“ViandARTE” il Festival delle Arti di Strada a Bari vecchia

In il

Dal 27 al 30 dicembre prossimi, a Bari vecchia, l’associazione culturale Vitruvians Performing Arts,vincitrice dell’avviso per l’organizzazione, l’esecuzione e la gestione di un festival delle arti di strada, organizza “ViandARTE – Festival delle arti di strada 2017” con main sponsor Unicredit, banca tesoriera del Comune.

Obiettivo della manifestazione, voluta per il secondo anno dall’assessorato alle Culture e al Turismo, è valorizzare le espressioni artistiche e, allo stesso tempo, animare gli spazi urbani durante le festività natalizie, promuovendo occasioni di qualità in cui gli artisti di strada possano esibirsi e mostrare le potenzialità attrattive dei loro spettacoli in piazze, zone pedonali, e strade della città.

Quattro giornate di festival, 110 momenti di arte di strada, più di 60 artisti coinvolti e 11 location oltre i percorsi delle performance itineranti illustrati sul materiale cartaceo di guida e sul sito web del festival www.festivalviandarte.it. ViandARTE nasce dal concetto di viandante. Viandante è l’artista di strada per definizione. Viandante è anche lo spettatore che cammina per le strade della città. Dall’incontro di questi due percorsi nasce un momento di arte.

Previste performance di tutti i generi, dal teatro alle arti circensi, dalla danza ai numeri col fuoco, dal musical a spettacoli per bambini. Ai più piccoli, in particolare, è dedicata la giornata del 29 dicembre con un ricco programma di attività e con la mascotte del festival Babuf, un unicorno del mondo dei sogni. Il festival propone sei percorsi in cui sono raggruppate le performance per genere: Theatre, Music, Dance, Experience, Circus e Kids.

ViandARTE è un festival aperto. La Vitruvians Performing Arts ha organizzato infatti una “Call for buskers” che permetterà a chi risponderà di prendere parte al festival come artista off. Strada Palazzo di Città sarà infatti costellata dalle performance degli artisti indipendenti, costituendo il settimo percorso del festival. Per completare la proposta e incentivare la partecipazione attiva del pubblico, è stato organizzato un “Contest fotografico” a premi con diverse categorie di pertinenza e il “ViandARTE Passport” che permette di collezionare le performance tramite l’apposizione di timbri su un passaporto per ottenere un simpatico gadget della manifestazione.

“Le arti di strada e circensi – commenta Silvio Maselli – rappresentano, insieme alla danza, le più ancestrali forme di spettacolo. Per questo sono così amate dai bambini e dalle famiglie che si ritroveranno, nei giorni tra Natale e Capodanno, riuniti intorno all’incanto e alla magia di artisti e funamboli, come nel mondo delle fiabe. Perché, a ben vedere, di questo abbiamo bisogno, di vivere insieme la serenità sognante della nostra meravigliosa città”.

Il festival è libero e gratuito.

– 4 giornate di festival
– 29 performance differenti
– 110 momenti di arte di strada
– più di 60 artisti coinvolti in programma

Qui il programma completo degli eventi


25ª NATIVITÀ A MARE e PRESEPE VIVENTE a Bari Vecchia

In il

Il Circolo Acli-Dalfino organizza per martedì 26 dicembre 2017 la 25ª edizione della Natività a Mare e Presepe Vivente a partire dalle h. 19:00 nella Città vecchia di Bari.

PROGRAMMA:

Dalle ore 19:00 in piazzetta San Marco dei Veneziani, Grotta della Natività e Presepe vivente. Alle ore 20:00 partirà il Corteo della Natività, con i sub della F.I.A.S. di Bari e i timpanisti della “Militia Sanctis Nicolai”, che si snoderà per vie e piazze della Città vecchia sino al Piazzale della Basilica oltrepassando l’Arco di San Nicola. Infine alle ore 20:15 si giungerà in riva al mare dove i sub, capitanati da Vincenzo Ladisa, calandosi in mare faranno nascere Gesù Bambino nelle acque dell’Adriatico (specchio di mare antistante la Basilica di S. Nicola), quale segno di PACE ed AMORE nel mondo. L’avvenimento sarà segnalato a tutti con l’accensione da parte dei sub di una gigantesca stella posta sui frangiflutti emergenti dallo specchio di mare

