ARTURO BRACHETTI in “Solo”

In il

solo arturo brachetti

A grande richiesta ritorna al Teatro Team di Bari
ARTURO BRACHETTI
in
“Solo”
sabato 20 Marzo 2021

7 stanze, uno show, un protagonista dai mille volti SOLO è un varietà surrealista e funambolico, un magico viaggio nella mente di Arturo Brachetti, nei suoi sogni, ricordi e fantasia, ma anche in quelli di tutti noi. Una casa della memoria e delle emozioni, nelle cui 7 stanze oltre 50 personaggi prendono vita grazie alla magia di Arturo, maestro dell’imprevedibile. Il più grande artista di quick change al mondo apre per gli spettatori le porte della sua propria casa, dando vita a fiabe e ricordi grazie al trasformismo, alle ombre cinesi, ai laser e al sand painting, in un caleiodoscopio di luci, costumi  e sorprendenti illusioni. …la nostra ombra cerca sempre di tenerci con i piedi per terra. Anche quella di Arturo.
Riuscirà l’eterno Peter Pan a volare con la fantasia ancora una volta?


“SOLO” di e con Arturo Brachetti al Teatro Team

In il

solo arturo brachetti

ARTURO BRACHETTI
“Solo”

di e con Arturo Brachetti
Associated director: David Ottone (Yllana Company)
Consulenza creativa e testi: Stefano Genovese
L’ombra: Kevin Michael Moore
Musiche originali: Fabio Valdemarin
Costumi: Zaira de Vincentiis
Scenografia: Rinaldo Rinaldi
Light designer: Valerio Tiberi
Video artist e visual design: Riccardo Antonino in collaborazione con gli studenti di Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione Politecnico di Torino
Motion designer: Stefano Polli
Coreografie: Jennifer Caodaglio

Dopo il debutto internazionale a Parigi arriva in Italia il nuovo atteso one man show di Arturo Brachetti: SOLO, the Master of quick change. Un vero e proprio assolo del grande artista, che torna sui palcoscenici come unico protagonista dopo il trionfo dei suoi precedenti one man show L’uomo dai mille voli e Ciak!, applauditi da 2.000.000 di spettatori in tutto il mondo.

Un ritorno alle origini per Brachetti che, in questo spettacolo, aprirà le porte della sua casa, fatta di ricordi e di fantasie; una casa senza luogo e senza tempo, in cui il sopra diventa il sotto e le scale si scendono per salire.

Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della vita quotidiana prendono vita, conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. È una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri… Brachetti schiuderà la porta di ogni camera, per scoprire la storia che è contenuta e che prenderà vita sul palcoscenico.

Reale e surreale, verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile insieme ad Arturo Brachetti, il grande maestro internazionale di quick change che ritorna con un varietà surrealista e funambolico, in cui immergersi lasciando a casa la razionalità.

Nel nuovo spettacolo, protagonista è il trasformismo, quell’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui la farà da padrone con oltre 60 nuovi personaggi, portati in scena per la prima volta. Ma in SOLO Brachetti propone anche un viaggio nella sua storia artistica, attraverso le altre affascinanti discipline in cui eccelle: grandi classici come le ombre cinesi, il mimo e la chapeaugraphie, e sorprendenti novità come la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Il mix tra scenografia tradizionale e videomapping, permette di enfatizzare i particolari e coinvolgere gli spettatori nello show.

Dai personaggi dei telefilm celebri a Magritte e alle grandi icone della musica pop, passando per le favole e la lotta con i raggi laser in stile Matrix, Brachetti tiene il ritmo sul palco: 90 minuti di vero spettacolo pensato per tutti, a partire dalle famiglie. Lo spettacolo è un vero e proprio as-SOLO per uno degli artisti italiani più amati nel mondo, che torna in scena con entusiasmo per regalare al pubblico il suo lavoro più completo: SOLO.

