Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

PULP FEST 2019, torna a Molfetta il Festival d’arte, illustrazione e fumetto

pulp fest 2019 molfetta

29 dicembre 2019

Agenda:

dalle ore 18:00

Un anno fa davamo vita alla prima sperimentale edizione del Festival d’arte, illustrazione e fumetto della città di Molfetta, targato T.es.l.a.
Il Pulp Fest nasceva ispirandosi al pulp style delle magazine statunitensi degli anni venti, ma soprattutto a coLui che più che più di ogni altro è stato per noi mantra e fonte di ispirazione: u pùlp!

Quest’anno il nostro polpo non è molto contento, perché gli atti efferati degli esseri umani stanno distruggendo il nostro pianeta a partire proprio dalla sua casa: il mare.
Quindi per questa seconda edizione il Pulp Fest diventa anche il nostro appello di sensibilizzazione alla tutela della sua casa, che altro non è la casa di tutti noi .
Da qui nasce l’esplicativa e meravigliosa illustrazione che Pablo Cammello ha realizzato per noi, per questa edizione.

Domenica, 29 DICEMBRE 2019, le porte de La Cittadella degli Artisti alle ore 18.00 in punto si apriranno sulla mostra d’arte che vedrà al suo interno oltre 20 artisti della nostra terra, tra disegnatori, illustratori, grafici e fumettisti,con 3 ospiti d’eccezione che vi andiamo ad orgogliosamente presentare di seguito.
Durante la serata ci saranno esposizioni, market, proiezioni di corti animati, talk con i nostri ospiti d’eccezione, live drawing e come sempre l’immancabile live music.

Un doveroso e sentito ringraziamento a colei che ha magistralmente curato la direzione artistica di questo festival: Serena Brattoli, a.k.a. gommapane.

Tutti i dettagli ve li serviremo dall’antipasto al dolce nelle prossime settimane!

#GUESTROOM

– Pablo Cammello nasce, vive a stento e sicuramente morirà, anche se non si sa mai. A Milano frequenta la Scuola di Fumetto e diventa membro fondatore dell’Infame Studio, con cui nel 2011 presenta l’autoproduzione “Metastasi”. Dopo un periodo intenso di collaborazioni nel 2015 realizza la lisergica serie web “Tumorama”, inizialmente anche autoprodotta in forma cartacea. In quello stesso anno, oltre a essere candidato per i Premi Boscarato e Micheluzzi come miglior fumetto web, vince il Gran Guinigi come miglior autoproduzione insieme al collettivo Lucha Libre. Due anni dopo la prima serie di Tumorama viene raccolta da Shockdom in un volume. Nel 2018 presenta un libro/spinoff della serie, intitolato “Rubens”, realizzato con la partecipazione di Akab e Spugna per Progetto Stigma/Eris Edizioni. Nel 2019 lavora con Coconino Press per un volume della collana “Fumetti nei Musei”. Ha collaborato con Alias Comics, Il Male, XLRepubblica, Passenger Press, TINALS, Slowcomix.

– Spugna, classe 1989, illustratore e fumettista.
Fondatore e Art Director della rivista autoprodotta “Lucha Libre”, membro del trio InFame studio, collabora con svariate realtà dell’autoproduzione italiana. Nel novembre 2014 esce il suo volume d’esordio come autore completo, “Una brutta storia” per l’editore Grrrz Comic Art Books, con cui vince il Premio Boscarato del Treviso Comic Book Festival come autore rivelazione 2015. Nel novembre 2015 autoproduce il volume illustrato “The book of heads”. Nel 2017 esce il suo secondo graphic novel “The Rust Kingdom”, per Hollow Press, premio Nuove Strade al Comicon 2018 e entrato nella selezione Gran Guinigi di Lucca Comics and Games 2018. Nello stesso anno è uscito “Gnomicide” sempre per Hollow Press e collabora al volume “Rubens” assieme a Cammello e Akab per l’eticheta Progetto Stigma. A Maggio 2019 esce sempre per Hollow Press “The Wizard Hat”.

