25° Memorial Don Alfredo Giovine

In il

serata omaggio don alfredo giovine

25° Memorial Don Alfredo Giovine
25 agosto 1995 / 25 agosto 2020
ore 19:00
Terrazza Circolo Barion

Serata particolare barese per ricordare e omaggiare Don Alfredo Giovine con letture di brani, poesie, aneddoti e testimonianze.
Storico, musicografo, demologo, linguista, poeta popolare.
Mitico Custode della Memoria e Divulgatore delle Tradizioni e della Cultura Popolare Barese e Civiltà Musicale Pugliese.

U-amòre mì sì TTu
Iì pènze sèmb’a tte
Bbare du core mì
Tu sì la zita mè…

INGRESSO LIBERO (mascherina obbligatoria)

Foto: Archivio, Felice Giovine – Bari


NOVECENTO RENDEZ-VOUS: Alla scoperta e riscoperta del XX secolo a Bari

In il

novecento rendez vous bari

L’Associazione Italia Liberty organizza, dal 16 novembre all’8 dicembre, NOVECENTO RENDEZ-VOUS, prima edizione di una grande iniziativa nazionale che celebra il XX Secolo, attraversando gli stili che si sono succeduti e le architetture, mode ed eventi cui hanno dato vita.

Il curatore, Andrea Speziali, ha scelto un percorso ideale che inizia dove il Liberty cede il passo all’Art Déco per proseguire fra Razionalismo, Simbolismo, Eclettismo, Futurismo fino ai ruggenti anni Sessanta e, in parte, anni Novanta e ha fortemente voluto che si trattasse di un evento diffuso, con tanti appuntamenti diversi in varie località: visite guidate in prestigiose residenze, mostre e workshop per consentire a un vasto pubblico di vivere un’esperienza originale a ritroso nel tempo.

Un riflettore particolare verrà acceso su uno stile e un personaggio.
Questa prima edizione vede infatti una notevole concentrazione di attività con passeggiate alla scoperta e riscoperta dell’Art Déco perché proprio nel 2019 ricorre il centenario dalla realizzazione dei primi manufatti Déco.

Vede inoltre al centro la figura e l’opera di Mario Mirko Vucetich, poliedrica figura di architetto e artista del ‘900. Un personaggio che, tra l’altro, ha portato il nome di Marostica nel mondo con la partita a scacchi con personaggi viventi che ideò, curò e realizzò nel 1955.

Bari vede in agenda per tutto il programma di “Novecento Rendez-Vous” numerosi tour sparsi per tutta la città dove conoscere con i propri occhi meravigliosi esempi del XX Secolo fra quelli poco considerati ai più celebri. La guida vi illsutrerà nozioni nuove che spesso all’occhio sfuggono, come gli affreschi di Prayer.

eccone alcuni, gli altri fruibili sul sito e sulla brochure:

In tale occasione, anche la città di Bari sarà coinvolta in questa iniziativa nazionale con “ARTI e ARTISTI del ‘900 a BARI”.

La Dott.ssa Maria Elena Toto, referente dell’Associazione Italia Liberty, guida turistica abilitata dalla Regione Puglia, realizzerà in collaborazione con enti, istituzioni e associazioni pubbliche e private, diverse attività artistiche e culturali come mostre di pittori pugliesi, incontri letterali e culturali, visite guidate ed esibizioni musicali.

L’iniziativa “ARTI e ARTISTI del ‘900 a BARI”, prevede un viaggio emozionale che conduce alla valorizzazione delle rispettive arti come pittura, musica, lettura e architettura del territorio. Durante il percorso ci soffermeremo presso monumenti, chiese, palazzi, dipinti, etc., per conoscere la memoria storica di illustri personaggi (artisti, musicisti, poeti, letterari, politici, etc.) che hanno contribuito alla crescita e sviluppo della cultura del ‘900.

