“Luoghi e Memorie 1943-1945” mostra convegno all’Archivio di Stato di Bari

In il

luoghi e memorie 1943 1945

La Fondazione Nikolaos e la Società di Storia della Russia (R.I.O.), in collaborazione con la direzione del Comitato “Dante Alighieri” di Mosca promuovono il 2 dicembre 2019, a partire dalle ore 9.00, presso l’Archivio di Stato di Bari, la Mostra-Convegno “Luoghi e Memorie 1943-1945”, articolati in due parti: “Soldati e partigiani sovietici nella Resistenza italiana” e “Bari, 2 dicembre 1943”.
Il tutto sarà presentato in una conferenza stampa il prossimo 28 novembre alle 11,30 presso il Palazzo di Città a Bari. All’incontro interverranno il dott. Giuseppe Cascella Presidente Commissione Politiche educative e giovanili, Città universitaria, Politiche culturali e turistiche, Sport del Comune di Bari, Ines Pierucci Assessore Politiche culturali e turistiche del Comune di Bari, Antonella Pompilio Direttore Archivio di Stato di Bari, prof. Vito Antonio Leuzzi Direttore Istituto Pugliese per la storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, Ugo Patroni Griffi Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e Vito Giordano Cardone, Presidente della Fondazione Nikolaos.
La Manifestazione, nel suo complesso, assume particolare rilievo a livello nazionale ed internazionale per l’assoluta novità degli studi proposti sulla presenza dei “Partigiani russi nella Resistenza italiana”, pagina sconosciuta della nostra storia, ed è l’occasione per commemorare, contestualmente, i tragici avvenimenti occorsi alla città di Bari il 2 dicembre 1943.


Festa della Musica all’Archivio di Stato di Bari

In il

festa della musica 2019

Il 21 giugno 2019, alle ore 19.30, in occasione della 25a edizione della Festa della Musica, presso l’Auditorium dell’Archivio di Stato di Bari si svolgerà un concerto di brani musicali eseguiti da giovani musicisti della terra di Puglia, con la direzione artistica dei Maestri Francesco Lentini e Angela Montemurro.

Nella prima parte si assisterà a due brevi recitals solistici di due talentuosi pianisti, allievi del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, e già vincitori di numerosi concorsi: il quindicenne Vincenzo Francesco de Angelis eseguirà musiche di Rota, Debussy e Mendelssohn e il ventenne Giuseppe Demartino suonerà la Barcarola op. 60 di Chopin e due Momenti musicali p.16, il n. 3 e il n. 4, di Rachmaninoff.

Nella seconda parte della manifestazione, grazie alla collaborazione della dirigente Giusy Morano, i protagonisti saranno gli allievi della Scuola Secondaria di Primo Grado “De Amicis Dizonno” di Triggiano (BA), già premiati in varie kermesse musicali, che si esibiranno con la loro fanfara in esecuzioni… a suon di jazz, diretti dal Maestro Aldo Bucci, trombettista di fama internazionale.
Gli arrangiamenti musicali, ideati per questa formazione così particolare, sono stati realizzati dallo stesso Aldo Bucci che si presenterà anche in veste di solista allo strumento.

Archivio di Stato di Bari (Cittadella della Cultura), via Pietro Oreste n. 45
Info: 080099311; e-mail: as-ba@beniculturali.it


Michele Cellaro dirige l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari

In il

Michele Cellaro dirige Orchestra Sinfonica della Citta Metropolitana di Bari

L’Orchestra Sinfonica della Citta’ Metropolitana di Bari in concerto il 6 GIUGNO 2019
AUDITORIUM ARCHIVIO DI STATO DI BARI
ORE 21.00

Ingresso Libero

PROGRAMMA:
Lei…Lui…e…sempre l’altro
Josef Strauss “Auf ferienreisen” – Polka schnell, op. 133
Emmerich Kálmán “Bimba sei tutta ardore” da “La principessa della Czarda”
Ranzato – Lombardo O cin cin la da “Cin ci là”
Emmerich Kálmán “Ma senza donne” da “La principessa della Czarda”
Giuseppe Pietri Com’è bello guidare i cavalli da “L’acqua cheta”
Franz Lehàr Le mie labbra (Meine Lippen) da “ Giuditta”
Costa – Lombardo Salomè una Rondine non fa primavera da “Scugnizza”
Franz Lehàr Duetto della Polka da “Il conte di Lussemburgo ”
Franz Lehàr Tu che mi hai preso il cuor da “Il paese del Sorriso”
Franz Lehàr Tace il labbro “da “La vedova allegra”
Franz Lehàr E’ scabroso le donne studiar da “La Vedova allegra”