Informazioni al numero 080 5210355 circolo Acli-Dalfino

(Ph. Pino Lorusso)


2ª SAGRA du PANE IEGGHIE e SALE in Piazza Cattedrale a Bari Vecchia

In il

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, sabato 21 ottobre 2017 a Bari vecchia avrà luogo la seconda SAGRA DEL PANE OLIO E SALE organizzata dal circolo Acli Dalfino e dall’Associazione Panificatori della Provincia di Bari.

PROGRAMMA:

Alle ore 18,30 in piazza Cattedrale partirà una visita guidata agli archi della città vecchia, sarà possibile vedere U UARCHE VASCE, U UARCHE DE SANDA LECIE, U UARCHE DE SAN TRIGGIANE, U UARCHE DE SANDE NOFRIE, U PERTONE JISSE E TRASE, U UARCHE DE LA MERAVIGLIE. Alle ore 20,00 sempre in piazza Cattedrale inizierà la Sagra con il gruppo U SCIARABALLE PIRIPICCHIO, alle ore 20,30 Presentazione della serata con Radio Popizz, ore 20,45 piatto con pane olio e sale , taralli e un buon bicchiere di vino, alle ore 21 ,00 ospite d’onore Nico Maretti, regina della serata Finella, canti e balli all’insegna della baresità, ore 22,30 a conclusione serata il liscio sotto le stelle. Non mancare alla tua festa fatta di genuinità baresità e con i nostri soldi senza l’aiuto di nessuno.


8ª NOTTI SACRE nelle Chiese di Bari Vecchia

In il

Ottava edizione di Notti Sacre nelle Chiese di Bari Vecchia, da sabato 23.09 a domenica 01.10.2017

La famiglia, istituzione di diritto naturale, e la città, società fondata dagli uomini, sono ambedue a servizio delle persone. Dice il Concilio Vaticano II: “principio, soggetto e fine di tutte le istituzioni sociali è e deve essere la persona umana. Tra i vincoli sociali necessari al perfezionamento dell’uomo, alcuni, come la famiglia e la comunità politica sono più immediatamente rispondenti alla sua intima natura” (Gaudium et Spes, 25). Si verifica questo nella realtà delle nostre famiglie, delle nostre città? Sono le nostre città a misura di persone e di famiglie?
Il “male oscuro” del nostro tempo sembra essere l’ideologia incontrastata dell’individualismo (dopo la caduta delle storiche ideologie dominanti nel secolo scorso: il marxismo e il capitalismo). “Nel contesto familiare – scrive Papa Francesco in Amoris Laetitia, (n. 276) – si insegna a recuperare la prossimità, il prendersi cura, il saluto. Lì si rompe il primo cerchio del mortale egoismo per riconoscere che viviamo insieme ad altri, con altri, che sono degni della nostra attenzione, della nostra gentilezza, del nostro affetto. Non c’è legame sociale senza questa prima dimensione quotidiana quasi microscopica: lo stare insieme nella prossimità, incontrandoci in diversi momenti della giornata, preoccupandoci di quello che interessa tutti, soccorrendoci a vicenda nelle piccole cose quotidiane”. Notti Sacre, in questa ottava edizione, intende offrire spunti di riflessione, in un clima di bellezza e di gioia.
Buone Notti Sacre.

