Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

BIFEST 2024, Bari International Film Festival: il programma della 15ª edizione

bifest 2024 bari

16 marzo - 23 marzo

Agenda:

vedi programma

BIF&ST 2024
Bari International Film&Tv Festival 15ª edizione
dal 16 al 23 Marzo

IL PROGRAMMA DEL BIF&ST 16-23 marzo 2024 – Bari
TUTTI I FILM DEL BIF&ST 2024


Da sabato 16 a sabato 23 marzo 2024 si svolgerà la 15ª edizione del Bif&st-Bari International Film&tv Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – promosso e finanziato dalla Regione Puglia attraverso Puglia Promozione, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission e diretto dal suo ideatore Felice Laudadio. Il Bif&st si avvale anche del sostegno della Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, del Comune di Bari e di alcuni sponsor privati che saranno noti più avanti.

Il programma prevede oltre 130 eventi negli 8 giorni fra proiezioni, lezioni di cinema, incontri, conferenze, tributo a Marco Bellocchio, con la partecipazione di 18 film stranieri provenienti da una quindicina di Paesi di tutto il mondo e di altre decine di film di produzione italiana che saranno presentati nei Teatri Petruzzelli, Piccinni e Kursaal mentre il Teatro Margherita ospiterà laboratori, conferenze stampa, incontri su cinema e libri.

TEATRO PETRUZZELLI

Sono in programma 8 film nella sezione non competitiva “Anteprime internazionali” tutti (tranne uno) in anteprima italiana assoluta come i 12 film selezionati per la sezione competitiva “Panorama internazionale”.

Anteprime internazionali

La direzione artistica del Bif&st è stata investita da una imprevista valanga di film internazionali che si sono candidati entro la data limite del 15 gennaio. La commissione di selezione non ha ancora finito di vederli tutti per scegliere fra loro gli ultimi due film da inserire in questa sezione. Saranno annunciati più avanti al termine dei lavori.

Due formidabili attrici, Natalie Portman e Julianne Moore, sono le protagoniste di May December di Todd Haynes (distribuito da Lucky Red) basato sulla sceneggiatura di Samy Burch candidata all’Oscar: è una delle ragioni – insieme alle eccelse interpretazioni di Portman e Moore e al talento del regista – per le quali lo abbiamo prescelto per la serata inaugurale del 16 marzo. La regista danese Lone Scherfig è l’autrice di La contadora de peliculas, film franco-spagnolo-cileno, con protagonista Bérénice Bejo accanto a Daniel Brühl (18 marzo). In concorso al prossimo festival di Berlino, il 19 marzo avrà la sua prima italiana Another End di Piero Messina con Gael García Bernal e, anche questo, con Bérénice Bejo (Indigo Film/01 Distribution). Une affaire d’honneur con Roschdy Zem e Doria Tillier è il film più recente diretto da Vincent Perez e da lui interpretato, in programma nella serata del 20. Vincent Perez – cui sarà conferito il Federico Fellini Award for Cinematic Excellence e che sarà accompagnato dalla sua cosceneggiatrice – terrà una masterclass dopo la proiezione di un altro potente film da lui diretto, Lettere da Berlino, interpretato dal premio Oscar Emma Thompson e da Brendan Gleeson e Daniel Brühl. Il 22 toccherà a due mostri sacri del cinema britannico, vincitori ciascuno di due Premi Oscar – Michael Caine e la grande attrice Glenda Jackson recentemente scomparsa -, far rivivere sullo schermo l’appassionante vicenda narrata in The Great Escaper di Oliver Parker (Lucky Red). Gran finale in musica, il 23, con l’intrigante opera prima di una figlia d’arte, Margherita Vicario (nipote dell’attrice Rossana Podestà e del regista Marco Vicario), autrice di un film di sorprendente maturità registica, Gloria!, con Galatea Bellugi, Carlotta Gamba, Elio e Paolo Rossi, secondo film italiano prescelto in concorso dalla Berlinale (Tempesta/Rai Cinema/01 Distribution).

