Sgagliozze

Resa:

1 vassoio

Pronta in:

40 minuti

Ingredienti:

500 gr. farina per polenta
1 lt. acqua
sale fino q.b.
olio per frittura

Le sgagliozze sono fette quadrangolari di polenta gialla, le potete trovare negli angiporti di Barivecchia. Anziane donne ve le offrono da finestre e portoni. Sono roventi e cosparse di sale. Provocano immediate ustioni al palato ma addentarle per la prima volta è un rito d’iniziazione. Si tratta di una ricetta barese che si può gustare nelle stradine e nelle piazze del borgo antico, fritte dalle signore barivecchiane. Le sgagliozze possono essere servite come antipasto o come stuzzichino.

Istruzioni:

  1. In una pentola versate l’acqua, aggiungete il sale e fate bollire.
  2. Quando l’acqua bolle, versate lentamente la farina di granturco mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.
  3. Lasciate cuocere fino ad ottenere una polenta densa.
  4. Versate la polenta su una spianatoia e distendetela fino allo spessore preferito, variando da mezzo ad 1 centimetro.
  5. Lasciate raffreddare completamente fino a quando la polenta non sarà diventata gommosa e compatta, a quel punto tagliate tanti quadrati di circa 7 x 7 cm.
  6. Friggete i quadrati in una padella con abbondante olio bollente.
  7. Quando saranno fritti e croccanti, poggiateli su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio e salateli.
  8. Le sgagliozze vanno gustate molto calde, ancora fumanti, ma sono ottime anche fredde.

Condividi