BIFEST 2020: il programma dell’ 11ª edizione del Bari International Film Festival

In il

bifest 2020 bari

Bif&st 2020
Bari International Film Festival
11ª edizione
dal 22 al 30 agosto 2020

Il Programma del Bif&st 2020

L’undicesima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione generale cinema e audiovisivo del Mibact, promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission – si svolgerà dal 22 al 30 agosto 2020 nel Teatro Piccinni, nell’arena allestita in Piazza Prefettura, nell’arena allestita nella Corte del Castello Svevo, in una sala del Multicinema Galleria e nel Teatro Margherita.
Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st è presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, presidente onorario Ettore Scola. Il critico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica, Giuliana La Volpe è la programmer. Angelo Ceglie è il direttore organizzativo. Il Bif&st rientra nelle attività patrocinate dal Comitato Fellini100 istituito presso il Mibact.

Al Bif&st 2020 collaborano: il Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Università degli Studi, il Politecnico di Bari, Puglia Promozione. Partner e sponsor sono: ANCE Bari e Bat; INAIL; Nuovo IMAIE; Gruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa Gioielliere; Aeroporti di Puglia.
Media partner del Bif&st 2020 sono RAI (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica.
Il profilo di Federico Fellini è stato disegnato da Ettore Scola e realizzato in platino da Monile/MarioMossa Gioielliere per il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”.
La foto di Mario Monicelli è di Pino Settanni, per gentile concessione di Luce Cinecittà.

Anteprime internazionali
Sette film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia verranno presentati nella sezione non competitiva serale delle Anteprime Internazionali che si aprirà e si chiuderà con un doppio omaggio al cinema italiano girato in Puglia con i classici digitalizzati o restaurati: La ragazza con la pistola di Mario Monicelli, girato anche a Polignano, a Conversano e nell’Alta Murgia, e LaCapaGira di Alessandro Piva, girato a Bari.
Prima delle proiezioni previste alle 21.30 in Piazza Prefettura (Piazza Libertà), sul palcoscenico allestito nell’arena si svolgeranno dalle 20.30 alcuni incontri con le personalità del cinema cui verranno conferiti i premi attribuiti dalla giuria dell’ItaliaFilmFest fra i quali: Luan Amelio Ujkaj con Gianni Amelio in presenza, Nicola Piovani e Pierfrancesco Favino con videomessaggi (22 agosto); Pupi, Antonio e Tommaso Avati in presenza, Micaela Ramazzotti con videomessaggio (23 agosto); Francesco Frigeri e Maurizio Braucci in presenza, Pietro Marcello con videomessaggio (24 agosto); Luca Gasparini con Roberto de Feo in presenza (25 agosto); Milena Mancini con Claudio Bonivento e Lorenzo Mattotti in presenza (26 agosto); Paola Cortellesi con videomessaggio (27 agosto); Benedetta Porcaroli, Marco D’Amore e Marco Bellocchio in presenza (28 agosto); Matteo Garrone, Paolo Del Brocco, Massimo Cantini Parrini e Claudio Segaluscio in presenza (29 agosto).

I Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence verranno conferiti a Anne Fontaine con videomessaggio (26 agosto) e, in presenza, a Lina Sastri (23 agosto), Nicola Maccanico (28 agosto) e Roberto Benigni cui verrà conferito anche il Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista per Pinocchio (29 agosto).

Nella serata del 30 agosto verranno conferiti i tre riconoscimenti attributi dalla giuria del Panorama internazionale cui farà seguito un concerto pianistico. Il Bif&st è lieto di collaborare con il Bari Piano Festival, diretto da Emanuele Arciuli, nel segno di Ennio Morricone. E così, per la serata finale di entrambe le manifestazioni, ricorderemo il grande Maestro con un concerto di due pianisti italiani di grande prestigio: Gilda Buttà, che di Ennio Morricone è stata l’interprete “ufficiale”, eseguendo le sue colonne sonore e suonando la sua intera produzione pianistica, e Cesare Picco, improvvisatore raffinato e colto, che parte dalle musiche di Morricone per un percorso creativo di grande suggestione.

Questo il programma delle proiezioni dell’arena di Piazza Prefettura (Piazza Libertà):

22 agosto, opening night
* LA RAGAZZA CON LA PISTOLA di Mario Monicelli con Monica Vitti, Stanley Baker, Carlo Giuffrè, Corin Redgrave, Stefano Satta Flores. Italia 1968, 104’ v.it. Edizione digitalizzata dalla Cineteca Nazionale.
Sedotta e abbandonata da Vincenzo Maccaluso, Assunta, innamorata follemente, lascia il paesino siculo e lo insegue a Londra decisa a vendicarsi. Ma l’aria della metropoli la fa desistere dai suoi propositi e nella ragazza avviene una felice metamorfosi.
Prima del film di Monicelli sono previsti un Tributo a Ennio Morricone e un Tributo ad Alberto Sordi di Marco Cucurnia (Il silenzio di Alberto, 5’25”).

23 agosto
* IL GIORNO SBAGLIATO (Unhinged) di Derrick Borte con Russell Crowe, Jimmi Simpson, Caren Pistorius. Usa 2020, 93’ v.o. ingl. sott. it.
Il Premio Oscar Russell Crowe è protagonista di un thriller psicologico molto attuale che esplora il fragile equilibrio di una società spinta al limite, portando qualcosa che tutti abbiamo vissuto – la rabbia su strada – a una conclusione imprevedibile e terrificante.

24 agosto
* ROSE PLAYS JULIE di Christine Molloy e Joe Lawlor con Ann Skelly, Orla Brady, Aidan Gillen. Irlanda-UK 2019, 100’ v.o. ingl. sott. it.
Da sempre Rose vuole conoscere i suoi genitori biologici e le vicende legate alla sua vera identità. Dopo aver rintracciato sua madre Ellen, Rose è sconvolta dalla scoperta del suo concepimento violento. Decide di confrontarsi con il proprio padre biologico, non sapendo di essere su una rotta di collisione violenta e inquietante. Forze oscure si addensano e minacciano la sua già fragile identità.

25 agosto
* LES TRADUCTEURS (The Translators) di Régis Roinsard con Lambert Wilson, Olga Kurylenko, Riccardo Scamarcio. Francia-Belgio 2019, 105’ o. fr.-ingl.-it. sott. ingl. e it.
Isolati in una lussuosa casa senza alcun contatto con l’esterno, nove traduttori si sono riuniti per lavorare sull’ultimo volume di uno dei più grandi successi della letteratura mondiale. Ma quando le prime dieci pagine del romanzo vengono pubblicate su internet, e un pirata minaccia di rivelarne il resto se non gli viene pagato un riscatto, una domanda diventa ossessiva: da dove e da chi proviene la fuga di documenti?

26 agosto
* POLICE (Night Shift) di Anne Fontaine con Virginie Efira, Omar Sy, Grégory Gadebois, Payman Maadi. Francia 2020, 99’ v.o. fr. sott. ingl. e it.
Tre agenti di polizia sono incaricati di scortare un migrante illegale all’aeroporto Charles de Gaulle, dove sarà rimpatriato a forza con un aereo. Quando però gli agenti scoprono la verità, dovranno prendere una decisione difficile.

27 agosto
* IL CONCORSO (Misbehaviour) di Philippa Lowthorpe con Keira Knightley, Gugu Mbatha-Raw, Jessie Buckley. UK 2020, 106’ v.o. ingl. sott. it.
Nel 1970 durante la serata di premiazione di Miss Mondo, lo show più visto in TV con oltre 100 milioni di spettatori, il Movimento di Liberazione delle Donne di Londra invase il palcoscenico, interrompendo la diretta televisiva. Alla ripresa della trasmissione ci fu una rivelazione: proclamata vincitrice non fu la favorita Miss Svezia, ma Miss Grenada, la prima Miss Mondo di colore!

28 agosto
* THE AUDITION (Das Vorspiel) di Ina Weisse con Nina Hoss, Simon Abkarian, Jens Albinus. Germania-Francia 2019, 99’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
Anna Bronsky è insegnante di violino al Conservatorio. Contro il parere dei colleghi, decide di ammettere uno studente, Alexander, in cui ha visto un grande talento. Con grande coinvolgimento, prepara Alexander per l’esame di fine anno, ma inizia a trascurare suo figlio Jonas e si allontana sempre di più dal marito…

29 agosto
* THE PERSONAL HISTORY OF DAVID COPPERFIELD (La vita straordinaria di David Copperfield) di Armando Iannucci con Dev Patel, Tilda Swinton, Hugh Laurie, Gwendoline Christie, Ben Whishaw, Aneurin Barnard. UK-USA 2019, 119’ v.o. ingl. sott. it.
Dall’immaginazione del regista britannico candidato all’Oscar Armando Iannucci, l’adattamento di uno dei romanzi più amati di Charles Dickens. Un film straordinariamente divertente che attraversa l’Inghilterra del XIX secolo seguendo il destino a zig-zag del suo eroe.

30 agosto, closing night
* LACAPAGIRA di Alessandro Piva con Dino Abbrescia, Mino Barbarese, Mimmo Mancini, Dante Marmone, Paolo Sassanelli, Gianni Giannotti, Tiziana Schiavarelli. Italia 1999, 76’ v.it. Il restauro de LaCapaGira è stato realizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con la società di produzione Seminal Film, a partire dal negativo scena immagine Super 16mm e dai nastri dell’audio di presa diretta e del mix originale. Le lavorazioni sono state effettuate presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata nel 2020.
Bari, gli ultimi brividi di un inverno molto freddo. Una banda della piccola malavita fruga nel giorno e nella notte della periferia, alla ricerca di un prezioso pacchetto spedito dai Balcani e destinato a non giungere mai alla sua ultima meta. Cosa contiene il pacchetto? Un materiale importante per i nostri personaggi; per lo spettatore, un passe-partout che apre le porte di un sottobosco cittadino frastagliato e sorprendente.
La proiezione del lungometraggio sarà preceduta dalla presentazione di due cortometraggi della serie “Vite spezzate” realizzata da Alessandro Piva per l’INAIL, partner del Bif&st.

Panorama internazionale
Verranno presentati in concorso in anteprima italiana o internazionale 13 film provenienti da tutto il mondo. La giuria – presieduta da Alessandro Laterza e composta da Mariangela Barbanente, Oscar Iarussi, Silvia Napolitano e Alessandro Piva – attribuirà i seguenti tre riconoscimenti: Bif&st International Award per il miglior regista – Bif&st International Award per la migliore attrice protagonista – Bif&st International Award per il miglior attore protagonista.

Questi i film programmati al Teatro Piccinni alle ore 19.00 e 22.30:

22 agosto
* FREE COUNTRY (Freies Land) di Christian Alvart con Trystan Puetter, Felix Kramer, Nora Waldstaetten. Germania 2019, 127’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
Nell’autunno del 1992, gli ispettori di polizia Patrick e Markus sono inviati in un remoto angolo del paese per investigare sulla scomparsa di due giovani sorelle di 15 e 16 anni. Le due belle ragazze sono solo scappate dal loro rozzo paesino, o è accaduto qualcosa di sinistro? In questa parte del paese gli effetti del regime della Germania Est sono ancora torbidi. Nessuno ha visto niente, gli ispettori sono accolti da un muro di silenzio.

* INVISIBLE (Nematoma) di Ignas Jonynas con Dainius Kazlauskas, Paulina Taujanskaite, Darius Bagdziunas, Alexandr Igna- tusha. Lituania-Lettonia-Ucraina-Spagna 2019, 90’ v.o. lituano-ucraino sott. ingl. e it.
Jonas, ex ballerino, si finge cieco per partecipare a un talent televisivo. Qui incontra Saulé, sua nuova partner di ballo che sembra inizialmente turbata dalla sua disabilità. Presto però, il disagio lascia spazio a un reale interesse e la coppia diventa la più popolare dello show. Nel frattempo però Vytas, vecchia conoscenza di Jonas, esce di prigione dopo aver scontato la pena cui era stato condannato per aver ucciso sua moglie Marija. Vytas è in preda a sentimenti contrastanti: è infatti convinto che Jonas, in passato amante di sua moglie, sia altrettanto responsabile della sua morte.

23 agosto
* NOCTURNAL di Nathalie Biancheri con Cosmo Jarvis, Lauren Coe. UK 2019, 86’ v.o. ingl. sott. it.
Laurie, una cinica studentessa, costruisce e coltiva un’amicizia segreta con Pete, un uomo più grande apparentemente ossessionato da lei.

* GIPSY QUEEN di Hüseyin Tabak con Alina Serban, Tobias Moretti, Irina Kurbanova. Germania-Austria 2019, 112’ v.o. ted-romanes sott. ingl. e it.
Ali, una donna coraggiosa e madre single di due bambini, lavora con l’allenatore e proprietario di un cadente circolo di boxe per mantenere la sua famiglia.

24 agosto
* THE SONG OF NAMES di François Girard con Eddie Izzard, Tim Roth, Clive Owen, Gerran Howell, Stanley Townsend. Canada-Ungheria-UK-Germania 2019, 113’ v.o. ingl. sott. it.
Mentre in Europa scoppia la Seconda guerra mondiale, il piccolo Martin, 9 anni, si affeziona al nuovo fratello Dovidl, coetaneo e violinista prodigio, ebreo polacco rifugiatosi a Londra. Ma Dovidl, all’età di 21 anni, scompare senza lasciare traccia alla vigilia del suo primo concerto da solista. Inizia così l’odissea di Martin alla ricerca del fratello perduto, con rivelazioni sorprendenti per entrambi.

* MUSCLE di Gerard Johnson con Cavan Clerkin, Craig Fairbrass, Polly Maberly. UK 2019, 110’ v.o. ingl. sott. it.
Simon non vive la vita che desidera. È stufo del suo lavoro senza prospettive in un call center, lui e la sua ragazza si stanno dolorosamente allontanando. È stanco del suo corpo grassoccio, e della sua vita. È ora di cambiare e andare in palestra. La sua inesperienza, la sua natura timida e il suo corpo morbido spiccano in questa palestra cadente, piena di emuli di Schwarzenegger. Attira subito l’attenzione di Terry, un intimidatorio allenatore che si offre di seguirlo. Troppo velocemente, però, la vita di Simon va fuori controllo dopo che la fidanzata lo lascia e Terry diventa il suo capo, amico, e coinquilino.