Panorama internazionale

La giuria composta dai critici Maurizio Porro (presidente), Fabio Ferzetti e Federico Pontiggia, dalla produttrice Elisabetta Olmi e dall’attrice Iris Peynado attribuirà tre riconoscimenti al miglior regista, alla migliore attrice e al miglior attore protagonisti prescelti fra i 12 film del “Panorama internazionale”. Il 17 marzo: Je verrai toujours vos visages di Jeanne Herry con Leïla Bekhti, Élodie Bouchez e Miou-Miou (Francia) e Retour en Alexandrie di Tamer Ruggli con Fanny Ardant e Nadine Labaki (Francia/Svizzera/Egitto). Il 18: Gondola di Veit Helmer (Germania/Georgia) e Sous le tapis di Camille Japy con Ariane Ascaride e Bérénice Bejo (Francia). Il 19: Calladita di Miguel Faus presentato da Steven Soderbergh, con Ariadna Gil (Spagna) e The G di Karl R. Hearne con Dale Dickey (Canada). Il 20: Body Odyssey di Grazia Tricarico, penultimo film interpretato da Julian Sands prima della sua tragica scomparsa (Italia/Svizzera) e Natasha’s Dance di Jos Stelling (Paesi Bassi/Germania). Il 21: El salto di Benito Zambrano (Spagna/Francia) e Baltimore di Christine Molloy e Joe Lawlor (Irlanda/Gran Bretagna). Infine il 22: La tartaruga di Fabrizio Nardocci con Nello Mascia, Antonello Fassari e Anna Ferruzzo (Italia) e Stella. Ein leben di Kilian Riedhof (Germania/Austria) con Paula Beer, una delle più popolari giovani attrici tedesche in grande ascesa professionale. Quasi tutti i registi selezionati accompagneranno i loro film al Bif&st.

ItaliaFilmFest/The Best of the Year

Il Teatro Petruzzelli ospiterà anche le proiezioni dei film della sezione ItaliaFilmFest/The Best of the Year vincitori dei riconoscimenti – assegnati dalla giuria dei critici del Bif&st – che verranno conferiti nelle serate di gala. Saranno Sergio Rubini, vincitore del premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista, e Luca Bigazzi, premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia per Felicità di Micaela Ramazzotti ad inaugurare il 16 marzo gli Incontri del mattino al Petruzzelli con pubblico e stampa dopo la proiezione del loro film. Verranno poi presentati, un giorno dopo l’altro, Io capitano di Matteo Garrone, vincitore del premio Mario Monicelli per il miglior regista e del Fellini Award for Cinematic Excellence, che al termine della proiezione di domenica 17 marzo ne discuterà con pubblico e stampa insieme a Andrea Farri, premio Ennio Morricone per le musiche del film. Per  C’è ancora domani di Paola Cortellesi, vincitrice del premio Ettore Scola per la regista rivelazione (da lei graditissimo), interverranno Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa, vincitori del premio Franco Cristaldi per il miglior produttore, e Alberto Moretti, premio Piero Tosi per i costumi. Giorgio Diritti e il suo co-sceneggiatore Fredo Valla, vincitori del premio Furio Scarpelli per la migliore sceneggiatura, interverranno dopo la proiezione di Lubo con la regia di Diritti. Migliori montatori, e dunque Premio Roberto Perpignani, sono Francesca Calvelli e Stefano Mariotti per Rapito di Marco Bellocchio che verrà presentato nel corso del tributo dedicato al grande regista. La migliore attrice non protagonista insignita del premio Alida Valli che interverrà dopo la proiezione di Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti è Barbora Bobulova. E infine i due attori protagonisti: Alba Rohrwacher, premio Anna Magnani per Mi fanno male i capelli di Roberta Torre (22 marzo) e Pierfrancesco Favino, premio Vittorio Gassman per Comandante di Edoardo De Angelis (23) che colloquieranno con pubblico e stampa dopo la proiezione dei loro film.

