Babbo Natale a Bitonto – 4ª edizione

In il

babbo natale a bitonto 4 edizione

Nei giorni 21/22/23 Dicembre dalle ore 17.00 sino alle 21.30 circa, presso la chiesa di San Luca verrà allestita la dimora di Babbo Natale, il quale consegnerà nelle mani di ogni bambino un piccolo sacchetto contenente caramelle o varie.
Nella suddetta, sarà allestito un palco dove verrà posizionata la slitta di Babbo Natale per fare foto a chi vorrà immortalare il momento magico.
Nell’androne ci saranno animazioni con mascotte, palloncini modellabili e bolle di sapone.
Ci sarà anche un carretto per deliziarvi zucchero filato e crepès.
L’entrata per la dimora sarà al costo di 1 euro (i bambini da 0 a 3 anni nn pagheranno).
Quest’anno ritorna il famoso Trenino Lillipuziano il quale girerà per le vie, Piazza Marconi, Corso Vittorio Emanuele, Via Verdi e Via Repubblica con fermata in piazza Moro.


Le Strade che Ridono – Xmas Edition

In il

Le Strade che Ridono Xmas Edition bitonto

Ti Fiabo e Ti Racconto
Le Strade che Ridono – Xmas Edition

Festival diffuso di spettacoli e animazioni nel Centro Storico
dal 21 al 23 dicembre a Bitonto

A Natale torna la magia di “TI FIABO E TI RACCONTO”!

Un ricco programma di EVENTI GRATUITI, che invaderanno il bellissimo borgo antico con spettacoli ed animazioni destinate ai bambini e alle famiglie ma che sicuramente divertiranno, stupiranno ed incanteranno spettatori di tutte le età!

Un imperdibile evento di apertura il 21 dicembre e due intense giornate con spettacoli in luoghi diversi che diventeranno inconsueti palcoscenici all’aperto. Tanti eventi con compagnie e artisti nazionali ed internazionali, ogni giorno dalle ore 17 fino a sera.

Il Festival è promosso dal Comune di Bitonto nell’ambito del progetto “Bitonto Città dei Festival” ed organizzato dal Teatrermitage.

Vi aspettiamo tutti, piccoli e grandi , per sognare insieme aspettando il Natale, con tanti, tanti sorrisi!

VENERDÌ 21 DICEMBRE
Spettacolo di apertura festival

ore 19,00 – Piazza Cavour
CAVALIERI ERRANTI
L’audaci imprese, l’arme, le cortesie, l’arte, gli amori
Cantieri Teatrali Koreja

SABATO 22 DICEMBRE

ore 17,00 – Piazza Cavour
C’È PISTA PER TE !!
Opopò Clown
Spettacolo e animazione di circo teatro (dai 4 anni)

ore 18,30 – Piazza Cavour
MR. BIG!
Christian Lisco
Spettacolo di circo cabaret (per tutti)

ore 19,00 e ore 20,45 – Piazza Minerva
FIRE, DANCE & ROMANCE
Creme & Brulè
Spettacolo di fuoco e danza (per tutti)

ore 20,00 – Piazza Cattedrale
LA BATTAGLIA DEI CUSCINI
Charlie Calamaro Avan Project
Animazione/gioco * (dai 6 anni )
* si consiglia di portare con sé un cuscino

DOMENICA 23 DICEMBRE

ore 17,00 – Torrione Angioino
IL QUARTO RE MAGIO
Silvio Gioia
Spettacolo di ombre* (dai 4 anni) *fino ad esaurimento posti

ore 17,15 e ore 18,30 – Sedile Sant’Anna/Biblioteca Comunale
LA REGINA DELLE NEVI
Arianna Gambaccini
Spettacolo di narrazione* (dai 5 anni) *fino ad esaurimento posti

ore 19,00 e ore 20,30 – Piazza Cattedrale
ALL’INCIRCO VARIETÀ
Compagnia Lannutti & Corbo
Spettacolo di comicità, magia, acrobazia (per tutti)

ore 20,00 – Chiostro S. Domenico
INCANTESIMI DI LUCE
Silvio Gioia
Spettacolo di ombre (per tutti)