Orchestrazioni – Michele Cellaro

Direttore: Michele Cellaro

Soprano: Raffaella Montini

Tenore: Carlo Monopoli

Baritono: Giovanni Guarino

————————————————————————————–

VENERDI 7 GIUGNO 2019
GIOVINAZZO
CHIESA SAN DOMENICO
ORE 20.30 – ingresso libero

PROGRAMMA:

Musiche da Oscar

Nino Rota:
Il Padrino I e II (Titoli di testa)
Romeo e Giulietta (Tema d’amore)
“Fantasia di temi di Musiche da Film”
(Il giornalino di Gianburrasca, La strada, Rocco e i suoi fratelli, Amarcord, La dolce vita, Otto e Mezzo)

Armando Trovajoli:
Profumo di donna(Tema d’amore)

Ennio Morricone:
Suite cinematografica
C’era una volta in America (tema di Deborah)
C’era una volta il West
Mission
Il buono, il brutto il cattivo

DIRETTORE: Michele Cellaro

 


FESTA DELLA GENTE DI MARE 2019

In il

festa della gente di mare 2019 bari

ARCHIVIO DI STATO DI BARI
Venerdì 12 aprile 2019, ore 8.30

FESTA DELLA GENTE DI MARE 2019
4a EDIZIONE
Auditorium dell’Archivio di Stato, via Pietro Oreste 45 – Bari
Incontri-dibattiti

La ricerca archeologica subacquea del litorale di Bari
Venerdì 12 aprile 2019, dalle ore 8.30, nell’auditorium dell’Archivio di Stato di Bari, si svolgerà la seconda giornata della 4a Edizione della “Festa della Gente di Mare”, con incontri-dibattiti sul tema La ricerca archeologica subacquea del litorale di Bari.
La manifestazione è promossa dall’Associazione Stella Maris Santa Chiara-Porto di Bari; dalla Direzione Marittima della Puglia e Basilicata Ionica – Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Bari; dall’Archivio di Stato di Bari; dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale; dalla Lega Navale Italiana e dalla Società italiana protezione beni culturali ONLUS – Sezione regionale di Puglia.
Nella giornata dedicata alle “Attività di ricerca archeologica subacquea del litorale di Bari”, agli incontri – dibattiti parteciperanno Autorità preposte alla tutela e valorizzazione del patrimonio sommerso e docenti ed esperti che effettuano la ricerca in tale ambito.
Ai saluti istituzionali seguiranno gli interventi:
prof. Giacomo Disantarosa, Il sistema portuale antico di Bari: merci, commerci e rotte dal Mediterraneo orientale;
prof. Giovanni Strippoli, Le Associazioni subacquee e l’educazione alla protezione dei beni culturali;
dott. Gianfranco Ruffo, Esperienze di cantieri di ricerca subacquea e collaborazioni;
dott.ssa Anna Esposito, I reperti archeologici ceramici di provenienza subacquea; dott. Michele De Gioia, Archeologia subacquea e il fouling marino;
dott. Antonino Greco, Le ricerche sul litorale antico di Bari;
C.V.(CP) Luigi Leotta, La cornice di sicurezza ed il supporto logistico della Guardia Costiera.
Introduce e modera il prof. Nicolò Carnimeo, presidente dell’Associazione Vedetta sul Mediterraneo e promotore del Festival “Mare d’inchiostro”.

Info: 080099311; e-mail: as-ba@beniculturali.it

INGRESSO LIBERO


Archivio di Stato di Bari, “I 150 anni della Ragioneria dello Stato” in una mostra