25 agosto
* SYMPATHIE POUR LE DIABLE di Guillaume de Fontenay con Niels Schneider, Ella Rumpf, Vincent Rottiers. Francia-Canada-Belgio 2019, 109’ v.o. fr.-ingl.-serbo sott. ingl. e it.
Ispirato a fatti realmente accaduti, tratto dal libro “Sympathie pour le diable” di Paul Marchand. Uomo assai vulnerabile dietro la sua corazza di sarcasmo, fragile malgrado la sua arroganza, forte malgrado le sue ferite, Paul Marchand si fece conoscere durante l’assedio di Sarajevo nel 1992- 93. Il film racconta la storia di come il suo senso di ribellione crebbe vedendo gente semplice intrappolata in una città costantemente sotto bombardamento, e constatando l’apatia della comunità internazionale assieme alla nonchalance dei suoi colleghi, per i quali la guerra era solo “una buona storia”.

* INHERIT THE VIPER di Anthony Jerjen con Josh Hartnett, Margarita Levieva, Bruce Dern, Owen Teague. USA-Svizzera 2019, 90’ v.o. ingl. sott. it.
Per i fratelli Kip e Josie lo spaccio di droga non è solo la loro attività di famiglia – è la loro unica risorsa per sopravvivere. Quando un affare finisce terribilmente male, Kip decide di uscirne. Ma il tentativo di sfuggire alla continuità familiare innesca una spirale di violenza e tradimento, che mette in pericolo Kip, Josie e il fratello più giovane Boots. Un crime-thriller infuocato con un finale devastante.

26 agosto
* THREE SUMMERS (Três Verões) di Sandra Kogut con Regina Casé, Rogério Fróes, Gisele Fróes, Otavio Müller. Brasile-Francia 2019, 94’ v.o. portoghese sott. ingl. e it.
Ogni Natale, con l’aiuto dei loro impiegati, Edgar e Marta ospitano una sontuosa celebrazione familiare nella loro casa estiva. Nel corso di tre anni, le loro vite si capovolgeranno. Cosa succede alla gente invisibile che vive nell’orbita dei ricchi e potenti quando tutto crolla? Attraverso il loro sguardo, assistiamo al graduale disintegrarsi del Brasile alla vigilia del 2018.

* THE GERMAN LESSON (Deutschstunde) di Christian Schwochow con Ulrich Noethen, Tobias Moretti, Levi Eisenblätter. Germania 2019, 125’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
In un paesino della Germania settentrionale si svolge un dramma durante e subito dopo la Seconda guerra mondiale, sul dovere contrapposto alla coscienza individuale e alla moralità. Tratto dal famoso romanzo di Siegfried Lenz “Lezioni di tedesco” è diretto dal regista delle serie Bad Banks e The Crown.

27 agosto
* GOLDEN VOICES (Kolot Reka) di Evgeny Ruman con Maria Belkin, Vladimir Friedman, Evelin Hagoel. Israele 2019, 88’ v.o. russo-ebraico sott. ingl. e it.
Victor e Raya Frenkel sono stati per decenni le voci d’oro del doppiaggio cinematografico sovietico. Nel 1990, con il collasso dell’Unione Sovietica, i Frenkel decidono di fare Aliyah, cioè di emigrare in Israele. In Israele non c’è bisogno di artisti doppiatori in lingua russa, e i tentativi di Victor e Raya di usare il proprio talento causeranno eventi bizzarri ed inaspettati durante i loro primi mesi in Israele, trasformando l’inizio del nuovo capitolo della loro vita in un’esperienza divertente, dolorosa ed assurda.

* LYNN + LUCY di Fyzal Boulifa con Roxanne Scrimshaw, Nichola Burley. UK 2019, 84’ v.o. ingl. sott. it.
Lynn e Lucy sono amiche da sempre, e il loro rapporto è quasi d’amore. Nessuna delle due si è mai allontanata dal quartiere. Lynn, che ha sposato il suo primo ragazzo e la cui figlia sta crescendo in fretta, è felicissima della nascita del primo figlio della carismatica e irascibile Lucy. Lucy, però, vive la maternità diversamente da Lynn. La loro amicizia sarà presto messa alla prova in circostanze estreme.

28 agosto
* NUCLEAR di Catherine Linstrum con Emilia Jones, Sienna Guillory, Oliver Coopersmith, Noriko Sakura, George MacKay. UK 2019, 92’ v.o. ingl. sott. it.
Emma, ragazza traumatizzata dalle violenze di suo fratello, e sua madre sono in fuga. Trovano rifugio in un luogo isolato, sul quale si staglia una centrale nucleare. Emma inizia a staccarsi dalla protezione della madre, e si trova costretta ad affrontare da sola un mondo ostile. Un racconto teso e inquietante di una famiglia corrotta, con un passato pericoloso.

Verranno inoltre presentati al Teatro Piccinni, fuori concorso, i film:

22 agosto, h. 16.00
* SEMINA IL VENTO di Danilo Caputo con Yile Yara Vianello, Feliciana Sibilano, Caterina Valente, Espedito Chionna. Italia-Francia-Grecia 2020, 91’ v.it. sott. ingl.
Nica, 21 anni, abbandona gli studi d’agronomia e torna a casa, in un paesino vicino Taranto, dopo tre anni d’assenza. Lì trova un padre sommerso dai debiti, una terra inquinata, degli ulivi devastati da un parassita. Nica lotta con tutte le sue forze per salvare quegli alberi secolari, ma l’inquinamento ormai è anche nella testa della gente e lei si troverà a dover affrontare ostacoli inaspettati…

29 agosto, h. 19.00
* QUELLO CHE NON SAI DI ME di Rolando Colla con Linda Olsansky, Koudous Seihon, Sara D’Amico. Svizzera-Italia-Repubblica Ceca 2019, 121’ v.o. it.-ingl.-ceco sott. it.
Ikendu un rifugiato del Mali arrivato in Svizzera dopo essere passato per la Libia e l’Italia incontra, a Bellinzona, Patricia madre single immigrata dalla Repubblica Ceca che lavora in un’officina di biciclette. I due si innamorano, si sposano e progettano la loro vita insieme. Ikendu però viene improvvisamente arrestato e accusato di spaccio, ma si dichiara innocente. Da qui la relazione tra i due si incrina, portando alla luce ambiguità e verità nascoste che metteranno a dura prova il loro rapporto. Così dalle macerie di questo doloroso conflitto emergerà la speranza di una nuova rinascita

30 agosto, h. 19.00
* NONOSTANTE LA NEBBIA di Goran Paskaljević con Giorgio Tirabassi, Donatella Finocchiaro, Francesco Acquaroli, Anna Galiena, Luigi Diberti, Paolo Triestino. Italia-Serbia-Francia-Macedonia del Nord 2019, 89’ v.it. sott. ingl.
Paolo torna a casa dopo il lavoro in un pomeriggio piovoso. Sulla strada vede un bimbo a una fermata del bus e decide di portarlo a casa. Il bimbo, Mohammed, è un rifugiato che ha perso i suoi genitori durante il viaggio in Italia. La sua presenza disturba la moglie, Valeria, all’inizio titubante e sospettosa, ma che alla fine accetta di dargli il suo affetto malgrado i pregiudizi della gente.

Il programma del Teatro Piccinni – che ospiterà alle 11.00 e alle 16.00 le repliche dei film italiani della sezione ItaliaFilmFest presentati il giorno precedente nell’Arena del Castello Svevo – si completa il 28 agosto alle 22.30 con lo straordinario recital musicale “Napoli che canta” tenuto da Lina Sastri in onore di Ennio Morricone, registrato al Teatro Petruzzelli il 27 aprile 2019. E infine, alle 22.30 del 29 agosto, verrà presentata l’edizione restaurata dalla Cineteca Nazionale del film I vitelloni in onore di Federico Fellini e di Alberto Sordi in occasione del loro centenario.
ItaliaFilmFest

In questa sezione verranno presentati i film italiani premiati dalla giuria dei critici che fanno capo alla direzione artistica. Questi i vincitori e i loro film con le date di programmazione nell’Arena del Castello Svevo alle ore 20.00 e 22.30:

22 agosto:

HAMMAMET di Gianni Amelio
* Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia Luan Amelio Ujkaj
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

IL TRADITORE di Marco Bellocchio
* Premio Mario Monicelli per il miglior regista Marco Bellocchio
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

23 agosto
IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi Avati
* Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto originale Antonio, Pupi e Tommaso Avati

GLI ANNI PIU’ BELLI di Gabriele Muccino
* Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista Micaela Ramazzotti

24 agosto
IL PRIMO NATALE di Ficarra e Picone
* Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo Francesco Frigeri
MARTIN EDEN di Pietro Marcello
* Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Maurizio Braucci e Pietro Marcello

25 agosto, h. 22.30
THE NEST (Il nido) di Roberto De Feo
* Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore Luca Gasparini

26 agosto
A MANO DISARMATA di Claudio Bonivento
* Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista Milena Mancini
LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA di Lorenzo Mattotti
* Premio Maria Pia Fusco per l’eccellenza tecnico-artistica Lorenzo Mattotti

27 agosto
FIGLI di Giuseppe Bonito
* Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista O.P Paola Cortellesi
5 È IL NUMERO PERFETTO di Igort
* Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista O.P. Toni Servillo

28 agosto
L’IMMORTALE di Marco D’Amore
* Premio Ettore Scola per il miglior regista O.P. Marco D’Amore
18 REGALI di Francesco Amato
* Premio Nuovo IMAIE per l’attrice rivelazione Benedetta Porcaroli

29 agosto
PINOCCHIO di Matteo Garrone
* Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film Matteo Garrone e Paolo Del Brocco (Rai Cinema)
* Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Benigni
* Premio Piero Tosi per il miglior costumista Massimo Cantini Parrini
SOLE di Carlo Sironi

* Premio Nuovo IMAIE per l’attore rivelazione Claudio Segaluscio

Il programma dell’Arena del Castello Svevo si completerà con la presentazione fuori concorso di:

25 agosto, h. 20.00

* LA RIVINCITA di Leo Muscato con Michele Venitucci, Michele Cipriani, Deniz Özdogan, Sara Putignano. Italia 2020, 87’ v.it.
L’esproprio di un terreno in cambio di un risarcimento irrisorio. Il sogno di poter avere un figlio. Iniziano così le rocambolesche disavventure economiche e familiari di due fratelli, Vincenzo e Sabino, e delle loro mogli, Maja e Angela. Non avendo altra scelta a disposizione, i due fratelli finiscono in mano al malaffare. Ma la forza del loro legame familiare li spinge a non arrendersi e ad andare avanti in una lotta per la sopravvivenza, sapendo che esiste sempre la rivincita contro la “porca miseria”.

30 agosto, h. 20.00

* BURRACO FATALE di Giuliana Gamba con Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Loretta Goggi. Italia-Marocco 2019, 90’ v.it. World premiere
Irma, Eugenia, Miranda e Rina sono quattro donne diverse, ognuna con il proprio carattere, le proprie debolezze e le proprie eccentricità, ma legate da una conoscenza profonda e duratura nel tempo, unita e scandita dalle loro irrinunciabili partite a carte. Quando decidono di partecipare ad un torneo nazionale di burraco e uscire dalla loro quotidianità, si ritroveranno improvvisamente a carte scoperte. Ma, in fondo, non è proprio il gioco del burraco ad avergli insegnato che una partita va giocata tutta, fino in fondo, e che nessun risultato è mai scontato?

22. 22.00 – Remembering Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti

* UGO E ANDREA di Rocco Mortelliti con Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti. Italia 2005, 60’ v.it.
Scherzi, battute, ricordi, note biografiche e autobiografiche, pensieri profondi narrati con divertito distacco, molta ironia e consapevole condivisione: sono gli ingredienti di questo affettuoso dialogo a due voci e in “falso movimento” – filmato dalle loro rispettive figlie, Andreina e Orsetta – fra un gigante della narrativa, Andrea Camilleri, e un titano della rivoluzione del linguaggio televisivo e audiovisivo, Ugo Gregoretti.

L’Arena del Castello Svevo ospiterà inoltre, alle 19.00, la presentazione di alcuni libri:
24 agosto – Ritratti e autoritratti. Cinema teatro tv e la battaglia delle idee di Felice Laudadio
25 agosto – Bianco e Nero, numero della rivista interamente dedicato a Mario Monicelli
26 agosto – Pierfrancesco Favino. Collezionista di anime di Fabio Ferzetti
28 agosto – Alberto Sordi di Alberto Anile
La storia, la memoria – Tributo a Mario Monicelli

Questi i film diretti da Mario Monicelli in programma alle 18.00 e alle 21.00 nella Sala 5 del Multicinema Galleria, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili e contingentati:

22 agosto – È arrivato il cavaliere (1950, 79’)
Vita da cani (1950, 106’)
23 agosto – Un eroe dei nostri tempi (1955, 89’)
I soliti ignoti (1958, 107’)
24 agosto – La grande guerra (1959, 139’)
Risate di gioia (1960, 106’)
25 agosto – I compagni (1963, 130’)
L’armata Brancaleone (1966, 119’)
26 agosto – Vogliamo i colonnelli (1973, 98’)
Romanzo popolare (1974, 103’)
27 agosto – Amici miei (1975, 110’)
Caro Michele (1976, 109’)
28 agosto – Un borghese piccolo piccolo (1977, 121’)
Temporale Rosy (1980, 107’)
29 agosto – Il Marchese del Grillo (1981, 137’)
Speriamo che sia femmina (1986, 119’)
30 agosto – Parenti serpenti (1992, 105’)
Le rose del deserto (2006, 104’)

A Mario Monicelli sarà inoltre dedicata una grande mostra fotografica al Teatro Margherita con gigantografie messe a disposizione dalla Cineteca Nazionale del
Centro Sperimentale di Cinematografia e con la presentazione del numero della rivista “Bianco e Nero” a lui dedicato.

COME ACCEDERE ALLE ATTIVITÀ DEL BIF&ST 2020

ARENA PIAZZA PREFETTURA (PIAZZA LIBERTÀ)
Anteprime Internazionali
Biglietto: € 8,00
Abbonamento senza posto assegnato: € 60,00

TEATRO PICCINNI
Biglietto: € 5,00
Abbonamento senza posto assegnato per programmazione fascia serale (ore 19:00 e 22:30): € 75,00

Gli abbonamenti sono in vendita dal 10 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.  Per gli abbonamenti sarà riservata una zona di posti a sedere.
I biglietti sono in vendita dal 17 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.

ARENA CASTELLO SVEVO
ItaliaFilmFest
Biglietto: € 5,00

I biglietti sono in vendita dal 17 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.