Presso librerie (Feltrinelli, Bari Ignota), gallerie, musei (Museo Civico di Bari) e alberghi storici (Albergo delle Nazioni e Hotel Oriente) ci saranno incontri letterari culturali dal titolo “Parliamo di ….” in collaborazione con l’associazione Centro Studi Baresi Dott. Felice Giovine e l‘Ars Toto Srl. I temi si articoleranno sulle seguenti figure:  1 dicembre presso Albergo delle Nazioni (dalle ore 18,30 alle 20,00) Franco Casavola figura esponenziale della musica futurista con il Prof. Pierfranco Moliterni (docente universitario della Storia della Musica moderna e contemporanea), 19 novembre presso Feltrinelli (dalle 18,30 alle 19,30) poeti locali Alfredo Giovine e Vito de Fano, importanti studiosi del vernacolo barese con Felice Giovine e Gigi de Santis, 16 novembre presso Libreria Bari Ignota  (dalle 10,00 alle 12,00) Armando Perotti celebre  poeta, scrittore, giornalista locale con Luigi Bramato e Felice Giovine, 28 novembre presso La Fondazione Tatarella  (dalle 18,30 alle 20,00) Pittori: Raffaele Armenise e suo seguace Antonio Lanave figure di grande rilievo storico artistico  per il Teatro Petruzzelli con Felice Giovine e Maria Elena Toto,  infine 2 Dicembre presso il Museo civico di Bari ( dalle ore 18,30 alle 20,00) Gino  Boccasile illustratore, “Inventore delle Signorine  Grandi Firme” con Felice Giovine e  Gustavo Degaldo.

Le gallerie d’arti d ‘antiquariato della città: Galleria Davide Andriani (21 novembre dalle ore 18,30 alle 20,00) e l’Ars Toto Srl (26 novembre dalle 18,30 alle 20,00) esporranno le collezioni di opere pittoriche dal tema “Pittori pugliesi del ‘900”. In tale occasione saranno effettuate visite guidate su prenotazione per raccontare attraverso i colori, i soggetti e i segni, i maggior esponenti della pittura pugliese: D. Cantatore, E. Cavalli, M. Delle Site, R. Armenise, G. Toma, G. Ar, V. Stifano, R. e F. Spizzico, M. De Giosa, M. Prayer, G. Belardinelli, etc.. Gli artisti contemporanei Lino Sivilli e Sergio Racanati, interverranno con una loro esperienza e testimonianza artistica.

La Mostra (3 dicembre dalle ore 18,30 alle 20,00) dal titolo “Umanità nascosta di Carlo Levi 16 inediti” catturerà la nostra attenzione sulle verità della nostra civiltà contadina. Oggetto di questa realtà sono volti, figure e paesaggi, ritratti dal maestro Carlo Levi (pittore, poeta, giornalista e politico), con espressione lirica, epica e narrativa.  Sarà illustrata con video proiezioni presso la Galleria d’arte Ars Toto Srl.

Il 25 novembre (dalle ore 10,00 alle ore 13,00), 27 novembre (dalle ore 16,30 alle ore 18,30) e il 4 dicembre (dalle ore 10,00 alle ore 13,00) saranno svolte visite guidate presso La Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi di Bari – Mibact. In tale occasione, è stata allestita una collezione unica nel suo genere, dal titolo “Bari tra le tavole di Frate Menotti” con opere (disegni bianco e nero, acquerelli, etc.) inedite caricaturali, del primo ‘900.

Il nostro viaggio continua nel centro murattiano con i seguenti tour: Le nuove architetture del ‘900. (23 novembre dalle 10,00 alle 12,00), Busti sculture nelle piazze di Bari (5 dicembre dalle 18,00 alle 20,00) a cura della Dott.ssa Maria Elena Toto.

Il primo tour prevede la conoscenza degli arredi architettonici e pittorici di edifici storici e palazzi (Palazzo I. Scalvini dipinto da M. Prayer e Edifici nel tratto del Lungomare  progettati da S. Dioguardi).

Il secondo tour conduce nelle piazze, alla scoperta delle espressioni artistiche delle sculture e busti di  pittori, poeti,  e politici (N. Piccinni, A. Crollalanza, Cesare Battisti, A. Perotti, Umberto I, etc.).

In questo contesto artistico ci saranno concerti ed esibizioni musicali di artisti di arte contemporanea del ‘900: 22 novembre presso la Chiesa di San Ferdinando (dalle ore 20,00 alle 21,30) concerto “Il Novecento in musica” composto dal duo Giambattista Ciliberti e Antonio Piccialli con clarinetto e pianoforte (excursus  pagine musicali del ‘900 utilizzate nel cinema e Teatro scritte da Gerswhin, N. Rota, Piazzolla, etc.), 29 novembre (dalle 19,00 alle 20,30) concerto dal titolo “Solo viaggio” di  Leonardo di Gioia fisarmonicista contemporaneo presso l’Hotel Oriente  sala Beethoven

Nel contesto musicale l’Associazione URTIcanti svolgerà i seguenti concerti presso l’Auditorium Vallisa 28 novembre Concerto Boudaries e  2 Dicembre Concerto Duo Ceci alle ore 20,45.