In il

Archivio di Stato di Bari I 150 anni della Ragioneria dello Stato

Risorse pubbliche, i primi 150 anni della Ragioneria Generale dello Stato.
il 3 aprile 2019 l’inaugurazione della mostra a Bari, allestita alla cittadella della cultura, con importanti testimonianze per raccontare (un po’ meglio) il delicato ruolo dell’ufficio che tiene in ordine i conti della Repubblica Italiana.
Dibattito a più voci moderato dall’avvocato e scrittore Enzo Varricchio.
Coordinatore scientifico dell’evento il Prorettore dell’Università di Foggia prof. Mauro Romano.
Raccontare, soprattutto a chi non ne conosce il ruolo istituzionale e la funzione socio-economica di controllo e gestione delle risorse pubbliche, la Ragioneria Generale dello Stato. Facendo emergere, anzi facendo uscire allo scoperto, non soltanto le carte bollate, gli obblighi burocratici e le formalità di rito, ma un po’ del “volto umano” e, soprattutto, delle responsabilità che si assume chi è stato chiamato a tenere in ordine i conti della Repubblica Italiana.
Questa l’ambizione della mostra-evento dal titolo “150 anni a difesa delle risorse pubbliche”, totalmente dedicata al secolo e mezzo di vita della Ragioneria Generale dello Stato (1869 – 2019), ma anche ai cambiamenti sociali che in questo periodo hanno caratterizzato il Paese.
La mostra itinerante (la prima presentazione del ciclo è avvenuta a Foggia il 18/03/2019), che sarà inaugurata 3 aprile alle 10,00 alla cittadella della cultura di Bari, è stata promossa e organizzata dall’Università di Foggia in collaborazione con la Ragioneria territoriale dello Stato di Bari, nella persona del direttore prof. Giuseppe Mongelli, con il patrocinio del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Queste iniziative, inoltre, si sono avvalse della collaborazione e del patrocinio dell’Università di Bari Aldo Moro, dell’Università del Salento, dell’Università della Calabria, dell’Università del Molise, della Libera Università Mediterranea Jean Monnet di Casamassima (Bari) e dell’Università Telematica G. Fortunato di Benevento.

Archivio di Stato, Via Pietro Oreste, 45, Bari
Ingresso gratuito
Info. 080099311


A Bari, la mostra de “La documentazione cartografica ottocentesca conservata nella Sezione di Archivio di Stato di Trani”

In il

giornata del paesaggio bari archivio di stato

ARCHIVIO DI STATO DI BARI

Giornata Nazionale del Paesaggio

14 MARZO 2019 – ore 10.00
Inaugurazione della mostra

LA DOCUMENTAZIONE CARTOGRAFICA OTTOCENTESCA CONSERVATA NELLA SEZIONE DI ARCHIVIO DI STATO DI TRANI

In occasione della terza Giornata Nazionale del Paesaggio, istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio, il 14 marzo 2019, presso l’Archivio di Stato di Bari, in via Pietro Oreste 45, alle ore 10.00, sarà inaugurata la mostra intitolata La documentazione cartografica ottocentesca conservata nella Sezione di Archivio di Stato di Trani, con la partecipazione di docenti della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Bari.
L’iniziativa intende valorizzare e presentare al pubblico, costituito da specialisti del settore ma anche da semplici curiosi ed amanti della storia del territorio, il patrimonio cartografico di alto rilievo storico e figurativo conservato nella Sezione di Archivio di Stato di Trani.
Ai saluti istituzionali della dott.ssa Antonella Pompilio direttore dell’Archivio di Stato di Bari, seguiranno gli interventi della dott.ssa Luciana Maria Rosaria Attolico, responsabile della Sezione di Archivio di Stato di Trani e curatrice della mostra,della prof.ssa Monica Livadiotti, direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del DICAR- Politecnico di Bari e del prof. Giuseppe Carlone, docente di Storia del Territorio presso la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del DICAR – Politecnico di Bari.

La mostra resterà aperta fino al 28 marzo 2019, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.30.

Archivio di Stato di Bari
Via Pietro Oreste, n. 45, Bari
Info: 080.099311; e-mail:as-ba@beniculturali.it
Sezione di Archivio di Stato di Trani
Piazza Sacra Regia Udienza, n. 3, Trani
Info: 0883.583522; e-mail:as-ba.trani@beniculturali.it


“SCULTURE DA INDOSSARE”, mostra di gioielli a tema medievale di Annamaria Di Terlizzi

In il

sculture da indossare annamaria di terlizzi

ARCHIVIO DI STATO DI BARI

Inaugurazione della mostra
SCULTURE DA INDOSSARE
di ANNA MARIA DI TERLIZZI
21 febbraio 2019, ore 18.30

Giovedì 21 febbraio 2019 alle ore 18.30, nel salone espositivo dell’Archivio di Stato di Bari, sarà inaugurata la mostra SCULTURE DA INDOSSARE, organizzata in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle donne.
L’Archivio di Stato di Bari dedica al mondo della donna una mostra di ornamenti femminili realizzati dalla scultrice Anna Maria Di Terlizzi. Non semplici decorazioni ma gioielli a tema medievale, microsculture da indossare e sfoggiare, oggetti – come pochette, quaderni e libri d’artista – arricchiti da piccole e preziose opere scultoree.
Al saluto istituzionale della dott.ssa Antonella Pompilio, direttore dell’Archivio di Stato di Bari, seguirà la presentazione della prof.ssa Giusy Petruzzelli, docente di storia dell’arte nell’Accademia di Belle arti di Bari.
Interverranno:
Rosa Capozzi, presidente dell’Associazione culturale Centro Teseo
Michele Paparella, Maestro orafo