PREZZI
Poltronissima VIP: € 45 + € 2*
Poltrona: € 39 + € 2*
Galleria: € 33 + € 2*

RIDUZIONE GIOVANI (fino a 26 anni)
Poltrona: € 26

RIDOTTO BAMBINI (da 4 a 12 anni)
Poltronissima VIP: € 33 + € 1*
Galleria: € 24 + € 1*

* diritti di segreteria

>>>Acquista biglietti


ECHOMPLEANNO – I dieci anni di Echo Events al Teatro Forma

In il

echompleanno

I dieci anni di Echo Events: cabaret, musica e importanti ospiti
Sabato 29 settembre, al Teatro Forma di Bari si terrà una speciale serata di musica e cabaret per celebrare i dieci anni dell’associazione culturale Echo Events, nella quale si alterneranno la band folk Terraròss, i comici Dado e Francesco Scimemi e l’eclettico Arturo Brachetti, che riceverà, tra l’altro, il premio alla carriera.
Ormai diventato un appuntamento fisso dell’inizio dell’autunno, in questo evento dedicato ai soci e diretto artisticamente dal noto autore comico tarantino Fabiano Marti, attuale assessore alla cultura del comune di Taranto, il sipario si alzerà alle ore 21 e sul palcoscenico saranno proposti spettacoli, esibizioni musicali, sketch comici e tanto altro ancora.
Tra risate e magia si dividerà l’esibizione di Francesco Scimemi. Siciliano di nascita, ha raggiunto la notorietà grazie all’incontro con Pippo Baudo. Il noto presentatore gli ha dato la possibilità di partecipare al programma “Gran Premio” in onda su RaiUno. A seguito di questa esperienza è stato chiamato a partecipare a numerose trasmissioni televisive, sia in Italia che all’estero, tra le quali “Domenica in” su RaiUno, nel 2003. Noto per i suoi strabilianti giochi di prestigio, sarà impegnato con lo spettacolo “Magicomio”, coinvolgente, dal ritmo velocissimo e senza tregua per le risate, nel quale il pubblico sarà chiamato a partecipare in singolari giochi di prestigio in una speciale atmosfera di ironia.
Con una versione breve dello spettacolo “Il comico è… un lavoro da duri”, si esibirà il noto comico romano Dado. Nel suo percorso artistico è stata importante la partecipazione alla trasmissione “Costanzo Show” condotta da Maurizio Costanzo. Successivamente nel 2000 è entrato a far parte del cast della trasmissione di cabaret “Zelig”, nel 2014 si è esibito per “Made in Sud” su Rai Due e dal 2015 ha iniziato la collaborazione con “Servizio Pubblico” di Michele Santoro su La7, in qualità di comico satirico. Nello stesso anno ha dato il via al progetto “Canta la notizia su YouTub”», che consiste nella messa in musica di alcune notizie di attualità, politica e cronaca, in chiave ironica.
Come sempre accade a ogni compleanno l’associazione culturale Echo Events conferisce uno speciale premio a un personaggio che si è messo in evidenza per la sua bravura. Quest’anno sarà premiato Arturo Brachetti. Oltre a ritirare il premio, il noto trasformista sarà impegnato in’intervista-show dal titolo “Arturo presenta Brachetti”, attraverso la quale si racconta con confidenze, ricordi e viaggi fantastici.
Colonna sonora di questo decimo compleanno saranno gli ormai noti Terraròss, suonatori e menestrelli della bassa Murgia. Occasionalmente in un teatro, dopo le loro performance in giro per la Puglia e per il resto del mondo, Cannes e Mosca tra le più importanti, proporranno il loro show fatto di pizziche, tarantelle e tamburiate, contornato da sketch comici e simpaticissime gag. Durante l’esibizione saranno proposti sia i brani più apprezzati dei Terraròss come “Apulia”, “Ze Vecinze”, “All’alì” e altre ancora che le canzoni della tradizione popolare meridionale, riproposte con la simpatia e l’ilarità che contraddistingue il gruppo.

Info: www.echoevents.it


ARTURO BRACHETTI in “Solo” al Teatro Team

In il

ARTURO BRACHETTI in “Solo”
Sabato 21 Gennaio ore 21,00
Domenica 22 Gennaio ore 18,30

>>>Acquista Biglietti

Siamo sicuri che il quadro appeso al muro sia solo un quadro? Chi ha la certezza che una volta chiusa la porta e spenta la luce, i libri non prendano vita? E la televisione è solo un apparecchio che trasmette immagini o un varco spazio temporale? Reale e surreale,verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile insieme ad Arturo Brachetti,il grande maestro in ter nazionale di quick change che ritorna con un one man show: SoLo. Un varietà surrealista in cui incanta il pubblico con le sue abilità di trasformista e le molte arti in cui eccelle, dal sand painting al laser show, fino ad alcune straordinarie novità. Dentro ciascuno di noi esiste una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri. Arturo ci condurrà fino alla soglia per mostrare la meraviglia che è in ognuno di noi.


