Festa Patronale Madonna della Fonte di Conversano: il programma dei festeggiamenti

In il

festa-madonna-della-fonte-conversano-2024

La Festa Grande – Festa Patronale di Maria SS. della Fonte di Conversano (Bari)

Benvenuti all’edizione 2024 dei Solenni Festeggiamenti in onore della MADONNA DELLA FONTE, patrona della città e della Diocesi.
Ci auguriamo che la nostra comunità si ritrovi unita più che mai nelle giornate della Festa intorno a valori condivisi e al comune senso di appartenenza.
Il programma 2024 della Festa prevede, anche in questa edizione, molte novità, pur restando fortemente ancorato alla tradizione e allo spirito religioso. Una Festa che, ci auguriamo possa esaltare la spiritualità e coinvolgere tutti attraverso le iniziative sociali, culturali, di intrattenimento e spettacolari di grande richiamo previste nel programma.
Abbiamo voluto, inoltre, dedicare questa edizione della Festa alla “PACE E AL DIALOGO TRA I POPOLI”, tema che farà da filo conduttore agli eventi sia religiosi che civili, in un momento particolarmente difficile, in cui guerre e povertà stanno minando seriamente la civile convivenza tra le genti.
Auguriamo buona Festa a tutti!
(Francesco Firulli – Presidente Comitato Festa Patronale Madonna della Fonte)

Di seguito il programma religioso e civile:

PROGRAMMA RELIGIOSO:

mercoledì 1 maggio
Solenne Celebrazione inizio Mese Mariano
ore 19.30 Basilica Cattedrale

1-2-3 maggio
Triduo di preparazione alla festa religiosa
ore 19.00 Basilica Cattedrale
Recita Santo Rosario e Celebrazione Santa Messa

sabato 4 maggio
Festa Liturgica Maria SS. della Fonte
ore 19.30 Basilica Cattedrale
Solenne Celebrazione

dal 6 al 18 maggio
Celebrazioni animate dalle associazioni

domenica 12 maggio
ore 19.30 Basilica Cattedrale
Solenne Celebrazione

domenica 19 maggio
ore 19.30 Basilica Cattedrale
Solenne Celebrazione

dal 20 al 25 maggio
Pellegrinaggio delle Parrocchie in Cattedrale

venerdì 24 maggio
ore 19.00 Basilica Cattedrale
Celebrazione Santa Messa

ore 20.00 Processione dell’Icona
Partenza dalla Basilica Cattedrale, sosta di Preghiera in Piazza Castello, trasferimento alla Parrocchia di Sant’Andrea

sabato 25 maggio
ore 6.30 Parrocchia Sant’Andrea
Celebrazione Santa Messa

ore 10.00 Processione della Sacra Icona
Dalla Parrocchia di Sant’Andrea al Tempietto di Villa Belvedere

ore 19.30 Basilica Cattedrale
Celebrazione Santa Messa

domenica 26 maggio
– Basilica Cattedrale
ore 8.00 Celebrazione Santa Messa

ore 10.00 Solenne Celebrazione Eucaristica

ore 11.30 Solenne Processione della Sacra Icona

lunedì 27 maggio
ore 19.00 Villa Belvedere
Celebrazione Santa Messa al Tempietto

ore 20.00 Processione della Sacra Icona
Rientro della Sacra Icona dal Tempietto in Basilica Cattedrale

18-19-20 maggio
Sacra Icona a Triggianello

28 maggio – 1 giugno
Sacra Icona a Cisternino

I PERCORSI DELLE PROCESSIONI

venerdì 24 maggio – Partenza ore 20.00
Cattedrale, Piazza Castello, Viale Adriatico, Via della Vittoria, Via Mucedola, Parrocchia Sant’Andrea.

sabato 25 maggio – partenza ore 10.00
Parrocchia Sant’Andrea, Via Mucedola, Piazza della Resistenza, Via XXIV Maggio, Via Acquaviva, Via Di Vagno, Piazza XX Settembre, Via Marconi, Villa Belvedere.

domenica 26 maggio – Partenza ore 11.30
Cattedrale, Via Gennari, Piazza Conciliazione, Piazza Castello (Bendedizione del mare), Villa Garibaldi, Viale Adriatico, Via della Vittoria, Piazza della Resistenza (Benedizione della campagna), Via Matteotti, Piazza Aldo Moro (Benedizione degli ammalati9, Via Di Vagno, Piazza XX Settembre (Benedizione degli amministratori), Via Annunziata, Via Arringo, Corso Morea (Benedizione della diocesi e del seminario), Piazza Castello, Piazza Conciliazione, Via Gennari, Cattedrale.

lunedì 27 maggio – Partenza ore 20.00
Villa Belvedere, Via Arringo, Via Rosselli, Piazza Battisti, Via Cosimo Conte, Via Di Vagno, Piazza XX Settembre, Via Marconi, Corso Morea, Piazza Castello, Cattedrale.