Giorni e orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni
10-21 agosto: dal lunedì al venerdì ore 10:00-12:00 e ore 18:00-20:00
22-30 agosto: ore 10:00-12:00 e ore 15:00-23:00
A questo link è possibile cercare tutti i punti vendita Vivaticket https://shop.vivaticket.com/ita/ricercapv

MULTICINEMA GALLERIA
Festival Mario Monicelli
Ingresso gratuito.
I tagliandi per le proiezioni del Festival Mario Monicelli possono essere ritirati mezz’ora prima della proiezione presso la cassa del Cinema ed è possibile ritirare massimo due tagliandi a persona.

MISURE ANTI-COVID PER IL BIF&ST 2020
Il Bif&st 2020 si svolgerà in totale sicurezza grazie all’accurato piano anti-Covid predisposto in tutte le aree interessate dal festival. È stato ridotto il numero di sale in cui il Bif&st si è svolto fino al 2019, e ciò ha comportato anche una riduzione dei film, degli eventi e dei posti disponibili, con alternanza del posto a sedere e chiara indicazione dei posti non occupabili in tutte le aree coinvolte. Sono state allestite due arene e sono state aboliti i Focus e le conferenze stampa, tranne quella di bilancio finale e prospettive prevista alle ore 12.30 del 30 agosto nel Teatro Piccinni.
È previsto il tracciamento dei partecipanti al Bif&st 2020 attraverso biglietti nominali, controllo della temperatura corporea mediante termoscanner agli ingressi delle sale e delle arene (non sarà consentito l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 gradi), con distanziamento sociale nelle sale e nelle arene per tutte le attività, in modo da garantire la massima sicurezza a quanti – talent e spettatori – prenderanno parte in qualunque forma al Bif&st 2020. In tutte le aree verranno collocati, per l’igienizzazione delle mani, sanificanti liquidi e gel. Il solo materiale stampato sarà il catalogo-programma personale, da non cedere mai ad altri che non siano conviventi. Tutte le altre informazioni saranno comunicate in formato elettronico sui social: facebook.com/bifest.it – Instagram: @bifest – Twitter: @bifest_official e sul sito www.bifest.it
Delle mascherine, obbligatorie, dovranno essere muniti di propria iniziativa tutti i frequentatori del festival. Le mascherine saranno utilizzate in tutte le aree interne ed esterne quando il distanziamento risulti impossibile o difficoltoso e le si dovranno indossare mentre si accede alle sale, quando si è in fila e sino al momento in cui si occupa il posto in sala o in arena. I posti non verranno assegnati. La biglietteria sarà online ma è prevista la possibilità di accedere alla biglietteria del Teatro Piccinni e, per i biglietti gratuiti, del Multicinema Galleria.
Il Bif&st predisporrà nell’area di Piazza Prefettura la presenza di un servizio di ambulanze e di personale sanitario di pronto soccorso a disposizione del pubblico.


Bifest 2020 – ItaliaFilmFest: nel Castello Svevo la presentazione dei film italiani premiati dalla giuria dei critici

In il

castello svevo bari

L’undicesima edizione del Bif&st – Bari International Film Festival  – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiBACT, promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission, si svolgerà dal 22 al 30 agosto 2020 nel Teatro Piccinni, nell’arena allestita in Piazza Prefettura, nella corte del Castello Svevo di Bari, in una sala del Multicinema Galleria e negli spazi del Teatro Margherita.
Il Castello Svevo di Bari ospiterà la sezione ItaliaFilmFest, nella quale verranno presentati i film italiani premiati dalla giuria dei critici che fanno capo alla direzione artistica.
Q
uesti i vincitori e i loro film con le date di programmazione nella corte del Castello alle ore 20.00 ed alle ore 22.30:

Sabato 22 agosto
HAMMAMET di Gianni Amelio
* Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia Luan Amelio Ujkaj
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

IL TRADITORE di Marco Bellocchio
* Premio Mario Monicelli per il miglior regista Marco Bellocchio
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

Domenica 23 agosto
IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi Avati
* Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto originale Antonio, Pupi e Tommaso Avati

GLI ANNI PIU’ BELLI di Gabriele Muccino
* Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista Micaela Ramazzotti

Lunedì 24 agosto
IL PRIMO NATALE di Ficarra e Picone
* Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo Francesco Frigeri

MARTIN EDEN di Pietro Marcello
* Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Maurizio Braucci e Pietro Marcello

Martedì 25 agosto h 22:30
THE NEST (Il nido) di Roberto De Feo
* Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore Luca Gasparini

Mercoledì 26 agosto
A MANO DISARMATA di Claudio Bonivento
* Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista Milena Mancini

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA di Lorenzo Mattotti
* Premio Maria Pia Fusco per l’eccellenza tecnico-artistica Lorenzo Mattotti

Giovedì 27 agosto
FIGLI di Giuseppe Bonito
* Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista O. P. Paola Cortellesi

5 È IL NUMERO PERFETTO di Igort
* Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista O.P. Toni Servillo

Venerdì 28 agosto
L’IMMORTALE di Marco D’Amore
* Premio Ettore Scola per il miglior regista O.P. Marco D’Amore

18 REGALI di Francesco Amato
* Premio Nuovo IMAIE per l’attrice rivelazione Benedetta Porcaroli

Sabato 29 agosto
PINOCCHIO di Matteo Garrone
* Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film Matteo Garrone e Paolo Del Brocco (Rai Cinema)
* Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Benigni
* Premio Piero Tosi per il miglior costumista Massimo Cantini Parrini SOLE di Carlo Sironi
* Premio Nuovo IMAIE per l’attore rivelazione Claudio Segaluscio

Il programma dell’Arena del Castello Svevo si completerà con la presentazione fuori concorso di

Martedì 25 agosto h. 20.00
* LA RIVINCITA di Leo Muscato con Michele Venitucci, Michele Cipriani, Deniz Özdogan, Sara Putignano.

Domenica 30 agosto h. 20.00
* BURRACO FATALE di Giuliana Gamba con Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Loretta Goggi.

Domenica 30 agosto h. 22.30
* UGO E ANDREA di Rocco Mortelliti con Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti.

La manifestazione si svolgerà in totale sicurezza grazie all’accurato piano anti-Covid predisposto nelle aree interessate dal festival. È previsto il tracciamento dei partecipanti al Bif&st 2020 attraverso biglietti nominali, controllo della temperatura corporea mediante apposito rilevatore presente all’ingresso del monumento (non sarà consentito l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 gradi), con distanziamento sociale nell’arena durante lo svolgimento della manifestazione, in modo da garantire la massima sicurezza a quanti – talent e spettatori – prenderanno parte in qualunque forma al Bif&st 2020.

In tutte le aree verranno collocati sanificanti liquidi e gel per l’igienizzazione delle mani. Il solo materiale stampato sarà il catalogo-programma personale, da non cedere mai ad altri che non siano conviventi. Tutte le altre informazioni saranno comunicate in formato elettronico sui social: facebook.com/bifest.it – Instagram: @bifest – Twitter: @bifest_official e sul sito www.bifest.it

Delle mascherine, obbligatorie per tutta la durata della manifestazione viste le recenti disposizioni del Governo, sia nelle aree interne che nelle aree esterne, dovranno essere muniti di propria iniziativa tutti i frequentatori del festival.

I biglietti per partecipare alle proiezioni presso l’arena allestita nel Castello Svevo di Bari saranno in vendita dal 17 agosto dalle ore 10.00 online sul Circuito Vivaticket  (https://shop.vivaticket.com/ita/ricercapv) e presso il botteghino del Teatro Piccinni.

Giorni e orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni
10-21 agosto: dal lunedì al venerdì ore 10:00-12:00 e ore 18:00-20:00
22-30 agosto: ore 10:00-12:00 e ore 15:00-23:00


BIFEST 2020: Annullata l’11ª edizione del Bari International Film Festival

In il

bifest 2020 bari international film festival

Il Bif&st 2020 “Si farà, ma in un periodo diverso da quello previsto“. Il direttore del Bari International Film Festival, Felice Laudadio ha informato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’Apulia Film Commission che, “allo stato – si legge in una nota – non sussistono più le condizioni per garantire alla manifestazione, in programma dal 21 al 28 marzo prossimo, gli esiti desiderati, che hanno caratterizzato il festival nei suoi primi 10 anni di attività“.

La motivazione è naturalmente legata al Coronavirus. “E questo a causa della difficoltà o, in molti casi, dell’impossibilità di una serie di ospiti importanti provenienti da tutto il mondo e dall’Italia ad accompagnare a Bari i loro film, a tenere le lezioni di cinema e a partecipare ad un evento caratterizzato, come sempre in passato, da una massiccia presenza di pubblico a tutti i suoi appuntamenti. In particolare hanno inciso la cancellazione di voli e la sopraggiunta indisponibilità di molti ospiti legata alle misure che rendono difficoltoso il rientro nei Paesi d’origine per chi proviene dall’Italia“.

La Regione Puglia e l’Apulia Film Commission hanno condiviso l’indicazione del direttore Laudadio e, d’intesa, si adopereranno per organizzare a date da destinarsi la celebrazione del Bif&st 2020 anche sulla base dell’accurato e completo programma già predisposto.

Annullata anche la conferenza stampa, prevista per la presentazione ufficiale dell’evento, di lunedì 9 marzo.


BIFEST 2019 – 10ª edizione del Bari International Film Festival

In il

bifest 2019 bari international film festival

L’edizione 2019 del Bif&st – edizione del decennale – si svolgerà dal 27 aprile al 4 maggio.

Il M° Ennio Morricone, 90 anni compiuti lo scorso novembre, autore di straordinarie colonne sonore che hanno segnato la storia del Cinema, due volte Premio Oscar (alla carriera nel 2007 e per The Hateful Eight nel 2016), sarà uno dei grandi protagonisti della edizione 2019, quella del Decennale, del Bari International Film Festival (Bif&st), una delle rassegne cinematografiche italiane di maggior successo – senza dubbio la più importante del Sud Italia – in programma nel capoluogo pugliese dal 27 Aprile al 4 Maggio prossimi. Per ora l’autore delle musiche di Novecento, Mission, Gli Intoccabili e di numerose altre pellicole di successo, è l’unico ospite di questa nuova edizione del Festival la cui presenza è nota, perché a lui sarà dedicata la grande retrospettiva di quest’anno (44 film) oltre ad essere insignito, nella giornata inaugurale, del Premio Federico Fellini Award for Cinematic Excellence, riconoscimento che andrà anche ad altre figure del cinema.

Come ogni anno la rassegna si dipanerà fra Teatro Petruzzelli e Cinema Multisala Galleria, con un maggiore coinvolgimento, quest’anno, anche del Teatro Margherita, reduce da un restauro che segna la sua nuova vita di contenitore culturale.  E proprio al Margherita, splendido edificio d’epoca liberty costruito sul mare con un sistema di palafitte, si terranno la conferenza stampa di presentazione dei film in concorso, gli appuntamenti di ‘Focus su…’ con i protagonisti del cinema italiano e cinque monologhi teatrali interpretati da attrici italiane. Altre location saranno il Teatro Van Westerhout e il Castello Angioino di Mola di Bari.

Fra le novità di questa edizione, annunciate la proiezione della copia restaurata di “Polvere di stelle”, il film con Alberto Sordi e Monica Vitti, in parte girato proprio a Bari, e la proiezione, durante la serata di apertura, del film muto “Napoli che canta” (1926), opera diretta dal regista campano Roberto Roberti (alias Vincenzo Leone, padre del celebre Sergio Leone) con performance live della cantante e attrice Lina Sastri. In programma anche una mostra fotografica dedicata agli ospiti protagonisti di tutte le edizioni del Festival.

Anche quest’anno celebri protagonsiti del cinema italiano e internazionale terranno le Lezioni di Cinema mattutin, così come ritroveremo la sezione ‘Panorama internazionale’ con i dodici film in concorso nel pomeriggio, e le serali Anteprime Internazionali al Teatro Petruzzelli. A latere del già citato omaggio al grande Ennio Morricone, nel teatro Margherita si terrà una mostra dei manifesti dei tanti film di cui Morricone ha firmato la colonna sonora, provenienti dalla Cineteca nazionale del CSC.

Sempre per le retrospettive, il pubblico ne troverà anche una sul tema dell’intolleranza, molto attuale in questa particolare congiuntura storica. In programma la proiezione di 14 film tra i quali “Intolerance” di David W. Griffith (1961), pellicola che ha ispirato il titolo della retrospettiva. Torna anche la sezione ‘Cinema e scienza’ che quest’anno toccherà i temi dell’acqua, della sete e della guerra.

NUMERI E NOMI DI UN FESTIVAL DI SUCCESSO

Il Bif&st-Bari International Film Festival conta ogni anno 75.000 spettatori e, in appena nove edizioni, è divenuto uno dei più importanti eventi cinematografici italiani grazie alla sua vastissima offerta di alto valore culturale (il programma del 2018 ha presentato oltre 300 eventi in 8 giorni).
Il Bif&st, posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è promosso dalla Regione Puglia con il Comune di Bari e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission.
Margarethe von Trotta è il presidente del festival. Il regista Ettore Scola, che per molti anni lo ha presieduto, è il presidente onorario. Il direttore è Felice Laudadio, presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia, ex direttore della Mostra di Venezia e della Casa del Cinema di Roma, e già presidente di Cinecittà Holding. La sede principale del Bif&st è uno fra i teatri più belli del mondo, il Teatro Petruzzelli (nella foto durante una Lezione di cinema), cui si aggiungono altre 12 sale occupate dal festival.