Il calendario degli eventi qui


“LA VESCIGHIE DE SAN GEUANNE” Sagra di San Giovanni

In il

MARTEDI’ 23 GIUGNO ” LA VESCIGHIE DE SAN GEUANNE ” questo il programma dell’iniziativa promossa dal CIRCOLO ACLI DALFINO. MARTEDI’ ore 18.30 partenza da piazza CATTEDRALE DELLA VISITA GUIDATA CON ITINERARIO DI SAN GIOVANNI , SARA’ POSSIBILE VEDERE LA CHIESA DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO ,,LA PIAZZA DI SAN GIOVANNI ,E ALTRI ANGOLI BELLI DELLA CITTA’ VECCHIA . Alle ore 20,00 in piazza CATTEDRALE inizio SAGRA , con spettacolo gruppo folk PIRIPICCHIO , CON LA PRESENTAZIONE E CONDUZIONE DI RADIO POPIZZ CON LORENZO BELVISO , ORE 20’30 DISTRIBUZIONE PIATTO ” MENUICCHIE CHE LA RECOTTE MAZZOTECHE , LE CHELUMME DE SAN GEUANNE E NIU BELLE BICCHIRE DE MIRRE ” SPETTACOLI CON GRUPPU MUSICALI ,OSPITE D’ONORE , CANTI E BALLI DI GRUPPO ,ORE 22,00 TENTATIVO DI SVEGLIARE SAN GIOVANNI TRA FUOCHI E LANCIO DI PALLONCINI BIANCHI ,NON MANCARE VENERDI ORE 18,3″0 VIUSITA GUIDATA ,ORE 20 SAGRA IN PIAZZA CATTEDRALE ,” SAN GEUANNE SAN GEUANNE ,PIGGHIE CHELUMME E AMMINE NGANNE


Sagra del Calzone e Funerale di Zii Rocche a Bari Vecchia

In il

A CAUSA DEL PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI METEO L’APPUNTAMENTO COL CARNEVALE A BARI È STATO RINVIATO A MARTEDÌ 28 FEBBRAIO CON LO STESSO PROGRAMMA E GLI STESSI ORARI.

Sabato 25 febbraio 2017 a Bari Vecchia appuntamento con la tradizionale festa del carnevale. Corteo delle maschere, funerale di zii rocche e SAGRA DEL CALZONE con partenza ore 18,30 da piazza CATTEDRALE corteo delle maschere percorrera’ le vie della citta’ vecchia e del quartiere murattiano, ore 20,00 in piazza CATTEDRALE processo a zii rocche e inizio SAGRA DEL CALZONE CON GRUPPI MUSICALI E FOLKLORISTICI, DISTRIBUZIONE DEL CALZONE. OSPITE D’ONORE NICO SALATINO. A SEGUIRE BALLI DI GRUPPO LA SAGRA TERMINERA’, ALLE ore 22,30. ALLA MANIFESTAZIONE PARTECIPANO L’ASSOCIAZIONI PANIFICATORI DELLA PROVINCIA DI BARI E RADIO POPIZZE. PER INFORMAZIONI CIRCOLO ACLI DALFINO TEL: 0805210355


24ª edizione NATIVITÀ A MARE e PRESEPE VIVENTE a Bari Vecchia

In il

Il Circolo Acli – Dalfino organizza per Lunedì 26 dicembre 2016 la 24^ edizione della Natività a Mare e Presepe Vivente a partire dalle h. 19:00 nella Città vecchia di Bari.

Dalle h. 19:00 in P.zzetta S. Marco dei Veneziani Grotta della Natività e da qui alle h. 20:00 partirà il Corteo della Natività con i Sub della FIASS di Bari, che si snoderà per vie e piazze della Città vecchia sino al Piazzale della Basilica di S. Nicola oltrepassando l’Arco di S. Nicola ed infine alle h.20:15 giungere in riva al mare dove i Sub della FIASS calandosi in acqua, faranno nascere Gesù Bambino nelle acque dell’Adriatico (specchio di mare antistante la Basilica di S. Nicola), quale segno di PACE ed AMORE nel mondo. L’avvenimento sarà segnalato a tutti con l’accensione da parte dei Sub della FIASS, di una gigantesca STELLA posta sui frangiflutti emergenti dallo specchio di mare

Informazioni e prenotazioni tel. 080 5210355 circolo Acli – Dalfino

(Ph. Pino Lorusso)


BIBART: Biennale Internazionale d’Arte, Picasso, Modigliani, Dalì e Manet nelle chiese di Bari Vecchia

In il

Dal 15 dicembre al 15 gennaio, Bari ospiterà la sua prima Biennale d’arte. L’evento interesserà dieci location, tra cui sei chiese di Bari Vecchia ed è completamente gratuito.