TEATRO PICCINNI

ItaliaFilmFest/Nuovo cinema italiano

Sono 8 i film in anteprima mondiale (tranne uno in anteprima nazionale), selezionati fra molte decine di film italiani, che saranno valutati da una giuria del pubblico composta da 24 spettatori e presieduta da Donatella Palermo (produttrice fra gli altri di Tano da morire e Le favolose di Roberta Torre, Lettere dal Sahara di Vittorio De Seta, Le ombre rosse di Francesco Maselli, Maraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani, Fuocoammare e Notturno di Gianfranco Rosi, Leonora addio di Paolo Taviani e Didi di Edoardo Winspeare, in lavorazione). Questi i titoli in concorso programmati alle 18.30 con replica il giorno successivo: La seconda vita di Vito Palmieri con Marianna Fontana; Zamora di Neri Marcorè con Alberto Paradossi, Marta Gastini e lo stesso Marcorè; La casa di Ninetta scritto e diretto da Lina Sastri che lo interpreta con Maria Pia Calzone e Angela Pagano; Sottocoperta di Simona Cocozza con Antonio Folletto e Maria Pia Calzone; Gli agnelli possono pascolare in pace di Beppe Cino con Maria Grazia Cucinotta e Massimo Venturiello; Lola Blue di Eleonora Grilli con Cinzia Cordella; Animali randagi di Maria Tilli con Giacomo Ferrara, Andrea Lattanzi, Ivan Franek e Agnese Claisse; e infine Il mio posto è qui di Cristiano Bortone e Daniela Porto con Ludovica Martino e Marco Leonardi.

ItaliaFilmFest/Doc

In questa sezione non competitiva verranno presentati in anteprima assoluta questi 9 documentari: Kalavría di Cristina Mantis; Pretendo l’inferno di Eugenio Ercolani (su Luc Merenda); Flora di Martina De Polo; C’era una volta il Derby Club di Marco Spagnoli; Eleonora Abbagnato. Una stella che danza di Irish Braschi; La canzone di Aida di Giovanni Princigalli, dall’autore dedicato al grande sociologo Franco Cassano; E tu slegalo di Maurizio Sciarra (su Franco Basaglia); Approdi di Lorenzo Scaraggi; Pattini e acciaio di Rossella De Venuto.

Sono previsti anche due cortometraggi: Coupon. Il film della felicità di Agostino Ferrente e Porajmos. In memory of the Roma and Sinti Holocaust di Giovanni Princigalli.

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st curata da Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, moderatore Marco Spagnoli. Il 17 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il giorno successivo sarà impegnato a discutere con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana, di Detriti spaziali.  Stelle e comete è il tema che verrà affrontato il 21 marzo dalla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) a confronto con Valerio Rossi Albertini, senior scientist CNR. Il 22 marzo toccherà all’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo dopo la proiezione del film Galileo di Liliana Cavani. Il giorno successivo (23 marzo) si parlerà dell’affascinante tema La luna con l’astronauta Roberto Vittori e la giornalista scientifica Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA

La storia, la memoria. Tributo a Marco Bellocchio

Sono 16 i film prescelti fra i suoi dal grande regista Marco Bellocchio che verranno presentati, due al giorno, al Teatro Kursaal dal 16 al 23 marzo. Fra un film e l’altro Bellocchio – affiancato dal critico Enrico Magrelli – interverrà per raccontare al pubblico il suo lavoro di sceneggiatore, regista, produttore ripercorrendo i film in programma che sono: I pugni in tasca (1965), La Cina è vicina (1967), Nel nome del padre (1972), Matti da slegare (1975), Il gabbiano (1977), Salto nel vuoto (1980), Enrico IV (1984), Diavolo in corpo (1986), L’ora di religione (2002), Buongiorno notte (2003), Vincere (2009), Sorelle mai (2010), Marx può aspettare (2021), Sangue del mio sangue (2015), Il traditore (2019), Rapito (2023). Ne discuteranno con Bellocchio varie personalità del cinema e della cultura.

EVENTI SPECIALI

Due gli eventi speciali ospitati dal Petruzzelli: in onore dello storico presidente del Bif&st, Ettore Scola, vi sarà la presentazione del documentario di Cinzia Lo Fazio Tutte le cose che restano. Lo Studio E. L. a Cinecittà, dove E. sta per Ettore e L. per il suo storico scenografo Luciano (Ricceri); e il doc Il ritorno di Maciste di Maurizio Sciarra, ex presidente della Fondazione Apulia Film Commission, con Giuseppe Abbagnale e Steve Della Casa.

Tre gli eventi speciali previsti al Piccinni: N.E.E.T. di Andrea Biglione con, fra gli altri, Caterina Murino, Fabrizio Biggio, Pietro de Silva e Mietta sulla reintroduzione proposta dal governo della leva obbligatoria per un milione di giovani under30 che non studiano, non lavorano e non cercano lavoro; Bangarang di Giulio Mastromauro girato fra i bambini di Taranto che ospita dagli anni Sessanta la più grande acciaieria d’Europa che ora rischia la chiusura; e in anteprima mondiale W Wolinski di Mauro Cappelloni, una commedia satirica ma soprattutto un omaggio a George Wolinski, forse il più noto dei disegnatori satirici uccisi nell’attentato compiuto nel 2015 nella redazione parigina di “Charlie Hebdo”.

