Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Marc Chagall “Sogno d’amore”, 100 opere in mostra al Castello d’Aragona di Conversano

marc-chagall-sogno-d-amore-conversano

20 aprile - 27 ottobre

LA PRIMA GRANDE MOSTRA DI MARC CHAGALL IN PUGLIA, A CONVERSANO (BARI)

Dopo il clamoroso successo della mostra dedicata ad Antonio Ligabue, nel 2023, quest’anno il Comune di Conversano e Arthemisia rilanciano con una mostra dalla portata internazionale: un’intera monografia dedicata ad uno dei più importanti artisti del ‘900, Marc Chagall, con più di 100 opere.

Profilo biografico dell’artista Marc Chagall (1887-1985)
Marc Chagall, pittore russo naturalizzato francese, nasce il 7 luglio del 1887 a Vitebsk, oggi in Bielorussia. Cresce in una modesta famiglia di religione ebraica, dove riceve una formazione tradizionale. Il suo destino è diventare mercante, come il padre, ma la sua passione per la materia pittorica lo porta altrove. Dopo aver frequentato scuole d’arte locali, nel 1907 si trasferisce a San Pietroburgo, dove tra mille difficoltà, riesce a completare gli studi. Nel 1908 una mostra di opere d’arte russe e francesi in cui sono esposti dipinti di Van Gogh, Cézanne, Matisse, Braque, Derain, lo colpisce profondamente: è deciso a trasferirsi a Parigi. Lì finalmente si avvia una stagione florida, alimentata anche dall’amicizia con personaggi di spicco come Apollinaire, Jacob, Cendrars. Nascono i primi capolavori influenzati dal cubismo, mitigato però sempre dall’interesse per il lato invisibile della forma e dello spirito. Comincia ad affermare il suo stile distintivo, tanto che tra il 1911 e il 1913 espone al Salon des Indépendants e al Salon d’Automne, poi nel 1914 finalmente la prima personale a Berlino alla Galerie Der Sturm, grazie all’interessamento di Apollinaire che lo presenta al mercante e letterato Herwarth Walden. Nel 1915 sposa Bella Rosenfeld, figlia di un facoltoso gioielliere ebreo di Vitebsk, che insieme alla piccola Ida, la loro primogenita, diventa il soggetto di molte opere. Durante gli anni della guerra espone a Mosca e a San Pietroburgo, illustra libri e giornali. Con la Rivoluzione d’ottobre diviene commissario per le Belle Arti nella regione di Vitebsk, contribuendo all’istituzione di un’importante scuola d’arte. Nel 1923 chiamato da Cendrar, lascia l’Unione Sovietica per tornare a Parigi, dove conosce Vollard e consolida la sua reputazione. Tra il 1925 e la fine degli anni Trenta si dedica soprattutto ai lavori su carta: incisioni acquerelli e tempere, culminanti poi nel ciclo di illustrazioni per La Bibbia. Tra le due guerre viaggia moltissimo tra Palestina, Europa e visita l’Italia. Nel 1941 durante l’occupazione nazista di Parigi fugge in modo rocambolesco insieme alla sua famiglia, abbandona il Vecchio Continente per gli Stati Uniti, dove riscuote importanti consensi, lavorando per scenografie e costumi per balletti. Nel 1946, mentre il MoMA di New York gli dedica una grande mostra, torna brevemente in Francia, scegliendola definitivamente dal 1947. Si stabilisce a Vence, frequenta Matisse e Picasso, insieme al famoso mercante Aimé Maeght, in questa fase si dedica allo studio della ceramica e dal 1951 inizia a occuparsi anche di scultura. In seguito alle seconde nozze con Vava Brodskij, si apre per Chagall una nuova feconda stagione di esibizioni in Europa, Stati Uniti e Unione Sovietica, con l’aggiunta di numerose commissioni pubbliche. Nel 1973 si inaugura a Nizza il Musée National Message Biblique Marc Chagall e nel 1977 riceve la Legion d’onore. Chagall, ormai novantasettenne, muore nel 1985 a Saint-Paul-de-Vence.

Il Polo Museale – Castello Conti Acquaviva D’Aragona di Conversano ospiterà dal 20 aprile al 27 ottobre 2024 la mostra Chagall. Sogno d’amore, a cura di Dolores Duràn Ucàr, prodotta e organizzata da Arthemisia, promossa e sostenuta dal Comune di Conversano Città d’Arte e Museco – Musei in Conversano. La voce italiana della mostra è affidata alla storica dell’arte Francesca Villanti.

Per raccontare tutta la vita e l’opera di Marc Chagall, saranno esposte oltre cento opere tra dipinti, disegni, acquerelli e incisioni dell’artista; un nucleo di opere rare , certificate e autorizzate dalla Fondation Chagall, provenienti da collezioni private.

La mostra, che vuole essere di forte impatto emotivo, intende raccontare il mondo di Chagall, intriso di stupore e meraviglia. Nelle opere coesistono ricordi d’infanzia, fiabe, poesia, religione ed esodo, un universo di sogni dai colori vivaci, di sfumature intense che danno vita a paesaggi popolati da personaggi, reali o immaginari, che si affollano nella fantasia dell’artista: un immaginario onirico in cui è difficile definire il confine tra realtà e sogno. L’Amore è il fil rouge che unisce tutta la produzione di Chagall: amore per la religione, per la patria, per la moglie, per il mondo delle favole, per l’arte.

L’esposizione sarà inoltre arricchita da tanti supporti multimediali quali video, approfondimenti didattici, strumenti immersivi.

Orari:
Da martedì a venerdì dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:00
sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 20:30
Chiuso il lunedì.

Biglietti:
Intero 15 euro
ridotto 13 euro

Castello Conti Acquaviva d’Aragona
Corso Domenico Morea – Conversano (BARI)
Tel – +39 0804958525
Mail – museco.info@gmail.com

Informazioni utili

Dettagli

Inizio:
20 aprile
Fine:
27 ottobre
Categorie Evento:
, ,
Tag Evento:
, , ,

Luogo

Castello Aragonese di Conversano
Corso Morea - Piazza della Conciliazione
Conversano, Ba 70014 Italia
+ Google Maps

Condividi