Tra gli ospiti ai quali nel corso degli anni è stato conferito il Federico Fellini Award for Cinematic Excellence, per aver illuminato il mondo del cinema con il loro contributo artistico, si segnalano: Jean-Jacques Annaud, Fanny Ardant, Luis Bacalov, Costa-Gavras, Stephen Frears, Abbas Kiarostami, Andrej Končalovskij, John Madden, Alan Parker, Jacques Perrin, Michael Radford, Edgar Reitz, Volker Schlöndorff, Barbara Sukowa, Bertrand Tavernier, Max von Sydow, Margarethe von Trotta, Andrzej Wajda; e fra gli italiani: Gianni Amelio, Antonio Albanese, Dario Argento, Pupi Avati, Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Andrea Camilleri, Claudia Cardinale, Sergio Castellitto, Liliana Cavani, Cristina Comencini, Pierfrancesco Favino, Sabrina Ferilli, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, Giancarlo Giannini, Tonino Guerra, Virna Lisi, Mario Martone, Giuliano Montaldo, Laura Morante, Nanni Moretti, Ennio Morricone, Ornella Muti, Nicola Piovani, Francesco Rosi, Sergio Rubini, Ettore Scola, Toni Servillo, Paolo Sorrentino, Vittorio Storaro, Paolo e Vittorio Taviani, Giuseppe Tornatore, Armando Trovajoli, Carlo Verdone, Paolo Virzì. Ognuno di questi grandi professionisti ha tenuto una Masterclass per un pubblico composto ogni volta da circa 1.400 persone che hanno affollato quotidianamente il Teatro Petruzzelli.
Le serate di gala del festival, nello storico Teatro Petruzzelli, presentano le Anteprime internazionali di film altamente spettacolari, tra i quali, nel 2010: Nine di Rob Marshall, Amabili resti di Peter Jackson, American Life di Sam Mendes; Bright Star di Jane Campion. Nel 2011: Il discorso del re di Tom Hooper, Il buongiorno del mattino di Roger Michell, London Boulevarddi William Monahan. Nel 2012: Molto forte, incredibilmente vicino di Stephen Daldry, Marigold Hotel di John Madden, Titanic 3D di James Cameron. Nel 2013: Come un tuono di Derek Cianfrance, Una fragile armonia di Yaron Zilberman, Uomini di parola di Fisher Stevens,  Stoker di Chan-wook Park. Nel 2014: Noah di Darren Aronofsky, Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, The Invisible Woman di Ralph Fiennes, Gigolò per caso di John Turturro.  Nel 2015: L’ultimo lupo di Jean-Jacques Annaud, Ex Machina di Alex Garland, Ritorno al Marigold Hotel di John Madden, Miss Julie di Liv Ullmann. Nel 2016:  Agnus Dei di Anne Fontaine, Zona d’ombra di Peter Landesman, L’uomo che vide l’infinito di Matt Brown. Nel 2017: La tenerezza di Gianni Amelio, Miss Sloane di John Madden, Get Out di Jordan Peele, Le divan de Staline di Fanny Ardant, Land of the Gods di Goran Paskaljevic, Return to Montauk di Volker Schlöndorff etc. Nel 2018: The Captain di Robert Schwenkte, Unsane di Steven Soderbergh, Prima che la notte di Daniele Vicari e l’edizione restaurata di Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci in world première.
Altri 12 film di tutto il mondo vengono selezionati ogni anno per la sezione competitiva Panorama internazionale, ospitata nel Teatro Petruzzelli, con premi al miglior regista, miglior attore protagonista e migliore attrice protagonista. Tra i registi dei film presentati in questa sezione: Lucas Belvaux, Paul Bettany, Marion Hansel, Annemarie Jacir, Lech Majewski, Goran Paskaljevic, Lone Scherfig, Brad Silberling, Liv Ullmann, Iram Haq, Samuel Tilman, Pantelis Voulgaris, Aleksej Fedorchenko.
Oltre a film fuori concorso, eventi speciali, laboratori e incontri con gli autori, il Bif&st presenta 2 concorsi riservati ai film italiani: il primo dedicato ai migliori film di lungometraggio distribuiti in sala o passati nei festival nell’ultimo anno, e un altro alle migliori Opere prime e seconde più recenti.
Il Bif&st inoltre ricerca negli archivi filmici e televisivi numerosi documenti inediti e preziosi, relativi a grandi personaggi, molti dei quali sono stati ambasciatori del cinema italiano nel mondo: le Retrospettive su Carmelo Bene, Franco Cristaldi, Vittorio Gassman, Federico Fellini, Marco Ferreri, Fritz Lang, Marcello Mastroianni, Dino Risi, Francesco Rosi, Ettore Scola, Alberto Sordi, Giuseppe Tornatore, Gian Maria Volonté sono tra le più ampie mai dedicate a questi maestri.

Per il programma completo del Bif&st 2019 clicca qui


BIFEST 2019: le mostre gratuite dedicate al Maestro Morricone e al decennale del festival

In il

ennio morricone bifest 2019 bari international film festival

Il Bif&st in mostra: 10 anni
Teatro Petruzzelli (perimetro esterno)
dal 27/04 al 04/05
/2019
Fotografie di Nicola Amato, Gianni Cataldi, Pietro Coccia, Daniele Notaristefano, Pasquale Susca
INGRESSO LIBERO


Mostra Ennio Morricone
Palazzo ex Provincia
dal 27/04 al 03/05/2019 ore 9:00-19:00
a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale
INGRESSO LIBERO

Mostra Monsieur Morricone
Teatro Margherita
dal 27/04 al 04/05/2019 ore 9:00-19:00
a cura del Consolato onorario di Francia a Bari
INGRESSO LIBERO


BIFEST 2018: Il programma della 9ª edizione del Bari International Film Festival

In il

Torna a Bari, dal 21 al 28 aprile, il Bif&st – Bari International Film Festival: la dichiarazione del Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano

“Sono molte migliaia – ha dichiarato il presidente Emiliano – i giovani, e non solo, che attendono con curiosità e trepidazione le novità proposte dal Bif&st, il festival del cinema di Bari, e che poi seguiranno le centinaia di proiezioni ed eventi che caratterizzano questa imponente e popolare festa del grande cinema italiano e internazionale. La straordinaria partecipazione di pubblico, che si mette in coda dalle prime ore del mattino sino a tarda notte per assistere agli appuntamenti in programma, è il vero fenomeno di questa manifestazione convintamente sostenuta dalla Regione Puglia. E in ragione dell’intenso e vivace programma di questa nona edizione e delle personalità che terranno le Lezioni di cinema annunciate dal direttore Felice Laudadio sono certo che quel pubblico stupendo sarà entusiasta anche quest’anno. Voglio ringraziare Laudadio e il suo gruppo di lavoro, l’Apulia Film Commission e tutta l’organizzazione del festival. Il successo del Bif&st è il successo di una straordinaria squadra della quale il pubblico fa parte ed è protagonista”.

PROGRAMMA DEL BIF&ST 2018

Il programma del Bif&st 2018 presentato oggi a Bari dal direttore Felice Laudadio, con il Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, il Sindaco di Bari Antonio Decaro, l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone e il presidente dell’Apulia Film Commission Maurizio Sciarra

Teatro Petruzzelli

Gli Eventi speciali

Nella sezione non competitiva “Anteprime internazionali” il Teatro Petruzzelli ospiterà in serata di gala, oltre agli Eventi speciali sotto descritti, sei film in anteprima italiana assoluta.

ULTIMO TANGO A PARIGI di Bernardo Bertolucci con Marlon Brando, Maria Schneider, Jean-Pierre Léaud, Maria Michi, Massimo Girotti, Italia-Francia 1972, 129’
Un uomo, rimasto vedovo della moglie suicida, si aggira per Parigi in preda a una irrefrenabile malinconia, dovuta, oltre che alla perdita della sua compagna, a un passato confuso e alla perdita della giovinezza. L’incontro con una giovanissima ragazza borghese e il loro fulmineo rapporto sessuale cambierà la vita di entrambi. Ma l’uomo sembra imprigionato in una sorta di ossessione erotica, che solo in un primo tempo è condivisa dalla giovane donna.

L’evento “Ultimo tango a Parigi”

Quella in programma al Teatro Petruzzelli di Bari il prossimo 28 aprile alle 20.30 sarà l’anteprima mondiale di Ultimo tango a Parigi nell’edizione restaurata in 4k dal grande autore della fotografia Vittorio Storaro (3 volte Premio Oscar) per la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia. Il leggendario film di Bertolucci – 2 candidature ai Premi Oscar, un premio ai Nastri d’argento, un premio ai David di Donatello e 2 candidature ai Golden Globes – verrà distribuito in maggio nelle sale cinematografiche a cura della CSC Distribution. Un evento di eccezionale importanza. Il film, considerato oggi un classico della storia del cinema, suscitò scandalo alla sua uscita; la censura avviò un procedimento penale contro la pellicola che sfociò nella condanna al rogo del film, decretata il 29 gennaio 1976, per poi essere riabilitata nel 1987. Ultimo tango a Parigi ebbe un enorme successo di pubblico, che portò il film a piazzarsi secondo negli incassi della stagione 1972-1973 in Italia e poi, una volta riabilitato nel 1987, a divenire il più grande incasso di sempre per il cinema italiano con circa 87 miliardi di lire. Al 2016 il film di Bertolucci risulta essere il film italiano di maggior successo della storia in Italia per numero di biglietti staccati con ben 15.623.773 spettatori paganti. Nel 2002 l’American Film Institute lo ha inserito al 48º posto della lista dei “100 migliori film sentimentali di tutti i tempi”.

ARMANDO TROVAJOLI, LA MUSICA TRA TEATRO E CINEMA. Cine-concerto con Rita Marcotulli al pianoforte, Peppe Servillo alla voce, Luciano Biondini alla fisarmonica, Daniele Tittarelli al sax, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Alessandro Paternesi alla batteria, Enrico Rava alla tromba. Una produzione originale del Festival Creuza de Mà – Musica per Cinema, ideata da Gianfranco Cabiddu, con la direzione musicale di Rita Marcotulli.
Evento speciale introdotto da Pippo Baudo, grande amico e estimatore di Trovajoli.

Oltre ai film, il programma serale del Teatro Petruzzelli prevede il 22 aprile un evento speciale: un cine-concerto di 90 minuti in ricordo del grande Maestro nel centenario della nascita, con proiezione di immagini dai suoi film e le sue musiche e le sue canzoni, trascritte e arrangiate in una veste nuova, e affidate all’esecuzione di grandi musicisti, in omaggio alla passione di Trovajoli per il jazz che fra l’altro curò le musiche di quasi tutti i film diretti da Ettore Scola, presidente onorario del Bif&st e presidente effettivo fino alla sua scomparsa. Verrà inoltre presentata l’ultima intervista audiovisiva rilasciata dal Maestro (17’) per il Bif&st 2013, pochi giorni prima della sua scomparsa. Il tributo comprenderà inoltre il documentario Armando Trovajoli. Cent’anni di musica di Mario Canale e Annarosa Morri, che verrà presentato al Mulcinema Galleria alle 17 del 21 aprile in Sala 1.

NUOVO CINEMA PARADISO. 30 ANNI DOPO
Alle 16 del 28 aprile al Teatro Petruzzelli verrà presentata, introdotta dal regista, l’edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna di Nuovo cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore (125’) che 30 anni fa, il 29 settembre 1988, ebbe a Bari – al Cinema Oriente allora esistente – la sua trionfale anteprima mondiale assoluta presente l’intero cast (Philippe Noiret, Jacques Perrin, Brigitte Fossey, Salvatore Cascio, Antonella Attili e il compositore Ennio Morricone).

Panorama internazionale

Verranno presentati in concorso 12 film provenienti da tutto il mondo e presentati al Bif&st in anteprima italiana o internazionale. Una giuria del pubblico – composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Gianrico Carofiglio – attribuirà i seguenti riconoscimenti:

Bif&st International Award per il miglior regista
Bif&st International Award per il miglior attore protagonista
Bif&st International Award per la migliore attrice protagonista.
N.B. – I film selezionati in tutto il mondo per le due sezioni verranno resi noti il prossimo 13 aprile in conferenza stampa alla Casa del Cinema di Roma, trasmessa anche in streaming.

Lezioni di cinema

Alcune prestigiose personalità del cinema e della cultura terranno ogni mattina al Teatro Petruzzelli intorno alle 11.00, al termine di un film da loro diretto o interpretato, una Lezione di cinema. Queste le personalità invitate, con indicazione dei film che precederanno le lezioni:

Pierfrancesco Favino – ACAB, All Cops Are Bastard di Stefano Sollima (21 aprile)
Pippo Baudo – presentazione di alcune clips con il famoso presentatore (22)
Micaela Ramazzotti – La prima cosa bella di Paolo Virzì (23)
in attesa di conferma da personalità del cinema (24)
Mario Martone – Il giovane favoloso di Mario Martone (25)
Margarethe von Trotta, Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo – Il lungo silenzio di Margarethe von Trotta (26)
Vittorio Storaro – Il conformista di Bernardo Bertolucci (27)
Bernardo Bertolucci – Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci (28).
“Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”

I premi con il profilo di Federico Fellini disegnato da Ettore Scola e riprodotto in platino dai nostri sponsor Monile e MarioMossaGioielliere verranno conferiti all’attore Pier Francesco Favino, all’attrice Micaela Ramazzotti, al regista Mario Martone e al regista pluripremiato con l’Oscar Bernardo Bertolucci al quale il Premio Fellini verrà consegnato da un altro Premio Oscar, Giuseppe Tornatore.

A Pippo Baudo verrà conferito il “Federico Fellini Platinum Award for Artistic Excellence”.

Multicinema Galleria

ItaliaFilmFest – Lungometraggi in concorso

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici – Francesco Alò (Il Messaggero), Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – attribuirà i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival e passati nelle sale o nei festival internazionali da aprile 2017 al 5 aprile 2018, ovvero ancora inediti: Premio Mario Monicelli per il miglior regista; Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore; Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto; Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura; Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista; Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista; Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista; Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista; Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche; Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia; Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia; Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio; Premio Piero Tosi per i migliori costumi.

I film premiati per la sezione ItaliaFilmFest saranno annunciati il 13 aprile e verranno consegnati una sera dopo l’altra dal 21 al 27 aprile al Teatro Petruzzelli. I vincitori parteciperanno, prima della proiezione dei loro film al Galleria, ad un Focus su… condotto da Franco Montini al Circolo Barion.

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde in concorso

Una giuria del pubblico – composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Giancarlo De Cataldo – attribuirà i seguenti riconoscimenti ai 12 film italiani selezionati in concorso prescelti dal direttore artistico fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazionali entro il 5 aprile 2018, ovvero ancora inediti: Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda; Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista; Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista; due Premi Nuovo IMAIE agli attori rivelazione. Questi i primi 11 film selezionati:

Brutti e cattivi di Cosimo Gomez
Cuori puri di Roberto De Paolis
Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone
Hannah di Andrea Pallaoro
Figlia mia di Laura Bispuri
Il contagio di Matteo Botrugno, Daniele Coluccini
La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi
L’intrusa di Leonardo Di Costanzo
Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza
Tito e gli alieni di Paola Randi
Veleno di Diego Olivares
Pressoché tutti i registi dei film in concorso nelle due sezione dell’ItaliaFilmFest saranno presenti al Bif&st, quasi sempre accompagnati dagli attori protagonisti.