BIBART apre ufficialmente le porte ai visitatori giovedì 15 dicembre, alle ore 18.00: i cittadini e gli appassionati di arte potranno cominciare così il loro percorso nel borgo antico e nell’area murattiana di Bari alla scoperta delle opere d’arte contemporanea di BIBART.

L’inaugurazione è preceduta dalla Preview Stampa di mercoledì 14 dicembre, alle ore 11.00 c/o il Museo Diocesano, in cui interverranno: Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari Bitonto; Mons. Antonio Parisi, Responsabile Musica e Cultura Arcidiocesi di Bari Bitonto; Don Michele Bellino, Direttore del Museo Diocesano di Bari; Dott. Silvio Maselli, Assessore alla Cultura del Comune di Bari; Prof. William Tode, artista, già Direttore di Casa Vasari e Responsabile degli Uffici Studi di Palazzo Pitti e degli Uffizi di Firenze; Dott. Emanuel von Lauenstein Massarani, Conservatore dei Musei di San Paolo del Brasile; M° Miguel Gomez, artista, Responsabile arti visive di Artoteca Vallisa e Santa Teresa dei Maschi e Direttore artistico BIBART. Parteciperanno: Prof. Guido Folco, Direttore Museo MIIT di Torino; Prof. Giorgio Grasso, critico e storico dell’Arte, già Coordinatore del Padiglione Italia della 54ª Biennale di Venezia; Dott. Roberto Sparaci, Editore, Acca Edizioni Roma; Prof.ssa Rosa Alò, Console onorario della Croazia a Bari; Dott. Demetrio Zavoianni, Console onorario del Brasile a Bari.

I numeri 

Sono 156 gli artisti coinvolti, tra pittori, scultori, performer, attori e musicisti per un totale di 328 opere esposte. Di questi, 112 – provenienti da Italia, Argentina, Armenia, Brasile, Croazia, Francia, Grecia, Iraq e Uruguay – partecipano al concorso associato all’evento, esponendo le proprie opere. Oltre al concorso e alla personale di Tode, la mostra “Dal Postimpressionismo al Neorealismo: viaggio tra le avanguardie del Novecento”, la personale di Muguel Gomez – anche direttore artistico dell’evento – “Mater er Filius”, e circa venti eventi, tra architettura, letteratura, musica, teatro e cinema. Gli eventi e le mostre avranno luogo alla Vallisa – che ospiterà anche l’inaugurazione di giovedì 15 dicembre alle 18.30 – a Santa Teresa dei Maschi, alla chiesa del Gesù, a San Gaetano, a Sant’Anna, in Cattedrale, al Museo Diocesano, all’auditorium Federico II eventi, all’ex Palazzo Ghironda e nella sede dell’Alliance Française di via Marchese di Montrone.

Il percorso al Museo Diocesano

Le 48 opere in mostra al Museo Diocesano fanno parte della collezione di 1700 capolavori dell’arte novecentesca di William Tode. Il maestro, avendo intrattenuto rapporti professionali e personali con Renato Guttuso, Giacomo Manzù e tutto il gruppo neorealista, ha collezionato nel corso degli anni disegni e dipinti degli artisti più rappresentativi dell’arte italiana ed europea. “Amo questa terra – ha annunciato Tode – ho in progetto di venire a vivere qua, portando con me la mia collezione”. Nell’attesa dell’eccellente trasloco, il Museo Diocesano balza sulla ribalta dell’arte e della cultura, con l’allestimento della collezione Tode che dialoga con le tele barocche e gli arredi sacri della collezione permanente.