Un altro evento speciale in anteprima mondiale, programmato al Teatro Kursaal nella serata del 16 marzo, è Stolen Moments di Stefano Landini, una docufiction con Pupi Avati e con veri attori e finte interviste che raccontano Sabino, giovane pugliese amante del jazz che apre a Torino un jazz club, lo Stolen Moments, in un capannone destinato alle famiglie degli emigrati del Sud.

Infine il Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari organizzerà presso l’Auditorium Nino Rota, nella serata del 20 marzo, un concerto gratuito dedicato specificatamente ad una selezione di colonne sonore per il cinema, concerto in cui suoneranno gli studenti del Conservatorio. Questo evento si svolgerà in collaborazione con il Comune di Bari che con l’assessora alla Cultura Ines Pierucci sta lavorando all’organizzazione del grande evento Fuori Bif&st diffuso in tutta la città, il cui programma sarà presentato appena pronto nei dettagli e nelle tematiche affrontate.

TEATRO MARGHERITA

Il celebre teatro che si erge sulle palafitte in mare ospiterà come sempre le conferenze stampa relative a tutti i film in programma che si terranno ogni giorno dalle 13 in avanti.

Sarà anche la sede per la tradizionale presentazione dei libri dedicati al cinema con la presenza degli autori.

Il Teatro Margherita ospiterà inoltre il laboratorio a numero chiuso dedicato quest’anno alla scrittura per il cinema condotto dalla sceneggiatrice Silvia Napolitano, docente presso la Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Il programma del Bif&st 2024 è stato predisposto e realizzato da Felice Laudadio, Enrico Magrelli, Giuliana La Volpe, Patrizia Prosperi, Orsetta Gregoretti, Silvia Mattoni, Marco Spagnoli, David Grieco, Maurizio Di Rienzo, Francesca Turrisi da Roma. E da Angelo Ceglie, Angela Bianca Saponari e Alessandra Rizzi da Bari.

Aggiornamento programma 11 Marzo 2024

Il programma generale è stato annunciato nella conferenza stampa svoltasi il 3 febbraio scorso al Teatro Piccinni di Bari ed è pubblicato sul dominio www.bifest.it al quale si rimanda. In questa sede si forniscono integrazioni e informazioni supplementari.

Il Bif&st 2024 è dedicato a due grandi registi recentemente scomparsi: Giuliano Montaldo e Paolo Taviani, grandi amici e frequenti ospiti del festival di Bari.

Il numero dei partner e degli sponsor si è quest’anno accresciuto, con maggiori apporti al budget del Bif&st. Main sponsor è Intesa Sanpaolo. Gli altri sponsor: Confindustria e Ance Bari e Bat, Club imprese per la cultura, Gruppo Marino, Aeroporti di Puglia, Monile-MarioMossa Gioielliere, LikeApulia, Pantaleo Agricoltura.

Main Media partner è Rai. Media partner: Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, L’Edicola, TeleNorba, Cinecittà News, Feltrinelli, cinematografo.it

Il Bif&st 2024 si avvale inoltre, per il grande tributo dedicato a Marco Bellocchio con i 17 film da lui diretti, dell’amichevole e determinante collaborazione della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, della Cineteca di Bologna e di Cinecittà. Collaborano inoltre al festival l’Università degli Studi e il Politecnico di Bari.

TEATRO PETRUZZELLI

Anteprime internazionali

Ai sette film della sezione non competitiva “Anteprime internazionali”, già annunciati e tutti in anteprima italiana assoluta, si è aggiunto un evento davvero speciale: l’anteprima, venerdì 22 marzo alle 21:00, di un grande classico che dall’8 aprile, per iniziativa di Lucky Red, tornerà in sala a 40 anni dalla sua prima uscita: Scarface di Brian De Palma con Al Pacino, Michelle Pfeiffer, Steven Bauer e F. Murray Abraham, sceneggiato da Oliver Stone, con le musiche di Giorgio Moroder (durata: 170 minuti).

Nelle serate al Teatro Petruzzelli verranno conferiti i tradizionali “Federico Fellini Award for Cinematic Excellence” al regista Matteo Garrone (17 marzo) e al regista e attore Vincent Perez che il 20 marzo al mattino terrà una masterclass dopo la proiezione di un altro potente film da lui diretto, Lettere da Berlino, interpretato dal premio Oscar Emma Thompson e da Brendan Gleeson e Daniel Brühl.