PROGRAMMA CIVILE:

sabato 18 maggio
ore 20.30 Basilica Cattedrale
Presentazione del libro: “Lo storico organo a canne Giuseppe Toselli (1857) della Chiesa di San Benedetto in Conversano”

giovedì 23 maggio
ore 20.30 Sagrato Basilica Cattedrale
Concerto Orchestra e Coro Scuola Media Carelli-Forlani

dal 24 al 27 maggio
– Villa Garibaldi
“IL VILLAGGIO DELLA FESTA GRANDE”
Degustazioni tipiche, performance musicali e di intrattenimento, attività culturali e di approfndimento, mercatini dell’artigianato.

venerdì 24 maggio
– Piazza Castello
ore 20.45 Accensione inaugurale delle luminarie

ore 21.00 Proiezione inaugurale del video mapping

ore 21.30 La Zanzarita Band Orchestra
Concerto musicale dedicato a Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana

sabato 25 maggio
STAFFETTA RIEVOCATIVA PER LA PACE – II^ edizione
Partenza alle ore 16.00 dalla frazione di Cozze degli atleti AVIS IN CORSA E ATLETICA CONVERSANO, arrivo in Piazza XX Settembre.

– Piazza Castello e Villa Garibaldi
dalle ore 16.00 “Figli delle Stelle”
La Giornata dell’Arte di Conversano. Ospiti, canto, ballo, recitazione, sport, fotografia, disegno, street art e dj set.

ore 21.30 Concertone Finale

domenica 26 maggio
– Piazza Castello – Corso Morea
ore 17.00 festa dei Bambini e delle Famiglie
Artisti di strada, passeggiate in cavallo e carrozza, baby dance con giochi a premi e distribuzione gadget, animazioni con le mascotte.

– Anfiteatro Villa Belvedere
ore 20.30 Concerto Bandistico “G. Ligonzo2
direttore M° Angelo Schirinzi

– Villa Garibaldi
ore 17.00 Onda Rock

ore 20.00 Musiche e Dediche

ore 21.30 E’ Festa dj set

– Terrazza liceo Simone-Morea
ore 22.30 Grande Spettacolo Pirotecnico

lunedì 27 maggio
– Villa Garibaldi
ore 20.00 La Musica Popolare Pugliese
Concerto musicale con:
“Omaggio al Salento”
“Sande Ballarene”

– Anfiteatro Belvedere
ore 20.30 Concerto Bandistico “G. Piantoni”
direttrice M° Susanna Pescetti

– Piazza Castello
ore 23.00 Chiusura della Festa – Vita Pugliese

dal 24 al 27 maggio
– Zona Campo Sportivo
Grande Luna Park

24-25-26-27 maggio
ore 21.00 Castello di Conversano
Video Mapping “Un ponte di luce”
Sulla facciata del castello sarà proiettato ad intervalli regolari, a partire dalle ore 21.00, l’opera in video mapping: “Un ponte di luce”, con la regia di Antonio Minelli.

28 aprile – 1 giugno
– Centro Sportivo Crescamus
50° edizione Torneo di Calcio a 5 “Madonna della Fonte”
con la partecipazione delle squadre dei ragazzi delle parrocchie di Conversano e Triggianello.


Mangia Re-sponsalmente, il Festival del cibo e dell’antimafia sociale

In il

mangia-re-sponsalmente-valenzano

Si può parlare di antimafia sociale attraverso un prodotto tipico del territorio?
Si possono annodare fili di socialità con una classica “allontanatrice sociale” come la cipolla?
Lo scopriremo insieme il 3 maggio a Valenzano (Bari).

Quel giorno infatti si svolgerà la prima edizione di “Mangia Re-sponsalmente”, il Festival del cibo e
dell’antimafia sociale promosso da Cooperativa Sociale Semi di Vita, L’Arcipelago APS – Circolo
Arci di Valenzano e Presidio di Libera “Nicola Ruffo” di Valenzano, con il gratuito patrocinio del
Comune di Valenzano.