– Fabio Magnasciutti, Roma 11 maggio 1966 illustratore e vignettista ha al suo attivo numerosi libri con gli editori Giunti, Curci, Lapis, Barta e altri. Tra le sue collaborazioni figurano la Repubblica, l’Unità, il Fatto quotidiano, gli Altri, Linus e Left, per cui attualmente ha realizzato copertine e vignette. Ha curato sigle e animazioni dei programmi “Che tempo che fa” edizioni 2007 e successive e di “Pane quotidiano” (RAI 3). Ha realizzato illustrazioni per il programma AnnoZero edizione 2010-2011 e Servizio pubblico, oltre ad aver conseguito diversi riconoscimenti, tra cui il premio come miglior vignettista 2015 presso il museo della satira di Forte dei Marmi. Attualmente insegna illustrazione editoriale presso lo IED di Roma, e nel 2005 ha fondato la scuola di illustrazione Officina. B5 Tra pubblicazioni più recenti: “Mamma quante storie”, scritto da Andrea Satta e illustrato con Sergio Staino, per Treccani, “Nomi, cosi, animali” e “Noi”, per Barta edizioni. Di prossima uscita “Il richiamo della coperta”, “Dire, dare, baciare” e “Due”, realizzato a quattro mani con Luca Ralli (Barta). Nel 1993 ha fondato la band Her Pillow, voce e armonica.

#LIVEMUSIC

K-ANT Combolution, Artisticamente parlando “K-Ant” nasce nel 2003, mentre il progetto K-ANT Combolution è del
2011. La band di Bisceglie/Molfetta oggi si presenta live con una formazione di 4 o 5 elementi. Il genere fonde rap, soul, funk, rock, reggae e sfumature elettroniche. Dal 2011 è protagonista di
numerosi live grazie anche alla vittoria del contest “A.R.T. Medimex – ARCI Re.A.L. Tour 2012”, e delle aperture dei concerti di artisti come Caparezza, Ministri, Rezophonic, Subsonica e Tre Allegri Ragazzi Morti. Nel 2012 autoproducono il disco “Il Problema” e 2 successivi videoclip. Nel 2014 vengono inseriti 2 brani nella compilation “Hit Mania Special Edition”. Nel 2015 esce il disco “La Concezione Del Tempo” con le collaborazioni di Caparezza, Molla e Think About It, il contributo di Puglia Sounds Record, sotto etichetta La Grande Onda. Sempre nel 2015 si esibiscono sul palco del Concerto del Primo Maggio a Taranto, e sono tra gli opening act del concerto di Manu Chao a Molfetta. Nel 2016 esce il videoclip “La rivoluzione del Ctrl Alt Canc”, 2 brani del nuovo album vengono inseriti nella compilation “Hit Mania Champions 2016”, e partecipano al Cellamare Music Festival. Attualmente la
band è impegnata nella produzione del nuovo disco.

CONTACT –> www.k-ant.it – booking@k-ant.it – #kantcombolution – facebook.com/kantcombolution
– youtube.com/kantcombolution – instagram.com/kantcombolution

#DJSET

Dj Puppet, Rino De Sario aka Hekhizo “Dj Puppet”, triggianese, classe ’91, si avvicina al mondo dell’hip hop nel 2006 come breaker mentre frequenta le superiori. Nel 2007/2008 lascia la Breakdance per cominciare a fare rap entrando a far parte della crew barese Stile dei Portici. Nel 2010, assieme a Fluid, Hekhizo comincia a scrivere e a registrare i primi pezzi; in seguito danno vita al duo “Delta City”, che produce il primo album “Spegnila”.
Nel 2014 la Delta City di scioglie; Hekhizo decide di proseguire da solo, cominciando a prodursi qualche beat autonomamente e a passare qualche disco nei locali di Bari e provincia.
Accompagnato dai suoi fedelissimi Technics, si avvicina alla scena del deejaying facendosi chiamare DJ Puppet e selezionando capolavori della musica Hip Hop, Soul, Funk e non solo. Amplia le sue conoscenze nel settore condividendo la sua passione per l’arte dello scratching con DJ Tuppi, DJ Manzo, DJ Walimai, DJ Danko, DJ Ninety’Groova e molti altri, grazie ai quali apprende nuove tecniche e perfeziona le sue skills.
Durante il suo percorso musicale, dj Puppet ha avuto modo di collaborare con diversi artisti tra cui: Livio Cori, Dalai, 7Peccati, Poeti del quartiere, Lady B, Lady Cat, Nico Dock, Il Fluido, Tecà, Bob Marcialledda, Cama, Peste Mc, Drugo (Banana Spliff) e Nikaleo.
Ha inoltre condiviso i palchi con Das Efx, Dj Lugi, Kaos e Dj Craim, Paura, Don Diego e Ice-One, Murubutu, Dj T Rob, Banana Spliff, Ntò, Moddi & Dj MadKid, Nikaleo, Don Ciccio & Mama Marjas ed altri ancora.

Ingresso con contributo di 6 euro.

Informazioni utili

Dettagli

Data:
29 dicembre 2019
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , ,

Luogo

Cittadella degli Artisti di Molfetta
Via Bisceglie, 775
Molfetta, Ba 70056 Italia
+ Google Maps
loading...

Condividi