Tutorial: Come mangiare correttamente un panzerotto

1 – Il panzerotto fritto deve essere mantenuto con entrambe le mani, una sotto e l’altra un pò più sopra.
2 – Dopo il primo morso bisogna soffiare dentro il panzerotto per farlo “svaporare”, la vostra lingua vi ringrazierà se raffredderete un pò la temperatura della mozzarella incandescente. (Chi porta gli occhiali faccia attenzione a questa operazione perché si appannano).
3 – La consumazione del panzerotto barese richiede una posizione precisa; va mangiato in piedi con gambe divaricate e posizione del busto leggermente piegata in avanti di circa 30° gradi. Questo punto è molto importante perché vi evita sia di ustionarvi sia di sporcarvi qualora la “lava” dovesse colare durante l’addentamento o da qualche apertura laterale o sottostante.
4 – Dopo aver mangiato circa 1/3 di panzerotto, portarlo vicino la bocca, come se fosse un bicchiere, per bere un pò di salsa rovente, così eviterete di sbrodolarvela addosso. (Mamme e mogli ve ne saranno particolarmente grate per avergli evitato di lavare i vestiti).
5 – Il momento più delicato è quando arrivate a metà panzerotto; se avete seguito correttamente l’operazione indicata nel punto 2 non avrete problemi, caso contrario addenterete la mozzarella incandescente e in quel caso è preferibile masticare a bocca aperta per permettere circolazione d’aria nelle vostre fauci infuocate.
6 – Arrivati quasi alla fine, col “culo” del panzerotto, fare la scarpetta con la mozzarella che è caduta nella carta con cui lo tenevate in mano.
7 – Innaffiate il panzerotto ingurgitato con abbondante birra ghiacciata. (Ricordatevi di berla alla bottiglia e rigorosamente con il dito mignolo alzato).

Instructions to properly eat a panzerotto barese

Condividi