Grazie alla collaborazione degli esercizi commerciali della zona, sarà animato il tratto di via Capurso
dall’angolo con via Bari all’angolo con largo Plebiscito.
Previsti momenti di riflessione, con incontri letterari, la presentazione dei risultati di un laboratorio di
Libera con alunne e alunni di una scuola primaria, una mostra di foto dedicata all’esperienza dei terreni
confiscati.

La serata sarà vivacizzata da un dj set e dalla presenza di artisti di strada e sarà occasione per parlare
di cibo come strumento di socialità e riscatto.
Non solo sarà possibile degustare il calzone di cipolla secondo la ricetta valenzanese, insieme ad
altri prodotti del territorio, ma si svolgerà una vera e propria gara per il miglior calzone di cipolla.
La cipolla sponsale sarà quindi occasione di testimonianza dell’esperienza di Semi di Vita, che a
Valenzano gestisce 26 ettari di terreni confiscati alla mafia.

Questo il programma:

Mangia Re-sponsalmente
Festival del cibo e dell’antimafia sociale
Valenzano – Venerdì 3 maggio 2024
Via Capurso (dall’angolo con via Bari all’angolo con largo Plebiscito)

Ore 18.00 Giancarlo Visitilli e la sua scuola popolare – Dell’amore e di altre storie. Ragazzi di vita
nel mare tempestoso. Promosso in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Capozzi Galilei

Ore 19.45 Presentazione del libro “La Camorra di Bari. A piedi nudi per la città”, di Domenico
Mortellaro e Francesco Minervini. Con l’autore, Domenico Mortellaro, criminologo ed esperto di
sociologia del crimine e della devianza. Modera Lino Castrovilli, consulente in comunicazione

A partire dalle ore 21.00 Gara per il miglior calzone di cipolla secondo la ricetta valenzanese


Fiera d’Aprile: ecco il programma delle manifestazioni

In il

fiera d aprile andria

587ª Fiera d’Aprile – Classica di primavera
26-27-28 aprile 2024
Andria

Esposizione di manufatti artigianali a cura dell’associazione “Tutti giù per terra”

Animazioni di strada con i bambini dello spettacolo “il paese delle non meraviglie a cura di Annamaria Di Pinto

Visita al museo del giocattolo con “la Porta Blu” e Lella Gresti

Cerchio di percussioni a cura di Macaranga e Vincenzo cantatore

PROGRAMMA:

26 Aprile
mattina: allestimento degli spazi a cura delle associazioni “APS Scuola Parentale Claudio Naranjo” e “Tutti giù per terra”

dalle 18.00 alle 21.30: esposizione dei manufatti artistico-artigianali a cura delle artigiane dell’associazione “Tutti giù per terra”

dalle 17.30 alle 20.30 apertura del Museo del Giocattolo dell’associazione “La porta Blu” a cura di Lella Agresti

dalle 18.00 alle 20.30 prove aperte del laboratorio di teatro per la realizzazione dello spettacolo “Il paese delle non meraviglie” a cura dell’Associazione “APS Scuola Parentale Claudio Naranjo” e “I’m teatro/Il cielo di carta” a cura di Annamaria Di Pinto

27 aprile
dalle 10.00 alle 12.00 prova aperta del laboratorio di teatro a cura dell’Associazione “Scuola Parentale Claudio Naranjo” e “I’m teatro/Il cielo di carta”

dalle 10.00 alle 13.00 esposizione dei manufatti artistico-artigianali a cura delle artigiane dell’associazione “Tutti giù per terra”

dalle 18.00 alle 21.30 esposizione dei manufatti artistico-artigianali a cura delle artigiane dell’associazione “Tutti giù per terra”

dalle 17.00 alle 18.30 laboratorio di yoga per famiglie

dalle 17.30 alle 20.30 apertura del Museo del Giocattolo dell’associazione “La portaBlu” a cura di Lella Agresti

28 aprile
dalle 10.00 alle 13.00 esposizione dei manufatti artistico-artigianali a cura delle artigiane dell’associazione “Tutti giù per terra”

dalle 11.00 alle 13.00 letture animate presso il “Museo del Giocattolo” a cura di Lella Agresti

dalle 18.00 alle 21.30 esposizione dei manufatti artistico-artigianali a cura delle artigiane dell’associazione “Tutti giù per terra”

dalle 17.30 alle 20.30 apertura del Museo del Giocattolo dell’associazione “La portaBlu” a cura di Lella Agresti

ore 20.30 cerchio di percussioni presso il Chiostro San Francesco a cura dell’Associazione “APS Scuola Parentale Claudio Naranjo” e “Macaranga APS”


