massaro. A seguire, il coro della Polifonica barese “Biagio Grimaldi”, diretto dal Mastro Sabino Manzo, porterà in scena la musica sacra di F. Mendelssohn, previa guida all’ascolto a cura di Stefania Gianfrancesco. Al termine della serata, sarà possibile prender parte all’aperitivo che si terrà sulla terrazza dell’Istituto Carmine.

A tutti gli eventi previsti nel programma “Musica in festa” si accede per invito e si può prenotare la partecipazione chiamando al numero 348.4922738 oppure scrivendo a polifonicabiagiogrimaldi@gmail.com.


La Notte dei Cori, a Bitonto cinque formazioni corali nei luoghi di cultura, per celebrare la Festa della Musica 2018

In il

La Notte dei Cori 2018 bitonto

Anche il Traetta Opera Festival, promosso dal Comune di Bitonto, partecipa alla Festa della Musica di giovedì 21 giugno, sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. E lo fa con “La Notte dei Cori”, uno spiegamento di forze importante: dalle 19 in poi, il TOF celebrerà infatti una delle Feste più affascinanti che la cultura possa offrire, con una nuova modalità di fruizione culturale dedicata al territorio. Sarà la musica a riempire di suono alcuni dei più bei luoghi d’arte di Bitonto, con esibizioni a distanza di venti minuti l’una dall’altra e replicate in una seconda tornata (tutte ad ingresso libero): Chiesa di San Gaetano, Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”, Biblioteca Comunale del Museo Civico, Palazzo Vulpano Sylos, Palazzo Cioffrese.

Cinque diversi cori, già protagonisti negli anni delle importanti produzioni sinfonico-corali del Festival, saranno impegnati per un solstizio d’estate in musica con brani che esaltano la grande tradizione soprattutto italiana, dalla tradizione polifonica a quella operistica. Un’invasione del TOF per le strade di Bitonto: un invito a cercare la bellezza nel quotidiano e a lasciarsi stupire dalla grande penna dell’armonia.

Il programma de “La Notte dei Cori” partirà alle 19,20 nella Chiesa di San Gaetano (Piazza Cavour) con il Coro Città di Bitonto diretto da Anna Lacassia, che eseguirà musiche di Rossini, Verdi e Vivaldi, con Emanuele Petruzzella al pianoforte. Replica alle 21.

Alle 19,40 appuntamento alla Galleria Nazionale Devanna (via Rogadeo 14) con la Corale polifonica “Michele Cantatore” di Ruvo di Puglia diretta da Angelo Anselmi, con il trio formato da Alessio Giove (fisarmonica), Mauro Altamura (clarinetto), Giuseppe Barile (pianoforte): nel ricco programma, musiche di Caccini, Busto, Miserachs, Piazzolla. Replica alle 21,10.

Alle 20 toccherà alla Biblioteca Comunale, nel Museo Civico (via Rogadeo 52), con il Coro Alter Chorus di Molfetta diretto da Antonio Allegretta (al pianoforte Emanuele Petruzzella): musiche di Verdi, Bellini, Lehar. Replica alle 21,20.

Alle 20,20 a Palazzo Vulpano Sylos (via Planelli 51), sarà la volta del Coro Jubilate di Conversano, diretto da Donato Totaro, con al pianoforte Loretta Tanzarella. Anche qui programma ricchissimo, con musiche della tradizione medievale, ebraica, irlandese e napoletana. Replica alle 21,30.

Alle 20,40, nel Palazzo Cioffrese (via Principe Amedeo 28), concluderà la serie il Coro Harmonia dell’Ateneo Barese diretto da Sergio Lella, con al pianoforte Barbara Rinero. Musiche di Rossini, Mozart, Puccini, Händel, Genèe. Replica alle 21,40.