INFO

Teatrermitage
Via Pia 59 – Molfetta
340.8643487 – 080.3355003
www.tifiaboetiracconto.it
FB- Twitter- YouTube

PUNTI INFO IN CITTÀ
Iat – Piazza Cavour 8
Libreria Hamelin – Via L. D’Angiò 9
Web: www.tifiaboetiracconto.it/


“PINO PASCALI. Insorgenza dell’immaginifico” in mostra alla Galleria nazionale della Puglia Girolamo e Rosaria Devanna

In il

pino pascali insorgenza dell immaginifico

Venerdì 21 dicembre 2018, alle ore 18:00 alla Galleria nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna” a Bitonto, sarà inaugurata la mostra “PINO PASCALI. Insorgenza dell’immaginifico”, promossa dal Polo Museale della Puglia, dalla Galleria nazionale della Puglia, con il patrocinio del Comune di Bitonto e della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a Mare.
 La mostra, curata da Massimo Bignardi (professore di Storia dell’arte contemporanea, Università di Siena) e Nuccia Barbone Pugliese (direttrice della Galleria Nazionale della Puglia), propone una selezionata scelta di disegni, dipinti, gouaches, bozzetti per scenografie realizzate dall’artista nell’arco circa di dieci anni, dalla fine dei Cinquanta al 1968, anno della sua tragica morte non ancora trentatreenne e provenienti principalmente dalla collezione Battista, nonché da altri collezionisti pugliesi.

Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
 Via Giandonato Rogadeo, 14 – Bitonto (Bari)

In occasione della mostra è stato pubblicato da Claudio Grenzi Editore il catalogo contenente, oltre al saggio di Massimo Bignardi e l’intervista di Nuccia Barbone Pugliese a Gino Battista, i contributi storico critici di Mariastella Margozzi, Rosalba Branà, Isacco Cecconi, gli apparati biografici e bibliografici, curati da Paola Torre e un’ampia documentazione delle opere in mostra
.