San Valentino e Carnevale 2024 a Giovinazzo, ecco il programma completo degli eventi

In il

carnevale-giovinazzo-2024

Carnevale 2024 e Amore nel Borgo – Giovinazzo (Bari)
dal 11 al 18 Febbraio

San Valentino e il Carnevale, due momenti di festa che caratterizzano il mese di febbraio e che il Comune di Giovinazzo guarda con interesse per proporre la città in una chiave attrattiva nuova. Di qui l’idea di patrocinare un calendario di eventi organizzato dall’associazione culturale giovinazzese ‘Xenia’, in collaborazione con le attività commerciali cittadine, “Ichnos Studio” di Vicky Depalma e “Chimata di Scena” .

Un progetto che, come spiegano gli organizzatori, mira a portare a Giovinazzo nuova utenza, clienti e turisti attirati non solo dalla possibilità di fare acquisti, ma anche di poter assistere ad una serie di eventi itineranti e di strada che vedono il coinvolgimento di attività produttive della città durante un periodo lontano dai grandi flussi estivi, favorendo la destagionalizzazione.

Di seguito il programma delle iniziative che si terranno tra il 10 e il 18 febbraio per il “Carnevale 2024” e “Amore nel Borgo”.

PROGRAMMA:

– Da sabato 10 febbraio fino a fine mese:
Percorso di San Valentino in Piazza Costantinopoli, Vico Corsignano, Via Lecce e Piazza Meschino con angoli selfie da condividere su Instagram taggando @DiscoverGiovinazzo

– Domenica 11 febbraio – ore 11.00
Spettacolo di magia dell’artista Lorenzo Torres in Piazza Vittorio Emanuele II
Dalle ore 18.00 – musica e street food nel centro storico

– Domenica 11 febbraio – dalle ore 18.00
Percorso di San Valentino in Piazza Costantinopoli, Vico Corsignano, Via Lecce, Piazza Meschino con angoli selfie da condividere su Instagram taggando @discovergiovinazzo

– Lunedì 12 febbraio – ore 18.00
Percyval e i bambini in maschera alla ricerca del carnevale: raduno in Piazza Vittorio Emanuele II

– Martedì 13 febbraio
Ritrovo in Piazza Vittorio Emanuele II – alle ore 17:00
Festa di chiusura Carnevale con la Bassa Banda
La sepoltura del Carnevale in Cala Porto

– Domenica 18 febbraio – dalle ore 11.00
Animazione per bambini e teatro dei burattini in Piazza Garibaldi a cura di Zuccherosa Animazione


Palio del Viccio 2024: torna a Palo del Colle la storica cavalcata. Ecco il programma completo

In il

palio-del-viccio-2024-palo-del-colle

PALO DEL COLLE – Un’attesa trepidante accompagna la storica cavalcata, rendendo l’evento non solo un’icona locale ma anche richiamo per il turismo regionale e nazionale. Tra sfide equestri, sfilate carnevalesche, baby palio, artisti di strada e tanta musica, il Palio del Viccio quest’anno abbraccia l’inclusione come parola d’ordine, invitando tutti a sentirsi parte integrante di una comunità sempre più variegata.
Il Palio del Viccio è da sempre una delle manifestazioni più significative e attese della cittadina. Nel corso degli anni, ha guadagnato maggior rilevanza, diventando un appuntamento fisso nel calendario non solo locale ma anche regionale e nazionale. Un torneo, celebrato ogni anno nell’ultimo giorno di Carnevale che affonda le sue radici nella cultura contadina e nelle tradizioni popolari della terra di Palo del Colle, che conferisce all’evento non solo un carattere festoso, ma anche interessanti sfaccettature etnologiche e antropologiche.
«Sono orgoglioso del programma che abbiamo realizzato come amministrazione Comunale, – afferma il sindaco Tommaso Amendolara. – Sono convinto che anche quest’anno non solo i nostri concittadini ma anche tanti altri raggiungeranno Palo per vivere insieme le emozioni di questi 3 giorni intrisi di storia e divertimento».
La tre giorni di celebrazioni inizia con una maestosa sfilata carnevalesca, arricchita da artisti di strada, street band e carri allegorici, aprendo le porte a un’esperienza coinvolgente.
Inclusione è la parola chiave di quest’edizione, invitando tutti a sentirsi parte di questa straordinaria comunità. La diversità diventa una forza, unendo le persone nella condivisione di tradizioni secolari e perché no provare a mettere le basi per crearne di nuove.
Si parte domenica 11 febbraio alle 16.30 con una spettacolare sfilata carnevalesca. Artisti di strada, street band e carri allegorici animeranno le vie, dando inizio alle celebrazioni. In piazza Santa Croce, i cavalieri daranno il via alla competizione, ma l’attenzione non si concentrerà solo sugli adulti. Un’importante novità infatti è il baby palio, con la partecipazione di piccoli cavalieri che riceveranno la loro investitura.
Il lunedì sarà quindi dedicato al baby palio, con l’appuntamento alle 16 in piazza Santa Croce, seguito dalla benedizione della sella e da una mini gara equestre, che culminerà con la premiazione del baby cavaliere.
Martedì alle 15.30, sarà la volta della sfida dei fanti adulti, con una competizione che culminerà alle 19.00 con la premiazione di carri e cavalieri. Il gran finale sarà un concerto emozionante de I Cugini di Campagna alle ore 20.00, che chiuderà con maestria tre giorni intensi di festa e competizione.
Il Palio del Viccio 2024 si preannuncia come un’esperienza indimenticabile, dove la tradizione si mescola all’innovazione e l’inclusione diventa la chiave di un evento che unisce passato e presente. Una celebrazione autentica che coinvolge tutte le età, promettendo di lasciare nei cuori dei partecipanti il ricordo di tre giorni straordinariamente intensi e coinvolgenti.