Agli appuntamenti già noti, in programma al mattino al Petruzzelli, si aggiungono altri eventi secondo questo calendario:
* 16 marzo, ore 16. Per il nostro tributo a Ettore Scola vi sarà la proiezione di Tutte le cose che restano. Lo Studio E. L. a Cinecittà di Cinzia Lo Fazio.
* 16 marzo, ore 18. proiezione del film di Nanni Loy Le quattro giornate di Napoli nell’ambito del tributo dedicato ai 120 anni di attività della più antica casa di produzione cinematografica, la Titanus, che offre anche l’occasione per ricordare i 30 anni dalla scomparsa di uno dei più grandi attori della storia del cinema, Gian Maria Volonté, protagonista del film di Loy.
* 19 marzo: Quale tributo del Bif&st a Paolo Taviani, scomparso il 29 febbraio scorso, presenteremo alle 9:30 l’edizione restaurata di La notte di San Lorenzo diretto da Paolo e Vittorio Taviani – film pluripremiato con il Premio speciale della giuria al festival di Cannes 1982, vari David di Donatello e Nastri d’argento – al termine del quale vi sarà un incontro con David Grieco, Felice Laudadio, Enrico Magrelli, Donatella Palermo e Lina Nerli Taviani, vedova di Paolo. Il restauro, curato dalla Cineteca Nazionale del CSC e da Istituto Luce Cinecittà, vinse il premio Venezia Classici alla Mostra del cinema di Venezia del 2018.
* 22 marzo: proiezione in anteprima mondiale del documentario Mostruosamente Villaggio di Valeria Parisi sul grande attore e popolare scrittore cui farà seguito un incontro con Neri Parenti, Valeria Parisi, Ricky Tognazzi e Elisabetta Villaggio, figlia di Paolo.
* 23 marzo: nell’ambito del tributo dedicato a Marco Bellocchio verrà presentato alle 9:00 il suo film Vincere con successivo incontro del regista con lo storico Luciano Canfora.

TEATRO PICCINNI

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Ai nomi già annunciati, si sono aggiunte altre personalità.

Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, e di Luca Del Monte dell’Agenzia spaziale europea. Il 19 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del

CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il 20 marzo sarà impegnato a discutere di Detriti spaziali con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana. Il 21 marzo toccherà alla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) e a Valerio Rossi Albertini, senior scientist del CNR, affrontare il tema Stelle e comete mentre il 22 sarà la volta dell’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo. È La luna il tema che verrà affrontato il giorno successivo (23 marzo) dall’astronauta generale Roberto Vittori insieme alla giornalista Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA. Ogni incontro sarà arricchito dalla proiezione di film e di documentati, due dei quali diretti da Marco Spagnoli, collegati ai temi affrontati.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA

La storia, la memoria. Tributo a Marco Bellocchio

Sono 17 i film prescelti fra i suoi dal grande regista Marco Bellocchio che verranno presentati, due al giorno, al Teatro Kursaal dal 16 al 23 marzo nel primo e secondo pomeriggio, e il 23 anche al mattino al Petruzzelli. Ai 16 film già annunciati si aggiunge Marcia trionfale.

Ne discuteranno con Bellocchio varie personalità del cinema e della cultura, fra le quali Enzo Augusto, Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Nicola Piovani, Annelore Homberg, Jean Gili, Anton Giulio Mancino, Alberto Crespi, Michele Placido, Luigi Cancrini e Davide Milani, moderatore Enrico Magrelli.

Il grande storico Luciano Canfora dialogherà con Marco Bellocchio nella mattinata di sabato 23 marzo al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione alle 9 del film Vincere (2009).

TEATRO MARGHERITA

Il celebre teatro che si erge sulle palafitte in mare ospiterà come sempre le conferenze stampa relative a tutti i film in programma che si terranno ogni giorno dalle 13 in avanti.

