Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Chara Civello in concerto – “Chansons”

chiara civello chansons

6 aprile

Agenda:

ore 21:00

Chara Civello
“Chansons”
mercoledì 6 aprile
Teatro Radar
Monopoli – BARI

La cantante italiana Chiara Civello e il produttore francese Marc Collin sono tornati insieme una seconda volta. Dopo Eclipse, presentano « Chansons: Chiara Civello Sings International French Standards». Una tracklist di 12 brani classici dal 1945 al 1975 di autori francesi. Da Michel Legrand a Charles Aznavour, Charles Trénet, Édith Piaf, Jacques Brel o Gilbert Bécaud e Francis Lai. Nomi conosciuti dagli amanti della musica francese, ma non necessariamente dal pubblico internazionale. E questa è la grande sorpresa di questo album. Queste canzoni hanno varcato i confini per oltre 70 anni senza alcun riferimento alla loro eredità francese. Con questa collezione passano dall’ombra alla luce. Chi potrebbe immaginare che Feelings, The Good Life o My Way siano stati tutti scritti da autori francesi? E che Frank Sinatra, Julio Inglesias, Elvis Presley, Madonna, Lady Gaga, Luciano Pavarotti, Céline Dion, Dalida o Caetano Veloso abbiamo inciso questi capolavori, facendoli diventare a livello internazionale la colonna sonora della nostra vita. In che modo una”Jazz Head” e un “punk” si sono incrociati? Si chiama ammirazione reciproca. Lui l’ha scoperta grazie ad amici in comune. Civello conosceva il lavoro di Collin con la Nouvelle Vague. Queste cover crosssover hanno attirato Chiara. Lei è sempre stata un’accanita fan dell’abbattimento dei muri tra i generi musicali. Ciò si nota nelle sue numerose collaborazioni con artisti del calibro di Burt Bacharach, Gilberto Gil, Chico Buarque e James Taylor. Civello e Collin condividono il concetto di suono universale. Lei ammira la sua visione “tropicalistica”; ovvero “multiculturale”. Ed entrambi sono fan delle colonne sonore dei film italiani degli anni ‘60 e ‘70, Ennio Morricone o Piero Piccione. E poi c’è il loro amore illimitato per Julie London. Per Chiara cantare non è una questione di voce. “Cantare è essere” dice. E con Marc condivide l’idea che una canzone sia anche “una visione sfaccettata. Luce, buio. Chiaroscuro. C’è sempre spazio per la sperimentazione. Marc non si preoccupa degli algoritmi che vendono. Mi piace l’atmosfera che crea. Non è stressato e non ha un forte ego. Abbiamo un obiettivo e vogliamo raggiungerlo. I nostri scambi sono come una partita a pingpong. È come la febbre”. Prima di aggiungere: “Se Marc mi chiedesse di registrare su una nave mercantile alata in sella a un cavallo e suonare l’ukulele, ci proverei”. Collin, fondatore e direttore dell’etichetta Kwaidan (Nouvelle Vague, Jay Jay Johanson e Yasmine Hamdan) adora la voce di Chiara. Ma quando ha ascoltato i suoi album, è stato franco e le ha detto che non avrebbe potuto fare lo stesso tipo di produzione. Cresciuto nel punk, ha sempre creduto nel credo “fai da te”. Per lui gli errori sono un plus che creano il giusto clima. Ma ha riconosciuto che lavorare con lei sarebbe stata un’opportunità per produrre un album Jazz. Dice: “Ho l’impressione di essere un produttore americano con Julie London o Dusty Springfield!”

Biglietti disponibili sul sito www.amicimusicamonopoli.com

Informazioni utili

Luogo

Teatro Auditorium Radar
Via Magenta 71-73
Monopoli, Ba 70043 Italia
+ Google Maps
loading...

Condividi