IL PROGRAMMA:

DOMENICA 11 FEBBRAIO
ore 16.30
SFILATA CARNEVALESCA
con scuole, artisti di strada, street band, carri allegorici, cavalle e cavalieri. Partenza da piazzale Lenoci

ore 18.30
Dj set musicale a cura di Radio Rec Community

ore 19.30
Arrivo in piazza Santa Croce

ore 20.00
Investitura cavalieri e baby cavalieri

ore 20.30
Esibizione artisti di strada

LUNEDI’ 12 FEBBRAIO
ore 16.00
BABY PALIO
in piazza Santa Croce avvicinamento al mondo equestre, battesimo della sella, mini gara equestre – baby palio, premiazione dei baby cavalieri

MARTEDI’ 13 FEBBRAIO
ore 15.30
PALIO DEL VICCIO

ore 18.00
Intrattenimento musicale Radio Rec

ore 19.00
Premiazione cavalieri e carri

ore 20.00
I Cugini di Campagna in concerto (piazza Santa Croce)


A Rutigliano, torna la Fiera del Fischietto e la Festa di Sant’Antonio Abate. Il programma

In il

fiera del fischietto rutigliano 2024

Fiera del Fischietto in Terracotta e Festa di Sant’Antonio Abate
35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»
17, 20 e 21 Gennaio 2024

Tornano a Rutigliano i due grandi appuntamenti di Gennaio con l’arte, il folclore e il divertimento: il CONCORSO NAZIONALE DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA, giunto alla 35ª edizione, e la secolare FIERA DEL FISCHIETTO IN TERRACOTTA.

Il Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta, competizione artistica, unica nel suo genere in Italia, annualmente vede protagonisti i più importanti artisti italiani della terracotta.
L’edizione 2024, che ha come tema «R-ACCOGLIERE: PONTI DI DIALOGO», vede in gara 30 concorrenti, provenienti dalle seguenti regioni italiane: Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Umbria, Veneto.

La cerimonia di apertura della Mostra delle opere in concorso è in programma Venerdì 12 Gennaio alle ore 18.30 nel Museo civico del Fischietto in Terracotta «Domenico Divella» (Palazzo San Domenico – Via Leopoldo Tarantini 28), con animazione musicale della storica Bassa Musica «Vito Guerra – Città di Carbonara».
All’autore dell’opera vincitrice andranno 1.300 euro; 600 euro per il fischietto secondo classificato; 400 euro per il terzo.
Previsti anche alcuni riconoscimenti speciali: «Fischietto Giovane» (scelto tra le opere di autori under 30), «Fischietto Satirico» (il fischietto più ironico), «Fischietto Popolare» (scelto dai visitatori della mostra nella giornata del 17 Gennaio attraverso una regolare votazione).
Tutte le opere vincitrici andranno ad arricchire l’esposizione del Museo del Fischietto in terracotta.

