Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Piccolo Teatro delle Donne

Piccolo Teatro delle Donne

5 novembre 2019

Agenda:

Ogni martedì mattina dalle 9:15 alle 12:15

“L’unica vita eccitante è quella immaginaria. Appena metto in moto le rotelle nella mia testa non ho più molto bisogno di soldi o di vestiti, e neppure di una credenza, un letto a Rodmell o un divano” Virginia Woolf

Piccolo teatro delle donne è un progetto di ricerca teatrale che indaga la scena attraverso lo sguardo delle donne.
Un percorso di ricerca e messa in scena di opere originali, frutto del lavoro fatto assieme.

QUANDO? Ogni martedì mattina dalle 9:15 alle 12:15
PROVA APERTA? Si! martedì 5 novembre
CHI PUO’ PARTECIPARE? donne dai 20 anni poi.
DOVE? Nuovo Teatro Abeliano, Bari.
COSA FAREMO? Training (Riscaldamento fisico| Lavoro sulla voce come strumento| Dizione Articolazione| Studio e ricerca dei testi| Sensoriali|Improvvisazioni| Costruzione dei personaggi|
Esito finale aperto al pubblico
COSA PORTARE? una poesia amata, una canzone che non riesci a togliere dalla mente, abiti comodi.

CHI CONDUCE? ILARIA CANGIALOSI
Attrice, autrice regista. Inizia la sua formazione giovanissima nel ’96 con Vito Signorile presso il Teatro Abeliano di Bari.
Nel 2005 si diploma in qualità di attrice all’ERT (Emilia Romagna Teatro Fondazione, Modena) Studia tra gli altri con Stefano Vercelli, Emma Dante, Nicolaj Karpov, Marcello Magni, Alan Woodhouse (Guidhal school), Massimiliano Farau. 2017 consegue lo Short Master “Teoria e didattica delle differenze, Femminismi e Saperi di genere” presso l’Università degli Studi di Bari.
Dal 2008 lavora in compagnia in qualità di attrice per dieci anni con il Teatro Kismet Opera, precedentemente con Emilia Romagna Teatro Fondazione, Stabile d’Innovazione del Veneto, La Piccionaia, Teatro Abeliano. Viene diretta tra gli altri da Vito Signorile,Teresa Ludovico, Flavio Albanese, Cesare Lievi, Rossana Farinati, Mimmo Mongelli, Catherine Hardwicke, Giuseppe Sansonna, Andrea Porporati, Giacomo Campiotti e Sergio Rubini.
Nel 2014 fonda la compagnia Animalenta, scrive e dirige gli spettacoli prodotti, tra cui scAlzati (violenza di genere) Farfalle (Sorelle Mirabal) Ondina La Sirena Bambina (Semi finalista Premio Scenario) . Dal 2010 conduce laboratori al femminile, di scrittura e messa in scena, laboratori teatrali per ragazzi in diversi istituti scolastici. Nel 2018 è direttrice artistica della rassegna teatrale “Resilienza” presso lo spazio Coopera a Putignano.

PERCHE’ UN TEATRO DELLE DONNE?
Per secoli le donne sono state bandite dalla scena, nel teatro greco le donne, non solo non potevano recitare, ma non è nemmeno certo che avessero il permesso di assistere alle rappresentazioni, i ruoli femminili, seppur importanti, venivano interpretati esclusivamente dagli uomini. Pù tardi nell’impero romano, furono considerate ”donne dai facili costumi”, bisognerà attendere fino alla commedia dell’arte per sfatare quest’idea della donna sulla scena, mentre in Italia e Francia le donne iniziavano a calcare i palchi, in Inghilterra la prima attrice fu Margaret Hughes, nel 1660 interpretò Desdemona. La prima regista donna invece fu Edith Craig, ancora oggi ai molti sconosciuta. La storia ci attraversa ed è parte di noi, crediamo che l’idea che si ha oggi della donna, la disparità di genere, la violenza, la sopraffazione, crediamo arrivi da molto lontano, da una cultura di cui siamo vittime tutti, anche le donne stesse, con questa consapevolezza ci approntiamo a portare avanti questo progetto di laboratorio teatrale al femminile che affonda le sue radici su anni di ricerca su temi che riguardano le donne attraverso il teatro, non per escludere il maschile ma per una maggior consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità, per riprendersi uno spazio, per tanto tempo inaccessibile, consapevolmente, custodirlo, prendendo coscienza che la storia ci attraversa e ci porta fino all’oggi.

QUANDO NASCE?
Le sue radici si fondano già nel 2014 a Conversano quando, durante la produzione di alcuni spettacoli teatrali, emerge la necessità di incontrare le donne attraverso un percorso esperienziale di teatro sull’universo femminile, sullo studio della condizione della donna nella storia e nella contemporaneità. Nasce così questo percorso di formazione, la metodologia è strutturata attraverso un lavoro di ricerca, studio su una tematica precisa, scrittura fino alla sua messa in scena, presentando al pubblico uno spettacolo originale, frutto del percorso fatto: Le Badesse Mitrate, Donne mitiche, Tranche de vie, Madri della Repubblica sono solo alcuni dei lavori che hanno incontrato il pubblico. Qualche anno più tardi in collaborazione con l’Associazione culturale Ombre nasce a Gioia del Colle il laboratorio esperienziale permanente“Una stanza tutta per me” presso il Teatro Rossini di Gioia del Colle che ha portato a compimento: Legami, A partire da Virginia Woolf, MadreNoNmadre

INFO e PRENOTAZIONI: animalentateatro@gmail.com
Tel. 3479372439

Informazioni utili

Dettagli

Data:
5 novembre 2019
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
,

Luogo

Teatro Abeliano
Via Padre Massimiliano Kolbe, 3
Bari, Ba 70126 Italia
+ Google Maps
loading...

Condividi