Giuseppe Pascali all’anagrafe, divenuto Pino per tutti è nato a Bari il 19 Ottobre 1935. Ha vissuto a Polignano a Mare fino al 1940, quando allo scoppio guerra, il padre Francesco, funzionario di polizia del Regime e addetto all’Ufficio Emigrazioni venne trasferito, con al seguito tutta la famiglia, a Tirana. 
Nel 1956, dopo aver sostenuto l’esame di maturità presso il Liceo Artistico di Napoli, si trasferì nella Capitale per seguire i corsi di scenografia tenuti da Toti Scialoja all’Accademia di Belle Arti; si diplomerà nel 1959, ottenendo il massimo dei voti e la lode, con una tesi dedicata a André Antoine, regista teatrale e cinematografico francese. La sua attività di scenografo, disegnatore e creativo, in collaborazione con lo Studio Saracini e con la Lodolofilm, era iniziata già prima del diploma, esattamente nel settembre 1958, e si protrarrà fino all’anno della sua morte, così come l’intenso legame d’amicizia con Sandro Lodolo. Come pubblicitario lavorerà per le più importanti aziende: Agip, Algida, Autoservizi Maggiore, Caffè Mauro, Cirio, Ferrovie dello Stato, Sigarette Amadis, solo per citarne alcune; collaborerà inoltre, alla realizzazione di qualche puntata della celebre trasmissione televisiva Carosello. Al luglio del 1959 risale la sua prima partecipazione alla mostra “Giovani scenografi” per il Festival dei Due Mondi a Spoleto, dove esporrà alcuni bozzetti realizzati per le opere teatrali e liriche Amleto, Giulio Cesare, Tristano e Isotta. Pascali ebbe la possibilità di allestire la sua prima mostra personale a gennaio del 1965, presso la Galleria la Tartaruga di Plinio De Martiis, a Roma; in quell’occasione espose Colosseo Ruderi sul prato, Muro di pietra, Biancavvela, Grande bacino di donna, Seni. Le opere degli anni precedenti invece, quelle che potremmo definire del ‘periodo giovanile’, compresi quindi gli assemblaggi realizzati intorno al 1964, con materiali di recupero, come l’Araba fenice, Pinguino, l’Arcangelo dell’autostrada, non vennero mai esposte e vennero distrutte dal padre inseguito alla sua morte, per adempiere ad un desiderio che era stato espresso da Pino stesso. Le prime opere del ciclo delle ‘armi’ furono invece esposte nel1966 a Torino, presso la Galleria Gian Enzo Sperone. Nello stesso anno Pascali allestì presso la galleria romana l’Attico di Fabio Sargentini una mostra in due atti: il primo prevedeva l’esposizione del ciclo degli animali e dei trofei, il secondo invece: Il Mare, Barca che affonda, Balene. All’inizio del 1967 tiene la sua prima personale all’estero, precisamente alla Thelen Galerie di Essen, in Germania. In quegli anni la sua attività espositiva fu inarrestabile: in ottobre allestì una mostra alla Galleria Jolas di Milano, presentato da Cesare Brandi, in dicembre alla Galleria nazionale d’Arte Moderna di Roma, presentato da Palma Bucarelli. Il 1968 cominciò con una mostra personale allestita alla Galleria Ars Intermedia di Colonia, e poi a febbraio partecipò alla VI Biennale di Roma, esponendola prima opera di un nuovo ciclo: Vedova Blu. Poco tempo dopo presentò per la prima volta i Bachi da setola, presso la galleria Jolas di Parigi, presentato da Giulio Carlo Argan. Arrivò poco tempo dopo la possibilità di allestire una sala personale nella prestigiosa cornice della XXXIV Biennale di Venezia, dove espose tra le altre opere: Pelo, Contropelo, Cesto, Stuoia, Le penne di Esopo. A luglio prese parte, insieme a Fabio Sargentini, Jannis Kounellis ed Eliseo Mattiacci al film di Luca PatellaSMKP2, che può essere considerato il suo ultimo lavoro. Un’incidente in moto, infatti, avvenuto presso il Muro Torto, a Roma, alla fine dell’agosto di quello stesso anno, metterà fine alla vita di Pino, che morirà l’11 settembre, a causa delle gravi ferite riportate dopo l’impatto.

Tutti i giorni dalle ore 09.00 alle ore 20.00.
Mercoledì chiuso.
L’ingresso è consentito fino a 45 minuti prima della chiusura.

Infotel. 080099708


“All I Want for Christmas” a Monopoli il Tour natalizio del Wanted Chorus

In il

Wanted Chorus All I Want for Christmas

Dieci date in giro per la Puglia, tredici giorni di musica e gospel: torna, rinnovato nella forma, il tour natalizio del Wanted Chorus. Da sabato 15 a venerdì 28 dicembre 2018, infatti, il gruppo diretto dal maestro Vincenzo Schettini traccerà la regione, portando nelle piazze, nelle chiese e nei teatri All I want for Christmas, uno spettacolo adatto sia al periodo di feste che alla voglia e al desiderio del pubblico di divertirsi.

“Questo nuovo spettacolo – ha spiegato lo stesso Schettini – è ispirato alla celebre canzone di Mariah Carey e si sviluppa sulla rielaborazione dei classici natalizi, in chiave rock”.

Quello proposto dal gruppo sarà un “rockspel” tanto travolgente quanto natalizio, adatto sia al periodo di feste che alla voglia e al desiderio del pubblico di divertirsi. Una incredibile capacità di trasmettere energia e carica emotiva, creare un clima di festa e di condivisione e valorizzare l’importanza e il significato del Natale è da sempre la caratteristica principale del Wanted Chorus.