La Fiera del Fischietto in Terracotta si svolgerà invece nella Pineta comunale per tutta la giornata di Mercoledì 17 Gennaio, con il Corteo dei Cavalli di Sant’Antonio Abate per le vie della città e la Benedizione degli animali alle ore 16 in Largo Domenico Divella.
La Fiera del Fischietto in Terracotta si svolgerà anche nelle giornate di Sabato 20 Gennaio e Domenica 21 Gennaio, in Piazza XX Settembre e nel Borgo Antico, tra bancarelle della terracotta, stand di eno-gastronomia tipica, artisti di strada, concerti musicali, mostre, visite guidate e attività varie.

La 35ª Mostra Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta sarà inaugurata venerdì 12 gennaio alle ore 18:30 presso Palazzo San Domenico (piano terra). L’esposizione sarà aperta a tutti dal 17 gennaio e sarà visitabile sino al 4 febbraio 2024.

PROGRAMMA:

VENERDI 12 GENNAIO
ore 18.30 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Cerimonia di inaugurazione del 35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»
Animazione del gruppo U’sciaraball – Bassa Musica “Città di Carbonara”

MARTEDI 16 GENNAIO – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Conferenza stampa di lancio

MERCOLEDI 17 GENNAIO
dalle ore 8 alle 23 – Pineta Comunale
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica. Animazione del gruppo U’sciaraball – Bassa Musica “Città di Carbonara”

dalle ore 9 alle 13 e dalle 17 alle 22 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Voto per l’assegnazione del premio speciale “Fischietto Popolare 2024”

dalle ore 10 alle 11 – Biblioteca Comunale
Laboratorio di modellazione dell’argilla

ore 16 – Sagrato Chiesa di San Domenico
Tradizionale benedizione degli animali

dalle ore 17 alle 21 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Annullo filatelico Edizione speciale (a cura di Poste Italiane)

dalle ore 18 – Chiostro Palazzo San Domenico
La Josa: Frisch&Talk show a cura di ROOM 70018

ore 18.30 – Pineta Comunale
Inaugurazione dei Murales

ore 20 – Largo Domenico Divella
Lancio palloni aerostatici

ore 20 – Chiostro Palazzo San Domenico
La Josa: Lights&Music a cura di ROOM 70018

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 17.30 alle 22 – Trampoliere
dalle ore 19 alle 22.30 – Anna Maria Narducci Duo

SABATO 20 GENNAIO
dalle ore 17 alle 23 – Borgo Antico
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica.

dalle ore 16 alle 17 – Biblioteca Comunale
Laboratorio di modellazione dell’argilla

dalle ore 17 alle 20 – Borgo Antico
Concerto itinerante a cura della Banda “Fare Musica”

dalle ore 17.30 alle 22 (ogni 30 minuti) – Cortile Castello
Video Mapping “La Torre racconta… la cacciata dei Francesi”

ore 19 – Cortile Castello
La Josa: Lights&Music a cura di ROOM 70018

dalle ore 19 alle 22.30 – Palazzo Moccia, via Porta Nuova 26
Mostra “Suoni di argilla”, omaggio al simbolo indiscusso della tradizione figula rutiglianese: il gallo.

ore 19.30 – Museo Civico Archeologico
Proiezione del cortometraggio “Nu Ffischia”, prodotto da Liminal Space e distribuito da Premiere Film.

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 18 alle 22.30 – Artista con ventagli infuocati e Giocolerie
dalle ore 20 alle 23.30 – Moonlight Band Duo

DOMENICA 21 GENNAIO
dalle ore 9 – Vie cittadine
Pedalata “Rutigliano fischia e pedala”

dalle ore 9 – Tensostatico Comunale
16° Torneo Nazionale del Fischietto in Terracotta

dalle ore 10 alle 13 – Borgo Antico
Concerto itinerante a cura de Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”

dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 23 – Borgo Antico
Fiera del Fischietto e dell’artigianato in terracotta. Stand di gastronomia tipica. Artisti di strada e musica.

dalle ore 10 alle 12.00 – Palazzo Moccia, via Porta Nuova 26
Mostra “Suoni di argilla”, omaggio al simbolo indiscusso della tradizione figula rutiglianese: il gallo.

ore 17.30 – Sala conferenza Museo del Fischietto
Arte figula vs Arte Contemporanea “Un dialogo possibile”
A seguire Gemellaggio con la città di Giteca – Repubblica del Burundi

ore 19.00 – Sala conferenza Museo del Fischietto
GIANNI CIARDO sarà nominato ambasciatore del Fischietto 2024

ANIMAZIONE SU STRADA
dalle ore 17.30 alle 22.30 – Mangiafuoco
dalle ore 19 alle 22.30 – A Mood My duo
dalle ore 20 alle 23.30 – Deep Duo