Cinema & Scienza: Werner Herzog

Sull’onda della estremamente positiva esperienza svoltasi nel 2016 con il ciclo “Cinema & Scienza” patrocinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il Bif&st 2018 presenterà una rassegna di sette film documentari diretti dal grande regista tedesco Werner Herzog, al termine di ciascuno dei quali un insigne scienziato commenterà per e con il pubblico le immagini passate sullo schermo. Il ciclo, coordinato da Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni, dell’ufficio Comunicazione e Stampa del CNR, e organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, con il Politecnico di Bari e il Goethe-Institut Rom, vedrà Margarethe von Trotta – insieme al critico Klaus Eder – impegnata a presentare i sette film di Herzog in programma al Multicinema Galleria che verranno commentati dagli scienziati Enrico Alleva, Carlo Doglioni (presidente dell’INGV), Domenico Laforenza, Antonio Meloni, Massimiliano Pasqui, Guido Ventura, e da Vito Pertosa.

Lo and Behold, Reveries of the Connected World di Werner Herzog – USA 2016, 108’
Into the Inferno di Werner Herzog. Con Werner Herzog, Clive Oppenheimer, Tim White, Adam Bobette, Yun Yong Gun – Gran Bretagna, Austria 2016, 104’
Cave of Forgotten Dreams di Werner Herzog. Con Werner Herzog, Charles Fathy, Jean Clottes, Julien Monney, Jean-Michel Geneste – Francia, Canada, USA, Gran Bretagna, Germania 2010, 95’
Encounters at the End of the World di Werner Herzog – USA 2007, 99’
Grizzly Man di Werner Herzog – USA 2005, 103’
The White Diamond di Werner Herzog – Gran Bretagna, Germania 2005, 90’
Fata Morgana di Werner Herzog. Con Lotte Eisner, Wolfgang Bachler, Manfred Eigendorf, Wolfgang Von Ungern-Sternberg – Germania 1970, 78’.
Verranno inoltre presentati tre altri contributi di e con Herzog:

Lezioni di cinema di Werner Herzog. L’orientamento nel cinema, 1991, 35’. Video
Lezioni di cinema di Werner Herzog. Su e con Volker Schlöndorff, 1991, 29’. Video
Un commento di Werner Herzog, 42’. Video

Cinema & Arte

Un binomio inscindibile che ha trovato, nella narrazione cinematografica, decine di capolavori che hanno saputo fondere le immagini dell’arte e quelle (in movimento) del cinema. Verranno presentati tre film significativi, uno dei quali – di Luca Verdone – in anteprima mondiale:

THE GIRL WITH A PEARL EARRING (La ragazza con l’orecchino di perla) di Peter Webber con Scarlett Johansson, ColIN Firth, Tom Wilkinson, UK-Lussemburgo 2003, 90’
LE MEMORIE DI GIORGIO VASARI: UN ARTISTA TOSCANO di Luca Verdone con Brutius Selby, Dino Santoro, Daniele Monterosi, Italia 2017, 94’, anteprima mondiale
LA MIGLIORE OFFERTA di Giuseppe Tornatore con Geoffrey Rush, Jim Sturgess, Sylvia Hoechs, Donald Sutherland, Italia 2013, 131’

Cinema & Musica: Luis Bacalov

Per onorare la memoria del Maestro Luis Bacalov, recentemente scomparso, verranno presentati quattro film fra i tanti da lui musicati. Il Premio Oscar Luis Bacalov, per altro, è stato direttore principale dell’Orchestra ICO della Magna Grecia di Taranto. Questi i film in programma:

IL POSTINO di Michael Radford con Massimo Trosi, Philippe Noiret, Italia 1994
DJANGO di Sergio Corbucci con Franco Nero, Italia 1966
IL CONSIGLIO D’EGITTO di Emidio Greco, con Silvio Orlando, Italia 2002
HOTEL MEINA di Carlo Lizzani con Ivana Lotito, Ernesto Mahieux, Italia 2007

Cinema & Medicina

Le relazioni tra cinema e medicina – scrive Nicola Laforgia – sono molteplici e hanno attraversato, da sempre, la storia della settima arte. Così come il cinema ha raccontato la sofferenza, la malattia, i successi, le gioie e le tragedie, la medicina ha veicolato i propri successi, le proprie incertezze, i dubbi e le certezze attraverso quello che resta uno dei più formidabili mezzi di diffusione della cultura. La cultura del sapere medico scientifico non è “altro” rispetto alla cultura del bello, dell’arte e del cinema, e l’incontro tra i due mondi consente a noi medici di essere più capaci di interpretare al meglio il nostro ruolo, perché cultura settoriale e “di parte”, solo scientifica, non è cultura. La conoscenza del mondo aiuta a strutturare il rapporto con il paziente che resta un obiettivo fondamentale della medicina, anche, e forse soprattutto, oggi, quando l’uso di tecnologie sempre più raffinate e invadenti rischia di mettere in secondo piano il rapporto personale che esprime quella capacità di cura che riesce ad essere davvero efficace. Sulla base di questi presupposti, il Bifest ospita la rassegna “Cinema e Medicina” che quest’anno – una sorta di anno zero che prelude a una collaborazione strutturata annuale – avrà incursioni diverse nelle varie branche della medicina, e che, oggi, si sviluppa toccando i temi dei disturbi dello spettro autistico del bambino e delle patologie degli organi di senso.

Sabato 21 aprile, Multicinema Galleria, Sala 3:

10.00 Io sono Mateusz di Maciej Pieprzyca, Polonia 2103, 112’
A seguire incontro con il prof. Nicola Laforgia (Direttore Neonatologia Università) e la Prof.ssa Lucia Margari (Direttore Neuropsichiatria Infantile Università). Intervengono la prof.ssa Maria Elisabetta Baldassarre e il dott. Antonio Di Mauro, associazioni di genitori.
15.00 Non guardarmi, non ti sento di Arthur Hiller, USA 1989, 103’
A seguire incontro con il prof. Antonio Quaranta (Direttore Otorinolaringoiatria Università) e il prof. Giovanni Alessio (Direttore Clinica Oculistica Università). Intervengono il dott. Giuseppe Porro e il dott. Ugo Procoli.
18.00 La Magnifica ossessione di Douglas Sirk, USA 1954, 108’
A seguire dibattito e discussione libera.
RETROSPETTIVE – con la collaborazione del CSC-Cineteca Nazionale

La memoria, la storia: Festival Marco Ferreri

Per la grande retrospettiva dedicata a Marco Ferreri – con la collaborazione determinante della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia – questi i film previsti:

Lungometraggi:

El pisito, co-regia di Isidoro Ferry (1958)
El cochecito – La vetturetta (1960)
Una storia moderna: l’ape regina (1963)
La donna scimmia (1964)
Marcia nuziale (1965)
L’harem (1967)
Break up/L’uomo dei cinque palloni (1968)
Dillinger è morto (1969) copia restaurata dal CSC-Cineteca Nazionale nel 2017
Il seme dell’uomo (1969)
L’udienza (1971)
La cagna (1972)
La grande abbuffata (1973)
Non toccare la donna bianca (1974)
L’ultima donna (1976)
Ciao maschio (1978)
Chiedo asilo (1979)
Storie di ordinaria follia (1981)
Storia di Piera (1983)
Il futuro è donna (1984)
I Love You (1986)
Come sono buoni i bianchi (1988)
La casa del sorriso (1991)
La carne (1991)
Diario di un vizio (1993)
Nitrato d’argento (1996)

Cortometraggi

L’infedeltà coniugale (Gli adulteri) episodio di Le italiane e l’amore (1961)
Il professore episodio di Controsesso (1964)
L’uomo dei cinque palloni episodio di Oggi, domani, dopodomani (1965)

Documentari

Perché pagare per essere felici di Marco Ferreri (1971, 46’)
Corrida! di Marco Ferreri (1966, 88’)

Film TV

Yerma di Marco Ferreri con Edmonda Aldini, Franco Citti, Michele Placido, Italia 1978, 151’

Documentari su Marco Ferreri

La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma Dell’Olio, 2017, 80’
Marco Ferreri. Il regista che venne dal futuro di Mario Canale e Annarosa Morri, 2007, 95’
Irriverente Ferreri di Maite Carpio, 2007, 60’

Mostra fotografica dedicata a Marco Ferreri

Circa 90 immagini provenienti dall’Archivio fotografico della Cineteca Nazionale, in bianco e nero e a colori, scattate sui set dei film di Ferreri, comporranno la grande mostra fotografica che, come ogni anno, si svilupperà all’aperto tutt’intorno al Teatro Petruzzelli.

Incontri su Marco Ferreri e Franco Cristaldi. Libri su Laura Morante e Luciano Tovoli

In collaborazione con la libreria La Feltrinelli si svolgeranno al Circolo Barion alle ore 19, dal 22 al 28 aprile, sette incontri dedicati alla figura e al lavoro di Marco Ferreri e di Franco Cristaldi coordinati dal critico francese Jean Gili, fra i massimi esperti del cinema italiano. È prevista la partecipazione di attori e attrici, e di altri collaboratori, che con Ferreri hanno lavorato e di autori di documentari sul grande cineasta, fra i quali Andréa Ferréol, Serge Toubiana, Nicoletta Ercole, Tilde Corsi, Maurizio Donadoni, Piera Degli Esposti, Anselma Dell’Olio, Mario Canale, Maite Carpio ecc.

Per gli incontri su Franco Cristaldi verranno invitati a parlarne Maurizio Nichetti, Paola Pitagora, Marco Bellocchio, Giuseppe Tornatore, Antonella Attili, e naturalmente Zeudi Araya e Massimo Cristaldi e altri ancora in attesa di conferma.

Infine verranno presentati a La Feltrinelli due libri: Laura Morante in punta di piedi di Stefano Iachetti e un secondo sul grande direttore della fotografia Luciano Tovoli.

La memoria, la storia: Festival Franco Cristaldi

Nel 1988 fu presentato a Bari in anteprima mondiale, nell’ambito del festival EuropaCinema ideato e diretto da Felice Laudadio, il film di Giuseppe Tornatore Nuovo Cinema Paradiso che successivamente avrebbe ottenuto il Premio speciale della giuria del festival di Cannes e il Premio Oscar. È questo lo spunto da cui prende avvio il tributo dedicato al grande produttore Franco Cristaldi, organizzato in collaborazione con la Cineteca Nazionale e la Cineteca di Bologna. Per l’occasione verrà allestita nell’atrio del Palazzo della Provincia una mostra iconografica a cura di Ninni Panzera incentrata sul film di Tornatore a 30 dalla sua anteprima barese. Questi i film, cui si aggiungerà il doc di Massimo Spano Franco Cristaldi e il suo cinema “Paradiso” (2008, 102’):

1988 Nuovo Cinema Paradiso (producer)
1986 Il nome della rosa (co-producer)
1980 Café Express (producer)
1979 Ratataplan (producer)
1979 Cristo si è fermato a Eboli (producer)
1973 Amarcord (producer)
1973 Lucky Luciano (producer) copia restaurata della Cineteca Bologna
1972 L’udienza (producer) anche per il Festival Marco Ferreri
1972 Il caso Mattei (producer)
1971 Nel nome del padre (producer)
1965 Vaghe stelle dell’Orsa… (producer)
1964 Gli indifferenti (producer)
1964 Sedotta e abbandonata (producer)
1964 La ragazza di Bube (producer)
1963 I compagni (producer)
1963 Omicron (producer)
1962 Salvatore Giuliano (producer)
1961 Divorzio all’italiana (producer)
1960 Kapò (producer)
1959 I magliari (producer)
1958 La sfida (producer)
1958 L’uomo di paglia (producer)
1958 I soliti ignoti (producer)
1958 Un ettaro di cielo (producer)
1957 Le notti bianche (producer)
Eventi speciali Multicinema Galleria

Dei di Cosimo Terlizzi, Italia 2017, prodotto da Riccardo Scamarcio e Valeria Golino.
The Fabulous Trickster di Luigi Cinque, Italia 2017, 96’ (anteprima), con – a seguire – un concerto dedicato a Antonio Infantino, il famoso musicista, poeta e artista lucano recentemente scomparso. A cura della Lucana Film Commission (27 aprile)
Io sono qui di Gabriele Gravagna, Italia 2017, 33’, documentario UNICEF.
Pertini il combattente di Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo, Italia 2018, 76’

Laboratori (Palazzo ex Poste – Università degli Studi)

Dopo la positiva esperienza degli innumerevoli seminari formativi svoltisi negli anni passati verranno organizzati due laboratori di formazione con la partecipazione, per ciascuno dei due, di 30 giovani selezionati sulla base dei loro C.V.: un laboratorio dedicato al mestiere del direttore della fotografia, condotto da Luciano Tovoli; e un secondo dedicato alla critica cinematografica, condotto da un noto critico della stampa quotidiana, Paolo D’Agostini.

Conferenze e incontri al Colonnato del Palazzo della Provincia

Tutti i film presentati nelle diverse sezioni – esclusi quelli delle retrospettive – avranno la loro conferenza stampa, aperta anche al pubblico, il giorno successivo alla loro proiezione. Sono inoltre previsti i seguenti incontri:

Incontro sulle attività dell’UNICEF con Rossella Del Conte (22 aprile, h. 15.45)
Forum su “Cina e cinema” a cura dell’Apulia Film Commission (23 aprile, h. 15.45)
Nuovo IMAIE. La sua storia, le sue attività, con il presidente Andrea Micciché (26, h 15.45)

IL BIF&ST PER LE SCUOLE

Dal 21 al 28 aprile la Sala 1 del Multicinema Galleria ospiterà 8 proiezioni a ingresso gratuito per gli studenti delle scuole medie secondarie di Bari e provincia. I film in programma fanno parte del Tributo dedicato a Franco Cristaldi e sono i seguenti: I soliti ignoti di Mario Monicelli, Divorzio all’italiana di Pietro Germi, Salvatore Giuliano di Francesco Rosi, Nel nome del padre di Marco Bellocchio, Amarcord di Federico Fellini, Ratataplan di Maurizio Nichetti, Café express di Nanni Loy e Nuovo cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore.

IL BIF&ST

Il Bif&st 2018, nona edizione del Bari International Film Festival, è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, promosso dalla Regione Puglia – presidente Michele Emiliano; dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale retto da Loredana Capone; con la collaborazione del Comune di Bari, sindaco Antonio Decaro; prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission presieduta da Maurizio Sciarra, direttore generale Antonio Parente. Main media partner: RAI. Media partner: Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, Ilikepuglia, La Feltrinelli. In collaborazione con l’Università degli Studi Aldo Moro e il Politecnico di Bari.