Casa Mandela centro culturale, organizzerà in collaborazione con il gruppo folkloristico Kalinka Russia per il giorno 30 novembre dalle ore 18,30 alle ore 20,30, una  rappresentazione artistica e musicale etnica dal titolo “Bari tra oriente e occidente con danze e poesie” presso l’Hotel Oriente sala Beethoven

L’ingresso è previsto libero, a pagamento e abbonamento

Info e prenotazioni: cell. 3475518150   cell. 3358299389

Principali centri attorno ai quali si sviluppano percorsi di visita ed esperienze sono Torino, Bari, Catania, Firenze e Roma, ma altri ancora i luoghi coinvolti in giro per l’Italia.

Un evento particolarmente innovativo del programma è il tour “Luxury Real Estates”: si visitano le ville e palazzi più belli d’Italia. Un’esperienza unica volta all’avventura del mondo immobiliare di lusso. Dagli anni sessanta in avanti con qualche finestra sul primo Novecento. Si visitano dimore progettate da grandi protagonisti. Il fine dell’iniziativa è anche quello di avvicinare i giovani sensibilizzandoli alla grande bellezza, fuori dallo schermo di uno smartphone attraverso suggestivi percorsi in sella a una bicicletta. Proprio il velocipede è stato oggetto del logo di questa grande manifestazione. Un ampio programma che tra arte e movimento riconduce a un passato intriso di storia. Il pubblico attraverso numerosi percorsi organizzati in sinergia con associazioni di categoria e istituzioni pubbliche potrà avere accesso a centinaia di residenze pubbliche e private in cui in diverse occasioni saranno i singoli proprietari a dare testimonianza diretta della storia della propria storia di famiglia e della villa trasmettendo un’emozione unica che ha segnato la nostra storia tutta italiana.La partecipazione agli eventi è proposta a tutto il pubblico.
I soci di Italia Liberty usufruiscono di condizioni particolari.
Maggiori informazioni sul sito www.italialiberty.it


GIOVEDÌ DELLA BARESITÀ II – Grammatica, sintassi, vocabolario, letteratura, folklore e storia della lingua barese

In il

GIOVEDI DELLA BARESITA II

GIOVEDÌ DELLA BARESITÀ – IIª EDIZIONE
Grammatica, Sintassi, Vocabolario, Letteratura, Folklore, Storia, Recital di Versi, appuntamenti a tema scelti dal pubblico, tutto in lingua barese.

GIOVEDÌ DELLA BARESITÀ II… “Menitavìnne iè n-dune”…
Per il secondo anno consecutivo «L’ECCEZIONE» ospita l’«Accademia della Lingua Barese “Alfredo Giovine”», un appuntamento di cultura popolare, a cura di Felice Giovine e Gigi De Santis. – Appuntamenti a tema scelti dal pubblico, tutto con la partecipazione fissa della lingua Barese.
Vi aspettiamo per scoprire e riscoprire la Baresità autentica.
“Ce menite, non v’avite acchià pendite”.

In collaborazione con
ACCADEMIA DELLA LINGUA BARESE “Alfredo Giovine”
(a cura di Gigi De Santis, Felice Giovine)

Questi gli appuntamenti:
18 Ottobre 2018 ore 18,30
15 Novembre 2018 ore 18,30
6 Dicembre 2018 ore 18,30
10 Gennaio 2019 ore 18,30
21 Febbraio 2019 ore 18,30
14 Marzo 2019 ore 18,30
11 Aprile 2019 ore 18,30

INGRESSO LIBERO ore 18:30

L’ECCEZIONE – Cultura e Spettacolo di Puglia Teatro via Indipendenza, 75 – Bari
Tel. e Fax 0805793041 – Cel. 3386206549

Direttore artistico: Rino Bizzarro
e-mail: pugliateatro@gmail.com ; www.pugliateatro.it


A Bari, serata duello tra la Focaccia Barese e la Focaccia Altamurana

In il

focaccia barese focaccia altamurana

Due focacce al Processo d’Appello

Una contesa semiseria tra la focaccia barese e quella altamurana con giudici, avvocati, politici e artisti presso il Circolo Tennis Bari