Sarà anche la sede per la tradizionale presentazione dei libri dedicati al cinema con la presenza degli autori. Queste le presentazioni in programma per la sezione Cinema&Libri coordinata da Angela Bianca Saponari:
* 16 marzo – GATO BARBIERI di Andrea Polinelli, con il musicologo Lorenzo Mattei (ArtDigiland)
* 17 – LA STORIA E LE STORIE. IL CINEMA (E NON SOLO) DI PUPI AVATI di Giancarlo Zappoli e Claudia Bersani (Book Time 2023)
* 18 – PER CHI SUONA LA CULTURA. Avventure tragicomiche di un organizzatore di Felice Laudadio, con Simone Casavecchia, Jean Gili, Giancarlo Zappoli (Edizioni Sabinae)
* 19 – MEMORIE A BRANDELLI di Evelina Nazzari, con Simone Casavecchia e Evelina Nazzari (Edizioni Sabinae)
* 20 – PER I SOLDI O PER LA GLORIA. Storie e leggende dei produttori italiani di Domenico Monetti e Luca Pallanch, con Alberto Crespi, Domenico Monetti, Luca Pallanch(Minimum Fax-CSC)
* 21 – MIO AMATO BELZEBU’. L’amara Dolce vita con Monicelli e compagnia di Chiara Rapaccini, con Chiara Rapaccini e Salvatore Rossi (Giunti Editore)
* 22 – L’AVVENTUROSA STORIA DE “LA SCOGLIERA DEI DESIDERI” FRA CRONACA, DOCUMENTI, LEGGENDE E CRITICA di Sergio Naitza, con Sergio Naitza (Edizioni Filmpraxis).

EVENTI COLLATERALI

Sono in programma anche due iniziative collaterali promosse insieme al Bif&st 2024:
* Il 20 marzo a ingresso libero, alle ore 20, all’Auditorium Nino Rota si terrà un concerto dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Niccolò Piccinni con il seguente programma: Youmans – Shostakovich: Tahiti-Trot (Tea for Two) op. 16 (1928) – Nino Rota: Il Gattopardo Suite sinfonica (dalle musiche per il film di Luchino Visconti) – Dmitri Shostakovich: Suite for jazz Orchestra n. 2 (Suite for Variety Orchestra, 1950). Questa affascinante suite in otto movimenti per orchestra completa è stata compilata da sconosciuti colleghi di Shostakovich – forse negli anni Cinquanta – a partire dalle sue partiture cinematografiche e teatrali. Per alcuni anni è stata erroneamente identificata come Jazz Suite No.2 ed è stata registrata con questo titolo errato ed eseguita molte volte. Un valzer di questa suite è stato utilizzato nella colonna sonora dell’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut.
* Il 21 marzo alle 17:00 presso la PoliLibrary – Politecnico di Bari, Campus Orabona, in occasione di un incontro a ingresso libero il regista Volker Schlöndorff, presidente del Bif&st, autore del documentario The Forest Maker (2022), e l’astrofisico Gianluca Masi incontreranno studenti, docenti, personale tecnico amministrativo e bibliotecario e la cittadinanza per una conversazione sul tema “Cinema&Scienza”, con particolare attenzione alle esperienze di lotta alla desertificazione in Africa e alla nuova corsa allo Spazio.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEI FILM

I biglietti del Bif&st saranno in vendita dal 12 marzo
Ecco tutte le modalità di accesso alle proiezioni e agli incontri

TEATRO PETRUZZELLI
Anteprime internazionali e Special Event del 21 marzo
Biglietto: € 12,00
Panorama internazionale Biglietto: € 3,00
I biglietti verranno messi in vendita dalle ore 11:00 di martedì 12 marzo sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro
Petruzzelli
Orari di apertura del botteghino del Teatro Petruzzelli durante il Bif&st:
martedì-sabato: 11:00-21:00; domenica e lunedì: 15:00-21:00

Film Incontri con – Tributi – Eventi speciali
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO PICCINNI
ItaliaFilmFest/Nuovo Cinema Italiano
Biglietto: € 3,00
I biglietti verranno messi in vendita dalle ore 11:00 di martedì 12 marzo sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni
Orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni durante il Bif&st:
10:00-13:00, 15:00-19:00

Le altre proiezioni – Eventi speciali, Cinema&Scienza, ItaliaFilmFest/documentari – sono a ingresso libero senza prenotazione e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA
Tributo a Marco Bellocchio – ItaliaFilmFest/Documentari
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO MARGHERITA
Incontri con gli autori – Cinema&libri – conferenze stampa
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili
Laboratorio – ingresso riservato ai soli partecipanti selezionati

Informazioni utili

Condividi