Presidente del Bif&st – ideato e diretto da Felice Laudadio – è la regista Margarethe von Trotta, presidente onorario è Ettore Scola. Consulente della direzione direzione artistica: Fabio Ferzetti, direttore organizzativo: Angelo Ceglie. RUP: Cristina Piscitelli. Coordinamento: Angela B. Saponari. Project manager: Serge D’Oria.

Sponsor della manifestazione – che nell’edizione 2017 fece registrare la presenza di oltre 75.000 spettatori – sono Confindustria Bari e BAT presieduta da Domenico De Bartolomeo, ANCE Bari e BAT presieduta da Giuseppe Fragasso, il Gruppo Menelao presieduto da Michele Boccardi e il Gruppo Marino Automobili presieduto da Luisa Cavallo Marino. Sponsor tecnici sono le società Monile di Aldo Arata e MarioMossa Gioielliere, Aeroporti di Puglia, Circolo Barion.

Il Bif&st è una iniziativa della Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale a valere sulla dotazione del FSC 2014-2020, Patto per la Puglia, Area di intervento IV.

www.bifest.it


BIF&ST 2017 – Bari International Film Festival

In il

Il “Bif&st 8½”, ottava edizione del Bari International Film Festival – cui si aggiunge l’edizione pilota del 2009 – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, promosso dalla Regione Puglia presieduta da Michele Emiliano, dall’Assessorato Industria Turistica e Culturale retto da Loredana Capone, prodotto dall’Apulia Film Commission presieduta da Maurizio Sciarra, si svolgerà dal 22 al 29 aprile 2017 al Teatro Petruzzelli e in altre dieci sale di Bari con la direzione di Felice Laudadio e la presidenza onoraria di Ettore Scola,  con il sostegno della Società Italiana degli Autori e degli Editori (SIAE)  Le date di fine maggio precedentemente annunciate sono state modificate per non sovrapporsi a quelle del festival di Cannes che sono state a loro volta spostate verso fine maggio. Di seguito il programma di massima del Bif&st 2017 è stato  annunciato a Venezia sabato 3  settembre in occasione della Mostra del Cinema.

Tornerà il “Panorama internazionale” riservato a 12-14 film selezionati nella produzione mondiale più recente che si sommeranno agli 8 film delle Anteprime serali, sempre al Petruzzelli, e ai migliori film italiani dell’anno. A Vittorio Gassman e a Dino Risi, che ha diretto il grande attore più di qualunque altro regista, sarà dedicata la retrospettiva realizzata con la collaborazione del Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale.

Le Anteprime internazionali

In questa sezione non competitiva il Teatro Petruzzelli ospiterà alle 21.00 otto grandi film in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale.

Panorama internazionale

Verranno presentati in concorso 12 film provenienti da tutto il mondo e presentati al Bif&st in anteprima italiana o internazionale. I film italiani avranno a Bari la loro anteprima mondiale.

Una giuria del pubblico, composta da 30 spettatori selezionati e presieduta da una personalità del cinema – italiana o straniera, attribuirà i seguenti riconoscimenti:

  • Bif&st 8½  International Award per il miglior regista
  • Bif&st 8½  International Award per il miglior attore protagonista
  • Bif&st 8½  International Award per la migliore attrice protagonista.

Lezioni di cinema e “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”

 Otto prestigiose personalità del cinema (registi, attori, attrici sia italiani che stranieri) terranno ogni mattina al Teatro Petruzzelli intorno alle 11.00, al termine di un film da loro diretto o interpretato, una Lezione di cinema. A ciascuna delle personalità invitate sarà dedicato il giorno precedente un minitributo di 3 film e verrà conferito – in serata di gala al Petruzzelli – il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence, riproduzione in platino del celebre profilo di Fellini disegnato da Ettore Scola, realizzato da Monile e Mario Mossa Gioielliere, che costituisce il logo del Bif&st.

Al grande attore, regista e produttore francese Jacques Perrin verrà conferito il Premio Fellini del Bif&st 8½ che gli dedicherà un vasto tributo per il ciclo “Cinema & Scienza” (vedi capitolo più avanti).

ItaliaFilmFest

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) – Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – attribuirà i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori 20 film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival e passati nelle sale o nei festival internazionali da maggio 2016 a marzo 2017, ovvero ancora inediti: Premio Mario Monicelli per il miglior regista; Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore; Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto; Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura; Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista; Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista; Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista; Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista; Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche; Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia; Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia; Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio; Premio Piero Tosi per i migliori costumi.

Focus su…

I premi verranno consegnati una sera dopo l’altra dal 22 al 29 aprile al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione al Multicinema Galleria dei film premiati. I vincitori parteciperanno ad un Focus su… quotidianamente condotto da Franco Montini.

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde

 Una giuria del pubblico, composta da 30 spettatori selezionati e presieduta da una personalità del cinema, attribuirà i seguenti riconoscimenti ai 10-12 film selezionati in concorso prescelti fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazionali entro marzo 2017, ovvero ancora inediti:

  • Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda
  • Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista
  • Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista

Cinema & Scienza

In occasione del tributo dedicato al grande attore, regista e produttore Jacques Perrin verranno presentati alcuni film da lui diretti e/o prodotti legati al tema dell’ambiente e della natura che hanno riscosso enorme successo, un successo permanente dovuto alla larghissima diffusione via tv, DVD, Blu-ray. Al termine di ciascuna proiezione si avrà un incontro con alcuni scienziati e grandi divulgatori scientifici:

  • LE PEUPLE SINGE di Gérard Vienne, voce narrante di Michel Piccoli, 1989
  • MICROCOSMOS: LE PEUPLE DE L’HERBE di Claude Nurisdany e Marie Pérennou, 1996
  • LE PEUPLE MIGRATEUR di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2001
  • OCÉANS di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2011
  • LES SAISONS di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud, 2015
  • L’EMPIRE DU MILIEU DU SUD di Jacques Perrin e Eric Deroo, 2010

Verranno inoltre presentati alcuni lungometraggi interpretati da Jacques Perrin, fra i quali “Il deserto dei Tartari” di Valerio Zurlini, da lui anche prodotto, “La ragazza con la valigia” di Valerio Zurlini, “Zeta, l’orgia del potere” di Costa-Gavras, “Nuovo cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore.

E’ allo studio un’iniziativa collegata alla gigantesca questione delle migrazioni dei popoli affrontata in chiave scientifica.

LABORATORIO GIOVANI AUTORI

Dopo la positiva esperienza degli innumerevoli laboratori svoltisi negli 8 anni passati verranno organizzati – con la collaborazione determinante di SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori – un laboratorio di scrittura creativa per il cinema e un laboratorio di critica cinematografica con la partecipazione di 30 giovani condotti da sceneggiatori e registi presenti al Bif&st con i loro film e da noti critici.


BIF&ST 2016 il programma completo del Bari International Film Festival

In il

BIF&ST 2016 – IL PROGRAMMA:

La 7.a edizione del Bif&st-Bari International Film Festival si terrà – sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – da sabato 2 a sabato 9 aprile 2016, promosso dalla Regione Puglia – presidente Michele Emiliano; prodotto dall’Apulia Film Commission – presidente Maurizio Sciarra; con la collaborazione del Comune di Bari, con il sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori per il Tributo a Ettore Scola, con RAI main media partner, con sponsorship di MercedesMotoria.

Nel 2016 ricorrono i 20 anni dalla scomparsa (Parigi, 19 dicembre 1996) di Marcello Mastroianni al quale il festival di Bari e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale dedicano una retrospettiva di circa 50 film integrata da una nutrita serie di materiali documentari provenienti dagli archivi di RAI Teche e dell’Istituto Luce. Il Bif&st 2016, ideato e diretto da Felice Laudadio, con Comitato di direzione composto da Angelo Ceglie, Enrico Magrelli, Marco Spagnoli e la consulenza di Beatrice Kruger per i nuovi talenti, sarà orientato, nelle sue diverse sezioni, a narrare l’arte, il talento, il lavoro degli attori e delle attrici.

Il programma del Bif&st 2016 è stato seguito e dettagliatamente curato da Ettore Scola fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. Il grande regista sarà dunque, anche per la prossima edizione, il presidente del Bari International Film Festival che già lo ha visto per sei anni (accolse l’incarico nel giugno 2010) attivissimo animatore e protagonista della manifestazione. A Scola, grazie al sostegno garantito dal Consiglio di gestione SIAE e dal suo direttore generale Gaetano Blandini, verrà dedicato un ampio Tributo con la pubblicazione di un libro, con una serie di incontri e dibattiti sul suo lavoro, con una retrospettiva essenziale che si incrocerà con quella per Mastroianni. E dunque il tema del prossimo Bif&st sarà Scola-Mastroianni 9½ giacché il regista ha diretto più di chiunque altro l’attore scomparso 20 anni fa: hanno lavorato insieme in ben 9 film di lungometraggio, più un film ad episodi. Sarà inoltre istituito il Premio Ettore Scola per il miglior regista di opera prima o seconda.

Le Anteprime internazionali

In questa sezione non competitiva il Teatro Petruzzelli ospiterà ogni sera un film in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale. Sono in programma:

  • 2 aprile: CONCUSSION (Zona d’ombra) di Peter Landesman con Will Smith, Alec Baldwin, Albert Brooks (Warner Bros. Entertainment Italia)
  • 3 aprile: VICTOR FRANKENSTEIN (Victor – La storia segreta del Dottor Frankenstein) di Paul McGuigan con Daniel Radcliffe, James McAvoy, Jessica Brown Findlay (20th Century Fox Italia)
  • 4 aprile: VELOCE COME IL VENTO di Matteo Rovere con Stefano Accorsi, Matilda De Angelis (RAI Cinema-01 Distribution, anteprima mondiale)
  • 5 aprile: VIENI A VIVERE A NAPOLI! di Guido Lombardi, Francesco Prisco, Edoardo De Angelis con Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato, Antonio Casagrande, Giovanni Esposito (anteprima mondiale)
  • 6 aprile: THE MAN WHO KNEW INFINITY (L’uomo che vide l’infinito) di Matt Brown con  Jeremy Irons, Dev Patel, Stephen Fry (Eagle Pictures)
  • 7 aprile: TAULARDES (Jailbirds) di Audrey Estrougo con Sophie Marceau
  • 8 aprile: LES INNOCENTES (Agnus Dei) di Anne Fontaine con Lou de Laâge (Good Films)
  • 9 aprile: CRIMINAL di Ariel Vromen con Kevin Costner, Gary Oldman, Tommy Lee Jones, Gal Gadot, Ryan Reynolds (Notorious Pictures)

ItaliaFilmFest

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) – Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto-La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – ha attribuito i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori 20 film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival:

  • Premio Mario Monicelli per il miglior regista a Matteo Garrone per il film Il racconto dei racconti (ritira il premio il 2 aprile)
  • Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore a Kimerafilm per il film Non essere cattivo di Claudio Caligari (3 aprile)
  • Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Paolo Genovese per il film Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (6 aprile)
  • Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura a Nanni Moretti, Francesco Piccolo, Valia Santella per il film Mia madre di Nanni Moretti (7 aprile)
  • Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Valeria Golino per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (9 aprile)
  • Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Luca Marinelli per il film Non essere cattivo di Claudio Caligari (3 aprile)
  • Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Sonia Bergamasco per il film Quo vado? di Gennaro Nunziante (4 aprile)
  • Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista a Massimiliano Gallo per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (4 aprile)
  • Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche a Epsilon Indi per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (5 aprile)
  • Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia a Luca Bigazzi per il film Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino (9 aprile)
  • Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia a Livia Borgognoni per il film La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu (4 aprile)
  • Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio a Jacopo Quadri per il film Fuocoammare di Gianfranco Rosi (6 aprile)
  • Premio Piero Tosi per i migliori costumi a Massimo Cantini Parrini per il film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone (2 aprile).

I premi verranno consegnati non più in un’unica serata ma una sera dopo l’altra dal 2 al 9 aprile al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione pomeridiana al Multicinema Galleria dei film premiati. I vincitori parteciperanno ad un Focus su… condotto da Franco Montini, presidente del SNCCI, incontri che si svolgeranno alle 19.30 al Teatro Margherita, giorno dopo giorno dal 2 al 9 aprile.

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde

 Una giuria composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dal regista Andrea Segre attribuirà i seguenti riconoscimenti:

  • Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda
  • Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista
  • Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista

Questi i 12 film selezionati in concorso prescelti fra le migliori opere prime e seconde dell’anno:

  • ARIANNA di Carlo Lavagna, O.P.
  • ASSOLO di Laura Morante, O.S.
  • BANAT – IL VIAGGIO di Adriano Valerio, O.P.
  • BELLA E PERDUTA di Pietro Marcello, O.S.
  • IN UN POSTO BELLISSIMO di Giorgia Cecere, O.S.
  • LA MACCHINAZIONE di David Grieco, O.S.
  • LA TERRA DEI SANTI di Fernando Muraca, O.P.
  • L’ATTESA di Piero Messina, O.P.
  • LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT di Gabriele Mainetti, O.P.
  • PECORE IN ERBA di Alberto Caviglia, O.P.
  • SUBURRA di Stefano Sollima, O.S.
  • UN POSTO SICURO di Francesco Ghiaccio, O.P.