“Il nostro è un gospel costruito sull’entusiasmo delle persone, sia del pubblico che del gruppo stesso. È trascinante, forte e caratterizzante. Questo è l’elemento che ci contraddistingue rispetto ad altri gruppi gospel, molto più vicini ad un ambito meditativo. Noi siamo appunto rockspel, unione tra il genere rock e il gospel”.

In attività dall’ottobre 1997, i Wanted Chorus si sono distinti per essere tra i primi ad aver portato in Italia il genere gospel che all’epoca era poco conosciuto se non tramite il celebre film “Sister Act”. Nel corso di questi vent’anni hanno preso parte a eventi prestigiosi e hanno tenuto numerosi concerti, non solo in Italia ma anche in Polonia e in Francia con l’U.N.I.T.A.L.S.I. come testimonial italiani assieme a Fabrizio Frizzi, Remo Girone, Clarissa Burt e Claudio Baglioni. Nel curriculum c’è una fitta partecipazione a manifestazioni di beneficenza, ma anche partecipazioni a trasmissioni televisive. Tra le produzioni realizzate negli ultimi anni ci sono gli spettacoli “Thriller On air”, un emozionante show sugli anni ’80 e “PassionChrist”, una toccante rappresentazione della passione di Cristo in forma moderna nelle Grotte di Castellana. Inoltre, i Wanted Chorus hanno collaborato per la colonna sonora del film “Quo Vado” di Checco Zalone, campione d’incassi del cinema italiano.

Durante lo spettacolo, che durerà circa un’ora e mezza, attraverso le voci dei Wanted Chorus risuoneranno i classici natalizi quali “Silent night” e “Joy to the world”, “White Chrismas”, Happy Day” e tutti quelli più apprezzati e cantati in questo periodo natalizio.

Di seguito le 10 date del Tour natalizio:

15 dicembre ore 20:30 – Alberobello, Cinema Teatro dei Trulli
16 dicembre ore 20:30 – Conversano, Cattedrale
18 dicembre ore 19:30 – Gioia del Colle, Aeroporto Militare
19 dicembre ore 20:30 – Squinzano, Chiesa Madre Regina
20 dicembre ore 20:30 – Monopoli, Canale 7
21 dicembre ore 20:30 – Bari, Teatro Forma
22 dicembre ore 20:30 – Mola di Bari, Piazza XX Settembre
26 dicembre ore 20:30 – Bitonto, Piazza Camillo Benso di cavour
27 dicembre ore 20:30 – Acquaviva delle Fonti, Cattedrale
28 dicembre ore 20:30 – Castellana Grotte, Chiesa del Caroseno


“Vespa…passato presente e futuro” mostra dei modelli a Bitonto

In il

vespa passato presente e futuro mostra a bitonto

MOSTRA “VESPA…PASSATO, PRESENTE E FUTURO”

Galleria Nazionale della Puglia Girolamo e Rosaria Devanna
Palazzo Sylos Calò, via G. Rogadeo, 14 – Bitonto (BARI)

Programma:

Sabato 15 dicembre
ore 16.30 Inaugurazione mostra

Domenica 16 dicembre
ore 10.00 Conferenza sul tema “Vespa…passato, presente e futuro”
ore 11.00 Presentazione calendario eventi club 2019
ore 12.30 Aperitivo


“U FÙCHE” Santa Lucia 2018 a Bitonto

In il

u fuche santa lucia bitonto

“U FÙCHE”
Santa Lucia 13 dicembre 2018
Piazza Cavour – Bitonto (Bari)

Appuntamento con la tradizione a cura di Folkèmigra. La comunità che si riunisce con il rito ancestrale dell’accensione del fuoco. Tutti intorno per festeggiare e divertirsi al suono dei canti e balli tipici della nostra terra assaporando quelle che sono le prelibatezze del periodo, i prodotti che la terra ci offre e che le nostre nonne preparavano in prossimità delle festività natalizie. Balli, canti, degustazioni e mercatino in occasione della festività di Santa Lucia.