Sarà presente l’artista

Anna Maria Di Terlizzi, nata a Bari, dove risiede tuttora, ha insegnato discipline plastiche presso gli istituti d’arte di Corato e di Bari fino al 1986. Abbandonato l’insegnamento, si dedica esclusivamente all’attività artistica.
Nel tempo dell’omologazione culturale, l’artista opta per l’identità geografica; le sue opere tuttavia non si chiudono in un regionalismo nostalgico, consentendo, anzi, sconfinamenti territoriali ed epocali, mediando tra antichità e contemporaneità. Ogni sua opera suggerisce un pensiero, una riflessione, instaurando un rapporto particolare con l’osservatore.
I materiali, manipolati e plasmati, dal bronzo alla pietra, dal legno alla terracotta, sono gli stessi adoperati nella vasta e composita civiltà del Mediterraneo, per segnare una inconfondibile identità che attraversa i secoli.
Dando prova di una vitalità non comune, Anna Maria Di Terlizzi richiama alla memoria lo stretto connubio tra arte e artigianato, proponendo gioielli e arredi accanto a dipinti e ceramiche sorprendenti.

La mostra rimarrà aperta fino all’8 marzo 2019
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 17.30.

ARCHIVIO DI STATO DI BARI (Cittadella della Cultura), via Pietro Oreste n. 45
Info: 080.099311; e-mail: as-ba@beniculturali.it
www.archiviodistatodibari.beniculturali.it


GIORNO DELLA MEMORIA 2019 – La dignità ritrovata. Internati militari italiani nei lager

In il

giorno della memoria 2019 archivio di stato bari

Venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 9.30, presso l’auditorium dell’ Archivio di Stato Bari, in occasione del Giorno della Memoria si terrà il seminario di studi “La dignità ritrovata. Internati militari italiani nei lager nazisti”.

L’evento è promosso dalla Prefettura di Bari – Ufficio Territoriale del Governo, dall’Archivio di Stato di Bari e dall’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo” e l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

L’iniziativa intende ricordare il sacrificio di circa 600.000 militari italiani internati nei lager nazisti, storia in parte ignorata dagli italiani, che solo a distanza di tempo riconquistarono l’onore e la dignità. Alcune decine di migliaia di essi non fecero ritorno a casa. Coloro che ebbero la fortuna di tornare in Patria vennero accolti con indifferenza e spesso con diffidenza.

Una storia che va raccontata anche attraverso le testimonianze degli ultimi reduci.
Ai saluti istituzionali ed agli interventi da parte di relatori autorevoli, si aggiunge la preziosa testimonianza del Cap. G. N. Giuseppe Laricchia, barese, ex internato militare, e la presentazione di documenti audiovisivi inerenti la deportazione e i campi di internamento.
Nel corso della manifestazione si svolgerà la cerimonia di consegna di tre medaglie d’onore, concesse con decreto del Presidente della Repubblica, a cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti.


Cine-concerto omaggio a Charles Aznavour nell’Archivio di Stato di Bari

In il

Cine concerto omaggio a Charles Aznavour Archivio di Stato di Bari

L’ Alliance Française di Bari vi invita all’inaugurazione del nuovo anno scolastico e della stagione culturale 2018/2019 con un concerto omaggio al cantante di fama internazionale Charles Aznavour.

Per l’occasione si esibiranno l’artista Mike Zonno (voce & chitarra) accompagnato dalla fisarmonica di Leo Di Gioia e di Paola Martelli (voce recitante) per un concerto dedicato a uno dei più amati e grandi chansonnier francesi.

La manifestazione inizierà con una presentazione della vita dell’artista “Un ricordo, un armeno a Parigi” della professoressa Corinne Collomb. All’attività di cantautore Charles Aznavour ha affiancato una notevole carriera di attore, l’evento si concluderà con la proiezione del film di François Truffaut “Non tirate sul pianista” nel quale Charles Aznavour recita, ritrovando la sua storia familiare di figlio di immigrati armeni.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione al 080 5210017

Archivio di Stato di Bari
Via Oreste Pietro, 45