GIOVEDI 25 GENNAIO
pre 18.30 – Museo Civico del Fischietto in Terracotta
Cerimonia di premiazione 35° Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta «Città di Rutigliano»


Arriva la Befana a Triggiano

In il

Arriva la Befana a Triggiano

TRIGGIANO – Il 6 gennaio 2024 a partire dalle ore 11.30, piazza Vittorio Veneto si trasformerà in un luogo incantato, dove i bambini danzeranno con l’allegria nel cuore. Le mascotte, creature fatate, si aggireranno tra i piccoli, regalando sorrisi e scintille di felicità. La festa raggiungerà il suo culmine quando le befane ballerine appariranno in tutta la loro grazia, danzando una coreografia che sembrerà sussurrare antiche melodie. Con momenti magici, distruibuiranno a tutti i bambibi sacchetti con dolci, caramelle e piccole sorprese, lasciando dietro di loro un sentiero di stelle cadenti e desideri esauditi. In questa giornata magica, ogni bambino sentirà il calore dell’amore della propria comunità e la meraviglia dell’immaginazione, portando con sé questi ricordi per sempre.


Aspettando la Befana a Bitritto

In il

aspettando la befana a bitritto

ASPETTANDO LA BEFANA

Venerdì 5 Gennaio, in Piazza Aldo Moro e Largo Marotta a Bitritto, a partire dalle ore 17:00.
Serata ricca di eventi e sorprese.
In Piazza Aldo Moro, assisteremo all’esibizione di Volcanalia Fire Performer, spettacolo di mangiafuoco, sputafuoco, contact e vapor.
In Largo Marotta, aspetteremo insieme l’arrivo della Befana accompagnati dalle note del gruppo musicale Accento Acustico.
Vi aspettiamo!

Evento patrocinato dal Comune di Bitritto settore Affari Sociali e organizzato dalla Pro Loco di Bitritto.


“Presepe Vivente nel Borgo Antico di Mola di Bari” – E venne ad abitare in mezzo a noi

In il

Presepe Vivente nel Borgo Antico di Mola di Bari E venne ad abitare in mezzo a noi

16ª edizione Presepe Vivente Mola di Bari

Il Comune di Mola di Bari e l’associazione culturale “Rosa di Jericho” presentano la XVIª edizione di “E venne ad abitare in mezzo a noi”, presepe vivente in stile napoletano del ‘700.
In una location nuova ed ancora più suggestiva, il presepe prenderà vita tra antichi mestieri e tante coinvolgenti novità!
Venite a scoprirle il 23 e 27 Dicembre e 6 Gennaio dalle 19:30 in piazza degli Eroi a Mola di Bari.

23 e 27 Dicembre 2023: “E venne ad abitare in mezzo a noi”
La rievocazione nella giornata del 23 vede le figure di Maria e di San Giuseppe incamminarsi alla ricerca di un ricovero tra alcune strade del centro di Mola, domandando di tanto in tanto, a figuranti presenti lungo il percorso, riparo sino, poi, a giungere nel luogo individuato per la collocazione della grotta. In piazza degli Eroi saranno allestite postazioni nelle quali i figuranti rievocheranno alcuni mestieri antichi animando il luogo scelto e le immediate vicinanze con danze e musica dal vivo. Laddove possibile, in base alle norme vigenti ed in collaborazione con le attività commerciali della zona, si prevede la somministrazione di bevande e street food.
Nella giornata del 27 si ripeterà l’animazione del presepe con la sacra famiglia ormai stabilitasi nella grotta, alla quale i personaggi del presepe vivente faranno visita.

6 gennaio 2024: “Hanno visto sorgere la sua stella”
La rievocazione nella giornata del 6 vede le figure dei tre re Magi incamminarsi per alcune strade del centro di Mola alla ricerca del ricovero della sacra famiglia. Come dal racconto del vangelo, portano con sé doni che offriranno al loro arrivo al nuovo nato. Di contorno saranno allestite le postazioni animate dai personaggi del presepe settecentesco, con attività di animazione principalmente rivolte ai bambini.