Venerdì 13 aprile 2018, alle ore 20.30, nella prestigiosa sede del Circolo Tennis Bari, si svolgerà un singolare processo in cui si confronteranno la Focaccia Barese e la Focaccia Altamurana, eccellenze gastronomiche della Terra di Bari: il processo d’Appello alle focacce. Il giornalista e gastronomo Sandro Romano, console per il Sud Italia della prestigiosa Accademia Italiana Gastronomia Storica assieme al network Mordi La Puglia ha organizzato la contesa “semiseria” convocando i rappresentanti delle due squadre di panettieri baresi e altamurani, capeggiati rispettivamente dal maestro panettiere Giovanni Di Serio, Presidente del Consorzio della Focaccia barese, e dal maestro panettiere Vincenzo Dambrosio. Avvocati di razza peroreranno la causa della bontà dell’una e dell’altra prelibatezza. Un confronto senza esclusione di colpi tra tradizione gastronomica barese e altamurana.

I ruoli della corte: giudici, pubblico ministero, così come quelli degli avvocati e dei testimoni, saranno affidati a rappresentanti della politica e a volti noti della cultura, della gastronomia e dello spettacolo pugliese. A moderare la disputa, come fine dicitore, il giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, Vito Prigigallo, al quale sono state affidate le funzioni di cancelliere-conduttore di questo procedimento gastronomico-giudiziario.

Direttore artistico Sandro Romano che, in collaborazione con il network Mordi La Puglia, ha inteso richiamare l’attenzione su due prodotti di grande valore della tradizione gastronomica pugliese, con l’esclusivo scopo di divulgarne le peculiarità.

Tra i testimoni a favore dell’una o dell’altra focaccia ci saranno il musicomico Antonello Vannucci, gli scrittori Gabriella Genisi, Marcello Introna e Raffaello Mastrolonardo, il demologo Alfredo Giovine, e tanti altri che, man mano, stanno aderendo all’iniziativa proprio in queste ore.

Il prestigioso circolo barese, presieduto dall’avv. Onofrio Sisto, fungerà per l’occasione da sede giudiziaria per il Processo d’Appello.

Alla fine, una volta pronunciato in aula il verdetto, le focacce baresi e altamurane saranno offerte in un buffet organizzato dai panettieri presenti in collaborazione col ristorante del Circolo Tennis.

La partecipazione è aperta al pubblico previo invito, che potrà anche essere richiesto, nei limiti dei posti disponibili, presso la segreteria del Circolo Tennis.


I GIOVEDÌ DELLA BARESITÀ realizzati in collaborazione con l’Accademia della lingua barese “Alfredo Giovine”

In il

Presso L’Eccezione – Cultura e Spettacolo di Puglia Teatro, a Bari, in Via Indipendenza 75, per la 43ª stagione artistica di Puglia Teatro, patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, dalla Regione Puglia, dall’Università e dal Comune di Bari, dalla SIAD –Società Italiana Autori Drammatici di Roma, primo appuntamento dei “Giovedì della baresità”, novità introdotta da quest’anno nella programmazione de L’Eccezione, che va ad aggiungersi ai tradizionali incontri-spettacolo del sabato sera.

Nei “Giovedì della baresità”, realizzati in collaborazione con l’Accademia della lingua barese “Alfredo Giovine” e curati da Gigi De Santis e Felice Giovine, sarà possibile, per gli appassionati di cultura locale, affrontare le tematiche più diverse sull’argomento:

la grammatica, la sintassi, il vocabolario, la letteratura, il folklore, la storia; ci saranno recital di versi di autori del passato e viventi; insomma sarà possibile trattare tutto quello che sull’argomento “baresità” piace, interessa e interesserà ai partecipanti agli incontri.

In più, saranno affrontati argomenti che gli stessi partecipanti richiederanno. Volta per volta, saranno annotate le richieste, che saranno poi illustrate nelle successive serate e nei successivi incontri.

Si darà spazio pienamente alla nostra lingua, a vocaboli, locuzioni e modi di dire per spiegarne i significati; saranno evidenziati errori, luoghi comuni, leggende metropolitane e “bufale” di storici e di presunti tali.

Per chi vorrà saperne di più sulla nostra città e la sua cultura, questa è davvero un’occasione da non perdere.