ARTURO BRACHETTI “Allegro, un pò troppo” al Teatro Petruzzelli

In il

Arturo Brachetti al Teatro Petruzzelli di Bari presenta “Allegro, un pò troppo” Lunedì 25 aprile 2016 ore 21:00 >>>Acquista Biglietti

ARTURO BRACHETTI E L’ORCHESTRA DELLA MAGNA GRECIA

Concerto spettacolo di due grandi eccellenze del nostro Paese, note a livello internazionale:

il più grande attore-trasformista al mondo, Arturo Brachetti con l’Orchestra della Magna Grecia.

“È la realtà immaginata che ci rende più felici”, questo il motto di Arturo Brachetti, il più grande attore trasformista al mondo che torna a teatro con lo straordinario e imprevedibile show: “Allegro, un pò troppo”. L’attore aprirà il suo tour in esclusiva in Puglia e Basilicata, il prossimo 25 aprile al Teatro Petruzzelli di Bari, grazie a un evento organizzato dalla Fondazione Musicale Vincenzo Valente di Molfetta realizzato in collaborazione con l’Orchestra Ico della Magna Grecia.

“Allegro, un pò troppo” è un viaggio alla scoperta della musica classica in cui il pubblico, condotto per mano dall’attore Brachetti, vive una vera e propria esperienza per “magia e note”. Il progetto nato da un’idea di Brachetti ha l’obiettivo di unire la musica classica con elementi teatrali comici e d’effetto. La sinergia tra musica e spettacolo si fonde in questa occasione attraverso la fantasia di Arturo Brachetti e il desiderio dell’Orchestra della Magna Grecia di sperimentare un nuovo modo di fare musica, spettacolo e divulgazione. Da entrambi i lati si aggiunge la voglia di sperimentare forme originali di spettacolo e aprire nuove opportunità di intrattenimento.

Lo scopo, quindi, è valorizzare e divulgare la musica classica, divertendo il pubblico grazie alla resa in “forma visiva”. Si raggiunge così un target differente (più ampio, popolare e giovane), non avvezzo alla consuetudine culturale del concerto classico. Un’opportunità unica per accedere ad ambiti ancora inesplorati e parlare a un pubblico ampio e trasversale.

Arturo Brachetti e l’Orchestra della Magna Grecia, a partire dall’interpretazione spettacolare di Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev, nella seconda parte dello spettacolo sorprenderanno il pubblico con il Divertissement musicale in cui Arturo racconta con ironia la musica classica, trasformandola in un insieme accattivante e divertente, fruibile da tutti.

La formula è quella già collaudata con successo del concerto-spettacolo: una soluzione scenica che parla al grande pubblico. In un’unica formula spettacolo si intrecciano musica e divulgazione culturale. Compositori quali Chopin, Mozart, Beethoven e altri ancora prenderanno vita per un concerto spettacolo tutto da vedere e ascoltare!

Arturo Brachetti

Con un repertorio di oltre 350 personaggi, di cui 100 interpretati in una sola serata, la performance del più grande attore-trasformista è caratterizzata da spettacoli in continua evoluzione. Considerato in molti paesi un vero e proprio mito della visual performingart, Brachetti è capace di mutare repentinamente le proprie sembianze e rappresentare in pochi istanti più personaggi, nonché di incarnare l’arte del trasformismo da trent’anni in tutto il mondo, passando a varie performance che lasciano il pubblico a bocca aperta: dal fascino delle ombre cinesi all’emozione del sand painting e molto altro ancora.

Arturo Brachetti è anche uno dei più importanti conoscitori ed esponenti del mondo del varietà e del musical, da sempre ideatore di nuove modalità di intrattenimento.

Orchestra Ico della Magna Grecia, guidata dal musicista Piero Romano, è un’eccellenza nazionale e una realtà di primissimo piano a livello internazionale. L’orchestra, da sempre legata alle radici di divulgazione e cultura musicale rappresenta per la sua storia, l’autorevolezza artistica e la notorietà, un vero e proprio patrimonio italiano. Piero Romano è il Direttore Artistico dell’Orchestra Magna Grecia dal 1993, dal 2014 è il Direttore del Conservatorio E.R.Duni di Matera.

Gli arrangiamenti dei brani dello spettacolo “Allegro, un po’ troppo” sono a cura del direttore d’orchestra e docente Fabio Gurian, recentemente salito alla ribalta per aver realizzato gli arrangiamenti e diretto l’orchestra della canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2013. Come compositore-arrangiatore delle parti orchestrali in ambito pop ha collaborato con i Subsonica, Mauro Ermanno Giovanardi, Marco Mengoni, Ivano Fossati e i Pooh.