Fuori concorso:

  • NÉ ROMEO NÉ GIULIETTA di Veronica Pivetti, O.P.
  • UN’ALTRA STORIA di Dario Piana con Valeria Solarino, Valeria Golino, cortometraggio,15’

ItaliaFilmFest/Nuove proposte in anteprima mondiale, in concorso

Una novità del Bif&st 2016 è questa sezione che ospiterà 8 film italiani di lungometraggio in anteprima mondiale, valutati da una giuria del pubblico formata da 30 spettatori e presieduta dalla sceneggiatrice e critica cinematografica  romena Dana Duma che attribuirà il Premio Francesco Laudadio al regista del miglior film e due Premi Artisti 7607 ai migliori attori protagonisti. Questi i film in concorso:

  • AMO LA TEMPESTA di Maurizio Losi con Maya Sansa, Nando Paone, Eleonora Giovanardi, Tony Sperandeo, Maurizio Donadoni
  • DUE EURO L’ORA di Andrea D’Ambrosio con Peppe Servillo, Chiara Baffi, Massimo De Matteo
  • IL TRADUTTORE di Massimo Natale con Claudia Gerini, Kamil Kula, Silvia Delfino, Anna Safroncik, Marcello Mazzarella
  • L’ETÀ D’ORO di Emanuela Piovano con Laura Morante, Giulio Scarpati, Lunetta Savino, Dil Gabriele Dell’Aiera, Eugenia Costantini, Gigio Alberti
  • L’UNIVERSALE di Federico Micali con Francesco Turbanti, Matilda Anna Ingrid Lutz, Robin Mugnaini, Claudio Bigagli, Paolo Hendel
  • LA NOTTE E’ PICCOLA PER NOI di Gianfrancesco Lazotti con Cristiana Capotondi, Tommaso Lazotti, Philippe Leroy
  • SENZA LASCIARE TRACCIA di Gianclaudio Cappai con Michele Riondino, Valentina Cervi, Vitaliano Trevisan, Elena Radonicich
  • THE PLASTIC CARDBOARD SONATA di Enrico Falcone, Piero Persello con Andrea Vasone

ItaliaFilmFest/Fuori concorso in anteprima mondiale

  • IL FIGLIO SOSPESO di Egidio Termine con Paolo Briguglia, Gioia Spaziani
  • MY FATHER JACK di Tonino Zangardi con Francesco Pannofino, Eleonora Giorgi, Matteo Branciamore, Elisabetta Gregoraci
  • NEMICHE PER LA PELLE di Luca Lucini con Margherita Buy, Claudia Gerini, Giampaolo Morelli, Paolo Calabresi, Gigio Morra, Lucia Ragni, Andrea Bosca

Cortometraggi, doc, eventi speciali

  • L’OMBRA DI CAINO di Antonio De Palo con Valeria Solarino, Giorgio Colangeli, Valentina Carnelutti, 30’
  • PROMISELAND di Francesco Colangelo con Valeria Solarino, 26’
  • CON UGO di Gianfranco Pannone con Ugo Gregoretti, 30’
  • ALCIDE DE GASPERI. IL MIRACOLO ITALIANO di Franco Mariotti, 95’. A seguire tavola rotonda con Giorgio Assumma, Giuseppe Sangiorgi, Nico Perrone, Beppe Vacca e l’autore
  • I SOGNI DEL LAGO SALATO di Andrea Segre, 72’

“FEDERICO FELLINI PLATINUM AWARD FOR CINEMATIC EXCELLENCE” E “CONVERSAZIONI CON…”

 È nella tradizione del Bif&st riconoscere il talento di registi, attori, produttori con il conferimento del Premio Fellini 8½ per l’eccellenza artistica che nell’ultima edizione del 2015 è stato attribuito a: Jean-Jacques Annaud, Costa-Gavras, Nanni Moretti, Alan Parker, Edgar Reitz, Ettore Scola, Margarethe von Trotta, Andrzej Wajda dopo le loro master classes. I Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence – riproduzione del celebre profilo di Fellini disegnato da Scola e realizzato in platino dallo sponsor Monile con la gioielleria Mario Mossa – saranno conferiti per il Bif&st 2016 alle seguenti personalità:

  • PAOLO VIRZÌ – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì (3 aprile)
  • TONI SERVILLO – conversazione sul mestiere dell’attore di teatro e cinema dopo la proiezione di VIVA LA LIBERTA’ di Roberto Andò (4 aprile)
  • ORNELLA MUTI – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di IL VIAGGIO DI CAPITAN FRACASSA di Ettore Scola (7 aprile)
  • JACQUES PERRIN – conversazione su Marcello Mastroianni dopo la proiezione di CRONACA FAMILIARE di Valerio Zurlini (9 aprile)

Ciascuna delle personalità premiate terrà infatti una “Conversazione” pubblica, alle ore 18 al Teatro Petruzzelli, dopo la proiezione di un loro film. Queste conversazioni saranno particolarmente dedicate a Scola e Mastroianni e saranno tenute da artisti soprattutto italiani, a differenza di quanto previsto prima della scomparsa di Ettore Scola che aveva programmato di coinvolgere una serie di attori stranieri. Sono previste altre tre “Conversazioni” con:

  • ANNA MARIA TATÒ – conversazione su Marcello Mastroianni dopo la proiezione di MI RICORDO, SÌ IO MI RICORDO di Anna Maria Tatò (2 aprile)
  • PIF (Pierfrancesco Diliberto) – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di RIDENDO E SCHERZANDO di Paola Scola e Silvia Scola (5 aprile)
  • SERGIO RUBINI – conversazione su Ettore Scola e Marcello Mastroianni dopo la proiezione di LA STAZIONE di Sergio Rubini (8 aprile)

MASTER CLASSES

Sono in programma 8 master classes – la prima dedicata a Ettore Scola, le altre sette a Marcello Mastroianni, tenute da registi e attori che con loro hanno lavorato – che avranno luogo al Teatro Petruzzelli ogni giorno alle 11 dopo la proiezione di un film (che avrà inizio alle 9):

  • 2 aprile: dopo la proiezione di CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore Scola interverranno le attrici e gli attori: Antonella Attili, Antonio Catania, Valeria Cavalli, Francesca D’Aloja, Andrea Occhipinti, Daniela Poggi, Giovanna Ralli, Rolando Ravello, Massimo Wertmuller, Anita Zagaria, coordinati da Jean Gili
  • 3 aprile: dopo la proiezione di LA PELLE master class della regista Liliana Cavani
  • 4 aprile: dopo la proiezione di VERSO SERA master class della regista Francesca Archibugi
  • 5 aprile: dopo la proiezione di ENRICO IV master class del regista Marco Bellocchio e dell’interprete Claudia Cardinale
  • 6 aprile: dopo la proiezione di SOSTIENE PEREIRA master class del regista Roberto Faenza
  • 7 aprile: dopo la proiezione di ALLONSANFAN master class del regista Paolo Taviani e della costumista Lina Nerli Taviani
  • 8 aprile: dopo la proiezione di L’ARMATA RITORNA master class del regista Luciano Tovoli
  • 9 aprile: dopo la proiezione di MARCELLO, doc di Mimma Nocelli prodotto da RAI Movie (h. 10), interverranno le attrici e gli attori: Omero Antonutti, Piera Degli Esposti, Maurizio Donadoni e altri in via di conferma, coordinati da Marco Spagnoli.

MUSICA NEGLI OCCHIIn ricordo di Armando Trovajoli

La presentazione dei film di Scola interpretati da Mastroianni consentirà di ricordare, a tre anni dalla sua scomparsa (1° marzo 2013), un altro grande del cinema italiano: Armando Trovajoli, autore delle musiche di quei film, e in particolare di pressoché tutti quelli diretti da Ettore Scola e di molti altri diretti da Vittorio De Sica. Trovajoli è anche il protagonista di alcuni materiali audiovisivi inclusi nel Tributo a Scola.

INCONTRI

In collaborazione con la libreria La Feltrinelli si svolgeranno alle ore 16.30 dal 2 all’8 aprile sette incontri dedicati alla figura e al lavoro di Ettore Scola, coordinati dal critico francese Jean Gili, fra i massimi esperti del cinema italiano, e di quello di Scola in particolare, direttore del Festival del cinema italiano di Annecy. E’ prevista la partecipazione di Gigliola Scola, Paola Scola, Silvia Scola, Walter Veltroni (2 aprile), Roberto Cicutto, Valerio De Paolis, Carlo Degli Esposti (3 aprile), Klaus Eder, Gaetano Blandini (4 aprile), Fabiano Fabiani, Ugo Gregoretti (5 aprile), Ennio Bispuri, Giuliana Muscio, Angela B. Saponari (6 aprile), Stefano Masi, Enrico Lucherini, Silvia Napolitano (7 aprile), Giancarlo De Cataldo, Salvador Garcia, Giuliano Montaldo (8 aprile).

PASOLINI A VENEZIA ’68

Nell’agosto-settembre del 1968 la Mostra del Cinema di Venezia fu bersaglio di una vivace contestazione da parte degli autori cinematografici guidati, fra gli altri, da Cesare Zavattini, Francesco Maselli, Ugo Gregoretti, Ettore Scola e altri notissimi registi, e da parte degli studenti accorsi a Venezia da mezza Italia, sull’onda di quanto già avvenuto nel Maggio francese al Festival di Cannes. Invitato in concorso col suo film TEOREMA, Pier Paolo Pasolini si trovò a dover fronteggiare da un lato i suoi amici autori, dall’altro i suoi produttori che volevano a tutti i costi che il film fosse presentato in concorso alla Mostra. Di tutto questo – e d’altro – si parlerà in una tavola rotonda cui prenderanno parte Roberto Chiesi, Carlo di Carlo, David Grieco, Francesco Maselli e Italo Moscati, moderatore Enrico Magrelli. Verranno presentati TEOREMA e LA RICOTTA di P.P.P., il doc PIER PAOLO PASOLINI di Carlo di Carlo e il libro LA MACCHINAZIONE di David Grieco.

OMAGGIO A CECILIA MANGINI

Il Bif&st ospiterà un vasto omaggio alla grande documentarista e fotografa pugliese (nata a Mola di Bari nel 1929 e ancora attivissima) realizzato dall’Apulia Film Commission e curato da Paolo Pisanelli per l’Archivio Cinema del reale con l’allestimento della mostra Dietro “La legge”. Fotografie inedite di Cecilia Mangini scattate sul set del film di Jules Dassin (1959) intepretato fra gli altri da un giovanissimo Marcello Mastroianni, con la presentazione di molti suoi documentari sotto il titolo Visioni e passioni e del documentario di Mariangela Barbanente e Cecilia Mangini In viaggio con Cecilia (2013).

LABORATORI DI RECITAZIONE

Dopo la positiva esperienza dei quattro laboratori svoltisi nel 2015 – dedicati ai costumisti e alla scenografia per il cinema, la televisione, il teatro – verranno ulteriormente incrementati i Laboratori che nel 2016 saranno dedicati alla formazione e alla informazione degli attori in occasione del tributo a Marcello Mastroianni. Utilizzando appropriate location verranno organizzati dal 2 al 9 aprile tre workshop per 30 “allievi” ciascuno, selezionati sulla base dei loro C.V., in collaborazione con la Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté di Roma diretta da Antonio Medici. Questi i docenti coinvolti: Francesca De Martini, Imogen Kusch, Laura Muccino, Nicoletta Robello, Sarah Silvagni, Lynn Swanson, Daniele Vicari, Valentino Villa.

PANEL SUL “CASTING”

Alcuni prestigiosi casting directors daranno vita a tre workshop, in programma il 5, 6 e 8 aprile, per descrivere il loro lavoro. I panel, moderati da Beatrice Kruger con Barbara Giordani, avranno per ospiti i casting directors Anna Maria Sambucco, Davide Zurolo, Laura Muccino e Francesco Vedovati che spiegheranno cosa vuol dire casting in Italia, in che consiste il mestiere del casting director, come e dove lo si impara, quale ruolo ricopre all’interno della produzione di un film, come si distingue da un agente, in che consistono i suoi compiti. E se c’è una differenza tra il casting per il cinema e per la TV e quale il rapporto tra casting director e regista, produttore e team editor TV. Si narrerà di come si sono svolti i casting per i film NON ESSERE CATTIVO di Claudio Caligari (casting by Davide Zurolo), LA GIOVINEZZA di Paolo Sorrentino (Anna Maria Sambucco), la serie televisiva GOMORRA e il film SUBURRA (Laura Muccino), LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT (Francesco Vedovati). L’8 aprile verrà presentata la piattaforma casting multi-lingue www.e-talenta.eu: come utilizza un responsabile del casting un database per cercare e scoprire attori per il suo progetto? Di quale materiale e quali informazioni ha bisogno per integrarti nella sua rosa di proposte per il regista? E molto altro ancora.

 ARTISTI 7607

La collecting Artisti 7607, fondata da Urbano Barberini, Paolo Calabresi, Luca D’Ascanio, Augusto Fornari, Elio Germano, Carmen Giardina, Neri Marcorè, Cinzia Mascoli, Alberto Molinari, Paco Reconti, Alessandro Riceci, Claudio Santamaria, Giulia Weber sarà presente al  Bif&st con un punto informativo, incontrerà il pubblico e premierà i due migliori attori prescelti dalla giuria di “Nuove proposte”

 

La storia, la memoria

Tributo a Ettore Scola

promosso da SIAE

I film diretti da Ettore Scola e interpretati da Marcello Mastroianni: 9½

  • DRAMMA DELLA GELOSIA di Ettore Scola, Italia-Spagna, 1970, 107’
  • PERMETTE? ROCCO PAPALEO di Ettore Scola, Italia-Francia, 1971, 114’
  • C’ERAVAMO TANTO AMATI di Ettore Scola, Italia, 1974, 111’
  • UNA GIORNATA PARTICOLARE di Ettore Scola, Italia-Francia, 1977, 109’
  • LA TERRAZZA di Ettore Scola, Italia-Francia, 1980, 155’
  • IL MONDO NUOVO di Ettore Scola, Francia-Italia, 1982, 128’
  • MACCHERONI di Ettore Scola, Italia, 1985, 105’
  • CHE ORA È di Ettore Scola, Italia-Francia, 1989, 97’
  • SPLENDOR di Ettore Scola, Italia-Francia, 1989, 117’
  • SIGNORE E SIGNORI, BUONANOTTE, di Agenore Incrocci (Age), Leo Benvenuti, Luigi Comencini, Piero De Bernardi, Nanni Loy, Mino Maccari, Luigi Magni, Mario Monicelli, Ugo Pirro, Furio Scarpelli, Ettore Scola, Italia, 1976, 112’

Questi film verranno presentati anche nelle proiezioni mattutine riservate agli studenti delle scuole medie superiori.