MISA CRIOLLA – Concerti di Natale con il Coro Polifonico Luigi Capotorti

In il

MISA CRIOLLA Concerti di Natale con il Coro Polifonico Luigi Capotorti

MISA CRIOLLA, concerto di Natale
con un omaggio al M° Angelo Inglese (1918- 1990)

Le date:
13 dicembre – Cattedrale di Molfetta ore 20:00
15 dicembre – Parr. San Giuseppe, Molfetta ore 20:30
16 dicembre – Parr. Santa Maria la Nova, Terlizzi ore 20:00
20 dicembre – Basilica dei Santi Medici, Bitonto ore 19:30
21 dicembre – Parr. Madonna della Rosa, Molfetta ore 20:00
22 dicembre – Parr. San Giuseppe, Bari ore 20:00
23 dicembre – Basilica Madonna dei Martiri, Molfetta ore 20:00

Programma del concerto:
1. Misa Criolla di A. Ramirez
2. Gaudete, Christus est natus, canto medioevale
3. Tollite hostia di C. Saint-Saens
4. Medley per il Natale 2018
5. Tu scendi dalle stelle di S. Alfonso M.de Liguori
6. Danza dei pastori di Z. Kodali
7. Mille Cherubini in coro di F. Schubert
8. Natale è già, A. Inglese (arr. Angelo Inglese jr.)
9. I will follow Him, gospel tradizionale
10. La Santa Allegrezza, di Angelo Inglese (arr. Angelo Inglese jr.)
(durata complessiva: 1h, 20’)

CORO POLIFONICO “LUIGI CAPOTORTI”
soprano
ERIKA MEZZINA (13/15/21 dicembre)
CARMEN LOPEZ (16/20/22/23 dicembre)
chiatarra
GABRIELE SOLAZZO (13/15/22 dicembre)
MARCO CORCELLA (16/20/21/23 dicembre)
percussioni
NICOLA CHIAFFARATA
GAETANO FIORIELLO
sax
ADRIANA GIANCASPRO
pianista
VITO DELLA VALLE DI POMPEI
direttore
M° NICOLA PETRUZZELLA

INGRESSO LIBERO

Vi Aspettiamo numerosi come sempre!


Falò di Santa Lucia a Bitonto – XXIIª edizione

In il

Falo di Santa Lucia a Bitonto XXII edizione

Giunto alla 22esima edizione, il falò di Santa Lucia é stata una delle prime iniziative che il gruppo “Re Pambanelle” ha riportato in vita dopo anni e anni di pausa. Da tempi antichissimi questa ricorrenza è legata al rito della luce e del fuoco, infatti Santa Lucia è considerta la Santa della luce , quella luce che preannuncia il Natale e la luce vera che è Cristo Signore.
Da tempo immemore la gente soleva radunarsi in piccole piazze del centro storico riscaldandosi al calore del falò, consumando cibo povero in convivialità, ballando e cantando.
Tutto questo viene riproposto ogni anno dal gruppo folklorico Re Pambanelle, per promuovere le tradizioni della nostra città alle nuove generazioni , riportare indietro nella memoria le persone più anziane il cui ricordo riporta alla loro infanzia, dare quindi a tutti il modo di divertirsi genuinamente, degustando i prodotti tipici del periodo natalizio.
Quest’anno avremo dei gruppi ospiti che allieteranno la serata nelle varie ore.
Ad aprire la kermesse saranno i ragazzi dell’associazione Vox Libera di Tina Carano, con il Christmas gospel.
A seguire, direttamente dal Salento, il bravissimo e rinomato trio: TRADIZIONALE SALENTINA DOP — IL TRIO è COMPOSTO DA TRE DEI PIU AUTOREVOLI portatori della riproposta tradizionale del Salento che per passione ed appartenenza geografica propongono canti e pizziche che partono dal Capo di Leuca (De Marco é di Alessano), passano dall’ Arneo (Paglialunga è di sanata Maria al bagno) arrivando alla Bassa Murgia (Morabito è di Cisternino) con una energia vocale e sonora che li contraddistingue ormai da anni nella scena nazionale ed internazionale della World music. MASSIMILIANO MORABITO- GIANCARLO PAGLIALUNGA- MASSIMILIANO DE MARCO.
A chiudere la serata saranno i padroni di casa “Re pambanelle” con una carrellata di canti popolari bitontini e natalizi.
Vi aspettiamo !!