RUTIGLIANO IS MAGIC: un mese di eventi natalizi nelle piazze del centro

In il

rutigliano is magic

Arriva il Natale a Rutigliano
Un mese di eventi nelle piazze del centro
Tra concerti, giochi di luci e le case di Babbo Natale e della Befana
6 dicembre 2023 – 6 gennaio 2024 | Rutigliano (BA)

Dopo il successo dell’edizione 2022, torna Il Natale a Rutigliano, con un mese di eventi che da inizio dicembre all’Epifania porteranno nel comune pugliese concerti, addobbi a tema, spettacoli aerei, eventi itineranti e le Case dei due personaggi più amati delle feste: Babbo Natale e la Befana. Una programmazione lunga un mese, che la Wonderland Eventi organizza nelle piazze del centro con il patrocinio del Comune di Rutigliano, in quattro giornate dense di appuntamenti pensati anche per gli adulti, così da condividere in famiglia la magica atmosfera natalizia.

Gli eventi natalizi a Rutigliano

Il Natale a Rutigliano parte il 6 dicembre con Lights on Christmas: dalle 19:30 piazza XX settembre si riempirà di calde luci, avvolgenti colori, incantevoli addobbi e armoniose melodie, a fare da cornice alla speciale accensione del maxi albero di Natale da 15 metri, accompagnato dalle voci di un coro gospel e dalle evoluzioni di danza aerea in uno spettacolo mozzafiato.

A Palazzo Antonelli apre le sue porte la Casa di Babbo Natale dove i più piccoli potranno fare direttamente la conoscenza di Santa Claus e scattare una foto dopo aver espresso il proprio desiderio.

Giovedì 7 dicembre sorge invece il Villaggio di Babbo Natale nel borgo antico: oltre 200 metri quadri di elementi gonfiabili, con vari ambienti interamente visitabili da bambine e bambini tra bastoncini di zucchero giganti, comignoli da cui esce fumo. E non mancano tracce del passaggio di Babbo Natale: basta seguire le sue impronte sulla passerella per arrivare alla slitta. Ritroveremo poi il ‘North Pole’, in una versione rinnovata rispetto all’edizione 2022: all’interno saranno a disposizione tantissimi palloncini bianchi da lanciare per un’originale battaglia di palle di neve. Immancabile il “Santa’s Poste Office”, pensato per far vivere ai più piccoli l’emozione di scrivere ed imbucare la propria letterina destinata a Babbo Natale nel vero ufficio postale del Polo Nord. E infine – grande novità – una maxi sfera di vetro che completerà l’immersione in un paesaggio ‘nordico’. E mentre un cannone sparaneve inneverà la piazza, ci si potrà godere le esibizioni itineranti degli artisti circensi.

Domenica 17 dicembre è dedicata allo shopping con “A suon di acquisti Christmas edition“: i negozi nelle strade del borgo antico e nelle vie del centro rimarranno aperte eccezionalmente per l’intera giornata, anche con oggettistica a tema natalizio sugli scaffali.  Ad accompagnare gli acquisti domenicali, la musica di percussionisti e zampognari, che si alterneranno tra mattina e sera per le vie insieme agli artisti circensi in una serie di spettacoli itineranti.

Il cartellone del Natale a Rutigliano si chiude all’Epifania, quando faremo la conoscenza della Befana nel modo più ‘acrobatico’ possibile: in piazza Colamussi alle 19 la vedremo calarsi dal tetto del palazzo settecentesco che domina la piazza. Una discesa da brividi che terminerà sul dolce trono posizionato nella Casa della Befana, anch’essa allestita nei minimi dettagli, tra bastoncini di zucchero, abeti, lanterne e la maxi calza piena di dolci, oltre allo speciale presepe arricchito dalla presenza dei Magi, veri protagonisti della festa dell’Epifania.

“Un Natale pensato per coinvolgere i più grandi e soprattutto per i nostri piccoli bambini. Un calendario che partirà con la magia dell’accensione delle luminarie e dell’albero il 6 dicembre a piazza XX settembre e terminerà con l’arrivo della befana in piazza Colamussi il 6 gennaio 2024 – commenta il sindaco di Rutigliano, Giuseppe Valenzano – L’illuminazione è pensata per valorizzare i luoghi del cuore della nostra città e farà da cornice alle prossime settimane, ricche di momenti di condivisione per visitatori e concittadini.”

“Questo Natale vogliamo raccontare storie e accendere una magia speciale per le nostre strade, non sono solo luci fatte di lampadine ma luci che vengono da un percorso condiviso con la comunità che animerà le nostre giornate di festa. Queste prossime settimane diventeranno occasione per mostrare la bellezza di Rutigliano e offrire momenti culturali e spensierati per tutti, il calendario è ricco di appuntamenti per grandi e piccini. Noi non vediamo l’ora di vivere l’atmosfera unica che solo il ‘Natale Insieme’ sa regalare” aggiunge l’assessore alla Cultura Milena Palumbo.