Questi gli appuntamenti del GIOVEDÌ:

26 OTTOBRE 2017 – 9 NOVEMBRE 2017
23 NOVEMBRE 2017 – 7 DICEMBRE 2017
11 GENNAIO 2018 – 25 GENNAIO 2018
8 FEBBRAIO 2018 – 22 FEBBRAIO 2018
8 MARZO 2018 – 22 MARZO 2018

INGRESSO LIBERO ore 18:30

L’ECCEZIONE – Cultura e Spettacolo di Puglia Teatro -Via Indipendenza, 75 – 70123 Bari

Tel. Fax 080 5793041; Cel. 338 6206549

Direttore artistico: Rino Bizzarro
e-mail: pugliateatro@gmail.com ; www.pugliateatro.it


SANDA NECÒLE VA PE MÀRE (Testo di Alfredo Giovine)

In Storie,Umorismo il

 

È forse il più popolare canto barese in onore di San Nicola. Il testo proposto fa parte dei lavori curati da Alfredo Giovine. Il testo è nel volume: Canti popolari reli­giosi baresi, Bari 1963, p. 15. La traduzione italiana è dello stesso Giovine.

SANDA NECÒLE VA PE MÀRE
Sanda Necòle va pe màre,
va vestùte a marenàre,
e ca vole la mendagnòle,
Sanda Necòle tutte d’ore.

Allègre pellegrine,
Sanda Necòle av’a partì.
Allègre marenàre,
Sanda Necòle va pe màre.

Sanda Necòle iè d’argìinde:
va pe màre a ammène u vìinde;
va pe tèrre chìine de sòle,
Sanda Necòle iè tutte d’ore.

Allègre pellegrine,…

E stasère u-am’annùsce,
(chi) li torce a (chi) li lusce,
e miràdele quànd’è bèlle,
e ca iè Sanda Necòle.

Allègre pellegrine,…

Sanda Necòle va pe m mare,
va vestùte a marenàre:
nu ca sime vergenèdde,
lu velìme acchembaggnà.

Allègre, pellegrìne,
Sanda Necòle av’a partì,
allègre, marenàre,
Sanda Necòle va pe mmare.

Sanda Necòle va pe m mare,
la Madonna iìnd’a la nache,
Gesù Criste a lu temòne,
tutte l’angiue a marenare.

Allègre, pellegrìne,…

Sanda Necòle iè d’argiìnde,
va pe mmare e ammen’u vìinde,
e u-ammène a le mendaggnòle:
Sanda Necòle iè ttutte d’ore.

Allègre, pellegrìne,…

A li 20 d’Abbrìle
Sanda Necòle partì da Mire:
Allègre, marenàre,
Sanda Necòle vène pe mmare.

Allègre, pellegrine,…

E stasèra u-am’annusce
che le torce e che le lusce.
E meràdue quand’è bbèdde,
e ca iè Sanda Necòle!

TRADUZIONE ITALIANA
San Nicola va per mare- va vestito da marinaio, – gradisce i pellegrini di montagna (gli umili),­ san Nicola tutto d’oro. -Allegri pellegrini, – san Nicola partirà. -Allegri marinai, -san Nicola va per mare. -San Nicola è d’argento: -·è sul mare e ci dà il vento; – è sulla terra, pieno di sole, – san Nicola è tutto d’oro.-Allegri pellegrini, ecc. -e sta­ sera lo porteremo in processione – con torce e luci,- e miratelo quanto è bello,- è san Nicola.­ Allegri pellegrini, ecc.
San Nicola va per mare,- è vestito da marinaio:­ noi che siamo verginelle, -lo vogliamo accompa­ gnare. -Allegri pellegrini, ecc. -san Nicola va per mare, – la Madonna nella culla, – Gesù Cristo al timone, – tutti gli angeli sono ma inai.
pellegrini, ecc. -san Nicola è d’argento,- Va per mare e porta il vento- e lo porta alla montanara:
– San Nicola è tutto d’oro. -Allegri pellegrini, ecc.
– Il 20 Aprile- san Nicola partì da Myra: -alle- gri, marinai, – san Nicola ora viene attraverso il mare. – Allegri pellegrini, ecc. – E questa sera lo porteremo in processione – con le torce e con le luminarie. – E miratelo quanto è bello, – è san Nicola.