Natale a Porta Robustina: visite guidate ai 10 Presepi tra i due archi di Bitonto

In il

natale a porta robustina bitonto

È passato un anno dai tragici fatti di sangue accaduti a Bitonto lo scorso 30 dicembre. Un anno in cui tante cose sono cambiate, in cui tanta gente ha provato a scrollarsi di dosso tutto ciò che è apparso sui media di tutta Italia provando a cambiare le cose nel proprio piccolo.
Proprio nelle strade in cui l’inverno del 2017 ha portato freddo e sofferenza con la tragica morte della signora Anna Rosa Tarantino, quest’anno i cittadini residenti tra via delle Marteri e via sant’Andrea, sotto il coordinamento dell’associazione “Cenacolo dei poeti” hanno allestito quei vicoli poco vissuti del centro storico con addobbi natalizi, piccoli presepi e una serie di eventi volti a rivitalizzare quelle zone, mescolando elementi socio – pedagogici a iniziative ludico – artistiche di richiamo.
Il programma propone momenti di riflessione e visite guidate ai 10 presepi tra i due archi, appena dopo porta Robustina, sia diurni per le scolaresche, che serali per la cittadinanza tutta, accompagnate da poeti, artisti di strada e cori. Inoltre, sarà allestito il grande presepe in piazza Cattedrale con le storiche statue del Comune che, ormai da tre anni, gira in diverse zone periferiche della città.
Inoltre, i bambini delle scuole elementari la mattina si occuperanno di addobbare l’albero di Natale della vita a porta Robustina con pensieri, speranze e desideri per queste festività.
«In un tempo di crisi morale, sociale e spirituale – spiegano gli organizzatori – abbiamo voluto accettare questa iniziativa, condivisa con i residenti della zona, per dare un po’ di vicinanza a queste strade così tanto segnate. Il presepe è segno di attesa per la nascita di Gesù bambino, una ri-nascita, quindi, del nostro spirito assopito che sia segno di un nuovo inizio, una direzione di vita da perseguire con semplicità, umiltà, unità e rispetto».

Di seguito il programma:

• Giovedì 13 dicembre è prevista la passeggiata di santa Lucia, a cura del poeta Angelo Farella: si parte alle 17 da piazza Cattedrale per far visita a tutte le rappresentazioni sacre dedicate alla Santa. Si termina alle 18.30 alla chiesa di san Michele dove, alle 19, partirà la passeggiata – inaugurazione dei presepi nel borgo;

• Sabato 15 dicembre in via Muro porta Robustina, sabato 22 sotto l’arco di sant’Andrea e sabato 29 a corte Pietrogianni, l’attore e regista Carlo Pice – con l’associazione “Amici per la crepapelle” – porta in scena l’animazione “Bi-Tonti”;

• Domenica 16 dicembre dalle 19 alle 21 ci sarà la passeggiata ai presepi con la banda del maestro Michele Tarantino a cura dell’Associazione Bassa Banda Bitonto. Il percorso seguirà il seguente itinerario: partenza da piazza Cattedrale ore 19; via Porta Robustina, vico san Silvestro, via Maggiore, via Francesco de Rossi, Corte Pietrogianni, via Federico II di Svevia, via sant’Andrea, corte Paù, arco sant’Andrea, piazza Caduti del Terrorismo, muro porta Robustina, via delle Marteri, piazza Accademia degli Infiammati, via Carafa, via Martucci, piazza Cattedrale, via Catucci (via della Creta), piazzetta Margherita da Durazzo, arco di Cristo, largo Fortinguerra, via del Sasso, arco Canane, largo la Sciesciola, via san Luca e ritorno in piazza Cavour;