Materiali di documentazione RAI Teche, Casa del Cinema, Bif&st

  • RITRATTO DI ETTORE SCOLA di Davide Barletti e Lorenzo Conte, 2012, 52’
  • SCOLA RACCONTA “LA TERRAZZA”, Casa del Cinema, 2004, 53’
  • UN LUOGO CHIAMATO CINEMA di Francesco Maselli, 2002, 30’
  • UN INCONTRO FRA ARMANDO TROVAJOLI E ETTORE SCOLA, Casa del Cinema, 2009, 66’
  • ETTORE SCOLA IN TV. UN’ANTOLOGIA, 45’
  • LEZIONE DI CINEMA DI ETTORE SCOLA, Bif&st 2015, 67’
  • CIAK SI SCRIVE! COMMEDIA ALL’ITALIANA di Pino Adriano, 28’
  • COMMEDIA CINEMATOGRAFICA ITALIANA/1 di Ugo Gregoretti, 1978, 57’
  • COMMEDIA CINEMATOGRAFICA ITALIANA/2 di Ugo Gregoretti, 1978, 29’
  • ETTORE SCOLA SU MASSIMO TROISI E IL LAVORO DEGLI ATTORI, Bif&st 2014, 44’
  • ETTORE SCOLA SU GASSMAN, MANFREDI, SORDI, TOGNAZZI di Linda Tugnoli, 20’
  • GAP-GENERAZIONE ALLA PROVA di Mimma Nocelli, 2006, 30’
  • SILVIA E ETTORE SCOLA PRESENTANO “CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO”, 58’
  • BACKSTAGE DI “CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO” di Marco Scola Di Mambro, 51’
  • PAROLE E MUSICHE DI ARMANDO TROVAJOLI di Linda Tugnoli, 2013, 17’
  • STORIE. ETTORE SCOLA di Gianni Minà, 1996, 61’
  • SCOLA AL BIF&ST, 2012 e 2015, 11’
  • RICORDO DI ETTORE SCOLA ALLA CASA DEL CINEMA, 22 gennaio 2016, 41’

La storia, la memoria

Bif&st–Bari International Film Festival e Fondazione

Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale

con la collaborazione di RAI Teche e Luce Cinecittà presentano il

Festival Marcello Mastroianni

Bif&st e Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale – con la collaborazione di RAI Teche, Istituto Luce Cinecittà e Surf Film– hanno allestito un Tributo dedicato a Marcello Mastroianni (a 20 anni dalla sua scomparsa) che si svolgerà dal 2 al 9 aprile 2016.

La retrospettiva Mastroianni comprende circa 50 film rigorosamente selezionati fra i 147 da lui interpretati (ma in tre di essi non è accreditato) che verranno presentati con una fitta programmazione nelle otto giornate del Bif&st. Sei film fanno parte della sezione Master Classes di cui alle pagine precedenti, altri 9 rientrano nel Tributo a Ettore Scola sopra citato.

TUTTI GLI ALTRI FILM DELLA RETROSPETTIVA (in ordine alfabetico per regista)

  • LA NOTTE di Michelangelo Antonioni, Italia-Francia, 1961, 122’
  • PECCATO CHE SIA UNA CANAGLIA di Alessandro Blasetti, Italia, 1954, 95’
  • IL BELL’ANTONIO di Mauro Bolognini, Italia-Francia, 1960, 102’
  • LA DONNA DELLA DOMENICA di Luigi Comencini, Italia-Francia, 1975, 109’
  • GIORNI D’AMORE di Giuseppe De Santis, Italia-Francia, 1954, 98’
  • I GIRASOLI di Vittorio De Sica, Italia-Francia-URSS, 1970, 103’
  • MATRIMONIO ALL’ITALIANA di Vittorio De Sica, Francia-Italia, 1964, 101’
  • LA DOLCE VITA di Federico Fellini, Italia-Francia, 1960, 175’
  • 8½  di Federico Fellini, Italia-Francia, 1963, 138’
  • LA CITTA’ DELLE DONNE di Federico Fellini, Italia-Francia, 1979, 148’
  • GINGER E FRED di Federico Fellini, Italia-Francia-Germania, 1986, 126’
  • INTERVISTA di Federico Fellini, Italia-Francia, 1987, 105’
  • NON TOCCARE LA DONNA BIANCA di Marco Ferreri, Italia-Francia, 1974, 91’
  • CIAO MASCHIO di Marco Ferreri, Italia-Francia, 1978, 94’
  • STORIA DI PIERA di Marco Ferreri, Italia-Francia-Germania, 1983, 107’
  • DIVORZIO ALL’ITALIANA di Pietro Germi, Italia, 1961, 105’
  • OCI CIORNIE di Nikita Mikhalkov, Italia-URSS, 1987, 118’
  • I COMPAGNI di Mario Monicelli, Italia-Francia, 1963, 129’
  • LE DUE VITE DI MATTIA PASCAL di Mario Monicelli, Italia-Francia-Germani, 1985, 115’
  • LA DECIMA VITTIMA di Elio Petri, Italia-Francia, 1965, 92’
  • ADUA E LE COMPAGNE di Antonio Pietrangeli, Italia-Francia, 1960, 119’
  • FANTASMI A ROMA di Antonio Pietrangeli, Italia, 1961, 99’
  • FANTASMA D’AMORE di Dino Risi, Italia-Germania-Francia, 1981, 98’
  • STANNO TUTTI BENE di Giuseppe Tornatore, Italia-Francia, 1990, 126’
  • MOGLIAMANTE di Marco Vicario, Italia, 1977, 106’
  • LE NOTTI BIANCHE di Luchino Visconti, Italia-Francia, 1956, 107’
  • LO STRANIERO di Luchino Visconti, Italia-Francia-Algeria, 1967, 90’’

Eventi speciali

  • LE ULTIME LUNE di Furio Bordon, Italia, 1997, 85’ (riprese teatrali)
  • MARCELLO MASTROIANNI. MI RICORDO, SÌ IO MI RICORDO di Anna Maria Tatò, Italia, 1997, versioni da 85’ e da 199’

Materiali di documentazione RAI Teche

  • MARCELLO MASTROIANNI. PROFESSIONE: ATTORE di Luigi Filippo D’Amico, Italia, 1984, 62’
  • LO SPETTACOLO IN CONFIDENZA. MARCELLO MASTROIANNI di Anna Maria Mori, Italia, 1991, 31’
  • PARLA MARCELLO. MASTROIANNI IN TV. UN’ANTOLOGIA, 50’
  • MARCELLO MASTROIANNI. IL FASCINO DELLA NORMALITÀ di Enzo Biagi, Italia, 1996, 51’
  • TEMPO NOVECENTO. IL BEL MARCELLO di Elisabetta Stazi, Cesare Zavattini, Italia, 1997, 30’
  • CERIMONIA FUNEBRE PER MARCELLO MASTROIANNI. I FUNERALI DI PARIGI, 50’
  • RACCONTI DI VITA. MARCELLO MASTROIANNI di Giovanni Anversa, Vanna Carafoli, Italia, 2000, 87’
  • IL FASCINO DISCRETO DELLA NORMALITA’ di Daniela Piccioni, Italia, 2006, 60’
  • IL TALENTO DELLA SEMPLICITA’ di Adolfo Conti e Rossella Pelagalli, Italia 2006, 71’
  • IERI OGGI E DOMANI con Marcello Mastroianni, Mike Bongiorno, Claudia Mori, Italia 1976, 72’

La mostra di fotografie

La Cineteca Nazionale ha selezionato nel proprio archivio 62 fotografie di Marcello Mastroianni, molte delle quali scattate sui set, che costituiranno i materiali per una grande mostra allestita in Piazza del Ferrarese a Bari con gigantografie alte 2 metri circa.

 Le “pillole” Mastroianni dell’Istituto Luce

Dai materiali audiovisivi dell’Archivio dell’Istituto Luce sono state selezionate 15 sequenze con immagini di Marcello Mastroianni protagonista montate in “pillole” di un minuto circa ciascuna che veranno proiettate all’inizio dei film in programma.

LA STORIA, LA MEMORIA – Retrospettiva

Red Scare Black List (Paura rossa lista nera)

La Commissione per le attività antiamericane (HUAC) del Congresso degli Stati Uniti avviò la sua indagine sull’infiltrazione comunista nell’industria cinematografica americana il 20 ottobre 1947. Inizialmente presieduta dal deputato (antisemita) John Parnell Thomas sostenuto, come poi McCarthy, dalle alte sfere della Chiesa cattolica americana, le udienze si focalizzarono sulla identificazione di quanti – tra i registi, gli sceneggiatori, i produttori, gli attori e le attrici di Hollywood – potevano essere considerati pericolosi sovversivi. Benché osteggiate da un gruppo di celebri attori hollywoodiani come Humphrey Bogart, Lauren Bacall, Danny Kaye, le audizioni non si arrestarono. Un certo numero di testimoni, tra cui i capi degli studios Walt Disney e Jack Warner, stelle del cinema quali Robert Taylor, Gary Cooper, John Wayne, attori ben più modesti quali Ronald Reagan (ma destinato a diventare presidente USA), grandi registi come Elia Kazan, rilasciarono dichiarazioni nelle quali insinuarono l’influenza comunista sull’industria cinematografica e denunciarono alcuni loro colleghi specificamente indicati quali affiliati a organizzazioni comuniste o loro simpatizzanti, scatenando la paura rossa. Un altro gruppo di testimoni – tra cui gli sceneggiatori Dalton Trumbo e Ring Lardner Jr., poi finiti nella lista nera, e lo scrittore e drammaturgo Arthur Miller – protestarono che le audizioni erano illegali e che le interrogazioni sulla loro lealtà politica inaccettabili. Altri grandi scrittori furono blacklisted: Lillian Helmann, Dashiell Hammett, Dorothy Parker. E famosi cantanti e musicisti come Judy Holliday, Lena Horne, Pete Seeger, Leonard Bernstein, Harry Belafonte. E attori come Edward G. Robinson, John Garfield, Burgess Meredith, José Ferrer, Lionel Stander, James Cagney, Katharine Hepburn, Melvyn Douglas, Fredric March. E registi quali John Huston, Orson Welles, Luis Buñuel, Richard Attenborough, John Berry, Martin Ritt, Abraham Polonsky, Jules Dassin e Charlie Chaplin. Tutti “Reds in movies”, secondo il senatore della California Jack Tenney, che lanciò la prima indagine.

The Hollywood Teni 10 di Hollywood, che però all’origine erano 11: uno di loro riuscì a scamparla: il rifugiato politico tedesco Bertolt Brecht – «vengono messi sulla “lista nera” degli studios, cioè impediti  di lavorare, almeno con il proprio nome. Sono il produttore Adrian Scott, il regista Edward Dmytryk e gli sceneggiatori Ring Lardner jr., Alvah Bessie, Lester Cole, Albert Maltz, Samuel Ornitz, John Howard Lawson (anche storico, teorico e critico), Herbert Biberman e Dalton Trumbo, gli ultimi due anche registi. Sono le vittime designate – come ha scritto Lorenzo Pellizzari – di una vera e propria “caccia alle streghe”, di una sorta di inquisizione anticomunista che si occulta dietro il nome di HUAC ed è meglio nota come Commissione McCarthy, un senatore repubblicano che darà il nome al più vasto e perdurante fenomeno del maccartismo. I dieci costituiscono una bella pattuglia di progressisti più o meno radicali, ma come in tutti i cenacoli tra loro si annida un giuda. Dapprima anche costui, di nome Edward Dmytryk (e allora regista di film “democratici” quali Anime ferite e Odio implacabile), viene incarcerato. In un secondo momento, però, decide di fornire i nomi di alcuni associati del Partito Comunista Americano, e il 25 aprile 1951 compare nuovamente a testimoniare facendo i nomi di alcuni di coloro che vi erano stati associati per un breve periodo intorno al 1945, epoca in cui egli stesso era affiliato. Il 25 novembre 1997, registi e attori di Hollywood si danno appuntamento a Beverly Hills, presso l’Accademia degli Oscar, per una cerimonia in ricordo delle vittime del maccartismo. Dei “dieci di Hollywood”, arrestati giusto cinquant’anni prima e poi condannati, ne sopravvivono due: Ring Lardner jr. (82 anni), che partecipa al rito di espiazione collettiva, e l’impudente Edward Dmytryk (89 anni), che invece rifiuta e così precisa: “È sciocco che Hollywood chieda scusa a se stessa. C’è gente che vuole essere considerata martire, ma noi non lo siamo mai stati”. Dmytryk morirà nel 1999, Lardner nel 2000, con il che si chiude un’epoca, ma non si cancella un capitolo doppiamente vergognoso».

Su questa “vergogna” il cinema americano è tornato con alcuni film e documentari inclusi nella retrospettiva predisposta dal Bif&st 2016 che comprende anche un film scritto e diretto da Dalton Trumbo, Premio Oscar per Vacanze romane (Roman Holiday di William Wyler, con Gregory Peck e Audrey Hepburn, 1953) e La piu’ grande corrida (The Brave One di Irving Rapper, 1956), sceneggiati da Trumbo ma firmati con pseudonimi in quanto blacklisted, come blacklisted fu anche il grande regista Joseph Losey, fuggito dagli USA e costretto a rifugiarsi in Gran Bretagna e in Italia dove nel 1951-52 diresse sotto falso nome Imbarco a mezzanotte, girato negli studi Pisorno di Tirrenia e a Taranto. Alla sceneggiatura aveva lavorato un altro “appestato” hollywoodiano, lui pure sbattuto nella lista nera: Ben Barzman, l’autore di Cristo fra i muratori diretto nel 1949 da quello stesso Edward Dmytryk che un paio d’anni dopo l’avrebbe denunciato come sovversivo.

A Dalton Trumbo il Bif&st dedica un minitributo all’interno della rassegna Paura rossa lista nera che comprende anche il recentissimo biopic Trumbo di Jay Roach con Bryan Cranston, Diane Lane e Helen Mirren. Questi i titoli della retrospettiva in programma dal 2 al 9 aprile:

I film:

  • IL PRESTANOME (The Front) di Martin Ritt, con Woody Allen e Zero Mostel, 1976, nomination al Premio Oscar per la migliore sceneggiatura
  • INDIZIATO DI REATO (Guilty by Suspicion) di Irwin Winkler, con Robert De Niro, Annette Bening, Martin Scorsese, 1991
  • THE MAJESTIC di Frank Darebont, con Jim Carrey e Martin Landau, 2001
  • GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK di George Clooney, con Jeff Daniels e George Clooney, 2005, nomination a sei Premi Oscar

 Tributo a Dalton Trumbo:

  • E JOHNNY PRESE IL FUCILE (Johnny Got His Gun) di Dalton Trumbo, con Jason Robards, 1971, Gran Premio speciale della giuria e Premio Fipresci al Festival di Cannes 1971
  • TRUMBO (tit. it.: L’ultima parola. La vera storia di Dalton Trumbo) di Jay Roach, con Bryan Cranston, Diane Lane, Helen Mirren, Louis C.K., Elle Fanning, John Goodman

I documentari:

  • RED HOLLYWOOD, documentario di Thom Andersen e Noël Burch, 1996, 118’
  • THE HOLLYWOOD TEN, documentario di John Berry (1950, 15’), il regista di Ho amato un fuorilegge con John Garfield e Shelley Winters (1951) che fu denunciato da Dmytryk insieme ad altri 25 suoi colleghi.