Les danseuses

Un allestimento coraggioso quello delle “danzatrici” di Tode, esposte nella Chiesa del Gesù a Bari Vecchia. “Scegliamo ancora una volta di restare nella città vecchia – dichiara l’Arcivescovo Francesco Cacucci – e di portare l’arte nelle chiese. Così come in una mostra, la nostra comunità esprime tutta la sua bellezza nell’insieme e nella comunione: tanto i quadri da una parte, quanto i cristiani dall’altra risplendono nello spirito dell’ecumenismo”. Il ciclo pittorico, realizzato in esclusiva per la città di Bari, comprende le opere di William Tode del 2016 ispirate alla danza e alla musica classica, nella tipica tecnica del pittore dell’encausto.

www.bibartbiennale.com


1ª SAGRA du PANE IEGGHIE e SALE a Bari Vecchia

In il

1° Sagra du Pane Iegghie e Sale… sabato 3 Settembre in Piazza Cattedrale a Bari Vecchia. La sagra sarà dedicata al grande barese barivecchiano MARIO MANCINI , si inizia alle ore 18:45 con visita guidata agli archi della città vecchia e a seguire festa in piazza cattedrale, canti, balli, pane iegghie e sale, con le barzellette de Coline e Mariette, ospiti d’onore Nicola Pignataro e Franco De Giglio e a seguire liscio sotto le stelle. Non mancare, vieni a divertirti ce cind’anne uè cambà pane iegghie e sale a da mangià.

L’iniziativa NON è finanziata con soldi pubblici comunali, ma è frutto della cittadinanza attiva di BARI VECCHIA.


SAGRA di SAN GIOVANNI a Bari

In il

Il Circolo ACLI – DALFINO, impegnato da tempo nel sociale e nella valorizzazione culturale delle tradizioni popolari della nostra Città, ripropone anche quest’anno l’iniziativa culturale della “Sagra di San Giovanni 2016”, iniziativa riproposta e rivalutata dal ns. circolo già dal 1985. Codeste iniziative popolari, diventano l’anima dell’espressione di un territorio. Il mantenimento delle tradizioni è da considerarsi la riappropriazione della propria identità. L’inziativa è curata totalmente dal Circolo Acli – Dalfino, avvalendosi del Patrocinio gratuito del Comune di Bari (Assessorato alle Culture) e di varie sponsorizzazioni.

SAGRA di S. GIOVANNI 2016 programma:

–    MERCOLEDI’ 22 GIUGNO 2016: giro promozionale della manifestazione con avvio alle h. 18,00 dalla Stazione Centrale con la figura del “Banditore” accompagnato dalla “U’ Sciaraballe” diretta dal M.tro Vito Guerra che annuncerà il programma della “Veglia di S. Giovanni 2016” percorrendo tutta via Sparano, C.so Vittorio Emanuele e C.so Cavour (c.so Cavour solo percorrendo i marciapiede).
–    H. 20,00: inaugurazione EDICOLA dei 3 SANTI nella Città vecchia, via S. Sabino con animazione della bassa banda, degustazione e letture di poesie in dialetto barese da parte di vari Autori vernacolari.
–    GIOVEDI’ 23 GIUGNO 2016: h. 18,30 partenza da P.zza Odegitria (Cattedrale) di una visita guidata all’antica Chiesa di San Giovanni Crisostomo, dove il Rettore della Chiesa Mons. Antonio Magnocavallo, officerà una Funzione Religiosa con Rito BIZANTINO in onore di S. Giovanni. dopo seguirà visita guidata al centro storico arrivando alla Basilica di S. Nicola dove si accoderà il gruppo dei Timpanisti “Militia S. Nicolai” e insieme percorrendo via delle Crociate e via Carmine si arriverà in P.zza Cattedrale.
–    h. 20,30: inizio “Sagra S. Giovanni 2016” spettacolo in P.zza Cattedrale, arrivo degli SBANDIERATORI e BANDITORI del Gruppo  “MILITIA  S. NICOLAI”
–    h. 20,40: presentazione della serata in collaborazione con Radio POPIZZE; spettacolo con Piripicchio.
–    h. 21,00: distribuzione piatto di S. Giovanni, canti e balli di gruppo
–    h. 21,15: ospite d’onore RADIO POPIZZE
–    h. 21,40: esibizione dei Timpanisti (dopo l’esibizione il gruppo va al Castello)
–    h. 22,00: discoteca
–    h. 22,15: arrivo TIMPANISTI con fiaccolata del Comitato “Parco Castello”
–    h. 22,30: risveglio di S. Giovanni