• Domenica 23 Ci sarà la benedizione dei bambinelli all’interno delle natività;

• Venerdì 28 alle 19 si continua a porta Robustina con un incontro meditativo e una passeggiata tra le vie dei presepi;

• Il giorno della tragica scomparsa della signora Tarantino, il 30 dicembre, dopo la commemorazione organizzata dal Comune all’interno del Cimitero, ci sarà un momento commemorativo con una fiaccolata per le vie del centro storico ed un momento di preghiera lì dove fu affissa la targa a porta Robustina.


ALIAS – Mostra fotografia e grafica di Davide Gigante e Francesco Moretti

In il

ALIAS Mostra fotografia e grafica di Davide Gigante e Francesco Moretti

La Cooperativa Ulixes presenta la mostra ALIAS – L’immaginario aligero tra fotografia e grafica con opere di Davide Gigante e Francesco Moretti, l’esposizione si inaugurerà mercoledì 12 dicembre, alle ore 09.45, all’interno della giornata di studi La Puglia degli angeli. Tracce artistiche dei culti aerei tra Medioevo ed età contemporanea, da San Michele alle schiere celesti e rimarrà aperta al pubblico, nella sede delle Officine Culturali di Bitonto, in largo Gramsci 7, fino al 12 febbraio 2019.

La giornata di studi nasce dall’esigenza di riunire le voci di giovani storici dell’arte e di permettere loro di confrontarsi su un argomento comune, creando così la possibilità concreta di individuare somiglianze e differenze negli schemi iconografici angelici di regioni ed epoche diverse; in questo contesto Dottori magistrali e Dottori di Ricerca in Storia dell’Arte delle Università del meridione propongono ricerche inedite, risultato di approcci innovativi a tematiche note, ma troppo spesso considerate marginali. Lo studio iconografico comparato si pone quindi come il metodo prescelto per condurre un esperimento collettivo, che mira a verificare lo stato delle conoscenze sull’argomento, testarle mediante l’applicazione a contesti territoriali specifici, stimandone la portata culturale e le implicazioni artistiche, al fine di identificarne le precipuità e i comuni denominatori.

Una scelta di approfondimento multimediale e multidisciplinare che riguarda l’immagine dell’angelo in tutte le sue forme. Sulle ali degli angeli si volerà per territori inesplorati, alla ricerca del passato comune, di quello lontano e dimenticato e di quello più vicino e inalterato.

La giornata di studi è un’attività realizzata nell’ambito del progetto Corpus della Pittura Rupestre Pugliese . responsabile scientifico Marcello Mignozzi SSD L-ART/01 – ed è un intervento cofinanziato dal fondo di sviluppo e coesione 2007-2013 APQ Ricerca Regione Puglia Programma regionale a sostegno ella specializzazione intelligente e della sostenibilità sociale ed ambientale – FutureInResearch.
Durante la giornata di studi che si aprirà con l’inaugurazione della mostra delle opere di Gigante e Moretti il prossimo 12 dicembre alle ore 9:45 interverranno: il direttore scientifico dell’iniziativa Marcello Mignozzi, la dottoressa Liliana Tangorra, Barbara Buttiglione per l’Associazione Ante Litteram, Chiara Cannito della Soc. Coop. Soc. Ulixes, Rosa Calò per il Comune di Bitonto, Adriana A.L. Sabetta e Antonella Ventura Università degli Studi di Bari, Stefano Calò dell’Università del Salento e Francesco Giaconella dell’Università della Basilicata.

L’ingresso alla mostra è gratuito

La mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 18:00.

INFO:
comunicazione@cooperativaulixes.it
0803743487